Tagged in: VENTONUOVO.

radio-cusano-campus

INTERVISTA A NEVIO SCALA SU NAZIONALE E DI BIAGIO

Nevio Scala, allenatore che lanciò Buffon al Parma,  è intervenuto ai microfoni della trasmissione “Sport Academy” Radio Cusano Campus, emittente dell’Università Niccolò Cusano. Sulla volontà del ct Di Biagio di convocare Buffon per le prossime amichevoli della Nazionale. “Sono in grande difficoltà su questo argomento –ha affermato Scala-, perché da un certo punto di vista mi piacerebbe che Gigi continuasse a giocare in Nazionale fino a 80 anni perché se lo meriterebbe. Da un altro punto di vista è chiaro che sarebbe giusto guardare al futuro di questa Nazionale che nell’ultimo periodo ha vissuto una situazione disarmante e incomprensibile. Io se fossi in Buffon leverei dall’imbarazzo il CT e direi: ho chiuso, anche se non benissimo, una carriera in nazionale di altissimo livello. So che per Gigi è difficile mollare la Nazionale perché ce l’ha nel cuore. Lui ha dato alla Nazionale grandissime soddisfazioni, però credo che Gigi sia una persona saggia e abbia il coraggio di smettere lasciando l’eredità al suo successore”.

BRUNETTA--

BRUNETTA: “M5S? POVERACCI, NULLAFACENTI, IMBROGLIONCELLI”

Renato Brunetta è intervenuto questa mattina ai microfoni di ECG, il programma condotto da Roberto Arduini e Andrea Di Ciancio su Radio Cusano Campus, l’emittente dell’Università degli Studi Niccolò Cusano. Brunetta ha parlato del caso dei rimborsi legato al Movimento Cinque Stelle: “Questo è un imbroglio tutto interno al Movimento Cinque Stelle che sancisce il grado di eticità degli eletti di questo Movimento. Non sarebbe grave se non avessero fatto dell’etica e dell’onestà il vessillo attraverso il quale attaccare la casta e il resto dei partiti. Si stanno rivelando dei poveracci imbroglioni. Questa è anche una faccenda pubblica perché attiene all’etica degli eletti di quel Movimento che sta facendo dell’Onestà il significato portante della propria azione politica. Si stanno rivelando come dei poveracci nullafacenti imbroglioncelli. La gente giudicherà. Non ne farei un tormentone, sono peggio degli altri”.

neveroma2

ROMA, ASSOTUTELA: “PIANO NEVE INEFFICACE. CHIARIRE SU SPAZZANEVE LAST-MINUTE”

“La Capitale d’Italia si imbianca e la città va completamente in tilt. Duole dirlo ma il Comune di Roma, governato dall’amministrazione Raggi, si è rivelata incapace di affrontare l’emergenza, mostrando tutte le lacune di un piano neve insufficiente e inefficace. Alberi caduti, strade sporche e ghiacciate, trasporto pubblico ad intermittenza: sono state ore difficili, preoccupanti, dove in alcuni casi si è palesata la carenza amministrativa del Campidoglio. Si guardi, ad esempio, la questione degli spazzaneve “last-minute”. Continue reading…

qatar

Più attenzione per il Qatar e le sue relazioni pericolose

Il Qatar è da tempo accusato di intrattenere quelle che in termini cinematografici si potrebbero definire ”relazioni pericolose” con i movimenti radicali ed estremisti, come ad esempio i Fratelli Musulmani. In soldoni l’emirato è accusato di sostenere il terrorismo internazionale grazie a finanziamenti a pioggia elargiti a fondazioni, realtà pseudo-caritatevoli, enti non meglio identificati ma tutti facenti riferimento alla galassia di riferimento della Fratellanza, intente al proselitismo al fine di jihadismo. In Siria piuttosto che in Iraq o in Libia, come si teme di vedere con maggiore frequenza di quanto visto finora.

