Fotografia e non solo

Rubrica a cura di Maria Cingari e Mauro Carfagna

 

http://www.ventonuovo.eu/evidenza/59999-il-wrestling-italiano-racconto-fotografico-di-andrea-boccalini

 

IMG-20191029-WA0037 IMG-20191029-WA0039 IMG-20191029-WA0038 IMG-20191029-WA0041 IMG-20191029-WA0030 IMG-20191029-WA0040 IMG-20191029-WA0029 IMG-20191029-WA0032 IMG-20191029-WA0042 IMG-20191029-WA0031 IMG-20191029-WA0034 IMG-20191029-WA0033 IMG-20191029-WA0036 IMG-20191029-WA0035

Mi chiamo Maria Cingari, sono nata in Sicilia a Taormina (ME), negli anni ‘90 mi trasferisco a Roma, dove conseguo la laurea in Giurisprudenza, città dove attualmente vivo e lavoro esercitando la libera professione di avvocato. La fotografia mi ha sempre affascinato e incuriosito, circa cinque anni fa ho ricevuto una reflex in regalo, è lo stimolo che mi porta a decidere che era arrivato il momento giusto per incomincare a fotografare con maggiore consapevolezza. Mi iscrivo a corsi di fotografia, studio con attenzione gli autori che più mi interessano, seguo mostre fotografiche e pittoriche, non perdo l’occassione per partecipare a incontri con grandi maestri della fotografia come Letizia Battaglia, Ferdinando Scianna, Franco Fontana, Giovanni Gastel, Nikos Economopoulos, traendone sempre un grande insegnamento prima umano e dopo fotografico . Ma soprattutto mi esercito moltissimo, da subito intuisco che la fotografia all’interno di uno studio con le luci artificiali dove hai la possibilità di progammare e costruire lo scatto non mi appassiona, così scelgo di fotografare in strada, dove tutto può accadere, sfruttando la luce naturale o presente sulla scena. La fotografia di strada è stata per me un ottimo esercizio formativo mi ha insegnato come approcciare con le persone, come gestire la luce, come anticipare la scena senza mai alterarla, adottando sempre questo principio sia nella fotografia di strada che nei reportage che ho realizzato nel corso degli anni, come il “30 express” “Il Divino di Capocotta” “Un viaggio a Km 0”. I miei lavori fotografici sono stati pubblicati in diversi magazine on-line e cartacei (Cities, Eye Shot Magazine, Eye Photo Magazine, Photographic Mercadillo, Click Magazine). Ho esposto le mie foto in diverse mostre tenutesi in Italia: Roma, Pomezia, Milano e Firenze.

************************************

IMG-20191029-WA0050 IMG-20191029-WA0049 IMG-20191029-WA0052 IMG-20191029-WA0051 IMG-20191029-WA0043 IMG-20191029-WA0045 IMG-20191029-WA0044 IMG-20191029-WA0046 IMG-20191029-WA0048 IMG-20191029-WA0047IMG-20191029-WA0054IMG-20191029-WA0053IMG-20191029-WA0056IMG-20191029-WA0055IMG-20191029-WA0057IMG-20191029-WA0058

Mi chiamo Mauro Carfagna

Sono nato a Roma nel  1972, da sempre appassionato d’arte frequento l’Istituto di arte,  indirizzo oreficeria, ho così iniziato a  realizzare preziosi per famosi laboratori orafi al centro della capitale. Ho seguito diversi corsi di fotografia al fine di migliorare la tecnica. Particolarmente interessato al racconto fotografico prediligo il reportage e la Street Photography, perché mi consente di raccontare momenti di vita quotidiana, in particolare della mia città.
Mi avvicino alla fotografia nel 2015 quasi per caso, volevo  condividere insieme a mia moglie Maria Cingari  la sua passione fotografica. Insieme abbiamo seguito diversi corsi di fotografia ed ho scoperto un mondo sino ad allora sconosciuto che mi ha suscitato un forte interesse personale. In breve tempo è diventata per me una forma di espressione visiva fatta di luce ombre, e forti contrasti di colori.
Sono attratto da scene di vita quotidiana, in particolare vado alla ricerca di situazioni ordinarie che sotto  una luce fortemente contrastata rende l’atmosfera carica di enfasi, questo credo che sia il mio tratto caratteristico.
Credo che sia la foto stessa a scegliere il colore o il bianco e nero, nel senso che alcune foto funzionano soltanto se esiste una nota di colore che li caratterizza e rende forte l’immagine. In altre circostanze invece la sola presenza di luce e ombre viene risaltata solo dal bianco e nero.
Uso una Nikon D7000 con ottica Nikkor 35 mm fisso, ed da poco tempo una Sony A6300 la prima è versatile e la utilizzo per qualsiasi circostanza, mentre la seconda è più leggera e maneggevole ideale per la street photography.
Personalmente seguire qualche corso  mi è stato utile, ovviamente occorre scattare tanto, la pratica è un ottimo allenamento.

www.instagram.com/mauro72carfagna
www.facebook.com/mauro.carfagna1
www.facebook.com/Mauro.Carfagna72