Play Pause
Bancarotta - crac da 10 mln, Gdf arresta due imprenditori a Roma

GUARDIA DI FINANZA: MAXI FRODE FISCALE INTERNAZIONALE 4 ARRESTI E SEQUESTRI PER 10 MILIONI DI EURO

La Guardia di Finanza di Venezia ha dato esecuzione all’ordinanza emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari di Pordenone, su richiesta della Procura della Repubblica di Pordenone, con la quale è stata disposta la custodia cautelare in carcere di 3 soggetti ed una misura domiciliare per un ulteriore indagato, tutti responsabili dei reati di riciclaggio ed emissione ed utilizzo di fatture false nell’ambito di una maxi frode fiscale internazionale nel settore del commercio di rottami di ferro e di bancali di legno. Continue reading…

3440

I Venerdì della cultura celebrano il 50° appuntamento

Iniziati nel maggio 2019, gli appuntamenti con “I Venerdì della cultura” si apprestano a festeggiare il loro 50° appuntamento. Lo celebrano virtualmente il 26 marzo, nella settimana dedicata a Dante Alighieri, con una conferenza dedicata al Sommo Poeta. Continue reading…

si pres

Vaccini a domicilio: un flop annunciato

“Sono sempre più numerose le rimostranze di anziani e disabili condannati a casa perché impossibilitati a muoversi, che non riescono a fissare un appuntamento per la vaccinazione a domicilio. Ė ora di correre ai ripari”. Continue reading…

WhatsApp Image 2021-03-24 at 14.02.40 (1)

ROMA, PASQUA SOLIDALE DI ASSOTUTELA E REGIS PER I BIMBI DELL’UMBERTO I E DEL SAN CAMILLO

“Nuova iniziativa benefica e solidale per l’associazione Assotutela. Dopo il regalo con sorpresa ai detenuti del carcere di Rebibbia, il presidente Michel Emi Maritato insieme al noto attore Alessandro Regis (“Le Iene”) e al responsabile del Sociale di Assotutela, Luigi Giannelli (già commissario della polizia penitenziaria di Roma) si sono recati negli ospedali romani per donare le uova pasquali ai bimbi nei reparti: ieri ai piccoli pazienti del reparto oncoematologicico del policlinico Umberto I e oggi ai ragazzi della pediatria e della chirurgia pediatrica del San Camillo-Forlanini. Continue reading…

Covid, accnziani chiamati al Palasport di Codogno per la vaccinazione ma era chiuso

Covid, anziani chiamati al Palasport di Codogno per la vaccinazione ma era chiuso

Gli anziani sono stati quindi accompagnati in ospedale e avvertiti con un nuovo messaggio. L’Asst di Lodi in una nota si è scusata “con gli utenti per i disagi causati dall’errata comunicazione” e ha voluto ringraziare il Comune e la Protezione Civile per la collaborazione che ha permesso che tutti ricevessero la dose prevista

I disguidi in Lombardia per le vaccinazioni non finiscono mai. Dopo il caso Aria, la società della Regione Lombardia, finita nella bufera per i mancati invii di messaggi agli anzianioggi un centinaio di vaccinandi a cui erano stati indirizzati hanno trovato il centro chiuso perché aprirà domani. Un disguido questa volta provocato da un errore dell’Asst di Lodi che aveva comunicato ad Aria che il centro sarebbe stato aperto da oggi. Un centinaio di over 80 erano stati invitati al Palasport di Codogno, la cittadina del Lodigiano dove è stato identificato il primo caso italiano di Covid. Dalle 8 di questa mattina si sono quindi presentati nell’hub che hanno trovato chiuso. Fino ad oggi (incluso) le vaccinazioni vengono effettuate al vicino ospedale.

“C’è stato un problema di comunicazione fra Asst e Aria sull’apertura” ha spiegato il sindaco Francesco Passerini. “A livello comunale ci siamo mossi mandando i volontari della protezione civile per indirizzare all’ospedale, ed eventualmente trasportare, gli anziani che arrivavano. In tutto sono stati una ventina. Poi sono stati rimandati i messaggi con l’indirizzo giusto e abbiamo cercato di dare più informazioni possibili“. Comunque da mercoledì 24 marzo l’hub aprirà. “Sto tornando adesso da un sopralluogo ed è tutto pronto per gli over 80 – assicura il sindaco – e poi auspichiamo che si parta con i vaccini massivi a spron battuto”. L’Asst di Lodi in una nota si è scusata “con gli utenti per i disagi causati dall’errata comunicazione” e ha voluto ringraziare il Comune e la Protezione Civile per la collaborazione. Hai inoltre assicurato che sono stati vaccinati “regolarmente i 104 cittadini in lista per il vaccino Pfizer e i 60 per il vaccino AstraZeneca”. Gli over80 aderenti alla campagna e residenti nel territorio lodigiano sono 11.513. Di questi, 6.085 hanno ricevuto almeno una dose di vaccino anti Covid.

