Tagged in: Roma

atalanta 2

PANE E PALLONE/ L’Atalanta in versione Ajax si candida per un posto in Champions League. I nerazzurri vincono a Napoli e agganciano il Milan al quarto posto. Partenopei contestati dai tifosi. Juventus, una festa scudetto triste

di Fabio Camillacci

Una Pasquetta da ricordare per la bella Atalanta di Gasperini che adesso sogna concretamente di accedere alla fase a gironi della prossima Champions League. Sarebbe un risultato storico per i nerazzurri che grazie al 2-1 con cui espugnano il San Paolo nel “Monday Night” della 33° giornata, scavalcano la Roma e agganciano il Milan al quarto posto. A Fuorigrotta, Zapata e Pasalic rispondono a Mertens. Male invece il Napoli, che spreca troppo e non riesce proprio a riprendersi. Un’altra sconfitta interna per i partenopei, dopo quella rimediata contro l’Arsenal nei quarti di Europa League e nuova dura contestazione.

Continue reading…

bakayoko

Pane e pallone: tiene banco il vergognoso gesto di Bakayoko e Kessie al termine di Milan-Lazio. Intanto, il Chievo torna in B dopo 11 anni. Nella corsa Champions sorridono le milanesi e la Roma

di Fabio Camillacci

Alla 32° giornata, la Serie A emette il suo primo verdetto: il Chievo, sconfitto 3-1 in casa dal Napoli, dopo 11 anni di fila nel massimo campionato, torna in B. I partenopei invece, complice la tanto criticata caduta juventina in quel di Ferrara contro la Spal, rinviano di almeno una settimana la festa bianconera per l’ottavo scudetto consecutivo. Dunque, dagli azzurri arrivano timidi segnali positivi in vista del ritorno dei quarti di finale di Europa League contro l’Arsenal: prima doppietta da professionista per Koulibaly e gol di Milik. Il polacco si scalda proprio per dare il suo contributo giovedi prossimo. Al San Paolo contro i “Gunners” di Londra, servirà un’impresa per volare in semifinale dopo lo 0-2 dell’andata. Continue reading…

momenti-di-trascurabile-in-felicita

MOMENTI DI TRASCURABILE (IN)FELICITA’

                                             MOMENTI DI TRASCURABILE (IN)FELICITA’

                                                                 di e con Francesco Piccolo
                                                            e la partecipazione speciale di Pif

 

Momenti di trascurabile (In)felicità è in scena giovedì 11 aprile al Teatro Brancaccio di Roma dopo una bella e appassionante tournée che lo ha portato nei teatri italiani nella prima metà del 2018.

Sul palco Francesco Piccolo è accompagnato da un ospite speciale per compiere un tratto di strada insieme tra momenti di trascurabile felicità e infelicità: Pierfrancesco Diliberto in arte Pif (già protagonista dell’omonimo film diretto da Daniele Luchetti e scritto a quattro mani da Luchetti e Piccolo).

Momenti di trascurabile (in)felicità rappresenta un’occasione per far “parlare” due libri di grande successo Momenti di trascurabile felicità (2010) e Momenti di trascurabile infelicità (2015) attraverso la viva voce del loro autore Francesco Piccolo scrittore, sceneggiatore e autore televisivo tra i più poliedrici del panorama italiano. Lo spettacolo è un monologo con il quale si dà importanza e valore a quei momenti felici ed infelici dell’esistenza quotidiana sui quali non abbiamo il tempo o la pazienza di soffermarci.

Francesco Piccolo lo ha fatto dando vita ad un “catalogo” di eventi trascurabili ma piantati nella vita di ognuno, che fanno sempre dire a chi sta in platea: “è vero, è successo anche a me”.

Momenti di trascurabile (IN)felicità è uno spettacolo prodotto da ITC2000.

Note biografiche Francesco Piccolo

Francesco Piccolo è scrittore e sceneggiatore.