O in Occidente, dove l’attività di proselitismo jihadista è stranamente sempre costante quanto a finanziamenti, essendo divenuto sempre più arduo filtrare e intercettare i flussi di denaro verso queste realtà; denari mascherati da donazioni benefiche, money transfer, proventi da attività commerciali: tutto confluisce verso la rete di finanziamenti verso il proselitismo estremista. Questi meccanismi hanno visto la luce della ribalta specialmente mediatica da quando l’Arabia Saudita ha deciso di intraprendere un percorso diverso rispetto a quello comune con Doha, messo in piedi durante le prime fasi della guerra siriana. Ed ecco che un po’ tutto il mondo, oltre ad Arabia Saudita, Emirati Arabi, Egitto ed altri Paesi arabi ha iniziato a vedere nel Qatar un pericolo per la sicurezza globale. I suoi contatti e le sue relazioni.

Tutto questo, insieme ad altre tematiche prettamente legate alla sicurezza continentale, sarà all’ordine del giorno della Conferenza di Monaco che si terrà dal 16 al 18 febbraio. La discussione si preannuncia particolarmente corposa, visto che ormai non si ritiene più procrastinabile a livello internazionale un intervento massiccio e concreto nel campo del finanziamento del terrorismo; e il ruolo del Qatar come primo attore di questo meccanismo sarà sotto la lente di ingrandimento, così come ci si attendeva da tempo. Il possibile ruolo avuto da esponenti di alto livello negli attacchi di Parigi del 2015, così come emergerebbe da documentazione processuale relativa ad un caso trattato in Francia. Insomma, un occhio in profondità sul fenomemo dell’infiltrazione qatarina nei movimenti dell’estremismo internazionale. Vedremo se la Conferenza di Monaco avrà le conclusioni che le indiscrezioni lasciano intravedere; speranza che avrà senza alcun dubbio il suo compimento nel summit che nei prossimi giorni si terrà in Marocco, a Marrakesh. Un evento organizzato e coordinato da gruppi di donne provenienti da ambienti i più diversi, le quali si confronteranno fra le altre cose sulla tematica dell’estremismo e dell’attività dei Fratelli Musulmani non solo nel Paese ma anche nell’intero quadrante nordafricano, sponda sud del Mediterraneo.

Segno che l’attenzione si va alzando sempre di più nei confronti dell’attività di proselitismo della Fratellanza e che c’è la sensazione, specie negli ambienti più vicini all’intelligence, di un imminente cambio di passo. A cui vanno contrapposti strumenti e visioni efficaci.

 

R.N.

 

DIRITTI DISABILE NEGATI

DISABILITA’. ROMA CAPITALE: 800 EURO MENSILI PER PERSONE CON DISABILITA’ GRAVISSIME

Sono operative le linee guida per l’erogazione di contributi economici, prestazioni assistenziali e sostegno sociale in favore delle persone con disabilità gravissime, secondo quanto annunciato il 22 gennaio scorso sul sito istituzionale di Roma Capitale.
Si tratta di una sperimentazione della durata complessiva di dodici mesi, che consiste nell’erogazione di un assegno di cura per un importo mensile pari a 800 euro, oppure in un contributo di cura per il caregiver familiare pari a 700 euro mensili.
In base alle domande presentate dai Municipi e tramite le valutazioni formulate dai servizi sociali verrà elaborata una graduatoria unica cittadina. Una volta prodotti i punteggi il Dipartimento Politiche Sociali, Sussidiarietà e Salute assegnerà ai Municipi le risorse finanziarie, nei limiti dei trasferimenti regionali. Verrà assicurata priorità ai cittadini residenti a rischio istituzionalizzazione che, grazie al contributo mensile, potranno decidere di restare nella propria abitazione.
La Giunta capitolina recepisce la deliberazione della Giunta regionale del 7 marzo 2017, n.104, che introduce le “Linee guida operative agli ambiti territoriali per le prestazioni assistenziali, componente sociale, in favore delle persone non autosufficienti, in condizioni di disabilità gravissima, ai sensi del decreto interministeriale 26 settembre 2016”.

