bus a fuoco

FLAMBUS. R.MUSSOLINI (LISTA CIVICA “CON GIORGIA”): NERONE? UN DILETTANTE RISPETTO ALLA RAGGI

«Nella nostra città la media degli autobus che prende fuoco è di uno a settimana. La situazione è peggiorata, quindi, notevolmente rispetto a quella dell’anno appena trascorso e, se finora nessuno si è fatto male, c’è davvero da gridare al miracolo. Per i romani il rischio di rimanere arrostiti mentre ci si reca a lavoro o a scuola lievita, di giorno in giorno, in maniera esponenziale. Del resto cosa ci si può aspettare? La flotta di mezzi pubblici è datata e priva di assistenza su strada; la manutenzione, quando non manca del tutto, soffre della mancanza cronica di pezzi di ricambio e usufruisce della cannibalizzazione di vetture ferme da anni. La Raggi continua a nascondere le proprie responsabilità dietro post sui social e spot, ma non fa nulla per garantire alla cittadinanza il diritto di muoversi sul territorio in sicurezza. Mobilità, trasporti, rifiuti, buche. Hanno ragione i grillini: a Roma è in atto un sabotaggio in piena regola. Quello che mi chiedo, però, è se si sono accorti che a compierlo sono loro?».

Così Rachele Mussolini, consigliere comunale della lista civica Con Giorgia e Vice Presidente della Commissione Controllo, Garanzia e Trasparenza di Roma Capitale.