8E97CC7F-AC16-475D-9570-DA3DF80FB02A

Rincaro Pedaggi; c’è chi dice No. Manifestazione del 24 novembre a Roma

di Priscilla Rucco

Per i sindaci di Lazio e Abruzzo, un’altra manifestazione dopo quella del 28 ottobre a Roma il 24 novembre, davanti al Ministero dei Trasporti, in seguito alla riunione avvenuta qualche giorno fa a Carsoli (Abruzzo).


L’argomento è molto serio; l’aumento non indifferente da parte dell’ente che gestisce la “Strada dei Parchi” (i cui i costi dei pedaggi autostradali sarebbero bloccati fino alla fine di dicembre), con rincari che potrebbero superare del 30% i prezzi attuali). I sindaci della Valle dell’Aniene però non ci stanno e hanno deciso di mantenere una linea dura contro il silenzio del Governo.
Tanti Amministratori hanno aderito sia con una raccolta firme, sia recandosi personalmente al Ministero dei Trasporti di Roma.
Lo scorso martedì 16 novembre, si era gia tenuto un incontro on line, sullo stesso argomento, con l’Assessore ai Lavori Pubblici della Regione Lazio, Alessandri.
I primi cittadini di città e paesi di ogni dimensione: da Tivoli fino a Vicovaro, da Arcinazzo Romano fino a Rocca Santo Stefano, insieme ai Commissari delle Comunità Montane IX (Monti Sabini, Tiburtini, Cornicolani, Prenestini) e X (Aniene) hanno richiesto ed ottenuto un incontro col Ministro Giovannini tramite una piccola delegazione (composta da 5 rappresentanti), per avere questa volta risposte concrete in merito ai blocchi dei rincari autostradali. Oltrealla questione citata, la richiesta dei Sindaci, riguarderebbe anche l’impegno per ottenere autostrade maggiomente sicure.
La richiesta di adesione alla manifestazione pacifica di oggi, è giunta a tutti i Consiglieri di Lazio e Abruzzo, oltre che ai deputati e Senatori delle 2 Regioni in questione.