Tagged in: Roma

gersone 2

PANE E PALLONE/ Questo campionato è senza padrone: ci sono “5 sorelle” per lo scudetto. Roma scatenata a Firenze col ritrovato Gerson, Lazio fermata dal nubifragio. E ora forza Italia in vista del playoff con la Svezia che vale il Mondiale

di Fabio Camillacci

Per una volta dall’inizio del campionato, ben due squadre di centroclassifica tolgono punti alle prime della classe: prima il Torino nel “lunch-match” domenicale inchioda l’Inter sull’1-1 al Meazza, poi il Chievo ritrova se stesso e ferma sullo 0-0 il Napoli capolista, secondo miglior attacco del campionato. Primi acuti contemporanei di squadre inferiori alle prime 5 della classifica. In tutto questo, in Serie A succede una cosa che non si vede negli altri principali campionati europei: 5 squadre di vertice racchiuse in 5 punti che diventano 2 dando virtualmente vittoriose Lazio e Roma nei recuperi contro Udinese e Sampdoria. Continue reading…

kolarov torino

PANE E PALLONE/ Alta classifica d’altri tempi con 4 squadre racchiuse in 3 punti. Napoli e Inter si annullano, reazione Juve, Roma e Lazio volano

di Fabio Camillacci

E’ un gran bel campionato, un campionato avvincente ed equilibrato soprattutto nei quartieri alti della classifica: almeno così è se vi pare dopo le prime 9 giornate. Un campionato dove al momento non c’è un dominatore assoluto. Il Napoli pareggiando nell’anticipo di lusso contro l’Inter al San Paolo, si conferma capolista, ma, palesa problemi di stanchezza alla luce di una rosa corta. Il Napoli infatti non ha 22 titolari come Juventus e Roma; e questo alla lunga è un aspetto che potrebbe pesare sulle aspirazioni tricolore dei partenopei. La squadra di Sarri continua a giocare il più bel calcio d’Italia, ma, il trittico Roma-City-Inter ha evidenziato le lacune di cui sopra: inevitabile la stanchezza col doppio impegno campionato-Champions League. Gli azzurri inoltre non sono più il miglior attacco della Serie A, fermi a 26 con la Juve che sale a 27; sono la miglior difesa, appena 5 reti incassate, come Inter e Roma. E con la vittoria della bella Lazio di Simone Inzaghi (3-0 al Cagliari nel posticipo), l’alta classifica si fa molto interessante: Napoli 25 punti, Inter 23, Juventus e Lazio 22. Cioè 4 squadre in 3 punti. Poi c’è anche la Roma a quota 18 e con una gara da recuperare. Cannonieri: un’altra doppietta per il laziale Immobile che ora guida con 13 centri. Continue reading…

gatta

COMUNE, MARITATO(FI): “ASSESSORE GATTA DILETTANTE ALLO SBARAGLIO”

“Come sapete, da qualche tempo Margherita Gatta è assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Roma: forse una delle peggiori scelte politiche della sindaca Raggi. Sia da un punto di vista formale che sostanziale. Partendo dal presupposto che sinora la delegata grillina non ha elaborato nessuna politica degna di nota nel delicato comparto delle infrastrutture capitoline, in primis la questione buche che anzi continuano a dominare gli asfalti cittadini, la sua figura professionale assume i contorni della impresentabile di fronte a un incarico assessorile cosi difficile. Sul tema, impossibile dimenticare le gaffe della Gatta su facebook: dall’elogio delle cure alternative alle parole contro i vaccini, fino alle invettive scomposte contro Renzi e le banche. E oltre il virtuale, c’è poi il reale a testimoniare la fiducia zero dei romani per l’attuale assessora: nelle precedenti elezioni municipali e alle Comunarie M5S, infatti, la Gatta ha racimolato solo qualche manciata di preferenze. Insomma, la Gatta è una dilettante allo sbaraglio”. Così, in una nota, l’esponente di Forza Italia, Michel Emi Maritato.

