AC7B4261-D5CA-48B1-B4F7-662278F2FE65

Open Arms: oggi il senato vota sul processo a Salvini

Alle ore 9.40 circa nell’Aula di palazzo Madama ha avuto inizio la discussione sull’autorizzazione a procedere in giudizio per il leader della Lega Matteo Salvini per il processo Open Arms, la nave della Ong bloccata in mare per 19 giorni nell’agosto 2019.
L’Aula del Senato è chiamata a confermare o meno la decisione della Giunta delle elezioni che a maggio votò per non concedere l’autorizzazione a procedere.
“Sono sereno, i senatori votino come credono”. Queste le parole di Matteo Salvini ai giornalisti che gli chiedono del voto di oggi a palazzo Madama, con la richiesta di processo dei giudici per il caso Open arms. “Mio problema-ribadisce – sarà spiegare stasera ai miei figli che il papà non è un delinquente, un assassino”.
“Ho fatto il mio dovere, questo è agli atti”.
“Se vogliono intimorire la Lega con un processo politico alla Palamara non ci riusciranno. Sequestro di persona? Ridicolo. Questo processo è ridicolo e in questo Paese è urgente più che mai una riforma della giustizia e la separazione delle carriere tra giudici e pm. Ho persino letto di intercettazioni di magistrati che avrebbero detto ‘Salvini fa bene ma dobbiamo fermarlo lo stesso”.
“Noi voteremo a favore dell’ autorizzazione a procedere nei confronti Salvini”. Interviene il leader di Iv Matteo Renzi in Aula al Senato. “C’è un elefante nella stanza che è il rapporto tra magistratura e politica. Ma noi dobbiamo rispondere alla domanda non se Salvini ha commesso reati o no, o se fosse accompagnato da altri membri del governo. A questo risponde la magistratura. Ma se ci fu interesse pubblico. E per me l’interesse pubblico non c’è nel tenere un barcone lontano dalle coste”.Conclude il leader di Italia Viva, Matteo Renzi, intervenendo al Senato sulla vicenda Open Arms.