BRUNETTA--

BRUNETTA: ” LA LEGA HA VOTATO IL MODELLO TEDESCO. POTREI ACCUSARE SALVINI DI INCIUCI CON M5S”

Renato Brunetta, capogruppo di Forza Italia alla Camera, è intervenuto stamattina ai microfoni di ECG, il programma condotto da Roberto Arduini e Andrea Di Ciancio, su Radio Cusano Campus, l’emittente dell’Università degli Studi Niccolò Cusano.

Brunetta sul caso Fazio: “La Rai sarebbe crollata senza Fazio? Stupidaggini! Fazio è un bravo deejay, è semplicemente uno dei tanti personaggi che lavorano dentro la Rai. La sinistra ne ha fatto una icona, probabilmente perché fazioso, lo dico con un pizzico di ironia. Non garantisce il pluralismo, è solo e unicamente un produttore di consenso a sinistra. Servirebbe un reale pluralismo. La Rai ha questo difetto, o sei di sinistra o non esisti. E’ inaccettabile.  La Rai è uno straordinario concentrato di capitale umano, esperienza e storia del nostro Paese. E’ un peccato che venga svilito a strumento di propaganda di potere per pezzi poco rappresentativi della nostra società. Non mi pare che la Maggioni abbia cambiato qualcosa, anzi. Telegiornali di parte, non rispetto della par condicio, se tu non sei di sinistra in Rai non esisti e questo è inaccettabile ma è anche un delitto, perché la cultura del Paese è molto più ricca di quanto rappresentato dalla Rai. Questa Rai non mi piace. Questa Rai sbandata a sinistra, di una sinistra sbandata, che non è più portatrice di nessun valore. Fazio ben rappresenta questo simbolo. Un deejay che legge domandine che altri gli preparano con assoluta mancanza di equilibrio ben rappresenta questo doppio sbandamento”. 

Su Giletti: “A me l’Arena non piaceva. Le cose gridate non servono al servizio pubblico. Sta di fatto che Giletti in mezzo a tante cose non condivisibili trattava anche cose condivisibili trattava anche alcuni temi condivisibili e li trattava non dentro al main stream sinistro. Per questo è stato fatto fuori. Il suo caso dimostra ancora di più la faziosità della Rai. Se non sei allineato e coperto vieni fatto fuori”. 

Su Salvini: “Forse non lui non lo sa, ma la Lega ha votato insieme a noi in commissione affari costituzionali per il modello tedesco. La Lega insieme a noi e al Movimento Cinque Stelle ha votato per il modello tedesco. Se l’amico Salvini ha cambiato idea ce lo dica, ma non accusi Berlusconi di inciuci col Pd, perché altrimenti potrei accusare Salvini che ha scelto lo stesso modello tedesco di altrettanto inciucio col Pd. Poi magari ci aggiungo che Salvini ha fatto o sta facendo o ha intenzione di fare un po’ di incontri programmatici col Movimento Cinque Stelle e quindi qualcuno potrebbe dire che ha l’inciucio col Movimento Cinque Stelle. Ma io non faccio dietrologia. Il centrodestra unito vince, basta polemiche, basta autocandidature. Salvini si autocandida a fare cosa? A fare il lepenista in Italia? A fare la fine della Le Pen in Francia? Ragioniamo su questo. Serve una collocazione baricentrica, liberale”.