napoli scudetto

PANE E PALLONE, IL PUNTO SUL CAMPIONATO/ Napoli solo al comando e all’ombra del Vesuvio sognano il tricolore. L’Atalanta in versione “Dea” frena la Juventus. Lazio a valanga, la Roma c’è e apre la crisi del Milan

di Fabio Camillacci

Dopo 7 giornate, Napoli solo al comando: come ai tempi di Maradona, come nei memorabili anni dei due scudetti firmati “Pibe de Oro” (foto). E’ ancora presto, certo: ma Napoli sogna e fa bene. Lo ribadiamo, questo può davvero essere l’anno buono per festeggiare il tricolore all’ombra del Vesuvio. Anche perchè, storicamente e statisticamente parlando: quando ci sono delle grandi novità, delle rivoluzioni nelle regole e nei regolamenti, la Juventus non vince mai lo scudetto. E nemmeno Inter e Milan. Un esempio su tutti: nella stagione 1984-85 quando fu introdotto il sorteggio arbitrale (poi ovviamente revocato) vinse lo scudetto il Verona di Bagnoli. Da Bagnoli allenatore a Bagnoli zona partenopea il passo può essere storico e breve. Altri tempi? Forse. Sta di fatto che finora il tecnologico Var, seppur sempre di interpretazione umana si tratta, non ha giocato a favore della Juventus.  Conferme in tal senso sono arrivate dal posticipo domenicale: Atalanta-Juventus 2-2 con i bergamaschi protagonisti di una straordinaria rimonta dopo il 2-0 bianconero. Restano dubbi sull’intera prestazione arbitrale: anche negli episodi favorevoli alla Vecchia Signora. Dybala si fa parare da Strakosha il rigore del possibile 3-2. Dunque, Napoli sogna e nel “lunch-match” senza storia si gode il tris partenopeo contro il Cagliari al San Paolo: azzurri primi con due punti di vantaggio su Juve e Inter. Continue reading…

cinecittà

HALLOWEEN AL PARCO DIVERTIMENTI DEL CINEMA E DELLA TV DI ROMA/ Un ottobre horror a Cinecittà World, un mese…da paura!

di Marco Valerio

E’ cominciato il mese di ottobre e ottobre è da tempo ormai il mese di Halloween. Cinecittà World, il Parco divertimenti del Cinema e della Tv di Roma, per l’occasione si trasforma in un vero e proprio set dell’horror. A partire dal 7 Ottobre, e per tutto il mese, i visitatori infatti potranno scoprire le nuove attrazioni da brivido del Parco. “Inferno”, la montagna russa al buio immersa nei gironi dell’Inferno di Dante, la “Horror House” nel Far West, un percorso con attori veri, tra i set più spventosi della storia del cinema horror. Da “The Ring” a “Nightmare”, da “l’Esorcista” a “Venerdì 13”,fino all’antro di Lord Voldemort, ispirato dalla saga di Harry Potter. Gli ospiti del Parco cammineranno a fianco dei loro peggiori incubi cinematografici. Continue reading…

pipita

CHAMPIONS LEAGUE DOLCE PER LE ITALIANE/ Vincono Napoli, Roma e Juventus: il ranking Uefa sorride all’Italia. Higuain dà un calcio alle critiche

di Fabio Camillacci

Piccolo parziale riscatto per il calcio italiano in Champions League. Dopo un pari e due sconfitte nel primo turno della fase a gironi, la seconda giornata sorride alle nostre rappresentanti. Ma, stavolta contro quelle che un tempo si chiamavano “squadre materasso”, in quanto deboli. Nella due giorni di Coppa Campioni, apre il Napoli con un tris ai modesti olandesi del Feyenoord che nel primo turno presero 4 schiaffi in casa dal Manchester City di Guardiola (stavolta 2-0 “Citizens” allo Shakhtar Donetsk che aveva sconfitto i partenopei in Ucraina all’esordio). Azzurri di Sarri in scioltezza grazie ai soliti “tre moschettieri”: Insigne, Mertens e Callejon. Dopo il nuovo grave infortunio al ginocchio riportato da Milik sabato scorso a Ferrara contro la Spal, la domanda è d’uopo: il “trio maravilla” riuscirà a tenere botta senza turnover tra campionato, Champions e Coppa Italia? Staremo a vedere. Una cosa è certa, l’organizzazione di gioco di Sarri può sopperire anche a questo. Continue reading…

