Tagged in: Italia

Foto LaPresse - Jennifer Lorenzini
19/07/2016 Firenze ( Italia)
Nazionale Italiana calcio
Presentazione di Giampiero Ventura, Centro Tecnico Federale di Coverciano  
Nella foto: l'allenatore Giampiero Ventura e il presidente Carlo Tavecchio

Photo LaPresse - Jennifer Lorenzini
19 July 2016 Firenze ( Italy)
Sport Soccer
Italy
Italian Football meeting - "Coverciano"
In the pic: Giampiero Ventura and Carlo Tavecchio

TUTTI A CASA/ Italia, niente Mondiali: a Russia 2018 ci va la Svezia. Fallimento totale per Tavecchio, Ventura e tutto il calcio italiano

di Fabio Camillacci

Il fondo lo avevamo già toccato: invece di risalire, abbiamo iniziato a scavare per precipitare sempre più giù. Mondiali 2010 in Sudafrica, l’Italia campione del mondo in carica con c.t. Marcello Lippi 2.0 chiude all’ultimo posto con appena due punti nel carniere un girone ridicolo: Paraguay 5 punti, Slovacchia 4, Nuova Zelanda 3, Italia 2. Assurdo. Quello fu il vero inizio dell’Apocalisse odierna. Mondiali 2014 in Brasile con Balotelli icona di una presunta Italia globalizzata e Prandelli allenatore, gli azzurri escono ancora una volta al primo turno, visto che il gruppo D alla fine recita: Costa Rica 7 punti, Uruguay 6, Italia 3, Inghilterra 1. A Russia 2018 invece non ci andremo proprio: dopo 60 anni di partecipazioni ai campionati del mondo, con 2 trionfi esaltanti e meravigliosi e 2 finali perse contro il Brasile, l’Italia è fuori dai Mondiali. Peggio di una “Corea”. Cioè peggio dell’eliminazione contro la Corea del Nord al Mondiale del 1966 in Inghilterra. Continue reading…

gersone 2

PANE E PALLONE/ Questo campionato è senza padrone: ci sono “5 sorelle” per lo scudetto. Roma scatenata a Firenze col ritrovato Gerson, Lazio fermata dal nubifragio. E ora forza Italia in vista del playoff con la Svezia che vale il Mondiale

di Fabio Camillacci

Per una volta dall’inizio del campionato, ben due squadre di centroclassifica tolgono punti alle prime della classe: prima il Torino nel “lunch-match” domenicale inchioda l’Inter sull’1-1 al Meazza, poi il Chievo ritrova se stesso e ferma sullo 0-0 il Napoli capolista, secondo miglior attacco del campionato. Primi acuti contemporanei di squadre inferiori alle prime 5 della classifica. In tutto questo, in Serie A succede una cosa che non si vede negli altri principali campionati europei: 5 squadre di vertice racchiuse in 5 punti che diventano 2 dando virtualmente vittoriose Lazio e Roma nei recuperi contro Udinese e Sampdoria. Continue reading…

svezia calcio

PLAYOFF MONDIALI, SORTEGGIO SFORTUNATO PER L’ITALIA/ Vi presentiamo la Svezia, avversario degli azzurri per gli spareggi verso Russia 2018

di Fabio Camillacci

Non poteva andare peggio: l’Italia a Zurigo nell’urna Fifa per gli accoppiamenti dei playoff che valgono il pass per i mondiali di Russia 2018, ha pescato l’avversaria più ostica del lotto. Non è stata fortunata per noi la mano della leggenda spagnola Fernando Hierro: ex leader del Real Madrid e della “Roja”. La Svezia, anche storicamente parlando, è sempre stata una nazionale scomoda per gli azzurri. Diciamo che in generale il calcio scandinavo è stato spesso indigesto per gli azzurri. Curiosità: la Svezia non partecipa a un campionato del mondo da Germania 2006. L’andata si giocherà a Stoccolma il 10 novembre alle 20.45. Ritorno tre giorni dopo, al Meazza. Gli altri accoppiamenti sono: Irlanda del Nord-Svizzera, Croazia-Grecia (per entrambe, andata 9/11, ritorno 12/11) e Danimarca-Repubblica di Irlanda (andata 11/11, ritorno 14/11). Continue reading…

