• vaccini

    Vaccini: Tar Lazio respinge istanza Codacons contro decreto

    Il Presidente della Sezione III Quater del Tar del Lazio ha respinto l’istanza di misure cautelari urgenti, avanzata dall’Associazione Codacons, con riferimento alla previsione dell’adempimento agli obblighi vaccinali come requisito di accesso ai servizi educativi per l’infanzia ed alle scuole dell’infanzia, contenuta nel decreto-legge sui Vaccini. La circolare del primo settembre del Ministero della salute […]

Play Pause
scorpione

SAN CAMILLO, ASSOTUTELA: “ANCORA SCIORPIONI TRA I REPARTI”

“Dopo la segnalazione, avanzata da questa associazione lo scorso novembre, in merito alla avvistamento di scorpioni all’interno del grande ospedale romano, siamo ancora una volta a denunciare la presenza del pericolo animale all’interno dei reparti”. Questa la situazione attuale del San Camillo di Roma, in via Gianicolense, denunciata da Michel Emi Maritato, Presidente di AssoTutela, che oggi ha scattato la foto di uno scorpione nel nosocomio. “Si tratta di una realtà assai preoccupante che segue tante altre segnalazioni di animali in diversi quartieri di Roma, ridotta sempre più ad uno zoo capitale, dove a farla da padrone sono purtroppo degrado e sporcizia, luoghi che per certe tipologie di animali rappresentano senz’altro “una isola felice” per riprodursi”, conclude Michel Maritato

polixiapne

Fiumicino, Della Porta: “FIG aderisce a Noi Famiglia Polizia”. Verrelli: Al fianco delle Forze dell’Ordine

Mercoledì 11 Ottobre dalle ore 10 alle ore 14:00 si svolgerà, presso Piazza Montecitorio (Roma) un sit-in di tutte le Forze dell’Ordine per manifestare contro il Governo ed il Parlamento, accusato di tappar loro la bocca e di pretendere l’impossibile, vista anche la scarsità di mezzi e di risorse con cui sono costretti ad operare.

A sostegno della manifestazione è intervenuto il coordinatore cittadino di Forza Italia Giovani Fiumicino, Ciro Della Porta, che ha dichiarato: “l’iniziativa, promossa in primis da ITALIA CELERE, avrà il sostegno del nostro gruppo che chiede al Governo, risposte chiare e concrete agli episodi che stanno distruggendo la Polizia e le Forze dell’Ordine. Con questo comunicato, vogliamo estendere l’invito a partecipare a tutti i cittadini che non si sentono rappresentati da questo Governo e non si sentono più al sicuro nelle loro case”.

Alle dichiarazioni di questo si sono aggiunte quelle di Alessandro Verrelli, Coordinatore Forza Italia Giovani Provincia di Roma: “Condivido e apprezzo la scelta fatta dal nostro coordinatore su Fiumicino Ciro Della Porta. Il nostro partito è sempre stato dalla parte della Polizia e delle Forze dell’Ordine. Invito quindi tutti i nostri giovani in provincia a sostenere, sempre, le battaglie di chi ci protegge mettendo a repentaglio la propria vita.”

ASSOTUTELA

Assotutela: “La Duomo Gpa è stata ufficialmente cancellata dall’albo dei riscossori”

“La Duomo Gpa, società scelta dalla Regione Lombardia nel 2016 per sostituire Equitalia nella riscossione dei propri tributi (bollo auto, tasse universitarie, depositi nelle discariche, concessioni sul patrimonio demaniale, caccia e pesca) è stata ufficialmente cancellata dall’albo dei riscossori”Con la delibera numero 6 del 14 settembre 2017 Il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha provveduto alla rimozione, avvenuta dopo tre mesi di sospensione (delibera n. 3 del 15 giugno 2017). La decisione segue l’indagine della Procura di Milano a carico della società e del suo amministratore per peculato, truffa aggravata e falso in bilancio”.Cosi in una nota l associazione ASSOTUTELA ed il presidente Michel Maritato.

