Play Pause
phoca_thumb_l_34 - adriano palozzi

AMMINISTRATIVE, PALOZZI(FI): “SIA INIZIO DELLA RINASCITA DEL CENTRODESTRA”

“Il secondo turno delle elezioni amministrative ha dimostrato in maniera chiara e netta che il centrodestra, se unito, può vincere dappertutto e diventare forza di governo, alternativa alla demagogia di grillina e all’incompetenza del centrosinistra. Sono, inoltre, molto soddisfatto del fondamentale contributo di Forza Italia per la conquista di numerosi municipi, sia a livello locale – come in importanti della provincia di Roma – che nazionale: una affermazione politica autorevole, che però non deve esaltarci ma spronarci a lavorare con maggior slancio per un centrodestra realmente forte e radicato sui territori. L’altro dato politico lampante di questi ballottaggi è, altresì, il tonfo del Partito Democratico di Gentiloni, Renzi e Zingaretti a dimostrazione che la politica delle false promesse e degli spot elettorali alla lunga non paga. E anche i cittadini se ne stanno accorgendo”. Così, in una nota, il coordinatore FI Provincia di Roma, Adriano Palozzi

Elezioni-Urne-Voto

AMMINISTRATIVE, ASSOTUTELA: “VERO VINCITORE E’ ASTENSIONISMO”

“Mentre i partiti sono “impegnati” ad analizzare il voto, decantando questo o quel vincitore, c’è un dato politico lampante che esce fuori da questo secondo turno di elezioni amministrative ma che in molti stanno facendo finta di non vedere: il forte astensionismo. Nella giornata di ieri, infatti, nelle città al voto del Lazio si è recato alle urne solamente il 43,5% dei 290.104 aventi diritto al voto, il 15% in meno rispetto al primo turno di comunali. Un dato allarmante e preoccupante, una vera sconfitta per tutti gli uomini e le donne delle istituzioni. È molto grave che oltre la metà della popolazione non sia riuscita a trovare qualche minuto per andare ai seggi, un segno inequivocabile di disillusione e protesta silenziosa, a dimostrazione di quanto le istituzioni siano ormai lontane dalle reali istanze e dai concreti bisogni dei territori. Dunque, congratulazioni e in bocca al lupo ai nuovi sindaci affinché lavorino alacremente per il bene delle comunità locali”. Così, in una nota, il presidente dell’associazione Assotutela, Michel Maritato.

Fabrizio-Santori1

“Una folla di credenti islamici si è riunita a largo Alessandrina Ravizza, di fronte la scuola elementare Oberdan lungo la Circonvallazione Gianicolense, in XII Municipio, destando sorpresa ma soprattutto tanta preoccupazione. Chi c’era racconta di una occupazione che faceva somigliare questa piazza alla Mecca, dove mancava solo il minareto, con gruppi di persone vestiti nel tipico abbigliamento dei paesi islamici, che parlavano arabo ed erano incromprensibili agli altri. Con quello che sembrava l’Imam a invitare i fedeli alla preghiera, ma solo nella loro lingua. Insomma, la brutta sensazione di sentirsi stranieri in casa propria, senza alcun controllo a presidiare questo ‘incontro’ e con la mente che inevitabilmente va ai peggiori episodi terroristici che l’Europa sta vivendo. Quando il Pd guidava lo stesso Municipio, fu autorizzata come associazione culturale  una moschea, un  vero e proprio luogo di preghiera all’interno di uno scantinato all’inizio della Circonvallazione Gianicolense . Oggi con il M5S la storia non cambia ma, se possibile, peggiora. In tutto ciò, sulle vetrine di una storica rosticceria-pizzeria che starebbe cambiando gestione su viale dei Colli Portuensi, nel medesimo territorio, sono apparsi dei cartelli dove si legge ‘prossima apertura centro islamico’ e una scritta in arabo subito sotto. Vogliamo sperare che si tratti di uno scherzo di dubbio gusto, ma l’episodio è sintomatico di come la popolazione ormai sia sull’orlo dell’esasperazione rispetto a una situazione fuori controllo, tra centri immigrati, tendopoli, campi rom e moschee abusive ovunque.