EMANUELA MARIA MARITATO
municipio-III

Roma, cade il Municipio III. “Disastro M5S”

“Dopo una lunga discussione e’ stata approvata a maggioranza assoluta la mozione di sfiducia alla Presidente Roberta Capoccioni promossa dalle forze di opposizione. A poco meno di due anni dall’insediamento si sfalda la maggioranza pentastellata, fatto clamoroso e senza precedenti, che trova una sola spiegazione: il fallimento della Giunta Capoccioni. Una Giunta incapace di ascoltare i cittadini quanto gli stessi consiglieri eletti. Il Municipio III infatti sembrava essere gestito da una cricca, fedelissima a Roberta Lombardi, ma senza alcuna idea e attenzione al territorio. I mesi passati sono stati contrassegnati da una paralisi politica e amministrativa di fronte alla quale la Capoccioni avrebbe dovuto gia’ rassegnare le proprie dimissioni, ma proprio per non disubbidire alla Lombardi, ha preferito asserragliarsi nel palazzo. Ora che e’ stato decretato lo scioglimento anticipato della consiliatura, si potra’ ridare la parola ai cittadini nel piu’ breve tempo possibile”. Cosi’ dichiara il capogruppo del Partito Democratico in III Municipio, Paolo Marchionne.

ragazzacell

PROVE NEL PROCESSO. CORTE DI CASSAZIONE: SMS E MESSAGGI WHATSAPP SONO PROVE DOCUMENTALI

I messaggi Whatsapp e gli sms ricevuti sul cellulare sono da considerarsi come prova documentale ai sensi dell’articolo 234 del codice di procedura penale, secondo quanto recentemente precisato dalla sentenza della Cassazione Civile n. 1822 del 16 gennaio scorso.
Secondo la Suprema Corte i dati informatici acquisiti dalla memoria del telefono – sms, messaggi WhatsApp e messaggi di posta elettronica scaricati e conservati nella memoria dell’apparecchio cellulare – hanno natura di documenti ai sensi dell’articolo 234 del codice di procedura penale. La relativa attività acquisitiva non soggiace né alle regole stabilite per la corrispondenza, né tantomeno alla disciplina delle intercettazioni telefoniche.
Tali messaggi non rientrano dunque né nel concetto di corrispondenza, la cui nozione implica un’attività di spedizione in corso o comunque avviata dal mittente mediante consegna a terzi per il recapito, né in quello di intercettazione, che postula la captazione di un flusso di comunicazioni in corso. Nel caso di specie ci si limita infatti ad acquisire un documento già conservato nella memoria del telefono.

EMANUELA MARIA MARITATO
geologiequo

I geologi del Lazio tra aggiornamento professionale e nuove tecnologie

I Geologi del Lazio tra aggiornamento e nuove tecnologie. Per l’Ordine guidato dal presidente Roberto Troncarelli, infatti, la formazione rappresenta uno strumento fondamentale per aggiornare, incrementare e specializzare le competenze professionali. “Partendo da questi importanti principi – sottolinea Troncarelli – operiamo quotidianamente per promuovere lo svolgimento della formazione su tutto il territorio regionale, mettendo a disposizione dei nostri iscritti una variegata offerta formativa mediante l’organizzazione di numerosi corsi di studio e attività, nella consapevolezza maturata che quella del geologo è una figura sempre più richiesta sia nell’ambito pubblico sia privato”. Il 2018, dunque, si è aperto così come si era chiuso l’anno precedente: con la realizzazione di eventi, lezioni, giornate di studio al fine di implementare le conoscenze e le capacità dei professionisti che compongono l’Ordine. “Questa settimana – porta ad esempio la coordinatrice della Commissione Aggiornamento Professionale Continuo dell’Ordine, Giuseppina Bianchini – i Geologi del Lazio hanno organizzato un corso di Qgis base-avanzato, software molto utile per la gestione spaziale dei dati e finalizzato alla analisi e alla gestione dei dati territoriali. Il corso è stato tenuto dal geologo Giuseppe Cosentino, tecnologo presso il CNR, specializzato nei sistemi informativi territoriali per la gestione delle pericolosità geologiche e nella geologia applicata, e sarà replicato nella seconda metà di marzo a Roma e Fiuggi (FR)”.