Il ministro della Salute Beatrice Lorenzin alla presentazione dell'evento "contrastare il crimine alimentare",  6 luglio 2015 a Roma.
ANSA/MASSIMO PERCOSSI

“Lorenzin chiude la stalla quando i buoi sono fuggiti”

“Da anni denunciamo le violenze al personale sanitario del servizio pubblico. La brutale violenza avvenuta ieri in Sicilia ai danni di una dottoressa della Guardia medica è solo l’ennesimo episodio e, temiamo, non sarà l’ultimo e il ministro Lorenzin cosa fa? Manda i soliti ispettori, una pattuglia di professionisti che controlleranno, indagheranno, trarranno delle conclusioni senza proporre – ahinoi – significative soluzioni. Ci spieghi, piuttosto il ministro, ci chiariscano altrettanto le Regioni, come vengono usati gli agenti di vigilanza privata che pullulano in ospedali e Asl facendo soltanto i portieri o, peggio ancora, i telefonisti. Vorremmo vedere i contratti di appalto, per cui alle Società vanno fior di quattrini mentre alle guardie particolari giurate soltanto le briciole. Non è così che si difende il patrimonio sanitario, né si tutelano gli operatori sottoposti ogni giorno a ogni tipo di aggressione, nel migliore dei casi soltanto verbale”. Lo dichiara, in una nota Michel Emi Maritato di Forza Italia.

Lombardia, operazioni antimafia - Polizia

LA POLIZIA ESEGUE 4 ARRESTI NELL’AMBITO DEI SERVIZI DI PREVENZIONE E CONTROLLO NEL QUARTIERE TRASTEVERE

Durante la settimana sono proseguiti senza sosta i servizi di prevenzione della Polizia di Stato disposti dal Questore di Roma – dott. Guido MARINO nell’area del quartiere Trastevere.
Nell’ambito di tale attività, intensificata nei servizi antidroga, di controllo e contrasto al commercio abusivo e delle attività commerciali, personale del Commissariato di Trastevere – diretto da Fabrizio SULLO, ha proceduto all’arresto di quattro persone colte in flagranza di reato.
In via della Pelliccia, è stato tratto in arresto P.C. di anni 45, cittadino rumeno, sorpreso all’interno di una attività commerciale nel mentre cercava di scassinare le slot machine. Il ladro si era introdotto nottetempo nel locale dopo aver forzato la porta di ingresso unitamente a due complici che alla vista della Polizia si davano alla fuga.
In piazza Trilussa sono stati arrestati due cittadini del Senegal, D.A di anni 50 e D.A. di anni 44, perché sorpresi a spacciare marijuana a un ragazzo americano, nonché trovati in possesso di ulteriori 10 grammi di stupefacente, confezionato in singole dosi.
La trascorsa notte, su Ponte Sisto, personale di Polizia che svolgeva servizio di prevenzione in abiti civili, ha prontamente bloccato D.S. di anni 18, cittadino egiziano, il quale, dopo aver rapinato una collanina in oro ad un ragazzo che transitava sul posto, si stava dando alla fuga.
L’inseguimento e il fermo con conseguente arresto del soggetto, permetteva di recuperare la collanina in oro che veniva restituita al proprietario.
Gli arrestati, venivano presentati presso le aule di udienza del locale Tribunale, per la convalida dell’arresto e giudizio direttissimo, al termine del quale venivano condannati con pene fino a un anno di reclusione e la misura cautelare del divieto di dimora nel Comune di Roma.

atac sede

ROMA, ASSOTUTELA: “STATO AGITAZIONE LAVORATORI DI VIGILANZA ARMATA E PORTIERATO IN SEDI ATAC”

“Il sindacato autonomo Assotutela ha deciso di indire lo stato di agitazione dei lavoratori – iscritti al nostro sindacato – operanti nel servizio di vigilanza armata e portierato nelle sedi Atac, a causa dei reiterati mancati pagamenti da parte della municipalizzata, società in house di Roma Capitale. Ci preme evidenziare, infatti, la grave e difficile situazione economico-finanziaria, in cui sono venuti a trovarsi le aziende impegnate in Ati e in subappalto nella fornitura del servizio di vigilanza armata e portierato presso i siti aperti al pubblico del trasporto metropolitano e di superficie del Comune di Roma per effetto del (mancato) pagamento dei corrispettivi contrattualmente previsti da parte di Atac, che oggi ammonterebbero a 13 milioni di euro già scaduti. Purtroppo, a seguito delle varie promesse di pagamento, per lo più disattese, ad oggi l’esposizione creditoria e la conseguente situazione economico-finanziaria delle società impegnate nell’appalto non risulta essere più sostenibile con il serio rischio di non poter pagare, almeno per intero, lo stipendio dei lavoratori. Una ipotesi deleteria, terribile, che avrebbe pesanti conseguente occupazionali e, al contempo, di ordine pubblico, non venendo più garantito un servizio di sicurezza, vitale per la cittadinanza e per la Capitale d’Italia. Una ipotesi oggi più che mai concreta a causa della inefficienza amministrativa del Comune di Roma e di Atac. Per questa ragione, difenderemo e tuteleremo i diritti dei lavoratori in ogni sede a nostra disposizione: già domattina presenteremo una denuncia-querela alla procura di Roma su questa delicata vicenda”. Così, in una nota, il segretario nazionale del sindacato autonomo Assotutela, Michel Emi Maritato, e il vicesegretario nazionale, Mauro Carfagna.