campionato

PANE E PALLONE, IL PUNTO SUL CAMPIONATO/ Torneo mediocre dal centroclassifica in giù: serve tornare a una Serie A con 18-16 squadre. Intanto, comandano Juventus e Napoli: tris per Roma e Lazio

di Fabio Camillacci

Ci sono le prime cinque “sorelle” della classifica, Juventus, Napoli, Inter, Roma e Lazio, poi c’è il Milan attuale (un cantiere ancora aperto dopo i troppi acquisti), e c’è il resto del campionato diviso da una voragine. Solo Torino, Sampdoria, Atalanta e Fiorentina hanno forze e mezzi per non precipitare nella gelatina generale delle piccole. Ed è comunque un torneo spaccato in due. Cioè ci sono 10 compagini veramente scarse, contro le quali le prime 5-6 possono fare bottino pieno sia all’andata che al ritorno. Ennesima conferma che la Serie A non può più essere a 20 squadre. Sarebbe più logico scendere 18 o meglio ancora a 16 come un tempo. Sono troppo mediocri le cosiddette piccole, soprattutto quelle salite dalla B: Spal a parte. Una differenza che rende scontate e noiose molte gare. Un segnale di questo status? Gli attaccanti delle big segnano a raffica contro le cenerentole del campionato. Non a caso dopo 6 turni abbiamo già un capocannoniere in doppia cifra: lo juventino Dybala. Il secondo, il laziale Ciro Immobile, è a quota 8. Continue reading…

ASSOTUTELA

VILLE STORICHE, ASSOTUTELA: “RAGGI ASCOLTI MONITO ASSOCIAZIONI”

“Oggi alcune associazioni territoriali hanno lanciato il monito contro il degrado e l’abbandono istituzionale delle ville storiche di Roma Capitale. Ambienti dall’elevato valore monumentale, sociale e ricreativo, lasciate purtroppo al proprio destino a causa della inerzia degli organismi preposti; spesso vere e proprie terre di nessuno dove si consumano illegalità e criminalità. Insomma, una denuncia importante quelle delle realtà cittadine, che non può e non deve essere sottovalutata dalle istituzioni, ivi inclusi il Comune di Roma e la sindaca Virginia Raggi che sinora hanno fatto davvero poco per la valorizzazione e la sicurezza delle ville storiche della Capitale d’Italia”. Così, in una nota, il presidente della associazione Assotutela, Michel Maritato.

mertens rete

PANE E PALLONE, IL PUNTO SUL CAMPIONATO/ Dopo le prime 5 giornate si delinea un duello tra Juventus e Napoli per lo scudetto. Mertens come Maradona, Lazio al tappeto. Poker Roma

di Fabio Camillacci

Napoli e Juventus a braccetto in testa alla classifica, uniche due squadre a punteggio pieno dopo le prime 5 giornate di campionato. Le due big del nostro calcio, le due più accreditate per la conquista dello scudetto 2017-18, vincono anche nel turno infrasettimanale. Però, due vittorie di peso specifico diverso: pesa, e tanto, il successo per 4-1 dei partenopei a Roma contro una Lazio in gran forma. I bianconeri invece liquidano 1-0 allo Stadium la Fiorentina. Per entrambe, comunque, sono state due partite sofferte. Continue reading…

comune-roma-blocco-traffico-fascia-verde

Sicurezza: Prosegue forte sinergia tra Prefettura, Campidoglio e Regione

Potenziamento dell’illuminazione pubblica, integrazione dei sistemi di videosorveglianza, implementazione delle apposite applicazioni per i dispositivi mobili e promozione di percorsi formativi mirati nelle scuole. Sono i vettori individuati oggi, nel corso del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, per contrastare la violenza e in particolare quella sulle donne.