I suoi ultimi libri sono: La separazione del maschio, Momenti di trascurabile felicità, Il desiderio di essere come tutti (Premio Strega 2014), Momenti di trascurabile infelicità, L’animale che mi porto dentro. Ha firmato, tra le altre, sceneggiature per Nanni Moretti (Il Caimano, Habemus Papam, Mia madre), Paolo Virzì (My name is Tanino, La prima cosa bella, Il capitale umano, Ella & John – The Leisure Seeker, Notti magiche), Francesca Archibugi (Il nome del figlio, Gli Sdraiati), Silvio Soldini (Agata e la tempesta, Giorni e nuvole).

Ha sceneggiato la serie tv L’amica geniale, tratta dall’omonimo best seller dell’autrice Elena Ferrante. È stato anche autore di programmi televisivi quali Vieni via con me, Quello che (non) ho, Viva il 25 aprile, Falcone e Borsellino.

11 APRILE Ore 21.00

TEATRO BRANCACCIO di Roma

VIA MERULANA 244, 00185 ROMA · TEL 06 80687231/2 · TEATROBRANCACCIO.IT Prezzi da 25€ a 17€

Ufficio stampa Teatro Brancaccio Silvia Signorelli signorellisilvia@libero.it Mob. +39 338 9918303

Monica Menna ufficiostampasignorelli@gmail.com – Facebook: SiSicommunication – Twitter: @silviasignore  Sito www.comunicazioneeservizi.com

Ufficio Stampa compagnia The Hive Luigi Grasso – luigi@thehiveproject.it

Matteo Montanaro – cell.: 335 87 57 328 matteo.montanaro@gmail.com

var

Pane e Pallone/ Il calcio italiano partorisce un campionato mediocre ucciso subito dalla Juventus. Romane a corrente alternata. Arbitri più scarsi nell’era della Var

di Fabio Camillacci

A 7 giornate dal termine, ribadiamo un concetto che fotografa la realtà del massimo campionato di calcio: la Juventus è di un altro pianeta, il resto è mediocrità. Se la Vecchia Signora sabato prossimo “strapperà” un punto alla Spal in quel di Ferrara, festeggerà l’ottava meraviglia tricolore di fila. L’ottavo scudetto consecutivo festeggiato a metà aprile. Roba da Guinness dei primati. Questo per dire che la Juventus di Cristiano Ronaldo, al momento, è inarrivabile per le altre nostre cosiddette “grandi”. Continue reading…

LA GIOCONDA in scena la donna ed il suo contrario

LA GIOCONDA LOCANDINA 8 MARZO 2019La Gioconda

 

Pièce teatrale in due atti

scritta e diretta da

Giovanni Lauricella

 

8 MARZO 2019 H 19.00

Galleria Ospizio Giovani Artisti

via Cernaia, 15 – Roma

La figura della donna in teatro con una performance a lei dedicata. Un omaggio, nel giorno della festa della donna, ad una precisa figura femminile: La Gioconda – e che ce l’ho scritto in fronte? Lei,  un particolare tipo di donna, quella meno considerata da una società tutta improntata al successo e all’arrivismo; condizione esistenziale ben conosciuta in taluni ambiti ma che è comunemente nascosta da un’ipocrisia latente. Il titolo, come tutti sanno, è quello della ben nota opera “La Gioconda” di Leonardo da Vinci, ma anche l’appellativo che in gergo comune si dà a un individuo un po’ “tonto”, che in questo caso tende a rimarcare quel genere di donna. Lungi dall’affrontare temi sociologici o politici, si vuole solo rappresentare un’immagine che offra provocazioni interpretative al solo fine di stimolare l’attenzione. Ma di ogni lei esiste anche il suo opposto o, semplicemente, l’altro lato di se, e così il palco si animerà con due donne, due tableaux vivants di due tendenze opposte, l’una passiva, l’altra che rifiuta il ruolo affibbiatole. In fondo, come ne La Gioconda di Leonardo, il vero tema sta nell’enigma dell’esistenza femminile, che il pittore rinascimentale ha ben rappresentato in quel misterioso e vago sorriso.

Una breve, enfatica recitazione vuole dichiarare di quale donna s’intende fare l’ironica e amara  rappresentazione.