 

petizione-emanuela-orlandi-800x450

VATICANO, ASSOTUTELA: “VERITA’ PER LA FAMIGLIA ORLANDI

 

“Si riaccendono i riflettori mediatici sul caso Orlandi. In queste ore è spuntato fuori un documento che aprirebbe un nuovo capitolo sul giallo della scomparsa di Emanuela Orlandi, la cittadina vaticana misteriosamente scomparsa nel giugno del 1983. A pubblicare il carteggio riservato sono stati il Corriere della Sera e La Repubblica, anticipando il contenuto di un nuovo libro di Emiliano Fittipaldi: un carteggio, però, subito smentito dalla Santa Chiesa. Non sappiamo dove risieda la verità ma una cosa è certa: esprimiamo tutta la nostra solidarietà e la nostra vicinanza alla famiglia Orlandi che da oltre 30 anni vive senza una figlia e attende al contempo di conoscere le dinamiche di una vicenda ambigua e scusa. E le istituzioni coinvolte devono assumersi, a distanza di tanti anni, la responsabilità di scoprire la verità, senza omissioni e bugie”. Così, in una nota, il presidente di Assotutela Michel Maritato.

download (1)

BRESCIA,MUORE BIMBA DI UN ANNO AZZANNATA DAI SUOI CANI

Di Valeria Davide

Due pitbull hanno sbranato a morte Victoria , una bimba di un anno nel giardino di casa sua a Flero in provincia di Brescia.

La piccola era rimasta a casa con il nonno ed era uscita fuori nel  piccolo giardino di casa per giocare  coi suoi cani che invece l’hanno azzannata, mentre la madre bresciana di ventidue anni  era uscita .

Inutile l’intervento del nonno anche lui ferito nel tentativo di salvarla dalla furia dei cani.

 All’arrivo della polizia nella villetta a schiera di via xx settembre ,i due pitbull sono stati abbattuti per poter intervenire nei soccorsi, poiché i cani ne impedivano l’ingresso. Non è chiaro il motivo che ha scatenato il raptus degli animali, anche se i vicini dichiarano che solo il padre era capace di gestire i due cani.

Per Victoria non c’è stato nulla da fare per i morsi riportati alla testa ,mentre il nonno è ricoverato ma senza gravi complicazioni; sotto choc la madre pure lei ricoverata.

Nel commento della Codacons si legge “tragedia annunciata”- esistano razze di cani potenzialmente pericolosi per l’uomo – afferma il Codacons – Indipendentemente dall’educazione che si dà al proprio animale, è universalmente riconosciuto che alcune specie, come i pitbull o i rottweiler, per le loro caratteristiche proprie (potenza, robustezza, dentatura) possono provocare ferite letali in caso di morsicatura. Per tale motivo – prosegue l’associazione – da anni chiediamo un patentino obbligatorio per chi possiede cani particolarmente potenti e potenzialmente pericolosi. Il morso di un volpino, infatti, non causa certo le stesse ferite del morso di un rottweiler o di un pitbull.

 

ASSOTUTELA

Bus turistici, Assotutela: “Sostegno agli operatori contro bozza Campidoglio”

