Play Pause
WhatsApp Image 2020-11-14 at 13.00.07

Frida’s Friends ONLUS

DONAZIONI SAN CAMILLO ROMA COVID19 copia

IN EVIDENZA

DONAZIONI SAN CAMILLO ROMA COVID19 copia

si pres

Vaccini: “la salute prima del profitto”

“India e Sudafrica hanno presentato al Wto, l’organizzazione mondiale sul commercio, la richiesta di togliere i brevetti su vaccini e altro materiale sanitario relativo al Covid, ma Stati Uniti, Svizzera e Unione europea si oppongono”. Continue reading…

federico-rocca-353679.1024x768

TURISMO, RINALDI-ROCCA (FDI): DA GIUNTA RAGGI ENNESIMO ATTO DI INDIFFERENZA

In un momento così drammatico per la città di Roma ed in particolare per un settore strategico come quello del Turismo, il Sindaco Raggi, da sempre assente sul tema, ha pensato bene di licenziare a 4 mesi dal voto l’assessore Cafarotti che deteneva anche questa delega insieme a quella al commercio. Continue reading…

141575997_3734010233345480_6648612992593305016_o

La Roma C5 si prepara a sfidare la capolista Olimpus

All’andata la gara terminò con un pareggio quasi stretto per i giallorossi ed ora i ragazzi di mister Di Vittorio tenteranno di mettere in difficoltà, ancora una volta, la corazzata Olimpus.
🎤

Caique Rodriguez

z – L’estremo difensore Caique Rodriguez, classe 2002, sta convincendo sempre di più con le sue importanti prestazioni, con grande crescita costante, gara dopo gara. Queste le sue parole alla vigilia della gara contro l’Olimpus: “La gara sarà certamente una tra le più difficili, affrontiamo una squadra costruita per essere la protagonista del girone e con delle individualità di grande esperienza e qualità. Noi abbiamo dimostrato di essere un gruppo unito e compatto, noi siamo la Roma e per questo entreremo in campo per fare il nostro gioco e portare a casa il miglior risultato. Una sfida molto speciale non si gioca tutti i giorni contro una squadra del genere”.

Il percorso – “Nonostante l’inizio incerto dove abbiamo lasciato punti importanti, siamo riusciti a trovare la strada giusta, con molto lavoro e umiltà. Personalmente penso sia uno dei momenti più speciali della mia vita, essere primo portiere in prima squadra nonostante la mia giovane età significa molto, vuol dire che il mio lavoro, con molta umiltà e voglia di crescere, viene apprezzato. Penso che questa squadra possa raggiungere obiettivi importanti. Attualmente siamo in zona playoff, ma dobbiamo mantenere i piedi a terra, lavorare duro ogni settimana come stiamo facendo e poi alla fine guarderemo la classifica”.
141171055_3731113730301797_2664725063745392563_o

Nel recupero della sesta giornata di campionato, la Roma C5 vince in casa della Nordovest per 5-1.

Nonostante le importanti assenze di Da Silva e del capitano Batata la formazione capitolina conquista altri tre importanti, in un ottimo stato di forma e con grande determinazione e forza di gruppo. Con ancora due gare da recuperare i ragazzi di mister Di Vittorio si prendono, momentaneamente, la zona playoff, senza nessuna pretesa ma con la gran voglia di dimostrare la loro grande forza.

Continue reading…

WhatsApp Image 2021-01-21 at 08.22.31

La fattoria degli animali. Riflessioni dell’artista e scrittore Roberto Bombassei

Quello che è andato in onda in questi giorni alla Camera e al Senato è stato di un degrado morale, politico e istituzionale senza precedenti. Continue reading…

GABRIELLACARAMANICA-1-696x522

ROMA, CARAMANICA(RA): “SU TUTELA ANIMALI FALLIMENTO RAGGI A 360 GRADI”

“Dai cavalli alle colonie feline, dal randagismo ai canili, dal bioparco al contenimento dei cinghiali fino alle stragi di uccelli: per quanto riguarda il mondo animale la sindaca di Roma, Virginia Raggi ha completamente fallito in questi quattro anni e mezzo di governo comunale. Continue reading…

WhatsApp Image 2021-01-20 at 11.04.46

L’ambulanza tra i rifiuti, simbolo della sanità del Lazio”

“Posso dirlo? Ebbene sì lo dico: la gestione di questa epidemia è da nausea!”. Inizia così lo sfogo di un medico dell’emergenza in servizio presso la postazione Ares 118 di Roma Nord e le foto che ci ha inviato sono inequivocabili. Continue reading…

Love story in parlamento: Polverini e Lotti

Di Lorena Fantauzzi 4D0DF5FB-A39D-4A5B-91D2-1B36D58FEE1A4D0DF5FB-A39D-4A5B-91D2-1B36D58FEE1A

Renata Polverini e Luca lotti sono i protagonisti di una love story che rischia di far passare in secondo piano , La crisi di governo vero o presunta. Renata Polverini, già presidente della regione Lazio e Luca Lotti, 38 anni, ex factotum di Matteo Renzi , sono diventati alibi politici facendo scatenare i più svariati commenti. A cominciare dal diniego degli interessati per passare addirittura alla Boldrini, già presidente della camera, che lancia accuse di sessismo.