All’incontro erano presenti il Prefetto Paola Basilone, la sindaca di Roma Capitale Virginia Raggi, l’assessora regionale al Lavoro, Pari Opportunità e Personale Lucia Valente, l’assessora capitolina a Roma Semplice Flavia Marzano, il Questore Guido Marino, il Comandante Provinciale dei Carabinieri di Roma Antonio De Vita, il Comandante Provinciale della Guardia di Finanza di RomaPaolo Compagnone, il segretario generale della Regione Lazio Andrea Tardiola, il delegato alla sicurezza della sindaca di Roma Capitale Marco Cardilli, il comandante della Polizia Municipale di Roma Capitale Diego Porta, il vicepresidente di Federalberghi Roma, Walter Pecoraro.

Nell’occasione, Prefettura, Roma Capitale e Regione Lazio hanno condiviso piena unità di intenti e sviluppato una strategia comune. E’ stata, quindi, effettuata una ricognizione di tutti gli strumenti già a disposizione in modo da metterli a sistema con l’obiettivo di rafforzare la percezione della sicurezza da parte dei cittadini.

Verrà potenziato il controllo all’interno dei parchi e delle aree verdi attraverso un più frequente ricorso alle pattuglie a cavallo nelle ore diurne. Verrà, inoltre, richiesto l’apporto aggiuntivo di unità del Reparto Prevenzione Crimine.

Sarà assicurata una più efficace integrazione tra i vari sistemi di videosorveglianza esistenti, sia pubblici che privati, prevedendo altresì il potenziamento del sistema.

L’amministrazione capitolina, tramite il Piano Led, già garantisce un aumento dell’illuminazione. Il Piano verrà potenziato e calibrato a beneficio di parchi urbani e aree periferiche.

Un altro utile strumento a disposizione è costituito dalsistema di app per dispositivi mobili ‘Where are you’, sviluppato dalla Regione che, mediante un meccanismo di geolocalizzazione, consente di mettere in contatto, tramite chiamata silenziosa, le persone in difficoltà con la centrale unica di risposta del 112. E’ stato stabilito di porre in essere un’apposita campagna di comunicazione, anche con la collaborazione di Federalberghi Roma, per diffondere in modo più capillare la conoscenza di questa preziosa risorsa.

Ulteriore campo di intervento congiunto è la scuola, contesto nel quale saranno sviluppati percorsi formativi mirati che contribuiscano ad affermare la cultura della legalità aiutando a promuovere un sentimento collettivo di contrasto a qualsiasi forma di violenza.

La seduta di oggi del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica ha confermato l’esistenza di un elevato livello di collaborazione interistituzionale tale da garantire, grazie alla puntuale cooperazione assicurata da tutti i soggetti coinvolti, un modello operativo efficiente e funzionale per la città.

polizia-volanti-notte

PARIGI. LA POLIZIA DI STATO ESEGUE ORDINANZA DI CUSTODIA CAUTELARE IN CARCERE, NEI CONFRONTI DI UN GIOVANE PAKISTANO. RAPINAVA ESCORT DI LUSSO, IN EUROPA E IN ITALIA

Gli agenti della Polizia di Stato del commissariato  San Giovanni,  in sinergia con i colleghi della polizia francese, opportunamente attivati dal personale del Servizio Interpol della Direzione Centrale della Polizia Criminale, hanno rintracciato e catturato a Parigi un pericoloso criminale di origine pakistana, AFRAZ AHMAD di 24 anni, ritenuto responsabile di numerose rapine, ai danni di escort di lusso, in diverse città italiane: Roma, Firenze, Napoli  ed in alcune città europee, tra cui Parigi.

Dagli accertamenti svolti, il giovane, dopo aver soggiornato dal 2011 al 2014, a Manchester, in Inghilterra, dove è stato arrestato e condannato per la commissione di reati contro il patrimonio, nel dicembre 2014, utilizzando generalità parzialmente difformi, è entrato in Italia, come profugo-richiedente asilo politico.

Durante tale permanenza, si è reso responsabile di gravi episodi criminosi, tra cui diversi  furti, e, almeno quattro rapine ai danni di altrettante escort, nelle città di Napoli , Firenze e Roma.

