POETICANDO VALERIA DAVIDE

Poeticando

LA TENEREZZA è IL LINGUAGGIO SEGRETO DELL’ANIMA  

di Valeria Davide 

Attimi fugaci

Ti accarezzo

mentre assaporo l’estasi

di uno sguardo mi abbracci

per conoscere il calore della mia fragilità.

Una folla di pensieri investe la mia mente

mi lascio andare rabbrividisco nel caldo tepore delle mie emozioni.

Mi spoglio fino ad essere nuda e,

resto così…

ferma in quell’attimo di folle tenerezza.

Anna Gentile

La lirica proposta oggi è  dell’amica Anna Gentile, passionale poetessa napoletana che ha avuto modo di far conoscere  i suoi scritti teneri ma forti al contempo,attraverso la piattaforma dei social e nei concorsi dove ha partecipato riscuotendo spesso premi e menzioni di merito. ll  titolo evoca un veloce attimo di tenerezza che appunto la poetessa definisce “fugace” e  apre una riflessione in merito.

I sentimenti come affetto , tenerezza ,gentilezza sembrano quasi essere scomparsi dal nostro bagaglio lessicale,  nascosti dal nostro quotidiano o qualcosa di cui vergognarsi magari perché ritenuti modi di fare deboli. Infatti quando si parla di tenerezza ad esempio,viene facile  pensare a quello che si prova per i neonati, i bambini, gli anziani o agli intenerimenti per gli animali , ma, nei rapporti umani,invece prevalgono e quasi vengono ostentati e applauditi atteggiamenti come  rabbia, polemica, odio , impazienza .Tutto questo sia nel cotesto reale che di maggiore ostinazione online. Dimentichiamo che La tenerezza è un valore come lo è la pazienza o la tolleranza e contrariamente a quel che si crede , lasciarsi andare ad atteggiamenti teneri non è debolezza ma al contrario è un atto di forza, poiché è facile trovare ovunque ostilità e  acredine ,mentre ciò che realmente fa eccezione oggi è sicuramente l’atteggiamento amorevole. Tutti siamo in grado di urlare anziché discutere, di prendere anziché dare, di offendere anziché incoraggiare. Ma se non ci si distingue dando importanza ai valori si rischia di seguire cattivi esempi comportamentali. Inoltre si crede  che una persona comprensiva e gentile, capace di tenerezza, sia compiacente e inoffensiva. In generale è poco incline all’urlo, al fracasso o alla violenza. Ma quando si trova davanti a bugie, scorrettezze, imbrogli, cattiverie,i o ingiustizie può rivelarsi molto severa. Tra i versi d’amore di Anna scorrono lievi momenti di dolcezza quasi “rubai “.Leggo nel verso “Assaporo l’estasi di uno sguardo ../ per conoscere la mia fragilità/ e traduco appunto ciò che ho introdotto sopra : avere paura di esternare i propri sentimenti per non sembrare debole. Eppure queste stesse note mi trasmettono il piacere furtivo di assaporare quella tenerezza, quell’attimo veloce,fermo in uno sguardo che svela l’infinito ..si..perché amarsi è  da sempre la più grande fonte di felicità anche se provoca sofferenza.Mi spoglio fino ad essere nuda” , ecco in questo verso traduco che la verità di un sentimento é nella sua tenerezza,poiché in certi gesti che spogliano l’anima fino a denudarla si nasconde la verità , per questo spesso temiamo di essere letti,di essere svelati e forse(come chiude la lirica ) quasi per non apparire FOLLI. Siate folli aggiungo, siate teneri e se la parola TENEREZZA vi spaventa non la chiamate per nome , non è necessario , ciò che conta è essere veri, leali nel proprio comportamento e siate grati a chi vi ha regalato tenerezza perché non vi ha messo tra le mani una merce di scambio , ma tutta la sua straordinaria forza . Grazie Anna Gentile per questa riflessione che mi hai regalato nella “Folle” morbidezza di queste note.

Valeria Davide poetessa- scrittrice

per scrivere a Poeticando : valeriana73@hotmail.it

 

Redazione

Inserito dai Redattori di "Vento nuovo". Quotidiano di informazione, cultura, innovazione, economia, arte, fashion, gossip, sport, fondato a Roma nel 2009 ( n. 43/2010)

More Posts - Website

Follow Me:
TwitterFacebookPinterest