R8555911-01

Lavatrici a ultrasuoni: caratteristiche, vantaggi e applicazioni tipiche

Ottenere una pulizia accurata e profonda degli oggetti non è sempre facile, soprattutto se sono di piccola dimensione e le loro superfici sono complesse. Le lavatrici ad ultrasuoni superano queste difficoltà e permettono di rimuovere completamente lo sporco superficiale da oggetti di svariati materiali, riportandoli praticamente a nuovo. Continue reading…

maritato

Ultra 80enni: “stop alla riffa dei vaccini”

“Uno spettacolo assolutamente improponibile, quello cui abbiamo assistito domenica 17 gennaio, festa di Sant’Antonio Abate, presso un grande Istituto considerato la punta di diamante nella lotta al Covid”. Continue reading…

Cristina Chiabotto è incinta, l’annuncio via social: “Noi ti Aspettiamo”

Di Lorena Fantauzzi 221FAC2B-C8E0-4405-B39C-84F8C6271424

A un anno e mezzo dalle nozze con l’imprenditore torinese Marco Roscio, l’ex Miss Italia sceglie Instagram per fare un annuncio che emoziona amici, colleghi e fan. Cristina Chiabotto è incinta e non vede l’ora di diventare mamma.

Il matrimonio dopo la rottura con Fabio Fulco

Cristina Chiabotto è convolata a nozze nel settembre 2019, a Venaria Reale. Suo marito, Marco Roscio è un imprenditore e manager, torinese come lei. La scelta di sposarsi con il suo nuovo fidanzato aveva lasciato stupiti gli storici fan della modella, che per ben 12 anni l’avevano vista al fianco dell’attore Fabio Fulco.

Il primo a rimanere deluso da questa rottura, era stato proprio Fulco, che aveva visto infrangersi il sogno di costruire una famiglia con Cristina. La bella torinese, infatti, non sembrava essere intenzionata a sposarsi con il fidanzato, più grande di lei di 15 anni.

Sul profilo Instagram dell’attore erano addirittura comparsi dei commenti pubblicati dai suoi follower, che sostenevano che Marco Roscio fosse un “rospo” in confronto all’attore. Fulco aveva scelto di non sbilanciarsi, evitando di assecondare le critiche e trovando una nuova fidanzata: Veronica Papa.

Se la notizia delle nozze lo aveva quindi lasciato apparentemente indifferente, chissà cosa ne pensa della novità comunicata dalla Chiabotto.

Le gravidanze sospette

“Ho coronato il mio sogno d’amore con Marco” diceva Cristina a pochi giorni dal suo matrimonio al settimanale Chi. Guardando i post sul suo profilo Instagram da 601mila follower, non era difficile crederle. Fra i suoi scatti troviamo molte fotografie di coppia, che ritraggono Cristina e Marco sorridenti e innamorati.

Proprio guardando ai post di Cristina Chiabotto, in passato alcuni osservatori più attenti avevano intuito che la showgirl potesse essere in dolce attesa.

Nel dicembre 2019, infatti, l’ex miss aveva pubblicato una fotografia, accompagnata dalle parole “Non passo più dalle porte”. Immediata era stata la “caccia al pancino” all’interno dell’immagine, che effettivamente lasciava intendere la presenza di possibili rotondità sotto il cappotto di Cristina. In quel caso non era però seguito alcun annuncio di dolce attesa.

In realtà, la notizia di una gravidanza era già trapelata qualche settimana prima, quando la coppia torinese era stata immortalata dai paparazzi durante una giornata di shopping romano.

Anche quell’occasione, la giacca indossata dalla Chiabotto sembrava mostrare la presenza di un accenno di curva sulla pancia, immediatamente visibile sul suo fisico atletico.

Né Cristina, né tantomeno il marito Marco -che preferisce stare lontano dai riflettori- avevano confermato questi sospetti. Molto probabilmente si era trattato di semplici effetti ottici (o di un piatto di pasta in più), perché nessun bebé era mai arrivato.