Nell’ultima rapina, ai danni di una giovane romena, nell’occasione picchiata con calci e pugni, verificatasi a Roma il 17 gennaio 2017, gli investigatori del commissariato San Giovanni, hanno raccolto una gran messe di indizi di colpevolezza nei confronti del responsabile, AFRAZ AHMAD appunto, che ha consentito al magistrato inquirente del pool “reati contro il patrimonio” della Procura della Repubblica di Roma, di richiedere ed ottenere dal Giudice delle Indagini Preliminari del Tribunale di Roma un’ ordinanza di custodia cautelare in carcere.

Il reo, viene ristretto agli arresti domiciliari a Caserta, da cui evade, dandosi alla latitanza.

L’Autorità Giudiziaria, dispone un mandato di arresto europeo, i poliziotti intanto hanno posto in atto ogni attività investigativa, sia di tipo tradizionale che tecnica, che ha consentito di individuare il latitante a Parigi.                                                         

Dall’analisi delle informazioni acquisite sui social utilizzati dall’indagato e delle dichiarazioni rese da persone informate sui fatti, è emerso altresì che l’AFRAZ era costantemente in viaggio nelle maggiori città italiane nonché nelle più note capitali europee, tra cui Madrid, Parigi e  Londra, oltre che in Svizzera, Olanda e Belgio; ed era in possesso di numerose schede telefoniche intestate a persone diverse e ignare, oltre a presentarsi sempre ben vestito e in possesso di molto denaro.

Oltre alla misura cautelare emessa dal Giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Roma, risulta da eseguire un provvedimento di fermo della procura della Repubblica di Napoli per una rapina aggravata, commessa ai danni di una escort di origine russa.

Sono in corso ulteriori indagini per verificare l’esistenza di altri episodi criminosi della medesima specie, commessi in Italia e nel resto d’Europa, atteso che, su un forum utilizzato dalle escort, si fa riferimento ad un personaggio avente le caratteristiche dell’AFRAZ, responsabile di numerosi altri episodi, analoghi, a Roma, Napoli, Firenze e Milano.

Al momento AFRAZ AHMAD risulta ristretto presso una struttura carceraria parigina dove dovrà scontare una condanna ad un anno di reclusione per il reato di estorsione e rapina aggravata ai danni di una escort francese.

campidoglio

Assemblea Capitolina approva all’unanimità mozione per Roma sede del Segretariato Permanente dell’Assemblea parlamentare dell’Unione per il Mediterraneo

Approvata all’unanimità in Assemblea Capitolina la mozione n.118/2017 che avanza la candidatura di Roma quale sede istituzionale per il Segretariato Permanente dell’Assemblea parlamentare dell’Unione per il Mediterraneo, un’organizzazione internazionale che rappresenta un luogo unico di incontro di diversi parlamentari delle due sponde del Mediterraneo, rappresentanti dei 28 paesi membri dell’Unione europea, di quattro paesi rivieraschi europei (Albania, Bosnia-Erzegovina, Principato di Monaco e Montenegro), del Parlamento europeo e di 11 paesi partner mediterranei (Algeria, Egitto, Giordania, Israele, Libano, Marocco, Mauritania, Palestina, Siria, Tunisia e Turchia).

“Sono orgoglioso che Roma possa proporsi come città ideale per accogliere questo nuovo ufficio proprio per le peculiarità dell’Assemblea parlamentare dell’Unione per il Mediterraneo e per le tematiche trattate che rappresentano le sfide cruciali a cui l’Europa e i paesi che si affacciano sul Mediterraneo sono chiamati a rispondere” dichiara il presidente dell’Assemblea CapitolinaMarcello De Vito.

“Roma non è solo geograficamente posizionata al centro del Mediterraneo, ma per la sua storia millenaria è stata al centro di scambi commerciali, sociali e culturali tra i popoli con cui è entrata in contatto nei secoli e custodisce un legame imprescindibile con il mare nostrum e con le civiltà più antiche che si affacciano su di esso. Roma è una città aperta, accogliente, disponibile al dialogo. Una città universale dove tutte le religioni, le etnie e le culture possono trovare piena cittadinanza”.