“Nella giornata di venerdì sono andati in scena la protesta e lo sciopero degli operatori dei bus turistici contro la bozza del nuovo “piano pullman”, messo a punto dalla Giunta capitolina guidata della inefficiente sindaca Raggi. Un piano che non condividiamo e che rischia di penalizzare un comparto chiave della Capitale d’Italia. Le parti sociali, infatti, contestano il provvedimento allo studio della prima cittadina poiché porterebbe a un aumento sconsiderato delle tariffe relative all’ingresso alla Ztl Centro Storico per tutti i pullman turistici a noleggio, compresi i veicoli di ultima generazione Euro 6, oltre alla costituzione di una non meglio precisata Ztl C ‘invalicabile’. Insomma il piano bus della Raggi ha tutte le sembianze di un pasticciaccio brutto. Dopo la protesta l’assessore capitolino Meleo ha ricevuto una delegazione di associazioni per un colloquio in cui si è parlato di numerosi punti non condivisi. A partire dal carnet dei 300 biglietti (costo che oscilla dai 36mila ai 50mila euro): le categorie hanno chiesto all’assessore di poterli utilizzare anche alla scadenza dell’anno in corso ma la Meleo ha cordialmente risposto di no, sottolineando che i biglietti non saranno nemmeno rimborsabili. Le associazioni, poi, hanno chiesto permessi speciali di ingresso per quei bus turistici, organizzati per gite culturali dei bambini: la Meleo ha ribadito che questo varrà solo per i bimbi fino a 10 anni. Siamo dunque molto preoccupati per un provvedimento che di fatto rende il centro storico off-limits ai turisti e rischia di limitare l’operato di numerose aziende di bus turistici, con conseguente occupazionali terribili. Esprimiamo dunque assoluto sostegno agli operatori e auspichiamo che la giunta pentastellata torni sulla retta via, buttando nel cestino il provvedimento in fieri”. Così, in una nota, il presidente di Assotutela, Michel Maritato, e Daniele Papotto di Assotutela bus

reveers

“To Find a Place” è il primo disco dei Reveers.

To Find a Place” è il primo disco dei Reveers. Continue reading…

dibala mask

PANE E PALLONE/ Il Var ha cambiato il modo di vivere le partite del campionato di Serie A. Intanto, Juventus, Napoli e Inter restano a punteggio pieno. Dybala show, Immobile fa volare la Lazio. Roma ok

di Fabio Camillacci

Prime osservazioni dopo le prime 4 giornate di campionato e alla vigilia di una settimana intensa visto che sono in programma due turni in 7 giorni. Il Var o la Var, fate voi, ha cambiato il modo di vivere le partite: ad esempio, ora da tifoso non sai più se esultare a un gol perchè la moviola in campo potrebbe annullarlo dopo qualche minuto, quando magari proseguono ancora i festeggiamenti per la rete. Al contrario, sempre da tifoso, in caso di un episodio contrario tipo rete subita o rigore fischiato contro: perchè disperare in certi casi? Magari il Var o la Var annulla. Insomma, la tecnologia sicuramente aiuta a ridurre gli errori arbitrali, ma, la bellezza del calcio era anche l’immediatezza, il momento: e questo adesso non c’è più o è comunque sulla strada della scomparsa. Ennesimo segnale di un calcio che si sta trasformando in un altro sport. E questo riguarda da tempo anche altri sport. Adriana Panatta tempo fa disse: “Questo non è più tennis, è kung fu”. E lo stesso potremmo dire del basket, della pallavolo, della formula 1: la lista è lunga. La modernità è bella, ma la nostalgia del passato è tanta, tantissima. Sorvoliamo sui recuperi “monstre” concessi dagli arbitri: 7, 10 minuti di recupero, quasi una sorta di overtime. Continue reading…

ferrari

Ferrari da sogno, domenica 17 settembre all’Ippodromo Arcoveggio di Bologna

30 fiammanti auto Ferrari, persino l’argentea “250” appartenuta al Drake Enzo Ferrari, si ritroveranno domenica 17 settembre all’ippodromo bolognese per sostenere le Onlus Aliante e ANGSA(Associazione Nazionale Genitori Soggetti Autistici), in occasione del GRAN PREMIO di trotto più importante della stagione, il CONTINENTALE.
Una sorta di gemellaggio fra Cavalli e “Cavallini”, con i soci dell Scuderia Red Passion-The Owner Club e Amici & Tifosi Ferrari provenienti da tutta Italia, proprio nel 70° della mitica casa automobilistica. “Una giornata circondata dalle Rosse si trasforma in un sogno, e questo sogno potranno condividere  tutti coloro che interverranno questa domenica all’Arcoveggio, in occasione del Gran Premio Continentale”.  Queste le parole di Arrigo Lacchini,  presidente della Scuderia Red Passion, Amici & Tifosi Ferrari “Realizzare iniziative socialmente utili, attraverso la nostra red passion –continua Lacchini- ci rende particolarmente orgogliosi.”. Sarà il noto attore comico Paolo Maria Veronica  ad animare la manifestazione e sostenere la solidarietà alle Onlus. Sarà possibile, inoltre, stampare al momento il proprio “selfie” ricordo presso una postazione allestita da ADIVISION, con un piccolo contributo  per le Onlus presenti. (La modalità per ottenere la foto è semplice, sarà sufficiente scattare il “selfie” con il proprio smartphone, condividerlo su Instagram con l’hashtag #ippodromobologna e ritirare la foto stampata.)