WhatsApp Image 2021-03-24 at 09.36.50

Transizione digitale. Riflessioni dell’artista e scrittore Roberto Bombassei

Viviamo in un’epoca caratterizzata dal cambiamento e dall’incertezza.

Come sarà la nuova normalità? In che termini tutto questo trasformerà la globalizzazione della nostra economia? Continue reading…

WhatsApp Image 2021-03-24 at 10.52.31

ll disagio dei giovani e le attenzioni di cui necessitano in tempi di Covid-19

Bollettini cov19, con numeri impressionanti, il cambiamento dello stile di vita repentino ed inesorabile ha stravolto la vita di ognuno di noi ma, c’è una categoria che spesso, non viene presa in considerazione con le giuste attenzioni del caso; quella dei ragazzi. Continue reading…

lutto per l’attore Christian De Sica: è morta la sorella Emi

C777E75A-7585-41F7-977F-47060486FB51Emi De Sica chi è la figlia di Vittorio e Giuditta Rissone: sua la mano dietro un capolavoro del padre

Di Lorena Fantauzzi 

Nella serata di martedì 23 marzo è arrivata la notizia di un drammatico lutto per l’attore Christian De Sica: è infatti morta la sorella Emilia, primogenita di Vittorio De Sica e del suo primo matrimonio con Giuditta Rissone. Legata alla donna, ci sono alcuni aneddoti che riguardano i film del padre, ma anche come ha conosciuto i fratelli Christian e Manuel.

Emi De Sica, la storia del primo matrimonio di Vittorio

Il fratello e ora unico erede del grande attore Vittorio, Christian, ha condiviso la notizia della morte della sorella Emi con un post su Instagram. Qui, dice: “Ciao Emi, mi mancherai.

Dai un bacio a papà“. I due, assieme al terzo fratello Manuel, sono infatti figli di Vittorio ma hanno madri diverse. È celebre infatti la storia delle due famiglie dell’attore nato a Sora nel 1901. De Sica infatti conobbe in principio l’attrice torinese Giuditta Rissone, con la quale convolò a nozze nel 1937. L’anno dopo, nacque la piccola Emilia.

Pochi anni dopo, però, De Sica conobbe l’attrice catalana Maria Mercader sul set di Un garibaldino al convento. Tra i due scoccò la scintilla, ma dovettero passare oltre 10 anni e due figli perchè la loro unione diventasse ufficiale.

Come Emilia conobbe Christian De Sica

La storia vuole che Vittorio De Sica non volesse rinunciare alla famiglia con Giuditta e Emilia.

Così, l’attore e regista condusse sostanzialmente due vite familiari parallele, con la prima moglie disposta a restare in quel matrimonio apparente proprio per amore della figlia. Nel 1949 e 1951 dalla relazione con la Mercader nacquero Manuel e Christian, i fratelli che Emilia conobbe solo molto tempo dopo.

In un’intervista del 2020 al Corriere, Christian De Sica raccontò questo strano menagé familiare e di come conobbe la sorella Emilia. Fu lei a fare il primo passo, chiamando a casa De Sica-Mercader: “Pronto, sono tua sorella” disse Emi.

Poi, Christian ha aggiunto: “Quando papà seppe della telefonata, ci chiese preoccupato: ‘Che v’ha detto?’. Io gli rispondo: ‘Che è nostra sorella! E tu papà ce lo potevi dire prima, no?’. Poi riuscì a divorziare e finalmente i miei genitori si sposarono in un paese vicino a Parigi“.

Emilia, la mano nel cielo dei film di De Sica

Il rapporto con due genitori così dediti al cinema, ha portato Emilia ad avere a che fare a sua volta con il mondo della settima arte. Dopo la morte del padre ha curato molti archivi in sua memoria, ma il suo contributo arriva da molto lontano.

Ospite a Tv2000, nel gennaio 2020 Emilia De Sica aveva raccontato di come fossero sue le scritte nel cielo in uno dei capolavori del padre, Miracolo a Milano.

Come ha raccontato lei stessa, è sua la mano che scrisse “C’era una volta“, “fine primo tempo” e soprattutto “verso un regno dove buongiorno vuol dire veramente buongiorno“. Poi, ha aggiunto anche che Vittorio le fece riscrive qualcosa, perché non gli era piaciuta una s scritta dalla figlia.

Mussolini-Lazio: Romano firma il suo primo contratto da professionista. È il pronipote del Duce, figlio di Alessandra

Di Lorena Fantauzzi

Mussolini-Lazio: Romano firma il suo primo contratto da professionista. È il pronipote del Duce, figlio di Alessandra

Le ultime prestazioni con la maglia della Primavera non sono passate inosservate, così come era capitato — per motivi che non c’entrano con il calcio giocato — nel giorno dell’esordio con uno dei suoi due cognomi. La Lazio ha messo sotto contratto Romano Floriani Mussolini, difensore classe 2003, terzogenito di Mauro Floriani e Alessandra Mussolini, nonché pronipote del Duce. «Ripensando da dove ho iniziato sono felicissimo per aver firmato il mio primo contratto da professionista con la Lazio — ha scritto Romano su Instagram — e passare altri tre anni con la maglia della SS Lazio».