L’annuncio ufficiale: la famiglia si allarga

Per Cristina Chiabotto è finito il periodo dei pancini sospetti ed è arrivato quello degli annunci. Questa volta, l’ex Miss ha voluto anticipare i giornali e i follower, comunicando in prima persona una grande notizia.

Poche ore fa, la showgirl ha pubblicato un simpatico scatto in bianco e nero. Nella foto vediamo lei e il marito Marco sorridenti, mentre indicano un punto ben preciso: la pancia di Cristina con la riconoscibilissima rotondità da dolce attesa. Ai loro piedi c’è il fedele Paper, cagnolino presente in molti scatti sul profilo di entrambi.

Cristina Chiabotto annuncia con un post la sua gravidanza
Fonte: Instagram
L’immagine è accompagnata da una tenera didascalia. Cristina fa sapere di essere incinta da 25 settimane e poi aggiunge “Non vediamo l’ora di averti tra le nostre braccia. Noi ti aspettiamo amore.”.

Conclude il messaggio firmando per sé, per Marco e per l’immancabile Paper, che potrebbe un giorno essere un ottimo compagno di giochi per il/la piccolo/a. In pochi istanti, i commenti all’immagine sono andati moltiplicandosi. La coppia ha ricevuto gli auguri da parte di amici e colleghi, emozionati per la lieta novella.

Fra le stories della Chiabotto è comparso poi un secondo scatto, che la ritrae in compagnia del suo Marco e del loro amico a quattro zampe. Questa volta, la ragazza commenta con un “3+1” che non lascia dubbi: la famiglia si allarga e questa volta per davvero!

WhatsApp Image 2021-01-17 at 15.55.53

Vax no vax ? Riflessioni dell’ artista e scrittore Roberto Bombassei 

Vaccino , farlo o non farlo? Chiedo risposta ai libri e alla letteratura.

Molte  malattie che in passato hanno causato milioni di morti e gravi disabilità sono diventate rare ,tanto che le abbiamo quasi dimenticate.Il grande  Philip Roth in “Nemesi”  ricorda come sarebbe un mondo senza vaccini, mentre Voltaire ricorda che non c’è nulla di nuovo nei no-vax: esistevano già quando venne distribuito il vaccino contro il vaiolo . Continue reading…

pp (1)

Mons.Filippo Ortenzi:” L’anno 2020 è stato un anno disastroso per la salute fisica e spirituale del nostro popolo.”

Monsignore e vescovo della Chiesa Ortodossa Italiana, Filippo Ortenzi racconta come la Chiesa ha gestito la pandemia e le ripercussioni causate dal Covid sulla religione. Continue reading…

E’ Procida la capitale italiana della cultura per il 2022. Franceschini: “Un segnale per guardare al futuro”

L’annuncio del ministero per i Beni culturali. La città riceverà un milione di euro. Il sindaco Ambrosino: “La nostra piccola isola è la metafora di tante comunità che hanno riscoperto l’orgoglio per i loro territori”
18 GENNAIO 2021

Di Lorena Fantauzzi
7694BA51-BF94-485A-87E2-0D00813D5386
ROMA – La Capitale italiana della cultura per il 2022 è Procida. Prenderà il testimone da Parma che, a causa della pandemia, terrà in mano il titolo un anno in più del previsto. Lo ha deciso la Giuria per la selezione della città Capitale italiana della cultura 2022, presieduta dal professor Stefano Baia Curioni che ha raccomandato al ministro per i Beni e le attività culturali e per il turismo Dario Franceschini il progetto di candidatura presentato dalla città campana scelta tra dieci finaliste su 28 che in origine si erano candidate. In gara c’erano anche Ancona, Bari, Cerveteri (Roma), L’Aquila, Pieve di Soligo (Treviso), Taranto, Trapani, Verbania, Volterra (Pisa).

“Viva Procida che ci accompagnerà nell’anno della ripartenza. Oggi è un segnale per guardare al futuro”, commenta il ministro Franceschini. “E’ un anno complicato per tutti – continua il ministro – stiamo cercando di sostenere in ogni modo le attività culturali e turistiche e la designazione oggi della capitale italiana della cultura per il 2022 è un segnale per il futuro, la ripresa. Nel 2022 saremo tornati alla normalità e la cultura e il turismo torneranno importanti e fortissimi come lo erano prima della pandemia”, poi ha sottolineato come “l’ideazione della capitale italiana della cultura che risale al 2014, determina un percorso di valorizzazione di tutte le città al di là della vincitrice, mettendo in moto un meccanismo virtuoso e attrattivo, come per i candidati all’Oscar”.