L’Assemblea parlamentare dell’Unione per il Mediterraneo ha il compito di creare un quadro di riferimento comune in grado di facilitare la cooperazione multilaterale su temi di natura economica, politica, sociale, di genere e di esprimere, attraverso relazioni adottate in plenaria, alcune raccomandazioni ai governi dei paesi membri. Per rendere più incisiva e più sistematica l’attività di questa organizzazione, che si riunisce una volta l’anno nei paesi che detengono la presidenza di turno – quella attuale è la presidenza egiziana- e riunisce 280 membri, l’Assemblea ha stabilito, durante l’ultima sessione plenaria che si è svolta a Roma lo scorso maggio, l’istituzione di un Segretariato permanente entro il 1° gennaio 2018 con l’obiettivo di coadiuvarne i lavori. Tra pochi giorni al Cairo la Presidenza egiziana, sostenuta dai membri dell’Assemblea e dai rappresentanti italiani, avrà l’onere di compiere la scelta della città che ospiterà il Segretariato Permanente.

 

“Con la mozione che abbiamo votato oggi, ci auguriamo che Roma possa essere considerata il luogo più adatto per favorire e realizzare quel dialogo tra Europa e paesi del Mediterraneo che l’Assemblea parlamentare persegue. Il mio auspicio è che Roma riacquisti quella centralità rispetto alle questioni del Mediterraneo che le è propria e diventi, a livello internazionale, un punto di riferimento strategico tra i paesi sulle sue sponde”conclude il presidente De Vito.

CAMPIDOGLIO

Lotta alla Zanzara Tigre, effettuati tutti gli interventi segnalati

“Dalla Regione continuano ad arrivare notizie false, poco chiare e diffamanti. Roma Capitale si è immediatamente attivata rispetto ai casi di Chikungunya che ci sono stati segnalati dall’Asl venerdì scorso. L’intervento è stato possibile solo oggi a causa delle avverse condizioni climatiche che avrebbero reso inefficaci e inutili i trattamenti. Questa mattina sono stati fatti i primi interventi in tutti le aree urbane nelle quali si sono verificati i casi clinici notificati dalle Asl ed è imminente l’emanazione dell’ordinanza che renderà possibili i trattamenti adulticidi anche su suolo privato da parte dell’Amministrazione”. Così in una nota Pinuccia Montanari, assessora alla Sostenibilità Ambientale di Roma Capitale.

“La Regione Lazio invece di polemizzare si attivasse per elaborare il piano regionale di prevenzione con le indicazioni necessarie al controllo delle malattie trasmesse dalle zanzare, così come hanno fatto la maggior parte delle altre Regioni. Il Dipartimento Tutela Ambientale non ha mai interrotto il suo programma di lotta alle zanzare sul territorio comunale con azioni di contrasto, prevenzione e lotta larvicida privilegiando l’utilizzo di prodotti biologici, a tutela della salute dei cittadini e a salvaguardia dell’ambiente”, conclude la Montanari.

Roma_piazza_Navona_2011-08-07

Roma Resiliente. Prosegue lavoro coordinato su sviluppo progetto “100 Resilient Cities”

Lavorare in modo integrato e strategico per affrontare al meglio le sfide sociali, culturali, urbanistiche ed economiche che coinvolgono le città e i suoi abitanti. Entra nel vivo il laboratorio del progetto “100 Resilient Cities”, sostenuto dalla Rockefeller Foundation(www.100resilientcities.org) per il quale è stato creato un Ufficio strategico composto da una rete che coinvolge orizzontalmente i diversi Assessorati capitolini e i rispettivi Dipartimenti. In particolare gli Assessorati: alla Crescita culturale, alla Persona Scuola e Comunità solidale, alla Roma semplice, alla Città in Movimento, alla Sostenibilità ambientale, all’Urbanistica insieme alla Protezione Civile.

Questo l’obiettivo al centro del ciclo di incontri tenutisi ieri e oggi e che proseguiranno nei prossimi mesi, presso la sede di Risorse per Roma SpA – basati sulla definizione delle modalità di lavoro della fase propositiva per l’individuazione delle strategie da sviluppare – a cui hanno partecipato il vicesindaco Luca Bergamo, l’assessore all’Urbanistica Luca Montuori, il Direttore generale di Roma Capitale Franco Giampaoletti insieme al Direttore Associato di Europa e Medio Oriente – City & Practice ManagementSamer Bagaeen.