È quanto dichiara Fabrizio Santori, consigliere regionale del Lazio di Fratelli d’Italia

polizia-volanti-notte

FIUMICINO. ESEGUITA DALLA POLIZIA MISURA DI ALLONTANAMENTO DALLA CASA FAMILIARE

Maltrattamenti in famiglia e lesioni personali aggravate,  questi i reati contestati ad un romeno di 64 anni. Vittima, la compagna. Gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato di Fiumicino si sono presentati a casa dell’uomo, notificandogli il provvedimento emesso dal Tribunale di Civitavecchia.

Oltre al carattere irascibile dell’uomo, ad aggravare la situazione potrebbe aver contribuito la massiccia assunzione di alcolici.

Tutto ciò ha determinato oltre quattro anni  di ripetute  aggressioni fisiche e verbali, spesso in presenza delle figlie minori, insulti, sputi e percosse da far finire la donna in ospedale.

Una convivenza “malata”, che ha portato  la vittima a fuggire da casa.

Diversi gli interventi presso l’abitazione da parte delle Forze dell’Ordine – in una circostanza l’uomo, ubriaco, ha spintonato i poliziotti che stavano cercando di riportare la calma.

Ora il 64enne, secondo le disposizioni del Tribunale, non potrà più rientrare se non autorizzato e  non potrà avvicinare né la compagna né i figli.

polizia

ROMA. CHIEDE DEL DANARO AD UN CONOSCENTE E, AL SUO RIFIUTO, LO FERISCE

E’ accaduto nella notte a Trastevere. Un extracomunitario ha avvicinato un 30enne, da lui conosciuto, chiedendogli del danaro e, al suo rifiuto, lo ha colpito al volto con una bottiglia. Poi, una volta a terra, si è impossessato del suo cagnolino. Il ferito, che ha riportato la frattura delle ossa nasali, dopo essere ricorso alle cure dei sanitari, si è recato presso il Commissariato Viminale, denunciando l’accaduto.

Gli agenti del Commissariato si sono subito attivati riuscendo, dopo una battuta effettuata ad ampio raggio, ad individuare nelle adiacenze della tangenziale E.F.A., libico di 31 anni, con numerosi precedenti di polizia.

Dopo aver rintracciato alcuni testimoni che hanno confermato l’accaduto e dopo il riconoscimento fotografico effettuato dalla vittima, per il 31enne è scattato il fermo per rispondere di rapina.

Il cane, del quale l’extracomunitario era in possesso al momento del fermo, è stato restituito al proprietario

Michel Emi Maritato-2

CENTRO PARAPLEGICI: ASCENSORI IN TILT MALATI BLOCCATI

“Ė la commedia dell’assurdo. Nell’ospedale per mielolesi di Ostia, lo storico Cpo, centro paraplegici, dove i pazienti sono completamente bloccati e costretti in carrozzina, quando non addirittura in barella, la mobilità è impedita da un ascensore guasto dal 13 giugno per il quale tarda la riparazione”. Lo dichiara il presidente di AssoTutela Michel Emi Maritato che chiarisce: “Di tre ascensori presenti nessuno è utilizzabile dai malati con le patologie più gravi. In un primo elevatore si trasporta soltanto il cosiddetto ‘sporco’ e quindi è inibito, l’altro è progettato in modo da impedire l’accesso di alcuni tipi di ausili mentre il terzo si è guastato il 13 giugno e nessuno, per giorni e giorni, ha provveduto alla riparazione. Una cosa assolutamente inconcepibile”, tuona Maritato. “Gli ascensori e le manutenzioni in genere, sono un punto debole delle Asl su cui bisognerebbe fare chiarezza. Mentre Zingaretti e il ministro Lorenzin lo scorso anno si gongolavano per la dotazione di 28 nuovi posti letto per dializzati in questo presidio della Asl Roma 3, oggi tali pazienti sono costretti a fare le scale appena usciti dal debilitante trattamento. Rammenti, il governatore, che la sanità del Lazio non può essere la vetrina di quel poco che funziona mentre gli aspetti essenziali sono un buco nero”, chiosa il presidente.

