22597_furto-in-scavi-pompei-rubata-borchia-vi-sec-ac

FURTO NEGLI SCAVI DI POMPEI

E’ stata rubata una delle quattro borchie risalente al VI sec. a.C., applicate alla riproduzione della porta di Torre Satriano in esposizione nella Mostra “Pompei e i greci”, allestita nella Palestra grande degli scavi di Pompei.

La borchia proveniva dal Museo archeologico nazionale della Basilicata “Dinu Adamesteanu” di Potenza. Sono state ora avviate le indagini dal nucleo investigativo di Torre Annunziata dei carabinieri per far luce su come si sia potuto verificare il fatto. 

Il prezioso elemento faceva parte di una mostra comprendente  oltre 600  reperti  tra ceramiche, ornamenti, armi, elementi architettonici, sculture provenienti da Pompei,  Sorrento, Cuma, Capua, Poseidonia,Stabiae, Metaponto, Torre di Satriano e ancora iscrizioni nelle diverse lingue parlate – greco, etrusco, paleoitalico -, argenti e sculture greche riprodotte in età romana che permettono di rileggere in maniera inedita la storia di questa perla italiana.

Il valore assicurativo della borchia sarebbe di circa trecento euro ma,come sottolinea il direttore generale Massimo Osanna, il gesto ferisce il sito di Pompei e l’intero patrimonio culturale italiano.

 

 

Immacolata Teresa Madarena

Redazione

Inserito dai Redattori di "Vento nuovo". Quotidiano di informazione, cultura, innovazione, economia, arte, fashion, gossip, sport, fondato a Roma nel 2009 ( n. 43/2010)

More Posts - Website

Follow Me:
TwitterFacebookPinterest