pipita

CHAMPIONS LEAGUE DOLCE PER LE ITALIANE/ Vincono Napoli, Roma e Juventus: il ranking Uefa sorride all’Italia. Higuain dà un calcio alle critiche

di Fabio Camillacci

Piccolo parziale riscatto per il calcio italiano in Champions League. Dopo un pari e due sconfitte nel primo turno della fase a gironi, la seconda giornata sorride alle nostre rappresentanti. Ma, stavolta contro quelle che un tempo si chiamavano “squadre materasso”, in quanto deboli. Nella due giorni di Coppa Campioni, apre il Napoli con un tris ai modesti olandesi del Feyenoord che nel primo turno presero 4 schiaffi in casa dal Manchester City di Guardiola (stavolta 2-0 “Citizens” allo Shakhtar Donetsk che aveva sconfitto i partenopei in Ucraina all’esordio). Azzurri di Sarri in scioltezza grazie ai soliti “tre moschettieri”: Insigne, Mertens e Callejon. Dopo il nuovo grave infortunio al ginocchio riportato da Milik sabato scorso a Ferrara contro la Spal, la domanda è d’uopo: il “trio maravilla” riuscirà a tenere botta senza turnover tra campionato, Champions e Coppa Italia? Staremo a vedere. Una cosa è certa, l’organizzazione di gioco di Sarri può sopperire anche a questo. Continue reading…

salvini-bellocchi

ALLARME STUPRI IN ITALIA/ Claudia Bellocchi (Lega Nord) a Radio Cusano Campus: “Castrazione per certi mostri, castrazione chimica! Più sbarcano pseudo-profughi, più aumentano gli stupri”

di Marco Valerio

Sull’allarme stupri in Italia, la leghista Claudia Bellocchi ha rilanciato a Radio Cusano Campus un vecchio cavallo di battaglia della Lega Nord: “Serve la castrazione chimica!”. Intervenendo a “La Storia Oscura” trasmissione curata e condotta da Fabio Camillacci, la presidente dell’associazione Donne Emiliane e membro del direttivo romano di ‘Noi con Salvini’, ha detto: “Alla luce di tutti questi stupri, credo sia giunto finalmente il momento che la politica affronti l’emergenza votando una nostra proposta di legge che è ferma da tempo in Parlamento. Non rimane che approvare presto la proposta di legge della Lega Nord sulla castrazione chimica per chi è riconosciuto colpevole di un atto brutale e orribile come la violenza sessuale. Queste persone che stuprano, non sono persone e quindi devono essere punite con pene severe”. Continue reading…

spagna

GLI AZZURRINI SALUTANO GLI EUROPEI UNDER 21/ Italia sconfitta dalla Spagna e da un super Saul autore della tripletta decisiva. Alla squadra di Di Biagio non basta Bernardeschi. Donnarumma delude

di Fabio Camillacci

Semifinale amara per gli azzurrini di Gigi Di Biagio: Bernardeschi e compagni giocano un bel primo tempo contro la favorita Spagna, poi crollano nella ripresa anche perchè restano in 10 uomini dal 58′ per l’espulsione di Gagliardini. Ingenuo doppio giallo per il centrocampista dell’Inter. A Cracovia finisce 3-1 per le “furie rosse” iberiche. Delude ancora una volta il portiere Donnarumma, incerto nelle uscite e colpevole sul secondo gol di Saul; sicuramente distratto da una situazione di mercato grottesca e pesante per un ragazzo di 18 anni. Domanda: c’è il rischio che Donnarumma, causa Raiola e famiglia, faccia la fine di Scuffet? Lo voleva l’Atletico Madrid, lui rifiutò e oggi fa la riserva tra i friulani ed è il secondo proprio di Donnarumma nell’Under 21. Un’incredibile involuzione. Auguriamo a Donnarumma di non fare la stessa fine per colpa della “corte dei miracoli” che lo circonda. Continue reading…

di biagio

ITALIA UNDER 21 QUASI FUORI DAGLI EUROPEI/ Azzurrini disastrosi contro la Repubblica Ceca: la sconfitta compromette il cammino per le semifinali. Su Ventonuovo, tutte le combinazioni possibili per sperare ancora

