images

La Juventus chiude per Dybala. Nuova rivoluzione in casa Roma

Di Francesco Moresi

Il campionato sta volgendo al termine e come ogni anno, di questi tempi, iniziano a circolare i primi rumors di mercato. La Juventus, già campione d’Italia e con una finale di Coppa Italia e di Champions league da giocare, ha già programmato il suo futuro ‘bloccando’ Dybala e monitorando la situazione di Cavani per ovviare al quasi certo addio di Carlos Tevez, sempre più convinto di chiudere la carriera al Boca Juniors. Per l’attaccante del Palermo sembra ormai tutto fatto, per una cifra considerevole che si avvicina ai 30 milioni di euro più bonus. Battute così le altre due pretendenti al talento argentino: Inter e Milan.

Se la Juventus ha già programmato il futuro, puntellando una rosa eccezionale, la Roma americana sarà ancora una volta costretta a rivoluzionare il suo parco giocatori. In estate sono previsti numerosi cambiamenti ed addii eccellenti, tra tutti quello di Radja Nainggolan, in comproprietà con il Cagliari e sempre più richiesto all’estero. Indipendentemente dall’accesso in Champions League dei capitolini, il belga sembra essere l’indiziato numero uno per risanare le casse romaniste, considerando che il risultato economico consolidato al 31 marzo 2015 – spiega la nota del club di Trigoria – “è negativo per 15,7 milioni di euro, con un miglioramento di 1 milione di euro rispetto al risultato conseguito al 31 marzo 2014, negativo per 16,7 milioni di euro”. In caso di mancato approdo in Champions League le cessioni potrebbero essere molteplici e quindi anche la permanenza di Pjanic risulterebbe complicata. Il bosniaco ha numerosi estimatori all’estero, in primis Luis Enrique che lo allenò durante la sua esperienza romana, nonostante il Barcellona, causa Fair-play finanziario, non potrà fare mercato fino a Gennaio. In entrata si monitorano, invece, molti parametri zero, tra cui il ghanese Ayew, bloccato da Sabatini, così come il centrocampista del Lille Rio Mavuba, richiesto direttamente da Garcia. Il Ds giallorosso sta però visionando con attenzione il mercato dei terzini ed indiscrezione delle ultime ore darebbe la Roma molto vicina a Lucas Digne del PSG, pupillo di Garcia e intenzionato a cambiare aria dopo la non esaltante stagione in Francia. Sulla destra occhi puntati su Bruno Peres, venticinquenne in forza al Torino, molto apprezzato dal Ds Sabatini e da Garcia. L’accordo con il giocatore è stato trovato da tempo, manca quello con Cairo, ma un conguaglio economico e l’inserimento di qualche giovane potrebbe agevolare la trattativa. Tra questi Viviani, anche se sembra esser stato promesso al Palermo o Bertolacci, in comproprietà con il Genoa. A proposito di giovani, Sabatini sembra aver concluso l’accordo con il Cerro Porteño per l’attaccante classe ’98 Sergio Diaz. Costo dell’operazione complessiva: 5 milioni di euro per l’80% del cartellino. Per concludere: a Trigoria sono in prova due portoghesi Goncalo Lourenço, attaccante di 17 anni, capace di giocare da ala come da seconda punta, e Diogo, centrocampista con qualità e possibilità di giocare anche da attaccante.