L’impegno dell’OGL è quello di offrire ai propri iscritti opportunità di approfondimento con proposte diverse e variegate che vorrebbero coprire tutte le specializzazioni delle scienze della Terra, privilegiando tematiche che volta per volta si propongono all’attenzione della categoria per aggiornamenti legislativi o per nuovi progressi della scienza e della tecnica. Cura, peraltro, direttamente gli aspetti organizzativi e operativi degli eventi al fine di permettere il contenimento dei costi di gestione e conseguentemente stabilire quote di partecipazione molto contenute se non addirittura nulle. “L’OGL – aggiunge il consigliere Gianluigi Giannella – è inoltre attento all’aggiornamento del quadro normativo, offrendo ai propri iscritti giornate di approfondimento che riguardano sia direttamente le nuove leggi emanate, sia le ricadute applicative che queste producono in ambito professionale”. Oltre ai corsi di aggiornamento, è ormai consueto e consolidato l’impegno dell’OGL nel proporre semestralmente ai neolaureati esercitazioni di preparazione agli Esami di Stato per l’abilitazione alla Professione di Geologo, con esempi pratici su casi di studio e chiarimenti sulla normativa vigente, coinvolgendo direttamente i professionisti come docenti al fine di cercare di ridurre il gap che purtroppo esiste tra Università e professione.

balduinacrollo

Voragine a Roma: cede parte strada, auto giù per 10 metri

Sono sprofondate per circa 10 metri le auto inghiottite dalla voragine che si e’ aperta in via Livio Andronico alla Balduina a Roma. Dai primi accertamenti dei vigili del fuoco, sembra che sia crollato un costone di un cantiere sottostante che ha trascinato parte della strada dove erano parcheggiate le macchine. Sul posto anche la polizia. Sembrerebbe che tempo fa sia stata segnalata una copiosa perdita d’acqua in zona. Lo scrive l’ansa

polizia

ROMA. COMPRA PROFUMI CON CARTA DI CREDITO RUBATA: ARRESTATO

Sono stati i profumi, ben ‘solvibili’ sul mercato nero, a permettere alla Polizia di Stato di arrestare a Roma un peruviano che stava usando una carta di credito da lui stesso rubata poco prima. Una donna, mentre stava caricando in macchina la spesa, era stata avvicinata da un finto turista che, chiedendole delle indicazioni stradali, l’aveva distratta al fine di rubarle la borsa che aveva lasciato sul sedile della propria auto. La vittima si e’ subito precipitata negli uffici del commissariato Celio; proprio mentre era dinanzi ai poliziotti, sullo smartphone, le sono arrivati i messaggi dalla banca; il ladro stava usando le sue carte di credito, aveva appena prelevato del contante e stava facendo acquisti in zona. Gli investigatori si sono subito concentrati nelle zone indicate dagli sms ed appena e’ arrivata la notifica dell’ennesimo acquisto si sono precipitati nella profumeria indicata. V.P.H.G., queste le iniziali del 42enne peruviano, e’ stato bloccato ancora alla cassa con in mano la carte di credito rubate e un sacchetto con i costosi profumi. L’uomo, gia’ noto alle forze dell’ordine, e’ stato arrestato e durante la perquisizione sono state ritrovate le altre carte di credito, parte del contante e l’orologio della squadra del cuore, acquistato poco prima con la stessa carta. (DIRE)

alessandra-mussolini

ALESSANDRA MUSSOLINI: “MANIFESTAZIONE ANTI-INCIUCIO DELLA MELONI? UNA CRETINATA”

Alessandra Mussolini è intervenuta stamattina ai microfoni di ECG, il programma condotto da Roberto Arduini e Andrea Di Ciancio su Radio Cusano Campus, l’emittente dell’Università degli Stadi Niccolò Cusano. L’eurodeputata di Forza Italia sulla ‘manifestazione anti-inciucio’ proposta da Giorgia Meloni: “E’ una cretinata di proporzioni stellari. E’ una scusante non richiesta. Ma chi te l’ha chiesto? Lo ha detto anche Berlusconi, per noi è importante essere antagonisti e alternativi. Noi siamo per la legalità, gli altri, anche M5S, sono per i clandestini. Di che inciucio parli? Perché vuoi fare una manifestazione contro l’inciucio? Così crei il dubbio, l’incertezza. Quando Berlusconi e Salvini dicono che dopo non si faranno governi spuri a che serve fare una manifestazione contro l’inciucio? Falla sulla legalità, contro la criminalità, contro l’immigrazione, non sull’inciucio. Tanto è vero che non parteciperanno né Salvini né Berlusconi. Se la faranno da soli”.