di Fabio Camillacci

Brutta caduta per gli azzurrini di Gigi Di Biagio agli Europei Under 21. I problemi e la mancanza di gioco palesati nel match d’esordio contro la Danimarca, nonostante la vittoria per 2-0, sono venuti clamorosamente a galla contro un avversario di ben altro rango rispetto ai modesti danesi. L’Italia nella seconda partita del girone, opposta alla Repubblica Ceca, si sveglia tardi: va sotto, pareggia, cerca il vantaggio e crolla, incassando due gol nell’ultimo quarto d’ora: 3-1 per i cechi e adesso la qualificazione alle semifinali è a dir poco complicata. Di Berardi il gol del momentaneo pareggio. Dunque, tutto rimandato all’ultima gara del raggruppamento ma non è certo facile. Bisognerà battere la forte Germania che veleggia in testa al girone a punteggio pieno dopo il 3-0 alla Danimarca e fare i conti con la differenza reti, che non è certo incoraggiante: lo scarto minimo non basterebbe, a meno che la Repubblica Ceca non sbagli la terza gara, ipotesi molto difficile. Rimane l’opzione ripescaggio, ma da regolamento accederà alle semifinali la migliore seconda nei tre gironi, e il Portogallo al momento con 3 punti nel carniere e la Macedonia da affrontare nell’ultimo turno, sembra avere la strada spianata. Continue reading…

italia

L’ITALIA CALA IL TRIS/ Uruguay ko nell’amichevole di Nizza: finisce 3-0 con sigillo di De Rossi che supera Zoff nelle presenze in maglia azzurra

di Fabio Camillacci

La Nazionale di “Ace” Ventura c’è: Uruguay battuto 3-0 nell’amichevole di Nizza. Un punteggio sicuramente un po’ troppo largo per quanto visto in campo, ma, gli azzurri si sono impegnati fino al termine meritandosi di portare a casa questo tris comunque importante per il ranking e un eventuale spareggio verso i Mondiali di Russia 2018. Inoltre, si conferma opzione credibile il modulo preferito dal commissario tecnico: il 4-2-4, a prescindere dalle scelte che verranno fatte il 2 settembre a Madrid contro la Spagna, gara determinante nel cammino che porta ai prossimi campionati del mondo. Il largo punteggio però non deve ingannare, soprattutto perchè l’Uruguay era privo di tre pedine importanti come Cavani, Suarez e Godin. Tre colonne della squadra sudamericana. Prossimo impegno azzurro domenica 11 giugno alla Dacia Arena di Udine contro il Liechtenstein per le qualificazioni a Russia 2018. Continue reading…

MICHEL SKY

25 APRILE, ASSOTUTELA: “POLEMICHE E DIVISIONI NON FANNO BENE AL NOSTRO PAESE”

“Anche per questo 25 aprile, anniversario della liberazione d’Italia, abbiamo dovuto assistere mestamente a polemiche e divisioni politiche: un clima che dimostra ancora una volta come le nostre istituzioni, a tutti i livelli, preferiscano perdersi in litigi piuttosto che ricordare un momento importante della storia del nostro Paese. Continue reading…

mattarella rugby

RUGBY, SEI NAZIONI/ Davanti a Mattarella l’Italia regge per un tempo poi crolla: i dragoni del Galles passano per 33-7 in uno stadio Olimpico pieno di tifosi felici e colorati

di Fabio Camillacci

Cade, da pronostico, ma l’Italia che cede al Galles (3 mete a una) per un’ora ha fatto sognare: matura, ordinata, con la mentalità vincente di chi guarda in faccia l’avversario e lo sfida con classe, qualità, ordine, intensità agonistica e sul piano del fisico e della compattezza di squadra. Uno spettacolo per gli occhi e per il cuore di chi ama il rugby. Poi, però, alla lunga il più forte ha avuto il sopravvento. Prima del saluto ufficiale di Sergio Mattarella (prima volta di un presidente della Repubblica al Sei Nazioni) incurante della pioggia incessante e senza un ombrello, la triste notizia della morte di un volontario Fir all’esterno dello stadio per un malore. Continue reading…