“Procida può essere considerata una metafora di tanti luoghi, di tante amministrazioni, di tante comunità che hanno riscoperto l’entusiasmo e l’orgoglio del loro territorio e che con questo titolo vogliono costruire un riscatto importante per le proprie terre”. Così il sindaco di Procida, Raimondo Ambrosino, subito dopo aver ricevuto per la sua isola il titolo di capitale italiana della cultura per il 2022. “Siamo onorati e facciamo i complimenti a tutte le altre città di cui abbiamo visto i dossier e abbiamo studiato le proposte culturali – ha detto ancora il sindaco – e come la cultura, per noi e per loro, possa essere uno straordinario detonatore del piano strategico di rilancio. Vi ringraziamo per questa enorme opportunità storica per un piccolo Comune, per una piccola isola – ha aggiunto – che senz’altro coglieremo lavorando sodo per rendere orgogliosa l’Italia per questa scelta”.

“La cultura non isola”, è questo il nome del dossier presentato da Procida, che ha spiegato di essersi candidata perché “la terra isolana è luogo di esplorazione, sperimentazione e conoscenza, è modello delle culture e metafora dell’uomo contemporaneo. Potenza di immaginario e concretezza di visione ci mostrano Procida come capitale esemplare di dinamiche relazionali, di pratiche di inclusione nonché di cura dei beni culturali e naturali”. Il percorso che ha portato alla creazione e consegna del dossier di candidatura “è una significativa esperienza di innovazione sociale, per la centralità di un modello di vita urbana attiva, orientata alla cultura e ai desideri della comunità. Procida è l’isola che non isola – si legge nel progetto – laboratorio culturale di felicità sociale”.

Nella motivazione con cui la commissione ha nominato Procida capitale italiana 2022 si legge che “il progetto culturale presenta elementi di attrattività e qualità di livello eccellente. Il contesto di sostegni locali e regionali pubblici e privati è ben strutturato, la dimensione patrimoniale e paesaggistica del luogo è straordinaria, la dimensione laboratoriale, che comprende aspetti sociali e di diffusione tecnologica è dedicata alle isole tirreniche, ma è rilevante per tutte le realtà delle piccole isole mediterranee”.

Secondo la giuria il progetto presentato da Procida “potrebbe determinare, grazie alla combinazione di questi fattori, un’autentica discontinuità nel territorio e rappresentare un modello per i processi sostenibili di sviluppo a base culturale delle realtà isolane e costiere del paese. Il progetto è inoltre capace di trasmettere un messaggio poetico, una visione della cultura, che dalla piccola realtà dell’isola si estende come un augurio per tutti noi, al paese, nei mesi che ci attendono”.

Roma: la nuova Opera di LAIKA al Liceo Giulio Cesare dal titolo: “2021: IN PRESENZA, IN SICUREZZA”

A655B342-6E2B-466D-B71E-198263EDFD7F

Di Lorena Fantauzzi
AL LICEO GIULIO CESARE DI ROMA E’ APPARSA LA NUOVA OPERA DELLA STREET ARTIST LAIKA DAL TITOLO “2021: IN PRESENZA, IN SICUREZZA”

Questa mattina, davanti al Liceo Giulio Cesare, in corso Trieste a Roma, è apparsa una nuova opera di Laika dal titolo “2021: IN PRESENZA, IN SICUREZZA”. Si tratta di un computer portatile sul quale è disegnato uno studente che tenta di uscire dallo schermo. L’artista ha voluto rappresentare il tema della Didattica a Distanza proprio nel giorno in cui riprendono parzialmente le lezioni in presenza.

“Per i ragazzi tornare a scuola è fondamentale per riacquistare la socialità perduta, per permettere agli studenti più in difficoltà di recuperare.
Questi mesi hanno dimostrato che la didattica in presenza non è sostituibile. L’ISTAT segnala che il 45,4% degli studenti di 6-17 anni (pari a 3 milioni 100mila) ha difficoltà nella didattica a distanza per la carenza di strumenti informatici in famiglia, che risultano assenti o da condividere con altri fratelli o comunque in numero inferiore al necessario”.

“La scuola dovrebbe essere una priorità per il nostro paese – ha continuato l’artista – Le istituzioni hanno l’obbligo di garantire il normale svolgimento delle lezioni rispettando tutte le norme anti contagio.
Negli ultimi anni la spesa per l’istruzione é stata costantemente tagliata, è il momento di invertire la rotta”.

Quest’opera, realizzata su un supporto “insolito” rispetto ai soliti poster, vuole essere un augurio a tutti gli studenti affinché la didattica, nel 2021, torni ad essere IN PRESENZA e soprattuto IN SICUREZZA.