• vaccini

    Vaccini: Tar Lazio respinge istanza Codacons contro decreto

    Il Presidente della Sezione III Quater del Tar del Lazio ha respinto l’istanza di misure cautelari urgenti, avanzata dall’Associazione Codacons, con riferimento alla previsione dell’adempimento agli obblighi vaccinali come requisito di accesso ai servizi educativi per l’infanzia ed alle scuole dell’infanzia, contenuta nel decreto-legge sui Vaccini. La circolare del primo settembre del Ministero della salute […]

Play Pause
phoca_thumb_l_34 - adriano palozzi

CAPODARCO, PALOZZI(FI): “OBIETTIVO PRIMARIO TUTELA LAVORATORI”

“Per il prossimo 29 ottobre è fissata la convocazione dell’assemblea dei soci della Cooperativa Capodarco che, tra i punti all’ordine del giorno, saranno chiamati a rinnovare il consiglio di amministrazione. A prescindere dalle liste che si presenteranno e che saranno elette, l’auspicio più grande è che la nuova governance saprà lavorare a stretto contatto con la pubbliche istituzioni, con l’obiettivo primario e fondamentale della tutela dei lavoratori della Cooperativa Capodarco”. Così, in una nota, il consigliere regionale FI, Adriano Palozzi

 

ciampino

“DIRIGENTI INADEMPIENTI NEI CONFRONTI DEI LAVORATORI E DEL REGOLAMENTO COMUNALE”

“Nel Comune di Ciampino la dirigenza del III settore non osserva le prescrizioni del regolamento comunale ICI e i lavoratori dell’Ufficio Tributi non ricevono da tre anni i compensi dello stipendio dovuti per le attività progettuali svolte per l’amministrazione comunale.

Con un comportamento inqualificabile la dirigenza del III settore continua ancora a rimandare la redazione degli atti di liquidazione per i compensi dovuti ai lavoratori, che il regolamento comunale impone di attuare entro il termine massimo di sei mesi. Dopo mesi e mesi invece la dirigenza continua ancora a schermirsi miseramente con una incompletezza di dati che è ormai è improponibile.

Contro questa situazione ormai insostenibile, anziché imporre alla dirigenza del III settore di assumere un comportamento corretto, osservando come deve, norme e regolamenti e soprattutto rispettando i diritti dei lavoratori, il sindaco e l’assessore al personale hanno finora ignorato completamente questa vicenda rimanendo del tutto latitanti.

Contro queste inadempienze e mancanza l’USB chiede l’intervento del Sindaco

L’USB chiede che siano erogati immediatamente i giusti compensi ai lavoratori e siano riconosciuti i loro diritti.

L’USB chiede che siano rispettate le norme e le leggi e finiscano i soprusi e le angherie contro i lavoratori”.

Ciampino, 18 ottobre 2017

roma-multiservizi-giunta-raggi

MULTISERVIZI, “DICHIARAZIONI BINA SMENTISCONO CAMPIDOGLIO”

“Il Dg Ama Bina non esclude al 100% i licenziamenti all’interno della Multiservizi, pur considerandola una ipotesi molto remota. Visto che con i grillini al governo di Roma tutto è possibile, non possiamo non essere allarmati di fronte alle parole del direttore generale di Ama: dichiarazioni che purtroppo non fanno che evidenziare ancora una volta l’incerto futuro che attende centinaia di dipendenti. Sollecitiamo dunque l’inefficiente sindaca Raggi a uscire dal silenzio istituzionale affinché chiarisca definitivamente la delicata vicenda occupazionale, legata alla Multiservizi”. Così, in una nota, l’esponente di Forza Italia, Michel Maritato.

sanità

Assotutela: “A Ladispoli ambulanza del 118 a mezzo servizio”

