Coronavirus,Speranza: “Non si può escludere una seconda ondata”

39A7F8E5-457C-49A4-AF65-735659D9A159
Il ministro della salute Roberto Speranza invita a rispettare tutte le regole di precauzione avviate negli scorsi mesi riguardo il Covid-19 ad esempio l’utilizzo delle mascherine e il rispetto delle distanza di sicurezza di almeno un metro.Inoltre insiste sull’importanza di rafforzare il Servizio sanitario nazionale.
“Una seconda ondata di coronavirus non è da escludere”. Ha pronunciato il ministro Speranza durante la trasmissione televisiva “Agorà Estate” su Rai 3.
“La comunità scientifica non esclude questa possibilità.
Noi ci auguriamo che non ci sia,ma di fronte al rischio dobbiamo conservare le regole di cautela,utilizzare le mascherine,evitare gli assembramenti e lavare le mani.È necessario rafforzare anche il Servizio sanitario nazionale,sul quale negli ultimi cinque mesi abbiamo investito più soldi che negli anni passati.Per me è solo l’inizio”.
Riguardo le misure aggiuntive prese dall’Italia nei confronti di chi viene dai paesi extraeuropei Speranza si augura un loro superamento entro qualche settimana,ma per il momento le ritiene una precauzione necessaria.
“Abbiamo vissuto dei mesi difficili e non possiamo ancora rimuovere le restrizioni.
Sarebbe sbagliato correre dei rischi che non ci possiamo permettere.
La cautela in più è condivisa dalla comunità scientifica e ci permette di superare queste settimane “ ha concluso il ministro della Salute.