Elezioni-Urne-Voto

COMUNALI NEL LAZIO, I GRILLINI CONQUISTANNO ARDEA E GUIDONIA

Dopo un primo turno deludente, il Movimento Cinque Stelle del Lazio salva la tornata elettorale ai ballottaggi, portandosi a casa due Comuni di peso in provincia di Roma. A Guidonia Montecelio, terza citta’ del Lazio (quasi novantamila abitanti), il pentastellato Michel Barbet l’ha spuntata contro Emanuele Di Silvio sostenuto dal Pd e dal centrosinistra, con il 51,45%. Piu’ netto il risultato di Ardea (50 mila abitanti sul litorale romano, confinante con la gia’ ‘grillina’ Pomezia): qui il M5s Mario Savarese sara’ sindaco per i prossimi 5 anni, dopo aver travolto con il 62,80% Alfredo Cugini, a capo di una ampia coalizione di liste civiche

usa-allarme-hacker

HACKER VIOLANO LE RETI DEL PARLAMENTO INGLESE

Attaccato da hacker il sistema dati del Parlamento inglese: i parlamentari non sono in grado di accedere ai propri messaggi di posta elettronica in remoto. In che misura e se i dati memorizzati delle informazioni altamente sensibili sono state interessate resta poco chiaro.  Un portavoce del Parlamento, osserva Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, ha ammesso l’attacco ai sistemi dei dati interni sostenendo che l’attacco si è verificato ieri sera. “Abbiamo scoperto tentativi non autorizzati di accedere agli account parlamentari”, ha spiegato una portavoce. “Stiamo investigando sull’incidente, e prendendo ulteriori misure per garantire la sicurezza del network”. Le email di molti parlamentari sono state bloccate temporaneamente nell’ambito delle operazioni per porre fine al tentato hackeraggio.

valentino

L’INTRAMONTABILE DOTTORE/ Valentino Rossi non finisce mai di stupire: trionfo ad Assen in Olanda. Piazza d’onore per Danilo Petrucci. Dovizioso giù dal podio ma nuovo leader del Mondiale MotoGP

di Fabio Camillacci

MotoGP: è stata un’altra domenica da incorniciare per i colori italiani. Ad Assen per il Gran Premio d’Olanda, Valentino Rossi vince davanti a Petrucci. Mentre Andrea Dovizioso con la Ducati è il nuovo leader del Mondiale. Il “Dottore” inanella così la decima vittoria in carriera sulla pista olandese, ritrovando un successo che aspettava da 18 gare e poco più di un anno: Catalogna 2016. Un trionfo, il 115 in carriera, bellissimo e importante: sia per il rilancio mondiale, con Vinales che cade e cede lo scettro della leadership a Dovizioso, sia per fugare certe ombre. In primis quelle sull’affiatamento con la sua Yamaha 2017, additata di non soddisfarlo come il modello 2016 e per questo oggetto di rivisitazione con il nuovo telaio sfornato per l’Olanda e subito promosso nonostante le oscure strategie comunicative della casa, poi quelle legate al confronto con il compagno Vinales che alla viglia era 7-1 in prova e 5-2 in gara, ma che ora incalza a soli 3 punti di distanza. Continue reading…

arkana code

Gli Arkana Code in concerto oggi al Metalhead Meeting Festival di Bucarest

Gli Arkana Code alla conquista della Romania! Continue reading…

FUNIVIAPALOZZI

FOLLA DI ROMANI IN CAMPIDOGLIO PER DIRE: RAGGI DIMETTITI

“Sono state davvero tante le realtà territoriali e i cittadini che sono scesi in piazza del Campidoglio per “festeggiare” il primo anno di giunta grillina. Un anno imbarazzante, inefficiente, durante il quale la sindaca Raggi non è riuscita a imprimere quello sviluppo e quel rilancio per la Capitale, promesso e decantato in campagna elettorale. Infatti l’esecutivo, targato Movimento Cinque Stelle, sta scrivendo una delle pagine più nere della storia politica di Roma, tra faide interne, dimissioni, instabilità amministrativa e incompetenza istituzionale. Dal sociale ai rifiuti, dai trasporti alla vivibilità, dagli sprechi alle municipalizzate, questa amministrazione comunale si è contraddistinta per immobilismo e trasparenza zero. E la manifestazione di ieri è il segno inequivocabile del malcontento popolare che si respira a Roma. La Raggi, dunque, mostri un pizzico di dignità e se ne torni a casa”. Così, come riporta una nota, il consigliere regionale FI Adriano Palozzi, a margine della manifestazione “Dalle Stelle alle Stalle: un anno di nulla”, promossa da oltre trenta tra associazioni e comitati cittadini.

campidoglioo

COMUNE, “ALTRO ASSESSORE ABBANDONA BARACCA RAGGI”