Passato anche per il settore giovanile della Roma, Floriani Mussolini è arrivato in biancoceleste nel 2016 e per quest’anno è a disposizione della Primavera guidata da Leonardo Menichini, in zona retrocessione ma reduce da due importantissime vittorie: quella sull’Inter in Coppa Italia e quella contro il Torino in campionato. Dopo aver iniziato la stagione con l’Under 18 di Tommaso Rocchi e aver debuttato con la Primavera il 10 febbraio contro l’Empoli, ha giocato sei delle ultime sette partite da titolare. Seguito dalla scuderia di Federico Pastorello (in particolare dal fratello Andrea e da Maurizio Tonicchi), Floriani Mussolini ha firmato fino al 2024.

INFOGRAFICA

Mussolini alla Lazio: è Romano, pronipote del Duce e figlio di Alessandra

Il cognome è ingombrante, ma Romano non sembra risentirne: titolare in Primavera da terzino destro, studente alla St.George British International School. Dopo essere arrivato alla Lazio, nel gennaio del 2018 era stato mandato per sei mesi in prestito alla Vigor Perconti, società dilettantistica romana. Poi il ritorno a Formello: stavolta per restarci e, da oggi, diventare un giovane calciatore professionista.

 

maritato-pres-769x800

Vaccino: no alla dose ‘discrezionale’

“In Italia la vaccinazione per categorie sta generando vere e proprie mostruosità. Non solo magistrati e avvocati, non appartenenti alla terza età né a stretto rapporto con il pubblico. Continue reading…

Chiara Ferragni e Fedez: il messaggio d’amore del piccolo Leone commuove tutti

di Lorena Fantauzzi

chiara ferragni fedez leone

Pochissime ore fa Chiara Ferragni e Fedez hanno annunciato l’arrivo di Vittoria Lucia Ferragni, la loro secondogenita, il cui nome fino alla fine è stato tenuto nascosto. Tra coloro che aspettavano impazientemente l’arrivo della piccola c’era sicuramente Leone, il primogenito dei Ferragnez, che stamattina è stato filmato mentre esternava il suo amore e la sua impazienza di conoscere la piccola.

Chiara Ferragni e Fedez: le parole del piccolo Leo

Sono momenti di grandissima emozione in casa Ferragnez. Mentre ormai ha fatto il giro del mondo la foto della piccola Vittoria, con gli occhi vispi ed i pugni serrati attorno al dito indice del papà Federico, sono diventate virali anche le lacrime di quest’ultimo che non riesce a trattenere un pianto di gioia mentre tiene la piccola tra le braccia, probabilmente per la prima volta.

WhatsApp Image 2021-03-23 at 16.07.35

Rassegna editoriale eCampus “A tu per tu con l’autore” La vasca del Führer, di Serena Dandini (Einaudi, 2020, pag. 248)

GIOVEDI’ 25  MARZO 2021 – ORE 18.30

In diretta sui canali Facebook e Youtube di Università eCampus

https://www.facebook.com/unieCampus/

https://www.youtube.com/user/UniversitaeCampus Continue reading…

WhatsApp Image 2021-03-23 at 16.02.43

Giovedi sera con “4 CHIACCHIERE DA BAR”

Una piacevole consuetudine quella ormai del Giovedì sera di :”4 chiacchiere da bar”, appuntamento consueto alle ore 21.00. A partire da giovedì 25 marzo ci saranno delle novità sul team che vi accompagnerà durante la serata. Continue reading…

WhatsApp Image 2021-03-23 at 12.37.05

ROMA, L’UOVO DI PASQUA DI ASSOTUTELA E DELL’ATTORE ALESSANDRO REGIS (LE IENE) AI DETENUTI DI REBIBBIA

Si avvicinano le feste e non si ferma la solidarietà di Assotutela, associazione operante da quasi dieci anni a sostegno e in aiuto delle fasce più deboli della popolazione e a difesa dei diritti dei cittadini di Roma e di Italia. Continue reading…

WhatsApp Image 2021-03-23 at 10.22.53

I Giovani e la politica; quando la passione si trasmette nelle azioni Marocchi, Pizzelli, Stazi e Alesi: un giovane quartetto vincente

a cura di Priscilla Rucco

Dai dati diffusi negli anni precedenti, sempre meno giovani si starebbero avvicinando alla politica italiana. Il che dovrebbe essere considerato un dato allarmante, soprattutto se si iniziasse a pensare alle conseguenze a breve termine se questi dati (una volta confermati), avrebbero come impatto sulla popolazione italiana. Continue reading…