vigili del fuoco

LATINA, ANZIANO SCOMPARSO IERI POMERIGGIO: RITROVATO MORTO. E’ GIALLO

Un vero e proprio giallo nel sud pontino. E’ scomparso nel pomeriggio di ieri a Monte San Biagio e il suo corpo è stato ritrovato questa notte intorno alle 3, all’interno di una galleria ferroviaria della zona. Si tratta di un che, a quanto si apprendere, si era allontanato di casa alle 16 di ieri circa. I parenti hanno lanciato l’allarme e sono cominciate le ricerche che sono continuate fino a notte inoltrata quando i vigili del fuoco hanno chiesto di ispezionare la galleria ferroviaria facendo interrompere il traffico dei treni. Alle tre il corpo dell’uomo è stato rinvenuto proprio all’interno della galleria, non molto lontano dai binari. Le indagini per stabilire le cause del decesso sono tuttora in corso.

Marco Montini

locandinacaso

“COSI’ PER CASO” IL DRAMMA SULL’OLOCAUSTO RITORNA IN SCENA … EMOZIONI E RIFLESSIONI

19-20 e 21  Gennaio 2018

Teatro Tordinona – Roma, Via degli Acquasparta 16

Parlare dell’olocausto senza cadere nel già visto è un’impresa difficile ma ottimamente riuscita per questa nuova rivisitazione del dramma “COSI’ PER CASO”, spettacolo che, nelle precedenti rappresentazioni, ha già conquistato il favore del pubblico e della critica   vincendo anche il premio per “la miglior regia” e “della critica” alla prima rassegna teatrale romana sulla Shoah. La piece, scritta e diretta dalla regista Angelita Puliafito, è la storia autobiografica di Marta Ascoli, triestina, una giovinetta 17enne non ebrea deportata per errore nella notte tra il 29 ed il 30 marzo 1944. Un atto unico, di circa 60 minuti, che riporta lo spettatore ad un momento storico pieno di brutalità  e di follia, di amore e di odio razziale, di potere e di impotenza, di lontananze fisiche e di comunione di cuori, di cruda realtà e di follia e … di quanto siano pericolose le convinzioni delle apparenze. Una storia che è LA storia, una riflessione sulla possibilità che può succedere tutto, sempre ed a chiunque, perché “pensi che certe cose a te non accadranno mai… invece sono lì, stanno accadendo, così per caso”. Uno schiaffo d’emozioni raccontato nel  ricordo di una donna (Marta adulta impersonata da Valeria Mafera) ma con la voce di se stessa ragazzina (Marta da giovane impersonata da Gloria Luce Chinellato) che rivive i suoi momenti familiari con la mamma (Ida Tommasiniimpersonata da Alessandra Vagnoli) e del papà (Giacomo Ascoli impersonato da Manfredi Gelmetti). I dolci ricordi familiari vengono spezzati dalla furia nazista (l’ufficiale della S.S. impersonato da Cristiano D’Alterio), dalla violenza subita, dalla paura, dalla fame, dalla pietas nei riguardi dei suoi compagni di sventura.

L’allestimento scenografico di  Erika Cellini, semplice ed essenziale, sottolinea la triste normalità della vita di questa famiglia spezzata ma piena d’amore. Luci ed ombre dell’animo, così come di un periodo storico, che vengono riprese sul palco con maestria da Enrico Marcacci (disegno luci) e che permetteranno  la  materializzazione di figure umane e di enfatizzare le scene cruente. Il tema musicale sarà il tocco di collante che suonerà le corde emotive dello spettatore partendo dal ritmo incalzante del “Requiem”. Auschwitz … un nome che ancora oggi provoca orrore … è la storia che nessuno deve dimenticare.Il trucco e parrucco è affidato alle mani di Jenny Tomasello. Lo spettacolo, pur scontrandosi brutalmente con la morte vuole, alla fine, essere un commovente inno al valore della vita e monito a non dimenticare ciò che è stato. Lo spettacolo sarà ulteriormente visibile il 26 gennaio al Teatro di Aprila, il 28 e 29 gennaio al Caesar di San Vito Romano nell’ambito della manifestazione “Premio alla Ribalta” dedicato ai giovanissimi dal 12 ai 18 anni con la direzione artistica di Ulisse Patrignani.

