coppe europee

PLAYOFF DI CHAMPIONS ED EUROPA LEAGUE/ Il sorteggio non aiuta il Napoli: c’è il Nizza di Balotelli. Milan più fortunato: rossoneri abbinati ai modesti macedoni dello Shkendija

di Fabio Camillacci

Urna di Nyon sfortunata per il Napoli in occasione del sorteggio per il playoff di Champions League: partenopei abbinati al Nizza di Mario Balotelli che ha appena eliminato l’Ajax. La squadra della Costa Azzurra che ha chiuso al terzo posto nell’ultima Ligue 1, era, insieme all’Hoffenheim, la formazione da evitare. E’ chiaro però che sulla carta il Napoli di Sarri parte da favorito: la qualificazione ai gironi di Champions è nettamente alla portata degli azzurri. Insigne e compagni giocheranno l’andata in casa il 16 agosto e il ritorno in Francia il 22 dello stesso mese.

Il Nizza nel dettaglio. La squadra di Balo come detto è reduce da un ottimo campionato in Ligue 1: terzo posto alle spalle del Monaco campione e della corazzata Psg. Oltretutto, il Nizza per un lungo periodo contese la prima posizione a monegaschi e parigini. E poi c’è l’ottimo risultato ottenuto recentemente: la qualificazione al playoff strappata all’Ajax finalista dell’ultima Europa League sconfitta soltanto dal Manchester United di Mourinho. Per il Nizza due pareggi con gol nel doppio confronto con i lancieri olandesi: 1-1 in casa e 2-2 ad Amsterdam. Un biglietto da visita che non può non preoccupare la formazione di Sarri. La notizia positiva è che i francesi nelle prossime ore perderanno quasi certamente Dalbert, vicino al trasferimento all’Inter, ed Eysseric, inseguito da alcuni club tra cui la Fiorentina. Va detto però che i rossoneri transalpini sono decisamente più avanti nella preparazione; sia perché hanno dovuto accelerarla proprio per i preliminari di Champions, sia perché la Ligue 1 partirà già in questo weekend.

Statistiche. Il bilancio del Napoli contro le squadre francesi in Europa è di cinque vittorie, tre pareggi e due sconfitte in 10 precedenti. In Champions League solo un precedente contro una squadra francese: con il Marsiglia nella Champions 2013/14 (due vittorie nel girone). Il Nizza ha perso entrambe le gare contro squadre italiane in competizioni europee: Coppa delle Fiere 1967/68 (due sconfitte contro la Fiorentina). Solo un precedente tra club francesi e italiani nei preliminari di Champions: il Parma venne eliminato dal Lille nel 2001. Mario Balotelli ha segnato in due degli ultimi quattro precedenti contro il Napoli (tutte le competizioni). Adam Ounas, neoacquisto dei partenopei, ha incrociato due volte il Nizza nella scorsa Ligue 1: un pareggio e una sconfitta, senza mai segnare.

Ecco tutti gli accoppiamenti del playoff di Champions League

QARABAG-COPENAGHEN
APOEL-SLAVIA PRAGA
OLYMPIACOS-RIJEKA
CELTIC-ASTANA
HAPOEL BEER-SHEVA-MARIBOR
BASAKSEHIR-SIVIGLIA
YOUNG BOYS-CSKA MOSCA
NAPOLI-NIZZA
HOFFENHEIM-LIVERPOOL
SPORTING L.-FCSB STEAUA BUCAREST

Europa League, playoff in Macedonia per il Milan. Sono i macedoni dello Shkendija gli avversari dei rossoneri per il doppio confronto che vale l’accesso alla fase a gironi. Dunque, dopo il Craiova un altro avversaria dell’Europa dell’est per il Diavolo. Il programma delle sfide è cambiato rispetto a quanto deciso al momento del sorteggio. In origine le due gare si sarebbero dovute giocare il 17 a Skopje e il 24 a San Siro. Ma proprio il 17 agosto, sempre nell’impianto di Skopje, è impegnato nel turno di Europa League il Vardar, squadra di Skopje e dunque titolare di quello stadio. Ovvio che a questo punto per la gara di andata del Milan c’erano due opzioni: invertire l’ordine delle gare, il 17 a San Siro, il 24 a Skopje, oppure cambiare la data della gara di andata, il 16 o il 18 agosto, ma, il 21 comincia il campionato di Serie A, dunque la sola data plausibile sarebbe il 16 agosto. L’Uefa ha sentito il parere delle due società e in accordo coi due club, ha scelto la prima soluzione, quella con meno problemi, ovvero l’inversione dei campi. Dunque il 17 agosto a San Siro, il 24 a Skopje. Lo Shkendija ha disputato e vinto tutti e tre i turni preliminari di Europa League, eliminando il Fotbal Club Dacia (3-0 e 4-0), l’Helsingin Jalkapalloklubi (3-1 e 1-1) e il Trakai (1-2 e 3-0). Ma il Milan non dovrebbe avere problemi nel superare il turno.