Tagged in: Serie A

campionato

PANE E PALLONE, IL PUNTO SUL CAMPIONATO/ Torneo mediocre dal centroclassifica in giù: serve tornare a una Serie A con 18-16 squadre. Intanto, comandano Juventus e Napoli: tris per Roma e Lazio

di Fabio Camillacci

Ci sono le prime cinque “sorelle” della classifica, Juventus, Napoli, Inter, Roma e Lazio, poi c’è il Milan attuale (un cantiere ancora aperto dopo i troppi acquisti), e c’è il resto del campionato diviso da una voragine. Solo Torino, Sampdoria, Atalanta e Fiorentina hanno forze e mezzi per non precipitare nella gelatina generale delle piccole. Ed è comunque un torneo spaccato in due. Cioè ci sono 10 compagini veramente scarse, contro le quali le prime 5-6 possono fare bottino pieno sia all’andata che al ritorno. Ennesima conferma che la Serie A non può più essere a 20 squadre. Sarebbe più logico scendere 18 o meglio ancora a 16 come un tempo. Sono troppo mediocri le cosiddette piccole, soprattutto quelle salite dalla B: Spal a parte. Una differenza che rende scontate e noiose molte gare. Un segnale di questo status? Gli attaccanti delle big segnano a raffica contro le cenerentole del campionato. Non a caso dopo 6 turni abbiamo già un capocannoniere in doppia cifra: lo juventino Dybala. Il secondo, il laziale Ciro Immobile, è a quota 8. Continue reading…

dibala mask

PANE E PALLONE/ Il Var ha cambiato il modo di vivere le partite del campionato di Serie A. Intanto, Juventus, Napoli e Inter restano a punteggio pieno. Dybala show, Immobile fa volare la Lazio. Roma ok

di Fabio Camillacci

Prime osservazioni dopo le prime 4 giornate di campionato e alla vigilia di una settimana intensa visto che sono in programma due turni in 7 giorni. Il Var o la Var, fate voi, ha cambiato il modo di vivere le partite: ad esempio, ora da tifoso non sai più se esultare a un gol perchè la moviola in campo potrebbe annullarlo dopo qualche minuto, quando magari proseguono ancora i festeggiamenti per la rete. Al contrario, sempre da tifoso, in caso di un episodio contrario tipo rete subita o rigore fischiato contro: perchè disperare in certi casi? Magari il Var o la Var annulla. Insomma, la tecnologia sicuramente aiuta a ridurre gli errori arbitrali, ma, la bellezza del calcio era anche l’immediatezza, il momento: e questo adesso non c’è più o è comunque sulla strada della scomparsa. Ennesimo segnale di un calcio che si sta trasformando in un altro sport. E questo riguarda da tempo anche altri sport. Adriana Panatta tempo fa disse: “Questo non è più tennis, è kung fu”. E lo stesso potremmo dire del basket, della pallavolo, della formula 1: la lista è lunga. La modernità è bella, ma la nostalgia del passato è tanta, tantissima. Sorvoliamo sui recuperi “monstre” concessi dagli arbitri: 7, 10 minuti di recupero, quasi una sorta di overtime. Continue reading…

var

PANE E PALLONE/ Riecco il campionato di Serie A tra il VAR e le 5 “sorelle”: buona la prima per Juve, Napoli, Roma, Milan e Inter. Una sola sorpresa: la neopromossa Spal ferma la Lazio

di Fabio Camillacci

La prima giornata della Serie A 2017-18, scorre via senza scossoni, senza sorprese clamorose rispetto a quanto accaduto solitamente in passato al momento del via del campionato. Vincono le 5 grandi: Juventus, Napoli, Roma, Inter e Milan. Di fatto, l’unica sorpresa, è il pareggio della neopromossa Spal “made in Italy” all’Olimpico contro la Lazio fresca vincitrice della Supercoppa italiana. Lo 0-0 conquistato dai ferraresi, è storico: primo punto in A per la Spal 49 anni dopo. Ma ricordiamo che questo è anche il primo campionato senza Francesco Totti dopo ben 5 lustri. Oggi l’ex Capitano giallorosso era in tribuna a Bergamo per Atalanta-Roma nella sua nuova veste di dirigente: in giacca e cravatta tra il d.s romanista Monchi e il d.g. Baldissoni. Fa un effetto strano non vederlo più in campo. La Roma, davanti ai suoi occhi, vince 1-0 con gol dell’ex laziale Kolarov, ma non convince. Causa infortuni la rosa è ancora corta (previsti altri due arrivi dal mercato) e Di Francesco ha sicuramente bisogno di tempo per dare la sua impronta alla squadra. Continue reading…

icardi-immobile

PANE E PALLONE/ Serie A: tra noia e sbadigli brillano i bomber. Sono ben 6 i cannonieri con almeno 20 gol. Juventus padrona, frena il Napoli, crollano Milan e Inter by China

di Fabio Camillacci

In un campionato che si avvia tra gli sbadigli alla conclusione annunciata, meno male che ci sono i bomber. E questa sicuramente è un’altra anomalìa di un torneo di Serie A più che mediocre: a livello di Olanda e Belgio. Juventus campione d’Italia da tempo; e dopo il 4-0 in scioltezza al Genoa nel posticipo della 33° giornata, ai bianconeri mancano solo 8 punti in 5 giornate per conquistare il 6° scudetto di fila. “Che barba, che noia”, direbbe la straordinaria Sandra Mondaini di “Casa Vianello”. Crotone, Palermo (passivo di 2-6 a Roma contro la Lazio per i rosanero) e Pescara (che gioca nel “Monday Night” contro la Roma all’Adriatico), sono ormai condannate da tempo alla retrocessione in Serie B. Continue reading…

