Dietro le quinte di “Calamite”: Federica Pento racconta la magia del suo nuovo singolo

Artista poliedrica, interprete e cantautrice. Federica Pento si appresta a varcare una nuova soglia musicale lanciando a breve il suo nuovo brano “Calamite”. La cantante abruzzese ha parlato ai nostri microfoni.

Siamo qui oggi per parlare del tuo prossimo singolo, “Calamite”. Ci racconti un po’ di più su questo brano e cosa possiamo aspettarci?
“Calamite” è davvero speciale per me. È un viaggio emozionale attraverso anima e sentimenti, con una profondità che spero colpirà nel cuore degli ascoltatori. Ho lavorato duramente per assicurarmi che questa produzione sia davvero indimenticabile, e non vedo l’ora di condividerla con il pubblico.

È interessante sentire che il brano sarà lanciato non solo in Italia, ma anche in altri paesi del mondo. Come ti senti riguardo a questa espansione internazionale della tua musica?
Sono entusiasta! La musica ha il potere di superare confini e connetterci a livello globale. Essere in grado di portare la mia musica in altri paesi è un sogno che si avvera, e spero che “Calamite” possa toccare il cuore di persone in tutto il mondo.

Parliamo della collaborazione con Elio Depasquale. Come è nata questa partnership e come ha contribuito alla nascita di “Calamite”?
Elio è un talento straordinario, e lavorare con lui è stato un vero privilegio. La sua esperienza e la sua competenza nel mondo della musica hanno sicuramente aggiunto un tocco speciale a “Calamite”. La sua presenza è stata fondamentale per garantire una qualità musicale eccezionale al brano.

Il videoclip di “Calamite” sembra essere altrettanto coinvolgente quanto il brano stesso. Puoi condividere qualche dettaglio sulla sua creazione e sulla scelta della ballerina Asia Maria Di Pietrantonio come protagonista?
Il videoclip è in fase di ultimazione, e posso solo dire che sarà coinvolgente e suggestivo. La scelta di Asia Maria Di Pietrantonio come protagonista è stata naturale. Lei è una ballerina di straordinario talento con una formazione che abbraccia la danza classica e contemporanea. La sua presenza nel videoclip aggiungerà sicuramente un elemento di grazia e potenza visiva alla storia di “Calamite”.

L’attesa per il lancio è palpabile. Come ti senti riguardo a questo momento e cosa vorresti che il pubblico ricordasse di “Calamite”?
Sono emozionata e nervosa allo stesso tempo. Spero che il pubblico possa sentire l’amore e l’impegno che ho messo in questo brano. Vorrei che “Calamite” lasciasse un’impressione duratura e che la gente si lasciasse trasportare dalla magia della musica e del videoclip.