Sorprendentemente, nell’8 marzo di quest’anno coincidono la celebrazione dei cinquecento anni dalla morte di Leonardo da Vinci e la Giornata della Donna.galleria ospizio giovani artisti

Interpretato da

Anna Maria Nagliero

Viviana Mauriello

Anastasia M.P.

Su testo e regia di Giovanni Lauricella da cui seguiranno video e foto di vari artisti.

Nello spazio OGA sarà possibile anche ammirare opere di diversi artisti internazionali esposte per il Finissage Esistenziale.

Venerdi 8 marzo, Galleria Ospizio Giovani Artisti alle ore 19, via Cernaia n 15, Roma

Segui l’evento su facebook:

https://www.facebook.com/events/2242411202685630/

vigili_urbani

POLIZIA LOCALE ROMA, ASSOTUTELA DENUNCIA INEFFICIENZE NUMERO UNICO EMERGENZA

Perché cosi tante inefficienze e così tanti disservizi per il numero unico delle emergenze della polizia locale di Roma Capitale?”. Se lo chiede il presidente nazionale dell’associazione a tutela dei consumatori,Assotutela, Michel Emi Maritato, che in una nota sottolinea: “Telefonando allo 0667691 i romani posso richiedere l’intervento dei vigili urbani. Purtroppo, tuttavia, ci sono giunte numerose segnalazioni cittadine che raccontano come spesso squilli a vuoto o bisogna rimanere diverso tempo in attesa, prima di essere ricevuti da un operatore. Siamo di fronte a una ipotesi grave e preoccupante, per questa ragione ci rivolgiamo al Comune di Roma, guidato dal sindaco Virginia Raggi, e alla Polizia Locale di Roma Capitale: quali sarebbero le ragioni di questi disservizi e di questi disagi per gli utenti? Quanti operatori sono incaricati per il servizio? C’è la volontà amministrativa di incrementare il personale addetto? I romani attendono risposte immediate e certe”, conclude il presidente nazionale di Assotutela, Michel Emi Maritato. Continue reading…

La Fu Madre di Madame in scena al Teatro Petrolini

loc la fu madre di madame

 

LA FU MADRE DI MADAME

Dal 25 al 28 ottobre

TEATRO PETROLINI

ROMA

COMMEDIA IN ATTO UNICO

 

Dal 25 al 28 ottobre  (con doppia replica sabato e domenica alle ore 17,30 e 21,00) andrà in scena nello storico Teatro Petrolini di Roma “ La fu madre di madame ”, di Georges Feydeau, con la regia di Pier Paola Bucchi ed è presentata da PPB + CMS. La commedia, un divertente atto unico di circa un’ora, verrà rappresentata per la prima volta in italiano grazie alla traduzione ed all’adattamento fatto da Claudia Maitan De Seta;  la trama è molto attuale e  divertente e la regia ha scelto una dinamica teatrale vivace e movimentatata.

Protagonisti una coppia litigiosa (Yvonne, interpretata in alternanza da Selena Bellussi e Nadia Monaco, e Lucien, interpretato da Cristiano D’Alterio), Dolores, una governante sui generis a servizio nella casa (un cameo interpretativo della regista P.P. Bucchi)  che, complice anche l’arrivo di un maldestro Valletto (interpretato da Ganpiero Cavalluzzi), con pungente ironia metterà in evidenza vezzi, follie e bassezze familiari attuali ora  come allora.

Scena e costumi Anna Addamiano, acconciature Emo, sartoria Mariella Di Paolo, luci Federico Riva, datore luci Enrico Marcacci.

Regista della commedia è Pier Paola Bucchi , straordinaria attrice che, scoperta da Lina Wertmuller che la diresse ne “Il giornalino di Gian Burrasca”, vanta una lunga e prestigiosa carriera come attrice, ballerina, autrice e regista, lavorando con personaggi del calibro di E. Morricone, E. Giannini, F. Fellini, R. Rascel, V. Salemme, F. Pannofino, solo per citarne alcuni.