“Ormai è chiaro a tutti che la sanità di Zingaretti guarda molto più alla quadratura dei conti che alla salute delle persone. Sospendere però il servizio notturno di ambulanza, in un’area densamente popolata e priva di servizi è qualcosa di più grave di una riorganizzazione o una oculata gestione delle spese”. Lo dichiara il presidente di AssoTutela Michel Emi Maritato che aggiunge: “Mentre Zingaretti va diffondendo ai quattro venti presunti risultati positivi sulla sanità, ricavati da fantasiosi indici, i cittadini si scontrano ogni giorno con mille difficoltà. A Ladispoli e dintorni, in un territorio densamente popolato da ottantamila anime e privo di ogni servizio sanitario, guai ad ammalarsi dopo le 20 e fino al mattino: non c’è soccorso. L’ambulanza di via della luna è stata soppressa nel turno di notte, nonostante i numerosi soccorsi effettuati nel 2017, almeno ottocento. Per non parlare del sovrappopolamento estivo, quando la località si riempie di villeggianti. Niente da fare, alla Regione Lazio non interessano le evidenze statistiche che individuano l’emergenza come servizio strategico. Si agisce provocando una interruzione di pubblico servizio e AssoTutela andrà fino in fondo a questa triste vicenda”, chiosa il presidente.

svezia calcio

PLAYOFF MONDIALI, SORTEGGIO SFORTUNATO PER L’ITALIA/ Vi presentiamo la Svezia, avversario degli azzurri per gli spareggi verso Russia 2018

di Fabio Camillacci

Non poteva andare peggio: l’Italia a Zurigo nell’urna Fifa per gli accoppiamenti dei playoff che valgono il pass per i mondiali di Russia 2018, ha pescato l’avversaria più ostica del lotto. Non è stata fortunata per noi la mano della leggenda spagnola Fernando Hierro: ex leader del Real Madrid e della “Roja”. La Svezia, anche storicamente parlando, è sempre stata una nazionale scomoda per gli azzurri. Diciamo che in generale il calcio scandinavo è stato spesso indigesto per gli azzurri. Curiosità: la Svezia non partecipa a un campionato del mondo da Germania 2006. L’andata si giocherà a Stoccolma il 10 novembre alle 20.45. Ritorno tre giorni dopo, al Meazza. Gli altri accoppiamenti sono: Irlanda del Nord-Svizzera, Croazia-Grecia (per entrambe, andata 9/11, ritorno 12/11) e Danimarca-Repubblica di Irlanda (andata 11/11, ritorno 14/11). Continue reading…

nuovo consiglio geologi

I Geologi del Lazio aderiscono all’iniziativa “La Terra vista da un professionista: a scuola con il geologo”

Anche l’Ordine dei Geologi del Lazio ha aderito all’iniziativa “La Terra vista da un professionista: a scuola con il geologo”, organizzata dal Consiglio Nazionale dei Geologi, in sinergia con gli Ordini dei Geologi di 17 Regioni italiane, nell’ambito della quinta edizione della “Settimana del Pianeta Terra”. Un evento molto atteso dalla comunità studentesca, che si svolgerà nella giornata di venerdì 20 ottobre in diverse scuole secondarie di primo e secondo grado di tutto il territorio regionale e nazionale: “Si tratta di una campagna formativa e di sensibilizzazione assolutamente fondamentale – rileva il presidente dell’Ordine del Lazio, Roberto Troncarelli -. La conoscenza dei fenomeni naturali che avvengono sul nostro territorio, infatti, rende una comunità maggiormente in grado di proteggersi dai rischi a questi connessi”. E non è un caso che si sia deciso di puntare prima di tutto sui giovani, “i cittadini del domani”, come li definiscono i geologi.

La mattinata di divulgazione scientifica è finalizzata alla promozione di un’adeguata cultura geologica, quale perno fondamentale per la tutela del territorio e dell’ambiente. “I nostri geologi saranno a disposizione in numerose scuole del Lazio al fine di sensibilizzare gli studenti verso le problematiche connesse alla conoscenza dei georischi, alla corretta gestione del territorio, ma anche allo sfruttamento delle risorse”, afferma il vicepresidente dei Geologi del Lazio, Tiziana Guida. Quattro ore di attività, focalizzate sullo studio delle tematiche connesse ai rischi naturali, con particolare attenzione al concetto di prevenzione come difesa primaria del territorio: “Un principio a noi molto caro, che tentiamo ormai da tempo di insegnare alla comunità scolastica della nostra Regione – spiega Marina Fabbri, coordinatore della commissione di Protezione Civile dell’Ordine dei Geologi del Lazio -, tramite il progetto “I segreti della Terra raccontati dai geologi”, fortemente voluto da questo Ordine e che negli anni ha fatto tappa in molte scuole del territorio regionale”.

