Calcio a 5

IMG-20200109-WA0011

#serieA2 CAMBIO DI ROTTA BATATA INDICA LA VIA: “SOVVERTIAMO IL TREND NEGATIVO, DOBBIAMO PRENDERE PUNTI”

➡ Inizia un nuovo anno giallorosso, con il 2019 si è chiuso anche il girone di andata dove la A.S. Roma Calcio a 5 è stata troppo penalizzata, con un punteggio in classifica che non rispecchia quanto visto sul terreno di gioco. I risultati però devono essere ora smentiti ripartendo da un girone di ritorno dove l’unico obiettivo deve essere la salvezza. Continue reading…

pallone calcio

Siamo ai nastri di partenza: l’avventura della Roma Calcio a 8 sta per cominciare

E mentre la rispettiva nazionale italiana inizia la sua preparazione e le prime amichevoli (con tre dei nostri giocatori in organico) siamo andati a scoprire qualcosa di più sul nuovo e fiammante gruppo giallorosso. Lo abbiamo fatto ascoltando gli autorevoli pareri di Alessandro Mussoni, tecnico della squadra, figura già affermata nel mondo del calcio a undici dilettantistico della nostra regione, e di Gabriele De Angelis, vice presidente del club. Continue reading…

marlazio

CALCIOA 8, RICORSO DELLA MAR LAZIO PER SCONFITTA A TAVOLINO CONTRO MOJERO SOCCER

Ecco le dichiarazioni dei ragazzi della Mar Lazio dopo quanto accaduto ieri sera alla Stella azzurra, a Roma, dove si sarebbe dovuta giocare la gara valevole per gli ottavi di finale dei playoff scudetto di serie A2. La squadra del Mojero Soccer infatti, appellandosi ad un presunto ritardo di due minuti per l’ingresso sul terreno di gioco, si è affrettata ad abbandonare il campo per vincere la gara a tavolino, mentre alcuni giocatori della Mar Lazio erano già presenti nel terreno di gioco.

“Partecipiamo solo per la voglia di giocare a calcio, per scendere in campo ed onorare la maglia che indossiamo: anche ieri la Mar Lazio, ancora imbattuta, voleva entrare in campo per onorare la lega e le statistiche, già forte della promozione guadagnata a suon di punti nelle regular season; promozione che i nostri avversari dovevano ancora guadagnarsi sul campo, quel campo che tanto avevano timore di affrontare. Tutto questo è avvenuto ai danni del nostro gruppo, che in sette anni di lega calcio a 8 ha atteso fino a mezz’ora rispetto l’orario di gioco pur di mettersi alla prova con gli avversari di turno, un gruppo che a costo di non infierire su avversari infortunati o contati, ha tolto giocatori dal campo per giocare in parità numerica. Per questo, quanto accaduto alla Stella Azzurra è immotivato e inaccettabile.

L’unico encomio va a un solo giocatore del Mojero, e non è un caso che si tratti di un campione del mondo, quel Marco Amelia che nel 2006 ci ha fatto sognare con la nazionale italiana: con l’entusiasmo di una persona qualunque è stato l’ultimo con i suoi guantoni a uscire dal campo, incoraggiando i suoi compagni a giocarsela mentre uscivano mestamente dal campo senza neanche attendere la decisione dell’arbitro, quasi a volersi rubare la “merenda” che credevano di non potersi mai conquistare; e sarebbe stato proprio bello, tra una parata e l’altra, magari a fine partita, farsi raccontare da Marco un po’ di quelle splendide serate estive che nel 2006 coronarono a Berlino il sogno di ogni giocatore sulla faccia della terra: quello di vincere la coppa del mondo. Con l’occasione, dunque, il presidente della Mar Lazio, Michel Emi Maritato, intende fare affidamento proprio su Amelia affinché abbia un contatto e, poi, un confronto su un suo eventuale interessamento a sposare la causa della Mar Lazio e i suoi sani principi sportivi e morali.

Detto questo, a società e giocatori rincresce dover presentare un “ricorso” in merito a quanto accaduto alla Stella Azzurra, appellandoci a norme e regolamenti, quando a muoverci è solo la passione per questo splendido sport”.

MAR LAZIO

LA SECONDA GIOVINEZZA DI SIMONE HAVER ALLA MAR LAZIO

La seconda giovinezza di Simone Haver alla Mar Lazio. Il portierone 43enne, infatti, è il nuovo roboante acquisto della squadra capitolina, guidata dal trio Maritato. Seconda giovinezza ma anche doppia vita sportiva per Simone, arrivato alla ribalta professionale per le sue eccellenti esperienze nel calcio a 11: dall’Avellino all’Arezzo, dal Bari al Modena, dal Carpi alla Sanbenedettese fino al grande salto nella Sampdoria, dove però un brutto infortunio ne ha stoppato bruscamente la scalata. Continue reading…