Tagged in: Milan

La Roma si regala un Natale tranquillo

AS Roma's Daniel Pablo Osvaldo celebrates after scoring against AC Milan during their Italian Serie A soccer match in Romedi Roberto Frezza

Roma – Milan 4-2

Gara conclusiva della diciottesima giornata di serie A. Con il posticipo dell’Olimpico, il massimo campionato ha giocato l’ultima partita del 2012, prima di riprendere la stagione nel fine settimana dell’Epifania. Le due formazioni, in cerca di conferme per non perdere punti rispetto al gruppetto di testa, si sono affrontate a viso aperto. Ottimo primo tempo giallorosso, con un parziale di 3 reti di vantaggio sugli avversari. Ad aprire le marcature ci ha pensato Burdisso al 13’, con un colpo di testa su angolo dalla destra. Al 23’ il raddoppio è stato invece firmato da Osvaldo, che sempre di testa ha sfruttato un cross teso di Totti partito dalla sinistra dell’area avversaria. Al 30’ poi, De Rossi ha messo Lamela a tu per tu con Amelia per il colpo del 3-0. La ripresa è iniziata senza sostituzioni e con un Milan molto più aggressivo che nei primi 45 minuti. Tanta grinta comunque, non è bastata ai rossoneri per riaprire l’incontro, tanto più che Lamela al 61’ ha aumentato il loro passivo mettendo a segno la propria doppietta. A dare speranza agli ospiti, tuttavia, ci hanno pensato una serie di eventi, soprattutto sul finire del secondo tempo. Il primo è stata l’espulsione di Marquinhos al 78’. El Shaarawy se ne va a Piris e il brasiliano gli toglie la palla toccandola col braccio. Secondo Rocchi era una chiara occasione da goal e c’erano, quindi, gli estremi per il rosso diretto. Con un uomo in più in campo e la freschezza dei nuovi entrati, il gruppo di Allegri ha ulteriormente incrementato la propria forza offensiva. All’86’ poi, un intervento in uscita di Goicoechea su Pazzini, è valso un rigore che quest’ultimo ha realizzato calciando centralmente. La vera spinta alla rincorsa della formazione capitolina però, è nata dal raddoppio giunto appena due minuti più tardi. Cross di El Shaarawy per Pazzini, deviazione del portiere romanista e respinta a rete di Bojan. Buona prestazione della squadra di casa, che con questa vittoria ha distanziato proprio i rossoneri, portandosi a +5 su di loro. Nell’ultima giornata del girone di andata il Milan ospiterà il Siena, la Roma, invece, andrà a Napoli, per tentare di togliere ai partenopei la quinta posizione in classifica.

Roma: Goicoechea; Piris, Marquinhos, Burdisso, Balzaretti; Pjanic, De Rossi, Bradley; Lamela (68’ Florenzi), Osvaldo (68’ Destro), Totti (81’ Romagnoli) A disposizione: Lobont, Stekelenburg, Romagnoli, Dodò, Tachtsidis,  Florenzi, Perrotta, Destro, Lopez Allenatore: Zeman

Milan: Amelia; De Sciglio, Mexes, Yepes, Constant; Montolivo, Ambrosini (76’ Muntari), Nocerino (56’ Pazzini); Robinho (70’ Bojan), Boateng, El Shaarawy A disposizione: Abbiati, Antonini, Bojan, Bonera, Emanuelson, Flamini, Gabriel, Muntari, Niang, Pazzini Allenatore: Allegri

Arbitro: Rocchi