Le scuole partecipanti all’iniziativa “La Terra vista da un professionista: a scuola con il geologo” per il Lazio sono:

Per Frosinone l’Istituto Comprensivo Frosinone 3

Per Latina l’Istituto Comprensivo Don Milani

Per Rieti il Liceo Classico M. Terenzio Varrone

Per Roma l’IIS Via dei Papareschi , l’IISS J. Von Neumann, il Liceo Scientifico Gullace Talotta e il Liceo Classico Statale Sperimentale Bertrand Russel che, con alcune classi, parteciperanno all’evento organizzato presso il Parco Regionale dell’Appia Antica a Roma.

 

cup

CUP, MARITATO(FI): “SINDACATI E REGIONE COMPLICI DEL FALLIMENTO”

“Ancora inefficienze e mancanza di coraggio da parte del presidente Nicola Zingaretti in merito alla delicata situazione dei Cup e dei servizi amministrativi nelle Asl esternalizzati dalla Regione Lazio. Continuano infatti i silenzi e il muro di gomma dell’amministrazione regionale, che tempo fa aveva deciso in maniera improvvisa per la revoca della vecchia gara Cup e, a seguire, alla predisposizione di un nuovo bando. Una azione che ho sempre contrastato perché a mio giudizio non dà le giuste tutele occupazionali ed economiche ai lavoratori. A differenza dei “grandi” sindacati che oggi scendono in piazza, sbandierando la difesa dei diritti dei dipendenti ma non hanno mai fatto concretamente nulla per contrastare l’operato della Regione Lazio”. Così, in una nota, l’esponente FI Michel Maritato.

Foto_liveBN

Marco Rò: solitudini di un viaggio pop

Il nuovo disco di Marco Rò si intitola “A un passo da qui”. In rete anche il video di “Dune”, colonna sonora del cortometraggio “Matrimonio Siriano”

Continue reading…

gatta

COMUNE, MARITATO(FI): “ASSESSORE GATTA DILETTANTE ALLO SBARAGLIO”

“Come sapete, da qualche tempo Margherita Gatta è assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Roma: forse una delle peggiori scelte politiche della sindaca Raggi. Sia da un punto di vista formale che sostanziale. Partendo dal presupposto che sinora la delegata grillina non ha elaborato nessuna politica degna di nota nel delicato comparto delle infrastrutture capitoline, in primis la questione buche che anzi continuano a dominare gli asfalti cittadini, la sua figura professionale assume i contorni della impresentabile di fronte a un incarico assessorile cosi difficile. Sul tema, impossibile dimenticare le gaffe della Gatta su facebook: dall’elogio delle cure alternative alle parole contro i vaccini, fino alle invettive scomposte contro Renzi e le banche. E oltre il virtuale, c’è poi il reale a testimoniare la fiducia zero dei romani per l’attuale assessora: nelle precedenti elezioni municipali e alle Comunarie M5S, infatti, la Gatta ha racimolato solo qualche manciata di preferenze. Insomma, la Gatta è una dilettante allo sbaraglio”. Così, in una nota, l’esponente di Forza Italia, Michel Emi Maritato.

immobile e icardi

PANE E PALLONE/ Campionato equilibrato: guida sempre il Napoli, tallonato dall’Inter che con Icardi vince il derby. Immobile trascina la Lazio: Juventus battuta e agganciata

di Fabio Camillacci

Napoli al comando e in fuga con 24 punti, Inter seconda a 22 (e nella prossima giornata c’è Napoli-Inter), Lazio e Juventus terze con 19, Roma a quota 15 con una partita in meno (i giallorossi devono recuperare la sfida di Genova con la Samp). Avreste immaginato una simile alta-classifica di Serie A dopo 8 gare? In pochi, pochissimi, avrebbero pronosticato una simile graduatoria; anche se non siamo nemmeno a un quarto del campionato, questa situazione dice già molto. Dice che il Napoli di Sarri, corsaro per 1-0 in casa Roma, è più maturo, sa essere anche pratico e può puntare decisamente allo scudetto, come scriviamo da inizio stagione: ottovolante azzurro, 8° vittoria di fila. Dice che l’Inter di Spalletti, 3-2 al Milan nel derby (tripletta di Icardi), non avendo l’impegno delle Coppe europee e avendo per ora dalla sua tanta fortuna, può essere grande protagonista fino al termine. Dice che la Lazio di Simone Inzaghi è sempre più una splendida realtà guidata dal re dei bomber: Ciro Immobile è capocannoniere con 11 reti. Dice che la Juventus, pur restando la squadra più forte del torneo come organico, non è più lo schiacciasassi che ha dominato nelle ultime 6 stagioni. E dice che la Roma di Di Francesco, falcidiata dagli infortuni e sfortunata, rimane un cantiere aperto. In sintesi, è un campionato molto più bello ed equilibrato rispetto agli ultimi 6. Ma è presto per i verdetti, la strada è ancora lunga visto che ci sono altre 30 partite da giocare. Continue reading…