Il progetto 100RC sostiene l’adozione e l’integrazione di una visione della resilienza che comprende non solo gli eventi traumatici ma anche gli eventi stressanti che indeboliscono ciclicamente il tessuto di una città in modo da rispondere efficacemente agli eventi avversi e fornire alla popolazione servizi di base migliori.

“’100 Resilient Cities’ è entusiasta di continuare il lavoro con Roma – dichiara Bagaeen – in quanto cerca di creare e implementare una strategia di resilienza urbana. Noi, insieme ai nostri partner, siamo pronti a collaborare con la città sul lavoro da portare avanti”.

L’interesse dell’amministrazione – sottolinea l’AssessoreMontuori è proseguire un lavoro importante che riguarda tutte le città del mondo offrendo una chiave di lettura specifica del contesto in cui ci troviamo. Vogliamo affrontare il lavoro per la definizione delle strategie future attraverso l’interazione e integrazione dei diversi Assessorati perché saper reagire e adeguarsi alle trasformazioni in corso è una delle sfide più difficili ma anche fondamentali che abbiamo davanti, la Resilienza riguarda i temi ambientali come i cambiamenti sociali, economici, culturali e urbanistici. Una sfida che le città europee devono raccogliere insieme per elaborare una risposta ad un cambiamento di equilibrio che sta investendo l’occidente. Le città europee devono tra loro coordinarsi con la ridefinizione dei ruoli che deve partire dalle loro capacità di costruire reti, trasferire, scambiare e generare insieme una nuova visione di futuro. Roma è in prima linea”.

Con la parola resilienza, un po’ abusata, si definisce l’attitudine di far fronte alle trasformazioni profonde e all’imprevedibile. Abbiamo bisogno di strategie di lunghissimo periodo che tengano conto delle profondissime trasformazioni che investono il Pianeta per gli aspetti climatici e il continente europeo per la perdita di peso geo-politico, per i mutamenti della demografia e dell’economia mondiale da cui derivano. Le grandi città – aggiunge il Vicesindaco Bergamosono il luogo dove la sfida di un nuovo modello di sviluppo può e deve essere affrontata conciliando la gestione delle emergenze quotidiane con un approccio ai problemi che guardi molto in avanti nel tempo e in modo ampio nello spazio. Lavorare sulla resilienza significa fare questo: unire al compito in cui un’amministrazione è chiamata nella gestione dell’ordinario a quello cui il nostro Paese non è più abituato. Ragionare sulle prospettive di medio e lungo periodo e trasformarle in strategie serie e conseguenti decisioni”.

Roma - Chievo

ROMA–ATLETICO MADRID, TAVOLO TECNICO IN QUESTURA: MISURE ANTITERRORISMO

Si è tenuto questo pomeriggio in Questura il tavolo tecnico finalizzato alla messa a punto dei sistema di sicurezza per l’incontro di calcio che avrà luogo domani sera allo stadio Olimpico tra Roma ed Atletico Madrid.
In apertura il Questore di Roma Guido Marino ha rappresentato soddisfazione per la “gestione di sistema” della gara di cartello Lazio – Milan, programmata in un orario di grave emergenza determinata dalle straordinarie precipitazioni.
In un sistema in cui ciascuno ha fatto il suo, ha ribadito il Questore, è stato possibile far disputare la gara regolarmente, in una giornata in cui lo spettacolo sportivo sembrava compromesso.
I ringraziamenti alla Lega, al Coni, al sistema di Protezione Civile del Comune di Roma ed alle forze dell’ordine tutte.
Nel prosieguo, si è passati ad analizzare le informazioni, relative all’incontro Roma – Atletico Madrid, valevole per la fase a gironi della Champion League, che non hanno fatto finora delineare un quadro preoccupante.
In campo le consuete misure antiterrorismo, anche attraverso una stretta collaborazione con le autorità spagnole.