Tagged in: froome

froome 2

CHRIS FROOME RE DI PARIGI/ Il corridore britannico cala il poker al Tour de France 2017, Fabio Aru non va oltre il 5° posto

di Fabio Camillacci

Per Froome è stata una passeggiata trionfale da Marsiglia a Parigi. Nessuno ha voglia di mettere i bastoni fra le ruote del “re della Grande Boucle”, come lo chiamano i francesi. Certo ci sono rimasti male perché, di fatto, ha ancora una volta tolto il sapore della vittoria ai transalpini delusi dal loro beniamino, Bardet, che non ce l’ha fatta neppure a mantenere il secondo posto. Froome, il “keniano bianco”, è arrivato a Parigi, circondato dai fortissimi gregari che lo hanno accompagnato verso la vittoria. Gregari come Landa che in altre squadre sarebbero capitani. Non è un caso che abbia già un contratto in tasca. Continue reading…

Tour de France 2017 - stage 12

GRANDE BOUCLE 2017/ Froome, le mani sul Tour de France: sull’Izoard tappa a Barguil. Crolla Fabio Aru debilitato dalla bronchite

di Fabio Camilacci

Warren Barguil ha vinto la 18° tappa del Tour de France: 179,5 km con arrivo sul mitico Izoard. Il francese della Sunweb legittima così la maglia a pois con il secondo successo in questa Grande Boucle dopo il trionfo di Foix. Ma è alle sue spalle che si decidono le sorti della classifica: schermaglie tra Bardet e Froome negli ultimi tre chilometri di salita. Uran tiene la ruota, mentre Aru va in difficoltà come sul Galibier. All’arrivo, il sardo cede 1’02” a Froome. Bardet sprinta nel finale ed è terzo (guadagnando così 4” di abbuono), il britannico di Sky e il colombiano della Cannondale chiudono alle sue spalle. Froome conserva così la maglia gialla con 23” su Bardet, secondo, e 29” su Uran, terzo. Continue reading…

aru

TOUR DE FRANCE/ FABIO E’ STRAORDINARU! IL CORRIDORE SARDO NUOVA MAGLIA GIALLA ALLA GRANDE BOUCLE, STACCATO FROOME NEL TAPPONE PIRENAICO

di Fabio Camillacci

Sempre più straordinAru. Romain Bardet vince la dodicesima tappa del Tour de France (tappone pirenaico da Pau a Peyragudes (214,4 km) davanti a Rigoberto Uran e a Fabio Aru) e il corridore sardo dell’Astana riesce a staccare Chris Froome e a indossare la maglia gialla per 6” in un finale palpitante. Tutto si è risolto nei 500 metri finali con le pendenze più severe dell’intera tappa di montagna: Bardet ha inflitto 2″ a Uran e Aru, mentre Froome ha incassato ben 22 secondi dal vincitore. E’ la prima volta che il capitano del Team Sky perde la maglia gialla su un arrivo in salita. Incassare un distacco di oltre 20 secondi in poco più di 300 metri è sintomo di una condizione non brillantissima, o per lo meno di una giornata non eccezionale del vincitore di tre edizioni della Grande Boucle. Continue reading…

tour de france

CICLISMO, TOUR DE FRANCE/ Fabio Aru come Nibali nel 2014: il campione d’Italia vince a La Planche des Belles Filles, primo arrivo in salita. Froome sfila la maglia gialla a Thomas

di Fabio Camillacci

Fantastica impresa di Fabio Aru al Tour de France. A La Planche des Belles Filles, il campione d’Italia conquista la quinta tappa della Grande Boucle. Alle sue spalle: Daniel Martin, Chris Froome e Richie Porte. Alla luce di questo ordine di arrivo della 5° frazione, la nuova classifica generale vede al comando proprio Froome, nuova maglia gialla con 12 secondi di vantaggio sul precedente leader Geraint Thomas e 14″ su Aru. Continue reading…