Festival delle NarrAzioni 2017

Al via, martedì 17 ottobre, il Festival delle NarrAzioni di Sulmona

Seconda edizione di una delle più attese manifestazioni letterarie abruzzesi. Continue reading…

ASSOTUTELA

Assotutela: “Asl Frosinone: l’assistenza ai detenuti affidata a esterni”

“Sono tante, forse troppe le libertà che si prende il commissario straordinario dell’Asl di Frosinone Luigi Macchitella. Tutt’altro che l’ordinaria amministrazione che gli competerebbe e un palese esempio è l’affidamento per due anni delle cure ai detenuti degli istituti di pena della provicia a una cooperativa esterna all’azienda, alla modica spesa di 1 milione e 200mila euro”. Lo dichiara il presiente di AssoTutela Michel Emi Maritato che spiega: “con la determina 6927 del 31 agosto 2017, il commissario ha ignorato tutte le opzioni possibili procedendo per una strada che si dimostra improponibile, irrazionale, devastante per le casse della sanità regionale indebitata. Si sarebbe potuto ovviare con l’assunzione di 20 infermieri, con regolare contratto e inseriti nei ruoli sanitari. Invece si continua con il solito discutibile andazzo che nulla porta di buono, sia in termini di qualità che sul piano economico. Facendo proprio i conti della spesa: il costo medio di un infermiere assunto è pari a 40mila euro, moltiplicato 20 il conto è presto fatto: 800mila euro annui contro il 1.200.000 dell’appalto di Macchitella, ovvero un risparmio di 400mila euro l’anno. Nella sanità a brandelli del Lazio non è poco ma nessuno obietta, nessuno parla e lo sperpero dei soldi dei cittadini va avanti senza soste”, chiosa Maritato.

inps2

Cumulo dei periodi assicurativi grazie alla circolare n 60 arrivano i primi chiarimenti

Con circolare numero 60 del 16 marzo 2017

(https://www.inps.it/bussola/VisualizzaDoc.aspx?sVirtualURL=/Circolari/Circolare%20numero%2060%20del%2016-03-2017.htm&iIDDalPortale=&iIDLink=-1 )

l’Inps ha diffuso le prime istruzioni per la gestione del cumulo dei periodi assicurativi non coincidenti per coloro che sono stati iscritti nel corso della loro carriera professionale a più di una forma di assicurazione obbligatoria IVS, alla gestione separata o alle forme sostitutive della stessa, introdotta dalla legge 11 dicembre 2016, n. 232.

Emanata dopo aver ottenuto il parere del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali la circolare fornisce, , i chiarimenti applicativi per beneficiare del nuovo canale di pensionamento in vigore dal 1° gennaio e denominato “pensione in cumulo”.

1 Chi può chiedere il cumulo?

La circolare, chiarisce che di esso potranno beneficiare anche coloro che sono già in possesso dei requisiti necessari per godere di pensione in una delle gestioni interessate o per conseguire la pensione anticipata, così come i superstiti di un lavoratore per ottenere una pensione indiretta, anche se godono già del diritto a una pensione autonoma

Ma non solo: se in Italia è stata maturata la contribuzione minima richiesta per la totalizzazione internazionale, il cumulo si estende anche ai contributi versati all’estero. Ciò, tuttavia, pur sempre nei limiti previsti tanto dai regolamenti europei quanto dalle convenzioni eventualmente stipulate dall’Italia con i paesi esterni all’Unione Europea.

CASSE PREVIDENZIALI IN ATTESA……STOP PER ORA ANCORA AD AVVOCATI ED ALTRI LIBERI PROFESSIONISTI…..

Gli avvocati, così come molti altri professionisti, dovranno però attendere ancora, visto che le istruzioni applicative per il cumulo dei periodo assicurativi non coincidenti maturati anche presso le Casse professionali non rientrano nelle questioni toccate dalla circolare del 16 marzo.

