Il 2021 ha rappresentato per molti campi dell’economia italiana un anno di crescita e ripresa rispetto a quanto accaduto nei 365 giorni precedenti. A confermarlo sono le stime riportate dalle associazioni di categoria e dalle autorità che vigilano su determinati settori economici italiani. Tra questi c’è ADM (Agenzia delle dogane e dei monopoli), che ogni anno compila una relazione completa dell’andamento di determinati comparti dell’economia tricolore, tra cui quello del gioco fisico e a distanza. Un’analisi, quella racchiusa nel Libro Blu, che viene suddivisa poi in numeri nazionali e regionali, con la categorizzazione per tipologie di giochi. 

Gioco in Puglia: cresce soprattutto l’online

Tra le regioni che hanno fatto registrare un sostanziale aumento negli incassi relativi al gioco c’è sicuramente la  regione Puglia. Rispetto al 2020, infatti, quando i numeri erano calati anche nella regione pugliese, l’aumento della raccolta ha fatto registrare un +20%, sfiorando i 15.5 miliardi di euro totali. Se si va più nel dettaglio, si potrà facilmente intuire quanto l’online abbia avuto un ruolo determinante in questo senso. I soldi raccolti dalla Puglia tramite il comparto fisico, infatti, sono quasi 3 miliardi di euro, il che vuol dire che quelli entrati nelle casse regionali e statali tramite il gioco a distanza sono più o meno 12.5 miliardi.

Cifre altissime, che fanno della Puglia una delle regioni più attive in questo settore, superando anche regioni più grandi come Piemonte e Toscana. Davanti restano Campania, Emilia-Romagna, Lazio e Lombardia. Molto redditizio nel 2021 è stato il comparto delle scommesse online, che ha fatto registrare la crescita più importante, mentre seguono a ruota i giochi di carte a tornero e le slot machine virtuali, che come quelle fisiche rappresentano un motore non indifferente per tutto il settore. Molto bene anche giochi ad estrazione come Superenalotto e Lotto, giocabili anche questi tramite portali ad hoc e non solo nelle ricevitorie fisiche.

Questo sviluppo dell’online in Puglia è sicuramente dovuto a diversi fattori, tra cui l’assenza di un vero e proprio casinò in zona, con il più vicino che si attesta a 830 KM di distanza ed è quello di Campione d’Italia, e la possibilità di usare promozioni messe a disposizione degli utenti dai diversi operatori. Se non si è esperti della materia, si può capire sicuramente molto di più sull’iGaming leggendo una guida completa al casinò disponibile su Google, in modo da comprendere anche il perché di certe dinamiche si attivino specialmente in regioni come la Puglia.

Numeri nazionali: in crescita tutto il comparto

Con una raccolta pro capite pari a quasi 2300 euro, il comparto del gioco, specialmente il segmento online, è cresciuto notevolmente rispetto al 2020. La spesa è salita ben oltre i 111 miliardi di euro, mentre nelle tasche dell’erario sono andati quasi 8.5 miliardi di euro, ossia il 16% in più rispetto al 2020. Il gioco online, come visto con il caso della Puglia, rappresenta oltre il 60% della raccolta totale, con guadagni che sfiorano i 70 miliardi di euro. A farla da padrona sono senz’altro i giochi di carte organizzati in forma di torneo e quelli di sorte a quota fissa (Slot). Spingono forte anche le scommesse sportive, mentre calano Betting Exchange e giochi numerici a totalizzatore. In ripresa Ippica e Poker Cash, così come il Bingo, che vede un aumento delle giocate digitali e una diminuzione delle sale fisiche aperte lungo tutto lo Stivale.

Prospettive per i dati 2022

Gli analisti del settore già provano a lanciarsi in previsioni per quanto riguarda i dati che verranno inseriti nel Libro Blu versione 2023, ossia relativa ai numeri del 2022. Qualcuno parla di un possibile aumento della raccolta che dovrebbe aggirarsi intorno al 30% rispetto a quanto accaduto nel 2021, andando ad infrangere un altro record: quello dei 135 miliardi di euro. A spingere, ancora una volta, dovrebbe essere il comparto online, per quanto anche quello fisico potrebbe veder risalire le proprie quotazioni, specialmente grazie alle lotterie e alle Slot Machine fisiche, come VLT e AWP. Non resta che attendere il prossimo autunno.

Redazione

Inserito dai Redattori di "Vento nuovo". Quotidiano di informazione, cultura, innovazione, economia, arte, fashion, gossip, sport, fondato a Roma nel 2009 ( n. 43/2010)

More Posts - Website

Follow Me:
TwitterFacebookPinterest

Di Redazione

Inserito dai Redattori di "Vento nuovo". Quotidiano di informazione, cultura, innovazione, economia, arte, fashion, gossip, sport, fondato a Roma nel 2009 ( n. 43/2010)