Per il vostro biglietto (Si consiglia la prenotazione) si può contattare il Teatro Tordinona al numero 067004932. Per info ed aggiornamenti sullo spettacolo si può seguire

La pagina  FB https://www.facebook.com/search/top/?q=cosi%20per%20caso%20-%20dramma%20olocausto.

link EVENTO (utile anche per le prenotazioni ) https://www.facebook.com/events/1906860892675242/

Cast
Marta piccola: Gloria Luce Chinellato

Marta adulta: Valeria Mafera Ida: Alessandra Vagnoli
Giacomo: Manfredi Gelmetti  
Ufficiale SS: Cristiano D’Alterio
Luci e fonia : Enrico Marcacci  
Regia: Angelita Puliafito

NIGUARDA PRESENTAZIONE ATTIVITA_ PRELIEVO E TRAPIANTOD_ ORGANO E

LEO Pharma annuncia che più della metà dei pazienti in trattamento con brodalumab mantiene livelli costanti di cute libera da lesioni per oltre due anni

LEO Pharma ha annunciato oggi i nuovi dati degli studi clinici di Fase III che ampliano la base di evidenze sull’efficacia, la sicurezza e i benefici sulla qualità di vita dei pazienti in cura con brodalumab, farmaco biologico per chi soffre di psoriasi a placche da moderata a grave. I risultati della fase di estensione di uno studio a lungo termine hanno rilevato che brodalumab ha mantenuto livelli elevati e costanti di cute libera da lesioni (PASI 100) in pazienti con malattia da moderata a grave. Un’ulteriore analisi aggregata dei trial clinici di fase III AMAGINE ha mostrato che i pazienti in trattamento con brodalumab hanno ottenuto significativi miglioramenti della qualità di vita rispetto ai pazienti trattati con placebo. I dati sono stati presentati al 26o Congresso della European Academy of Dermatology (EADV) in corso a Ginevra, Svizzera.

“I pazienti con psoriasi moderata-grave, che in Italia sono circa 150.000, attualmente hanno diverse opzioni terapeutiche; tuttavia ci sono ancora ampie aree di miglioramento nelle attuali terapie”, spiega Giampiero Girolomoni, Direttore di Dermatologia, Università degli Studi di Verona. “Brodalumab è un farmaco biologico innovativo, molto efficace, che permette ai pazienti di avere una pelle completamente pulita con rapidità e per lungo tempo. È un farmaco assai interessante in quanto consente di ottenere risultati clinici di efficacia non raggiungibili dalle terapie oggi disponibili”.

download (1)

BRESCIA,MUORE BIMBA DI UN ANNO AZZANNATA DAI SUOI CANI

Di Valeria Davide

Due pitbull hanno sbranato a morte Victoria , una bimba di un anno nel giardino di casa sua a Flero in provincia di Brescia.

La piccola era rimasta a casa con il nonno ed era uscita fuori nel  piccolo giardino di casa per giocare  coi suoi cani che invece l’hanno azzannata, mentre la madre bresciana di ventidue anni  era uscita .

Inutile l’intervento del nonno anche lui ferito nel tentativo di salvarla dalla furia dei cani.

 All’arrivo della polizia nella villetta a schiera di via xx settembre ,i due pitbull sono stati abbattuti per poter intervenire nei soccorsi, poiché i cani ne impedivano l’ingresso. Non è chiaro il motivo che ha scatenato il raptus degli animali, anche se i vicini dichiarano che solo il padre era capace di gestire i due cani.

Per Victoria non c’è stato nulla da fare per i morsi riportati alla testa ,mentre il nonno è ricoverato ma senza gravi complicazioni; sotto choc la madre pure lei ricoverata.

Nel commento della Codacons si legge “tragedia annunciata”- esistano razze di cani potenzialmente pericolosi per l’uomo – afferma il Codacons – Indipendentemente dall’educazione che si dà al proprio animale, è universalmente riconosciuto che alcune specie, come i pitbull o i rottweiler, per le loro caratteristiche proprie (potenza, robustezza, dentatura) possono provocare ferite letali in caso di morsicatura. Per tale motivo – prosegue l’associazione – da anni chiediamo un patentino obbligatorio per chi possiede cani particolarmente potenti e potenzialmente pericolosi. Il morso di un volpino, infatti, non causa certo le stesse ferite del morso di un rottweiler o di un pitbull.