mussolini

AMA. MUSSOLINI: GIUNTA SMETTA GIOCHI DI PALAZZO

«Un’attesa che non promette nulla di buono, un’attesa che sa di quiete prima della tempesta. L’ennesima fumata nera per il bilancio di Ama sarebbe l’ultima dimostrazione della schizofrenia di questa Giunta, che fa di tutto pur di fuggire di fronte alle proprie responsabilità. Conti, futuro della municipalizzata e più di 8mila posti di lavoro sono appesi a un filo e a decidere saranno i soliti giullari, vestiti da politici e affetti da un bipolarismo galoppante. Intanto a far le spese di tutto questo è l’intera città. Roma, sommersa dai rifiuti, è sull’orlo di un’emergenza igienico-sanitaria; mentre manager a cinque zeri, scelti dagli illuminati grillini ma pagati con i soldi dei cittadini, vengono usati come pedine per i giochi di Palazzo Senatorio. Al disastro ambientale sotto gli occhi di tutti si aggiunge un altro drammatico tassello».

Così Rachele Mussolini, consigliere comunale della lista civica Con Giorgia e Vice Presidente della Commissione Controllo, Garanzia e Trasparenza di Roma Capitale.