Infatti, i rallentamenti che si sono avuti sino ad ora nell’emanazione delle istruzioni sono derivati proprio da problematiche sollevate dalle Casse professionali, per i cui bilanci la valorizzazione dei versamenti effettuati durante carriere professionali interrotte e non produttive di pensione rappresenta un onere pesante. Peraltro, tali enti previdenziali si sono posti l’obiettivo di evitare il più possibile disparità di trattamento, cercando di coordinare la gestione della novità previdenziale con conseguente allungamento dei tempi. Così, per ora, sono rimasti fuori.

EMANUELA MARIA MARITATO

18/5/06 genova. presentato in anteprima la mostra "cristoforo colombo 500 anni fa... in mediterraneo" viaggi pe rmare e commercio ai tempi della scoperta 20 maggio/15 ottobre 2006. Cristoforo colombo nel dipinto del ghirlandaio
foto muma/zennaro/ansa

SCIENZA; CAMPAGNE LIBERALI: DEMONIZZAZIONE COLOMBO E’ POSIZIONE CONTRO L’IDEA DI SVILUPPO

Nel giorno dell’anniversario che celebra l’approdo di Cristoforo Colombo sulle coste caraibiche, le polemiche oltreoceano gettano ombra sul valore immenso della scoperta.
“Gli esploratori come Colombo iniziarono a seguire il metodo sperimentale, anticipando le mosse della scienza moderna” – afferma l’associazione Campagne Liberali – “ed è anche grazie alle scoperte come quella dell’America che la superstizione e la stregoneria sono state superate, accelerando lo sviluppo tecnologico e la comprensione scientifica del mondo”.
“Certamente Colombo era un esploratore e un colonizzatore, ma le proteste che hanno avuto luogo in questi giorni sono incomprensibili” – continua la nota di Campagne Liberali. “Sarebbe stato bello non aver dovuto studiare sui libri di scuola le nefandezze compiute a danno delle popolazioni indigene dagli europei, ma ciò non sposta nemmeno di una virgola l’immenso valore scientifico della scoperta. Grazie alla curiosità e all’ingegno di tanti uomini come Cristoforo Colombo, si sono poste le basi dello sviluppo dell’uomo, da un punto di vista economico, sociale e tecnologico. Più semplicemente abbiamo costruito il progresso di oggi”.
“Cristoforo Colombo deve continuare ad essere celebrato senza polemiche strumentali e tendenziose” – conclude Campagne Liberali. “Allo stesso modo dobbiamo continuare a raccontare la Storia, sviscerandone anche gli aspetti più crudi, gli stessi che hanno reso il mondo di oggi meno crudele e più attento al prossimo”.
croce-rossa-300x200

“La Cri di via Ramazzini priva di bagno per disabili”

“Il palazzo, tra Monteverde e la via Portuense, fu realizzato alla fine degli anni Cinquanta e destinato a centro di educazione motoria per assistere disabili anche gravi. Purtroppo, ad oggi, non è stato adeguato e manca di bagni per portatori di handicap proprio dove dovrebbero stare, al piano terra che fra l’altro, è attualmente sede di ambulatori e servizi della Asl Roma 3”. Lo dichiara il presidente di AssoTutela Michel Emi Maritato che spiega: “Da tempo riceviamo numerose segnalazioni da parte di cittadini con difficoltà motorie e dalle loro famiglie. Chiunque si rechi agli ambulatori della Asl, al Cup, ai vari servizi ospitati – a pagamento – nello stabile di via Ramazzini 31, se non è normodotato non può andare in bagno se non prendendo l’ascensore e arrivando al 7° piano: un assurdo. Come mai lo stabile non è stato adeguato? Dal 2012 la Croce rossa provinciale è stata privatizzata, trasformandosi da ente pubblico in Associazione volontaria privata per il soccorso e l’assistenza. Da allora nulla è più uguale a prima e i cittadini incontrano mille difficoltà per accedere ai servizi. Questo ultimo episodio, legato a difficoltà per persone disabili è forse il più grave di tutti perché esistono precise norme per adeguare le strutture ma, evidentemente, i vari commissari della Cri che si sono succeduti forse avevano altro a cui pensare”, chiosa Maritato.