portiere

MAR LAZIO. MATTIA PESCHECHERA: ECCO A VOI IL PORTIERE “PARATUTTO”

Mattia Peschechera: La frustrazione degli avversari ha un nome e un cognome, ed è quello dell’estremo difensore della Mar Lazio

Non mancano mai gli improperi degli avversari in ogni partita, quelli contro Mattia Peschechera dopo ogni intervento che salva il risultato; quelle rare volte che gli attaccanti riescono ad arrivare nei pressi dell’area di rigore superando il muro difensivo alzato dalla fase difensiva della Mar Lazio è sempre lui a metterci una pezza, o come sarebbe meglio dire in questo caso, una mano.

Quindici sono i gol subiti dal numero uno lidense che per chi non è esperto di calcio a 8 sarebbe come subire un gol ogni tre partite nel calcio a 11; anche dal dischetto i numeri sono da capogiro: tra campionato e coppa la Mar Lazio si è vista tirare contro due calci di rigore e se il primo è stato magistralmente parato con un balzo sotto la traversa, il secondo è stato sparato alto dall’avversario, a dimostrazione di quanto anche solo la sua presenza in porta riesca a togliere le certezze ai tiratori.

Non solo parate però, dato che Mattia è sempre il primo a guidare i compagni nei movimenti difensivi e a servirli con deliziosi assist con le mani, sfruttando le misure più piccole del campo ad otto. Non è un caso che sia stato selezionato per ben due volte nella rappresentativa della Lega Calcio a 8.

“Nelle serate più difficili, dove la squadra magari tarda ad entrare in partita, avere un fuoriclasse in porta che ti salva il risultato è fondamentale per indirizzare la gara nei binari giusti e dare una scossa ai compagni” – cosi commenta il mister Avallone interpellato a riguardo.