atac

Atac. Maritato: “La mobilità pubblica è una Caporetto. Alla sindaca Raggi non resta che sognare la funivia”

“Il tracollo di Atac denunciato da tempo da Assotutela è ormai certificato anche dai numeri che circolano in questi giorni: sono circa 11mila i guasti al mese. Nei mesi estivi, causa malfunzionamenti agli impianti dell’aria condizionata, quasi la metà del parco vetture resta fermo in officina. Mentre nei giorni di Pasqua i tanto sbandierati filobus hanno funzionato a singhiozzo. Non solo. Negli ultimi due anni e mezzo si sono registrati 32 episodi di autobus andati a fuoco. Un panorama non certo edificante per la Capitale d’Italia”. Lo dice Michel Emi Maritato, presidente di Assotutela.

“La mobilità pubblica a Roma è una vera e propria Caporetto – spiega Maritato – oggi utilizzare il trasporto pubblico equivale ad addentrarsi in una giungla di ritardi, di treni che si guastano all’improvviso, di bus che saltano corse. E sono sempre i cittadini a pagare le conseguenze di questo stato di totale inefficienza”.

“In un anno di governo – conclude Maritato – i cinque stelle non sono riusciti a dare una sterzata a questa situazione, nessuna inversione di rotta, solo tante parole, solo sogni – conclude Maritato – E in questo contesto che si inserisce anche l’utopia della funivia tra Casalotti e Battistini: l’ennesima fantasia, che in realtà testimonia l’inconsistenza amministrativa di chi aveva promesso di cambiare Roma. E ci sta riuscendo, ma in peggio”.

 

UFFICIO STAMPA ASSOTUTELA

Redazione

Inserito dai Redattori di "Vento nuovo". Quotidiano di informazione, cultura, innovazione, economia, arte, fashion, gossip, sport, fondato a Roma nel 2009 ( n. 43/2010)

More Posts - Website

Follow Me:
TwitterFacebookPinterest