“Massimo Colomban ha annunciato che a settembre potrebbe lasciare in suo assessorato alle Partecipate. Ergo, la sindaca Raggi sta perdendo l’ennesimo pezzo in giunta comunale. Una defezione, l’ennesima per il Movimento Cinque Stelle, che si andrà ad aggiungere alla liste nera delle fughe istituzionali, composta da assessori dimissionari e personaggi municipali che, capita e toccata con mano l’inefficienza amministrativa e l’inadeguatezza istituzionale a cinque Stelle, hanno preferito lasciare la baracca Raggi e migrare altrove. Non convincono, dunque, le parole della sindaca grillina che tenta di smorzare gli annunci di Colomban spiegando che quello delle Partecipate è un assessorato a termine. Siamo alla follia politica e fortunatamente se ne stanno accorgendo anche i cittadini della Capitale d’Italia”. Così, in una nota, il presidente dell’associazione Assotutela, Michel Maritato

La candidata sindaco di Roma del Movimento 5 Stelle, Virginia Raggi, ospite del programma Rai "Porta a porta", condotto da Bruno Vespa, Roma, 01 marzo 2016. 
ANSA/GIORGIO ONORATI

“La villa dei ‘Servizi segreti’ torna pubblica ma Raggi non lo sa”

“Negli anni Novanta aveva ospitato l’archivio dei Servizi segreti. Per questo la sontuosa villa in zona Appia antica, nell’immaginario collettivo, gode di tale fama . Dopo una intricata e oscura vicenda l’immobile, già appartenuto all’architetto Adolfo Salabè – coinvolto in quegli anni nello scandalo dei fondi neri del Sisde – è stata acquisita al patrimonio pubblico che dovrebbe destinarla a centro studi per documentare l’attività agricola nell’età romana”. La notizia è rivelata da Michel Emi Maritato, presidente di AssoTutela che spiega: “Dopo anni e anni di battaglie legali, di incertezze, colpi bassi da parte degli ex proprietari lo Stato, che sull’immobile ha il diritto di prelazione, ha superato tutti gli ostacoli e ha predisposto gli atti per prendere possesso dell’edificio. Collocata in posizione strategica attigua alla tenuta di Capo di Bove, dove ha sede la Soprintendenza speciale per i Beni archeologici e l’archivio Antonio Cederna – archeologo e giornalista – la residenza sarebbe un grande attrattore turistico-culturale ma tutto è fermo in qualche cassetto dell’VIII municipio, in cui ricade l’area, e la sindaca Raggi è come al solito all’oscuro di tutto”, continua il presidente. “Guarda caso, negli stessi uffici dell’ente commissariato per la débacle dei cinque stelle, si alternano gli assessori di Roma Capitale, anche questi all’oscuro su tale vicenda mentre i cittadini (e i turisti) vengono privati di un bene comune”, chiosa Maritato.

irf2017

Torna da oggi al parco Caserma Di Cocco di Pescara l’Indie Rocket Festival (XIV edizione)

Torna da oggi al parco Caserma Di Cocco di Pescara l’Indie Rocket Festival. Continue reading…

NIGUARDA PRESENTAZIONE ATTIVITA_ PRELIEVO E TRAPIANTOD_ ORGANO E

SANITA’, ASSOTUTELA: “OPERATORI EMODINAMICA FIGLIE DI SAN CAMILLO PROFESSIONALI E COMPETENTI”

“Vogliamo rivolgere il nostro apprezzamento più sincero e profondo a tutto il personale medico-sanitario dell’Istituto Figlie di San Camillo dell’ospedale religioso classificato, Madre Giuseppina Vannini, di Roma. Una struttura di eccellenza, estremamente apprezzata da tanti cittadini e numerose famiglie. In particolare, il Servizio di emodinamica, che esegue la diagnosi e il trattamento mediante procedure interventistiche all’avanguardia dei pazienti affetti, ad esempio, da cardiopatia ischemica, cardiopatie congenite, valvulopatie. Reparto che offre, al contempo, altre molteplici prestazioni di assoluto livello e opera in maniera efficace ed efficienti nei casi emergenziali, dove è in gioco la vita del paziente. Dunque, non possiamo che rinnovare i nostri ringraziamenti a tutti coloro che quotidianamente lavorano e operano a tutela della salute del cittadino”. Così, in una nota, il presidente della Associazione Assotutela, Michel Maritato.