E tante altre attrazioni a bordo pista intratterranno gli spettatori ed i bambini: La Mostra “85 anni di Storia dell’Ippodromo Arcoveggio – Non sarà un’avventura”, a cura di Alberto Forti e Sandro Tinarelli, offrirà agli spettatori un’occasione unica per ripercorrere le tante emozionanti vicende dell’ippodromo bolognese, ammirando rari memorabilia, filmati, cimeli, manifesti e foto dal 1932 a oggi. Ci sarà anche l’Italia Basket Over 40 all’Arcoveggio: un altro gemellaggio sportivo con la grande ippica. Gli azzurri, guidati da coach Vincenzo Ritacca, lo scorso luglio hanno vinto il titolo mondiale Fimba battendo in finale l’Argentina. Stignani e compagni hanno fatto percorso netto conquistando cinque vittorie su cinque incontri disputati. Dal 15 al 17 settembre gli azzurri giocheranno le finali Aics a Bologna. L’Italia Basket Over 40 il prossimo giugno sarà infine a Maribor per gli europei di categoria.

Gli inni dei vincitori ed alcune romanze saranno cantati dal soprano Julia Burduli, che vanta un lungo percorso formativo iniziato in Russia all’Università di San Pietroburgo, proseguito al Conservatorio di Novara, all’Accademia del Teatro alla Scala, al Teatro Comunale di Bologna; artista poliedrica, sa interpretare diversi generi di musica in inglese, francese, spagnolo, arabo, naturalmente in russo, italiano e…napoletano. Ha sostenuto diversi concerti in molte città soprattutto italiane e russe; non è nuova agli ippici, essendosi già esibita all’Ippodromo di Mosca ed in quello di Napoli, anche in occasione del Lotteria. Inoltre, lo scultore Eugenio Lenzi , autore dei Trofei dei Gran Premi, darà vita ad una performance artistica, realizzando in estemporanea una scultura con auto Ferrari e cavalli al trotto.
Poi, il “Battesimo della sella” per i bambini con l’Allevamento S. Nicolò di Bologna, l’HippoTram ecologico per fare un giro nell’area Scuderie dei cavalli trottatori, i Maxigonfiabili nel verde Parco Giochi dell’Ippodromo e Animazioni per i bambini “Alla Scoperta dell’Ippodromo e della sua Storia”. A concludere il pomeriggio di emozioni e divertimenti, un Brindisi offerto a tutti gli spettatori con Prosecco DOC Serre di Pederiva distribuito da Rinaldi, Bologna.
Ingresso € 3,00  – Gratuito per signore e bambini.

Inizio corse e divertimenti ore 15

Logo-FAI

Le iniziative FAI di settembre e ottobre delle Delegazione di Viterbo

L’apertura della Tomba degli Scudi il 24 settembre e il 29 ottobre. La FAI Golf Cup l’1 ottobre. La visita guidata a Bassano in Teverina l’8 ottobre. La Giornata FAI d’Autunno il 15 ottobre. È l’intenso autunno della Delegazione FAI di Viterbo, con l’unico obiettivo di far conoscere, promuovere e valorizzare la Tuscia. Si partirà il 24 settembre con la visita guidata alla Tomba degli Scudi, gioiello dell’arte figurativa etrusca, nella necropoli Monterozzi di Tarquinia. Replica il 29 ottobre. La FAI Golf Cup si terrà l’1 ottobre al Tarquinia Country Club, per raccogliere fondi a sostegno del Fondo Ambiente Italiano. Alla scoperta di Bassano in Teverina e del suo territorio l’8 ottobre, con una passeggiata a ritmo lento tra arte, natura ed enogastronomia. Tutto da vivere il 15 ottobre con la Giornata FAI d’Autunno, la festa dedicata allo straordinario patrimonio artistico dell’Italia. «Su questo evento daremo le informazioni nelle prossime settimane. – afferma la Delegazione di Viterbo – Per le altre iniziative basta andare sulla nostra pagina facebook».

londra attentato

LONDRA , ESPLODE ORDIGNO NELLA METRO

Ritorna l’allarme terrorismo nella capitale del  Regno Unito

Di Valeria Davide

Un ordigno artigianale dotato di timer è esploso ieri mattina alle 8.20 nel vagone della metropolitana di Parson Green a Londra .

