IMG-20191118-WA0004

Grande successo per la A.s.d. Bracciante Karate ai Campionati Italiani Esordienti Fijlkam che si sono svolti nel fine settimana al PalaPellicone di Ostia

Erano 482 gli atleti in gara, provenienti da 219 società, aventi accesso alla competizione dopo le qualificazioni nelle rispettive regioni di appartenenza. La A.s.d. Bracciante Karate, con 6 atleti iscritti, ne ha portati ben 3 a disputare altrettante finali per il titolo: sul podio sono saliti Biatris Ionela Craiu, Emanuele Bianchini e Denzel Reagan Randriamanjato, conquistando tutti l’argento. Una tripletta storica per la società romana che raggiunge addirittura il quinto posto in classifica per quanto riguarda la categoria maschile: “Sono orgoglioso dei miei ragazzi, sono stupendi – commenta il Maestro Mario Bracciante -. Dopo un anno di lavoro, il cerchio si è chiuso”

Nei -42 kg Craiu si presenta sui tatami romani forte del titolo nazionale 2018. Da campionessa in carica è l’atleta da battere: supera 4 avversarie mettendo a segno 7 punti e senza subirne nessuno. In finale cede per hantei (decisione arbitrale) contro Ortu Rebecca sul punteggio di 0-0: “Biatris è molto timida, aveva poca fiducia e molte paure – sottolinea Bracciante-, ora invece come sale sul tatami si trasforma in una tigre e lo ha dimostrato ancora una volta”.

Stessa sorte per Bianchini, che nei – 75 kg vince tre turni prima di cedere a Gabriele Dovera per 3-0, salendo sul secondo gradino del podio: “È la prova che volere è potere, solo noi sappiamo quanta strada ha fatto e quanto lavoro c’è dietro. Ore e ore a correggerlo e stimolarlo, una crescita costante fino a questo grande risultato”.

Menzione speciale per Randriamanjato anche lui argento nei – 45 kg che, seppur giovanissimo, regala una grande lezione di vita al pubblico presente: un problema alla schiena, sorto nel periodo di preparazione, gli stava costando la rinuncia alla gara, ma Denzel Reagan non ha mollato, stringendo i denti e offrendo una prestazione degna di un campione. Quattro incontri superati in una delle categorie più numerose, poi la finale contro un amico, il campano Emanuele Califano, che riesce ad avere la meglio per 3-0. “Ha insistito tanto per gareggiare, ha avuto una forza unica. La finalissima poi ha messo in luce i valori di questo sport, regalando spettacolo”.

Le tre medaglie sono il frutto di un lavoro costante che dura da un anno, ricco di impegni nazionali ed internazionali dove gli atleti dell’A.s.d. Bracciante Karate sono già riusciti ad ottenere importanti traguardi. L’ultimo arriva proprio da questo risultato che li inserisce di diritto tra gli atleti di interesse nazionale: “Sono fiero di loro – conclude Bracciante -, siamo già pronti a ripartire. Ringrazio Delia Piralli, Coordinatrice Nazionale Csen, che ha creduto in questi ragazzi offrendogli l’opportunità di partecipare a seminari e gare di alto prestigio, con il progetto Un Sorriso per Andrea, aumentando così il loro bagaglio tecnico”.

Redazione

Inserito dai Redattori di "Vento nuovo". Quotidiano di informazione, cultura, innovazione, economia, arte, fashion, gossip, sport, fondato a Roma nel 2009 ( n. 43/2010)

More Posts - Website

Follow Me:
TwitterFacebookPinterest