64A565C5-CDAB-4823-83BA-B2C6A6C5DE62

I Macchiaioli. L’avventura dell’arte moderna

La mostra sui Macchiaioli sarà disponibile fino al 10 aprile 2023 presso il Museo Revoltella di Trieste.

Un excursus di oltre 80 opere altamente significative del movimento che rappresentano l’intera esperienza dei Macchiaioli, gli anni successivi del Naturalismo, dal 1855 fino agli albori del nuovo secolo.
Prodotta da Arthemisia e curata da Tiziano Panconi, in collaborazione con il Museoarchives Giovanni Boldini Macchiaioli di Pistoia, la mostra celebra i capolavori dell’arte dell’800 italiano, tratteggiando le ispirazioni di importanti artisti che hanno simboleggiato la potenza espressiva della luce, la passione per la pittura, sumblinando in arte la bellezza della natura e del mondo tutto.
Basti pensare alle opere come “Bambino a Riomaggiore” (1894-95) e “Solferino” (1859) di Telemaco Signorini, “Mamma con bambino” (1866-67) di Silvestro Lega, “Fanteria italiana e Tramonto in Maremma” (1900-05) di Giovanni Fattori e “Bambino al sole” (1869) di Giuseppe De Nittis accanto a “Signore al pianoforte” (1869) di Giovanni Boldini.
I Macchiaioli hanno abbandonato le epoche del Neoclassicismo e del Romanticismo per dedicarsi a una pittura realista e immediata, dipingendo con macchie dense e colorate.
Nel Novecento vengono rivalutatati e considerati i precursori dell’Impressionismo, corrente artistica nata in Francia tra il 1860 e il 1880.
Il Museo Revoltella è la più antica Galleria pubblica in Italia, dedicata all’arte moderna con una prestigiosa collezione di importanti esponenti dell’arte moderna e contemporanea, tra i quali spiccano Fattori, De Nittis, Sironi, Carrà, De Chirico, Fontana, Hayez.