rty

24enne violentata nell’ascensore di una stazione ferroviaria

E’ successo a Napoli. Una giovane ragazza, 24enne, corporatura esile, violentata da tre ragazzi in ascensore, nella stazione della ferrovia Circumvesuviana di San Giorgio a Cremano.

Sono riusciti a scamparla per una sola notte. All’alba la polizia aveva già fermato tre giovani, tutti di San Giorgio a Cremano, presunti autori della violenza sessuale ai danni della ragazza. Sono stati incastrati dalle immagini del servizio di videosorveglianza della stazione, che ha ripreso l’uscita dei tre dall’ascensore dopo lo stupro. La violenza è avvenuta intorno alle 18 nell’ascensore dell’edificio in piazza Trento e Trieste, quando il terminal era affollato di passeggeri. La ragazza, che abita a Portici, è stata trasportata sotto choc all’ospedale Villa Betania. Era stata subito notata su una panchina della Stazione Circumvesuviana di Piazza Trento e Trieste, a San Giorgio a Cremano, da alcuni viaggiatori, che hanno allertato il personale della Ferrovia. «Piangeva e diceva al cellulare alla madre – hanno riferito testimoni oculari – che era stata violentata». Uno dei violentatori le avrebbe tappato la bocca e gli altri due avrebbero abusato di lei anche malmenandola. Poi anche il terzo, che invece faceva da palo agli altri due, ne avrebbe abusato. La ragazza sconvolta, è uscita dall’ascensore con il volto gonfio e zoppicando. C’è stato un precedente tentativo di violenza, infatti, la ragazza aveva riconosciuto i suoi aggressori già una ventina di giorni fa. I tre, in quella circostanza, avevano cercato di violentarla ma lei era riuscita ad allontanarsi dalla stazione. Questa volta hanno utilizzato un pretesto per avvicinarsi, chiederle scusa per l’episodio precedente.