maritato

SORA CALCIO, MARITATO: “A CHE GIOCO GIOCHIAMO?”

“Insieme agli avvocati Pierpaolo Mari e Antonio Lamonica, questa mattina presenteremo una denuncia-querela per calunnia e diffamazione nei confronti di ignoti per aver messo artatamente in giro voci false e infondate secondo cui il sottoscritto sarebbe interessato all’acquisizione del Sora Calcio semplicemente per portarne il titolo a Roma. Si tratta di bugie fuoriluogo, tendenziose e pericolose che ledono profondamente l’immagine del sottoscritto, oltre a destabilizzare una piazza, quella della città di Sora, che merita il meglio. In questo contesto, dunque, vorrei rassicurare tifoseria e amministrazione comunale, sottolineando che da parte mia c’è tutta la volontà e il desiderio di acquisire un club tra i più importanti della Ciociaria e portarlo in alto. Anche e soprattutto per questa ragione, nell’ultimo incontro con il patron Cirelli e con la dirigenza avevamo richiesto tutti i libri contabili del Sora Calcio: documenti che, a distanza di giorni, tuttavia ancora non ci sono stati consegnati. Vista la delicatezza e la complessità della situazione, siamo qui a chiedere ancora una volta al presidente Cirelli le motivazioni che non hanno permesso la consegna dei bilanci economico-finanziari, relativi agli ultimi tre anni del Sora Calcio: che si nasconda qualche bega contabile? Il patron Cirelli a che gioco sta giocando? Servono chiarimenti immediati e concreti”.

Così, in una nota, Michel Emi Maritato, presidente di Assotutela e presidente dell’As Roma Calcio a 8.