zamparini

CALCIO, SERIE A/ Palermo, Zamparini non perdona: esonerato De Zerbi, fatale al tecnico l’eliminazione dalla Coppa Italia. Il nuovo allenatore rosanero è Eugenio Corini

di Fabio Camillacci

Maurizio Zamparini colpisce ancora. Il patron rosanero ha atteso il mercoledì di Coppa Italia per ufficializzare una decisione che era nell’aria da tempo: Roberto De Zerbi non è più l’allenatore del Palermo. Al tecnico è stata fatale l’eliminazione dalla Coppa Italia subita in casa a opera dello Spezia. Il presidente ha deciso per l’esonero, affidando la squadra a Eugenio Corini (nella foto: a sinistra De Zerbi, a destra Corini e al centro Zamparini). In una gelida e laconica nota del Palermo calcio si legge: “Valutata la situazione della prima squadra, la società si sente costretta al cambiamento della guida tecnica che viene affidata ad Eugenio Corini”. Continue reading…

pallone serie a

Serie A: Roma e Napoli avanti tutta. Ancora uno stop per Lazio e Juventus

Di Francesco Moresi

La Roma ed il Napoli mettono il turbo nel turno infrasettimanale e si sbarazzano agevolmente di Udinese e Palermo, approfittando dell’ennesimo passo falso di Lazio e Juventus. Solo l’Inter, vittoriosa martedì contro il Bologna pur non disputando un match positivo e la Fiorentina, ritornata a vincere dopo due sconfitte di seguito, riescono a tenere il passo dei giallorossi e partenopei. Continue reading…

parma fallito

Calcio, il Parma è fallito: ripartirà dalla Serie D. Il presidente di Assotutela Michel Emi Maritato: “Il calcio è un’arma di distrazione di massa in mano alle banche e ai poteri forti”

di Fabio Camillacci

L’ufficialità è arrivata: il Parma FC è fallito e il club dovrà ripartire dai “Dilettanti”. Non c’è stata infatti alcuna offerta per l’acquisto dei gialloblù che così salutano il calcio professionistico. Dopo l’abbandono delle due trattative private, le uniche imbastite, il giudice delegato non ha potuto fare altro che dichiarare il fallimento societario. In tempi non sospetti, lanciammo un grido d’allarme sempre dalle pagine di Ventonuovo circa la situazione debitoria di molti club di Serie A. Continue reading…

campionato serie A

Serie A Tim: Che cosa sta accadendo alla Roma?

Di Francesco Moresi

Che cosa sta accadendo alla Roma? La domanda se la stanno ponendo da qualche settimana non solamente i tifosi giallorossi, ma anche gli addetti ai lavori. I capitolini sembrano aver perso la loro identità e come confermato da Florenzi ieri nel dopo partita, non spaventano più nessuno, neanche l’ultima in classifica (Il Parma ndr). La squadra di Garcia sta attraversando una involuzione che non può trovare conferme solo nelle assenze (ieri dieci, alle quali si è aggiunta quella di Pjanic in extremis ndr), ma va ricercata in una condizione fisica deficitaria e una totale assenza di gioco. Continue reading…

ferrero

Calcio, il campionato ai raggi X: “Cinepareggione”, la Samp italiana meglio del Napoli legione straniera

di Fabio Camillacci

Il “Monday Night” della 13° giornata di campionato ha dimostrato che una squadra come la Sampdoria con 6 italiani su 11 titolari, gioca meglio di un team come il Napoli formato praticamente solo da calciatori stranieri: al Ferraris tra i partenopei l’unico italiano in campo era Christian Maggio. Ennesima conferma che è giunto il momento di dare più spazio ai calciatori d’Italia. Basta con la “legione straniera” del calcio. Continue reading…

campionato serie A

Serie A Tim: Juventus e Roma vincono e fanno il vuoto alle loro spalle

Di Francesco Moresi

Negli anticipi della dodicesima giornata del campionato di Serie A, le prime due della classe non falliscono l’appuntamento con i tre punti, mantenendo invariato il loro distacco in classifica. La Roma, seppur con affanno e con una formazione fortemente rimaneggiata, causa infortuni e turnover in ottica Champions Legaue, ottiene la vittoria a Bergamo grazie alle reti di Ljajic e Nainggolan, dopo esser passati in svantaggio, colpiti a freddo al primo minuto di gioco da Maxi Moralez. Continue reading…

calciomercato-tuttacronaca-gennaio-2014

Pallone Gonfiato Capitolo III. Il calcio fa acqua da tutte le parti. Prosegue l’inchiesta di Assotutela: “In Italia tanti scambi di mercato senza apparente passaggio di soldi. Super commissioni ai procuratori. Spese pazze in Sudamerica”

di Fabio Camillacci

Ormai siamo al “fantacalcio” all’italiana. I bachi del sistema, prima o poi, porteranno al collasso il pallone de noantri. I vivai sfornano tanti giovani pronti per il grande salto, purtroppo le squadre di Serie A preferiscono puntare sui calciatori maturi (se non “vecchi”) e soprattutto sui giocatori stranieri. Continue reading…