Wta Montreal 2014

Masters 1000: A Montreal subito fuori la Pennetta, la Vinci e la Errani

di Francesco Moresi

Nel primo masters 1000 dell’anno, giocato sul cemento di Montreal, le nostre italiane, Pennetta, Vinci ed Errani sono state eliminte al primo turno.
La prima giornata del Open di Canada, è stata a tutti gli effetti una giornata nera per il tennis femminile italiano.
La Pennetta ha perso contro la russa naturalizzata kazaka Yulia Putintseva, che ha regolato la nostra italiana in due set, 7-6 6-3. La brindisina, nonostante qualche acciacco fisico ed una caviglia malconcia, aveva iniziato bene il match, fallendo in tre occasioni la palla del set point, facendosi rimontare dall’aggressività mostrata in campo dalla diciannovenne kazaka. Durante il tie-break, la Pennetta ha sofferto e non poco l’agilità della Putintseva, perdendo meritatamente il primo set.
Nel secondo set, la tennista italiana ha ceduto di colpo chiudendolo con il risultato amaro di 6-3.
Nell’altro match, la Vinci, ha perso contro la ceca Barbora Zahlavova Strycova, con un doppio 7-5. Anche in questa circostanza, l’italiana è stata poco lucida nei momenti chiavi della sfida, delapidando un vantaggio di due game nel primo set, cedendo poi nel secondo sotto i colpi potenti della ceca.
La Errani, invece, ha perso contro la forte tennista Sabine Lisicki, che qualche giorno fa ha stabilito il record del servizio femminile più veloce mai registrato nella storia.
Sicuramente tra le tre italiane, quello della Errani era il match più proibitivo, vista anche la freschezza atletica della Lisicki, che ha trionfato con un perentorio 6-1 7-5.
Oggi, invece, sarà il giorno di altre due tenniste italiane, Camila Giorgi e la Knapp che dovranno vedersela rispettivamente contro la tedesca Andrea Petkovic e la francese Caroline Garcia, incontri complicati ma non impossibili, soprattuto per la Giorgi.
Sempre oggi, a Toronto nel torneo maschile, ci sarà l’esordio dei due italiani, Fabio Fognini e Andreas Seppi, che affronteranno rispettivamente Brayden Schnur ed il russo Mikhail Youzhny sul Grandstand (ore 17 italiane)