Tagged in: Gran Bretagna

tir

Gran Bretagna, dramma dei migranti: dal camion dell’orrore l’ultimo messaggio alla madre di una delle 39 vittime

di Fabio Camillacci

In Gran Bretagna e nel  mondo si continua a parlare del tir dell’orrore. Ed emergono ulteriori particolari raccapriccianti. “Mi dispiace mamma. Il mio viaggio all’estero non è andato bene. Ti amo così tanto! Sto morendo perché non posso respirare”,  è questo il drammatico contenuto di un messaggio inviato da una delle vittime che si trovavano all’interno del camion arrivato in Inghilterra dal Belgio. Continue reading…

foto IPP/imagostock
bruxelles 17-10-2019
Consiglio europeo 
nella foto Boris Johnson primo ministro gran bretagna annucia in conferenza stampa il trovato accordo per la brexit
WARNING AVAILABL O NLY FOR ITALIAN MARKET

Brexit ingolfata: no alla mozione del governo di rimettere subito ai voti l’accordo con l’Ue. Johnson: “Negata la volontà del popolo”

di Fabio Camillacci

Si complica sempre più la questione Brexit. Lo speaker di Westminster John Bercow ha infatti respinto per un vizio di forma la mozione del governo di Boris Johnson per rimettere subito ai voti l’accordo raggiunto con l’Unione Europea, ma che la Camera dei Comuni sabato scorso ha rinviato con un apposito emendamento. Continue reading…

Referendum per restare nell’Ue

ue di Federico Cirillo

Congetture, pensieri, intenzioni, allusioni e, infine, l’annuncio, in qualche modo atteso anche se non come previsto, in termini di contenuti: il primo ministro inglese, David Cameron ha dichiarato oggi di star pensando ad un referendum per decidere la permanenza della Gran Bretagna nell’Unione Europea, in caso di rielezione nel 2015.

Continue reading…

Il Regno Unito dice basta ai blocchi anti immigrazione per Romania e Bulgaria

Di Coppola Francesco

Theresa May, ministro dell’Interno inglese, sta lavorando con altri paesi dell’Unione europea per porre fine ai divieti della libera circolazione verso i cittadini bulgari e rumeni sul suolo britannico. La volontà è quella di estendere anche a questi cittadini il diritto illimitato di vivere e lavorare nel Regno Unito a partire dal dicembre 2013;

Continue reading…