Il dispositivo è stato lasciato in secchio dentro una busta di un supermercato low cost e posto in un vagone.

Si contano  ventinove feriti tra le persone che erano vicino al secchio esploso e che hanno riportato ustioni e altre che si sono ferite nella calca dopo l’attentato.

 Non si è trattato di un episodio isolato tuttavia, infatti gli artificieri della polizia londinese hanno poi lavorato per disattivare un secondo ordigno trovato sempre nella metropolitana di Parson Green. 

L’allerta a Londra è elevata , difatti la metro è stata chiusa per permettere agli addetti ai lavori di ispezionare la zona e alcuni edifici nel circondario  sono stati evacuati.

L’attentato è stato rivendicato in serata  dall’Isis con un messaggio in cui si accreditava la responsabilità dell’accaduto lasciando immaginare l’azione coordinata da una cellula anziché servirsi di un uomo-soldato come di solito.

Un individuo sospetto é stato frattanto identificato, secondo Sky News, grazie alle immagini di alcune delle telecamere a circuito chiuso e la polizia è sulle sue tracce.

 Il sindaco della capitale britannica, Sadiq Khan, lanciando un appello alla calma e a restare vigili dopo l’attacco alla metropolitana. “Come Londra a dimostrato più volte, non saremo mai intimiditi o sconfitti dal terrorismo”, ha affermato ancora il primo cittadino.

 

geo

Maltempo, Geologi Lazio: “Serve più impegno da politica e cittadini per la tutela del territorio”

“L’ondata di maltempo, che ha colpito nella giornata di domenica la nostra regione, purtroppo non mi sorprende. Una realtà allarmante le cui responsabilità in gran parte devono essere collegate a scelte pianificatorie discutibili, che hanno comportato una urbanizzazione innaturale, spesso in spregio a ogni regola di buonsenso”. E’ questo il duro commento del presidente dei Geologi Lazio, Roberto Troncarelli: “Noi, come Ordine, non abbiamo mai perso occasione di denunciare, a tutti i livelli istituzionali, questa cattiva gestione del territorio, e le inottemperanze delle amministrazioni preposte contro il dissesto idrogeologico. Ma, al contempo, siamo sempre stati, e continuiamo ad esserlo, ferventi sostenitori di una politica preventiva che sinora è purtroppo mancata e che, cosa ancor più grave, si unisce alla carente educazione della popolazione residente, ancora troppo poco sensibile alla conoscenza di certi rischi”, afferma ancora Troncarelli. Che poi analizza nel dettaglio l’evento meteorico dello scorso 10 settembre. “Pur non sottovalutando la portata eccezionale dell’evento, questo non può giustificare la mole di allagamenti, disagi e disservizi, verificati nel territorio di Roma e, più in generale, della nostra Regione. Siamo sempre lì, gli enti preposti non sono in grado di attuare politiche territoriali mirate e di ampio respiro, atte alla prevenzione del rischio idrogeologico, preferendo al contempo chiudere gli occhi di fronte all’incessante cementificazione e al consumo di suolo, che hanno sottratto grandi superfici all’assorbimento delle acque. Passata l’emergenza, infatti, si riprende a costruire come sempre, senza considerare che l’impermeabilizzazione del suolo e le canalizzazioni che prevede ogni espansione urbanistica, non fanno altro che accrescere il quantitativo d’acqua da smaltire, sempre negli stessi corsi d’acqua, che a volte presentano anche restringimenti dovuti a costruzioni, rifiuti o vegetazione.” L’Ordine dei Geologi del Lazio non si rassegna e denuncia con forza la cattiva gestione del territorio da parte delle istituzioni e la mancata preparazione delle comunità nei riguardi del rischio idrogeologico. Altro punto focale per la tutela del territorio, non a caso, è proprio la consapevolezza da parte della collettività dei rischi idrogeologici, “ancora troppo carente – denuncia Troncarelli -, soprattutto se si considera che nella Regione Lazio 372 comuni, il 98% del totale, presentano almeno un’area a rischio di frana o di esondazione, in cui è a repentaglio la vita umana e più di 350mila cittadini vivono in aree potenzialmente a rischio idrogeologico. Occorre creare un’opinione pubblica informata”.