michels

Sanità, per la Regione Lazio siamo ancora all’’Ancien Régime’

 Sul sito della Lait,organismo informatico della giunta, ancora la vecchia organizzazione delle Asl.

 

“Un milione 776mila euro per la comunicazione nel 2016. Fiumi di denaro per finanziare la Lait, società controllata regionale il cui sito riserva alcune sorprese, specie per quanto attiene alla sanità regionale”. Lo dichiara il neo candidato alla presidenza della Regione Lazio, attualmente al vertice di AssoTutela, Michel Maritato che spiega: “La tanto decantata Lait, che dovrebbe costituire l’eccellenza in campo informatico e informativo, la cui mission è ‘promuovere e sviluppare le tecnologie informatiche e telematiche, affiancando la Regione Lazio nell’attuazione di politiche di innovazione tecnologica e semplificazione amministrativa, traducendole in servizi per i cittadini e imprese e in sistemi di gestione efficienti’, si rivela in realtà un colabrodo. Grande è stata la nostra sorpresa, nel constatare che sul sito della società viene ancora riportata la vecchia suddivisione delle Asl prima del decreto di Zingaretti del 30 novembre 2015, che dal 1° gennaio 2016 ha sancito l’accorpamento delle aziende, con il contestuale cambio di dicitura, non più con le lettere dell’alfabeto ma con i numeri. Così, se le ex Roma A ed E sono diventate Roma 1, le Asl B e C si chiamano ora Roma 2 e la D Roma 3, per la presunta società di eccellenza in campo informatico siamo ancora alle vecchie aziende, con grave disagio per cittadini e operatori che al sito si rivolgono per avere più chiarezza e ne escono con maggiore confusione”, chiosa Maritato.

 

UFFICIO STAMPA ASSOTUTELA

Redazione

Inserito dai Redattori di "Vento nuovo". Quotidiano di informazione, cultura, innovazione, economia, arte, fashion, gossip, sport, fondato a Roma nel 2009 ( n. 43/2010)

More Posts - Website

Follow Me:
TwitterFacebookPinterest