Tagged in: di maio

salvini ok

Governo gialloverde, game over. Salvini: “La maggioranza non c’è più, andiamo a elezioni anticipate”. Le reazioni del M5S e delle opposizioni

di Fabio Camillacci

La crisi del governo gialloverde si è aperta ufficialmente. Al termine di una giornata convulsa, il leader della Lega Matteo Salvini in una nota ha scritto: “Andiamo subito in Parlamento per prendere atto che non c’è più una maggioranza e restituiamo velocemente la parola agli elettori”. Continue reading…

virginia-raggi-luigi-di-maio-cena

GOVERNO. RAGGI: CONTENTI E OTTIMISTI, PRIORITÀ DECRETI ROMA CAPITALE

“Siamo contenti e molto ottimisti. Non vediamo l’ora che inizino a lavorare per avviare tutte quelle riforme che l’Italia aspetta da tempo. Abbiamo lavorato tutti insieme per riuscire ad inserire nel contratto di governo l’attuazione dei decreti di Roma Capitale e credo che sara’ una priorita’ su cui lavoreremo insieme. Se ho sentito Di Maio per fargli gli auguri? Assolutamente si'”. Lo ha detto la sindaca di Roma, Virginia Raggi, a margine della cerimonia in piazza del Campidoglio per l’assunzione di 350 nuovi vigili nella Capitale.

arlecchinoepulcinella

Iniziativa Comune: “Di Maio litiga e Renzi governa. La storia di Arlecchino e Pulcinella”

“Dice Arlecchino a Pulcinella: ma dove vai? Non vado, mi portano! Passa il codazzo con tutto il governo. Allora sei con loro? Pulcinella stizzito: “Loro chi?” Quelli del Governo camminano a passo svelto, ci sono tutti e sembrano soddisfatti. Pulcinella: “Perché ce lo abbiamo ancora un governo, ricordate? Lega e M5s dicevano di voler inserire le loro proposte nel documento economico, per il futuro del Paese. Poi s’è saputo più niente, si sono disinteressati”. Descrive con questo paragone storico e con questo tono ironico l’attuale momento politico italiano, Rocco Tiso, portavoce di “Iniziativa Comune”, neonato gruppo di Cooperazione e Proposte, composto da “Radici” (Raggruppamento corpi intermedi nessuno tocchi le radici), “Confeuro” (Confederazione degli agricoltori europei e del mondo) e “Soggetto giuridico” (Organismo di aggregazione intercategoriale e coinvolgimento dei cittadini).

Rocco Tiso aggiunge: “Mentre Arlecchino si prende con Pulcinella, il Consiglio dei ministri che mai nessuno ha votato ha approvato il documento di programmazione economica e finanziaria, Def. Insomma, Di Maio litiga e Renzi governa, mentre noi cittadini facciamo la fila, meglio siamo in coda per fare il 730 con il batticuore, in attesa di conoscere le tasse da pagare. Il Def è “l’Abc” di cosa si intende fare negli anni successivi, ma il documento è stato approvato da un governo che non può governare e che è stato sfiduciato il 4 marzo dagli italiani. È, come se nulla fosse, questo governo – puntualizza il portavoce di “Iniziativa Comune” – ha prorogato di sei mesi i commissari dell’Alitalia, su cui pende una procedura europea sul prestito di 900 milioni di euro. Anche per questo le maschere litigano, perché nella sostanza è un “cesto” vuoto fatto solo di previsioni e numeri sui quali dovranno rispondere le “stelle cadenti” in questo chiaro di luna dove si scorgono le prime ombre di contestazioni. Nulla è scontato anche perché non è per nulla facile portare l’acqua nel cesto di vimini”.

Insomma, il nuovo governo non c’è ma a guidare il Paese c’è quello vecchio, targato Gentiloni. E qui viene fuori l’analisi di Tiso sul Movimento Cinque Stelle: “A nulla giova girarsi dietro, il capo dei pentastellati ebbe a dire dopo la vittoria che il Def “sarebbe stata la prima occasione per incidere, con le proposte del Movimento 5 Stelle. Mentre Salvini disse ben chiaro che non avrebbe mai proposto il reddito per chi sta a casa, ma una manovra alternativa fondata sul contrario: meno tasse”. Lo stato dell’arte? “Né Di Maio, né Salvini sono al governo. Anzi, da quanto si apprende, le trattative per formare un governo proseguono, ma tutto dipende da Renzi”. Della serie: A volte ritornano.

virginia-raggi-luigi-di-maio-cena

PRESTIPINO (PD): “LE APERTURE DI DI MAIO? RICORDANO IL SERPENTE CON LA MELA NELL’EDEN”

Patrizia Prestipino è intervenuta questa mattina ai microfoni di ECG, il programma condotto da Roberto Arduini e Andrea Di Ciancio su Radio Cusano Campus, l’emittente dell’Università Niccolò Cusano. La deputata dem sulle parole di Di Maio: “Di Maio e le sue aperture ricordano un po’ il serpente con la mela nell’Eden. O la mela della discordia. Mi sembrano ammiccamenti molto strumentali, per seminare zizzania all’interno del Pd, che già di suo ce ne mette abbastanza, e poi per alzare il prezzo con la sua reale controparte, la Lega. Il Partito Democratico è andato in minoranza, c’è una lieve differenza rispetto all’opposizione. La minoranza non cede alle lusinghe di un movimento che si sta dimostrando abilissimo ma non proprio fermo nelle sue posizioni politiche di partenza”.

Michel Emi Maritato

virginia-raggi-luigi-di-maio-cena

M5S, MARITATO(FI): “FIGURACCIA INTERNAZIONALE PER DI MAIO”

“Non ci sorprende l’ennesima figuraccia, stavolta internazionale, per Gigino Di Maio, stroncato senza se e senza ma dall’articolo del Financial Times. L’autorevole giornale sottolinea infatti le contraddizioni e le carenze del candidato premier grillino e, più in generale, del Movimento Cinque Stelle. Una descrizione che non possiamo che sostenere e che conferma tutte le nostre preoccupazioni sulla linea politica pentastellata e su un esponente, Di Maio, venuto alla ribalta delle cronache soprattutto per i suoi sfondoni grammaticali e non per la sua competenza istituzionale”. Così, in una nota, l’esponente di Forza Italia, Michel Maritato