Per info e prenotazioni Teatro Petrolini, via Rubattino n. 5, tel. 06 57 57 488

Sara Lauricella

LOCANDINA MEDIA RIS

SECONDA EDIZIONE DEL SAN REMO FESTIVAL CAFE’: INIZIANO I CASTING

Al via i casting per la seconda edizione del talent per i nuovi cantanti e cantautori San Remo Festival Cafè con tante novità ed un percorso formativo per talenti.  La  nuova organizzazione prevede dei casting a zone geografiche divise tra il nord, centro, sud e isole, i cui selezionati avranno accesso alle tappe regionali e di seguito alla semifinale e finale nazionale. Per la zona centro italia i primi casting si terranno presso la Scuola di Musica  Artidee a Roma, nelle date del 18 e 25 novembre, 16 dicembre 2018 ed il 13 gennaio 2019.  I vincitori della scorsa e prima edizione hanno avuto la possibilità di esibirsi al Palafiori di Sanremo proprio nella settimana del festival della canzone italiana, periodo in cui la cittadina viene invasa da produttori, talent scout e rappresentanti di etichette discografiche provenienti da tutta l’Italia e dal mondo. Il premio San Remo Festival Cafè è aperto a cantanti e cantautori divisi nella categorie junior e senior di tutte le età e condizioni. Fondamentale, infatti,   nella mission del format San Remo Festival Cafè  è l’accesso alle persone stereotipate “diverse” in un percorso inclusivo e di condivisione. Oltre al concorso in senso stretto quest’edizione vedrà potenziata l’attività dell’Academy, con delle master class indirizzate esclusivamente ai partecipanti al format e tenute da vocal coach e da act coach al fine di indirizzare le potenzialità dei concorrenti sia dal punto di vista vocale che interpretativo e della movimentazione scenica, e con delle master class con musicisti per invitare i concorrenti all’accompagnamento con uno strumento musicale, a nozioni di scrittura ed analisi del testo etc. Tra i professionisti che hanno fatto parte del team del SRFC della scorsa edizione è considerevole nominare il Presidente di Giuria (sia in fase finale che in alcune delle tappe intermedie) Maestro Amedeo MINGHI, il paroliere Paolo AUDINO (che ha scritto brani anche per la grandissima Mina), il maestro Stefano BORGIA (autore di alcune canzoni di Mina tra cui “Portati Via”), Anonimo ITALIANO e diversi produttori, musicisti e talent scout che si sono alternati nella varie tappe. La seconda ed attuale edizione prevede, soprattutto nella zona centro Italia, delle giornate di casting di selezione con possibili riprese radio-televisive a cura di emittenti regionali e/o locali per poi passare alle semifinali e finali regionali. Previsti anche gemellaggi con festival nazionali e premi collaterali a cura di sponsor ed etichette discografiche. Per l’edizione del 2019 ci si avvarrà della direzione artistica della Scuola di Musica Artidee nella persona di Giovanni Rossanese , della direzione scenica di Barbara Gallozzi, del coordinamento coreografico (nonché coaching per l’Academy) di Paola Rizzica, del look Maker Alessandro Maritato, dell’ufficio stampa e direzione organizzativa del gruppo #Differevent di Sara Lauricella, del supporto media di Radio Italia Anni ’60 e di diversi nomi di noti professionisti tra i giurati ed ospiti ancora in via di definizione che si aggiungeranno al team esistente.

Un progetto in continua crescita e sviluppo per poter portare avanti il concetto di musica inclusiva.

Tratto dal regolamento “Scopo della manifestazione è quella di scoprire e promuovere talenti e nuove opere musicali attraverso una serie di selezioni che si svolgeranno in Italia e all’estero, promuovendo musica socialmente integrata. Ad integrazione del percorso conoscitivo e formativo potranno essere proposte giornate di master class e di esercitazioni collettive da parte degli organizzatori di zona o dall’organizzazione centrale del SRFC” .

Per info, regolamento ed iscrizioni contattare la mail sanremofestivalcafe@gmail.com, il sito www.sanremofestivalcafe.it    oppure seguire il format nelle pagine sui social facebook ed instagram https://www.instagram.com/sanremo_festivalcafe2019/

Ufficio stampa e comunicazione SRFC

#Differevent di Sara Lauricella – differevent@gmail.com