CORTINAMETRAGGIO: ARRIVANO DOMANI 19/03 PER IL 2° GIORNO DI FESTIVAL ANNA FOGLIETTA E CIRO D’EMILIO PAOLA MINACCIONI BRANDO DE SICA E ISABEL RUSSINOVA

7

ISABEL RUSSINOVA PRESENTA IL SUO ROMANZO “LA REGINA DELLE ROSE” LEGATO ALLA STORIA DELLA SUA FAMIGLIA

A Cortinametraggio martedì 19 marzo arrivano Anna Foglietta e il regista Ciro D’Emilio per presentare l’opera prima di quest’ultimo, Un giorno all’improvviso, di cui la Foglietta è protagonista. La proiezione chiuderà la giornata al Cinema Eden. Con loro arrivano al Festival anche Paola Minaccioni, Gianni Ippoliti e Cosimo Alemà, direttore della sezione Videoclip Musicali che inaugura i video musicali in concorso.
Alle 16.00 alla Cooperativa di Cortina Isabel Russinova presenta il suo romanzo ”La Regina delle rose” edito da Armando Curcio. Una grande storia d’amore ambientata nell’Europa dal 1927 al 1943, sullo sfondo di importanti eventi storici: lei, bellissima, elegante, colta è Giovanna figlia del re d’Italia; lui è Boris III, giovane e affascinante zar di Bulgaria. Il romanzo si basa su attente ricerche storiche e racconti originali tratti da conversazioni con alcuni dei protagonisti, ed è in parte autobiografico poiché la storia famigliare dell’autrice è legata direttamente agli eventi narrati, di cui conserva memoria attraverso i racconti materni.

A partire dalle 18.30 si entra nel vivo con le proiezioni dei corti in concorso al Cinema Eden. In La gita di Salvatore Allocca è protagonista Megalie, 14enne di origini senegalesi ma nata e cresciuta in Italia a cui viene negata l’opportunità di partecipare a una gita scolastica all’estero. Nel cast Fatou Mbemgue, Filippo Scotti. In Vale la pena di Lorenzo Marinelli. I provini non vanno bene come una volta: per permettersi una stanza e passare gli alimenti alla sua ex moglie, a quarant’anni suonati Gianluca è costretto a barcamenarsi con lavori sottopagati e così trova una via “alternativa” per imporsi come il miglior attore in circolazione. Nel cast Gianluca Morini, Geremia Longobardo, Simone Annichiarico, Aniello Arena, nel ruolo di se stesso e Stefano Fregni. Girato in un confessionale è Perché ho peccato di Giovanni Dinatale. Nel luogo del perdono per eccellenza, un uomo farà una scioccante rivelazione al suo confessore. Protagonisti del corto Alberto Cracco e Fabrizio Ferracane. Torniamo al tema dell’integrazione con  L’interprete di Hleb Papou, vincitore del Premio Mutti alla 74/a Mostra di Venezia. Francesca Osigwe, italiana di origini nigeriane, interpretata da Lorena Cesarini collabora con la polizia traducendo intercettazioni relative al traffico della prostituzione.
Inaugura la sezione Videoclip Musicali che da quest’anno è divisa in due sottosezioni (e due saranno i premi). Per i Videoclip Mainstream Veronica N.2 dei Baustelle diretto da Zavvo Nicolosi, è un brano scritto e inciso dai Baustelle contenuto nell’album L’amore e la violenza. Montaggio serrato e luci violente, una ragazza asiatica intrappolata dentro una vecchia pellicola in bianco e nero si alterna al live della band in studio.
Per i Videoclip Underground in Madrugada dei Romea il suono “urbano” dei Romea nasce dalla miscela di diverse influenze e suggestioni musicali. Una sequenza di immagini fisse, fermimmagine in serie di un mondo apparentemente immobilizzato… eppur – qualcosa – si muove. Nel nuovo video dei Romea ogni inquadratura rivela un movimento capace di distaccarsi dalla statica immutabilità di ogni momento, sogno, ricordo. La band rodigina mescola jazz, funk, elettronica, ambient, hip hop combinati in uno stile accurato, maturo. Il video è diretto dal triestino Matteo Prodan, già ospite di Cortinametraggio che lo ha girato proprio nella sua città natale.
È Underground anche Behold the man della band C’mon Tigre diretto da C’mon Tigre & Sic Est. Il videoclip rappresenta una moderna versione del primo uomo sulla Terra, che appare in veste di bambino-adulto. C’Mon Tigre è una interessante band taliana che pubblica  ora il suo secondo album ‘Racines’.
Si torna al Mainstream con Felicità Puttana dei TheGiornalisti diretto dagli YouNuts! (Antonio Usbergo e Niccolò Celaia). Il brano del gruppo, capitanato da Tommaso Paradiso, arriva dopo il successo del disco di platino digitale “Questa nostra stupida canzone d’amore”, pezzo tra le canzoni più ascoltate in radio. Il video, diretto dagli YouNuts!, richiama le atmosfere anni ‘80 del celebre film Borotalco di Carlo Verdone. Protagonista d’eccezione del videoclip è Matilda De Angelis, tra i nuovi volti più talentuosi e promettenti del cinema italiano.
Di nuovo Undergound è Son Contento il primo singolo del giovane cantautore lodigiano Valerio Savini, in arte Alfonso. Nel video diretto da William Zanardi Alfonso è un barbiere piuttosto irriverente che accoglie nella propria bottega i clienti e li (mal)tratta con metodi per niente delicati. Il tutto con l’aiuto dei suoi assistenti, interpretati dai membri della band del cantautore.
Seguiranno due eventi speciali. Aria di Brando De Sica , ospite del Festival, un corto quasi claustrofobico in cui un gruppo di giovani ballerini costretto a ballare in una stanza piena di anidride carbonica. Non mi manchi più di Michele Merlo  è un videoclip diretto da Paolo Mannarino in cui il coraggio è la più alta forma d’amore per ricominciare ad amarsi, di nuovo. Al centro due innamorati (Michele Merlo e Beatrice Bartoni).
Da quest’anno inoltre il Festival celebra la suggestiva cornice che da 14 anni ospita il festival grazie al progetto “Proiezione Futuro” in collaborazione con Rai Cinema Channel e West 46th Films. Il progetto si svolgerà in collaborazione con la Cooperativa di Cortina dove il pubblico potrà visionare attraverso l’uso dei visori in Virtual Reality le immagini realizzate da Alessandro Parrello.

Tra i Partners istituzionali della XIV edizione di Cortinametraggio il Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici Italiani, SNGCI, RAI, Nuovo IMAIE. Il Festival ha il Patrocinio del MiBAC – Ministero pe i Beni e le Attività Culturali, della Regione del Veneto, della Provincia di Belluno, del Comune di Cortina d’Ampezzo, il supporto di Cortina Marketing Se.Am., con loro la Rete Eventi Cultura, l’Anec, la Fice, il CSCCentro Sperimentale di Cinematografia. Main sponsor del festival Medusa Film, Vision Distribution, Universal Music Publishing Group, Audi, Dolomia, Farecantine, I Santi di Diso. Main Media Partner Radio Montecarlo, Vanity Fair, Ciak. Main sponsor hospitality Grand Hotel Savoia di Cortina D’Ampezzo, Hotel de La Poste. Gold sponsor Trieste Caffè, Levi’s, Riva, Italo, Franz Kraler, Mia Bag, Theresianer, Pariniassociati, Art Handlers, L’Oréal.

Ufficio Stampa – Storyfinders –     Lionella Bianca Fiorillo – press.agency@storyfinders.it +39.340.7364203 – 06.36006880