Sport

campionato

PANE E PALLONE, IL PUNTO SUL CAMPIONATO/ Torneo mediocre dal centroclassifica in giù: serve tornare a una Serie A con 18-16 squadre. Intanto, comandano Juventus e Napoli: tris per Roma e Lazio

di Fabio Camillacci

Ci sono le prime cinque “sorelle” della classifica, Juventus, Napoli, Inter, Roma e Lazio, poi c’è il Milan attuale (un cantiere ancora aperto dopo i troppi acquisti), e c’è il resto del campionato diviso da una voragine. Solo Torino, Sampdoria, Atalanta e Fiorentina hanno forze e mezzi per non precipitare nella gelatina generale delle piccole. Ed è comunque un torneo spaccato in due. Cioè ci sono 10 compagini veramente scarse, contro le quali le prime 5-6 possono fare bottino pieno sia all’andata che al ritorno. Ennesima conferma che la Serie A non può più essere a 20 squadre. Sarebbe più logico scendere 18 o meglio ancora a 16 come un tempo. Sono troppo mediocri le cosiddette piccole, soprattutto quelle salite dalla B: Spal a parte. Una differenza che rende scontate e noiose molte gare. Un segnale di questo status? Gli attaccanti delle big segnano a raffica contro le cenerentole del campionato. Non a caso dopo 6 turni abbiamo già un capocannoniere in doppia cifra: lo juventino Dybala. Il secondo, il laziale Ciro Immobile, è a quota 8. Continue reading…

salvini-bellocchi

ALLARME STUPRI IN ITALIA/ Claudia Bellocchi (Lega Nord) a Radio Cusano Campus: “Castrazione per certi mostri, castrazione chimica! Più sbarcano pseudo-profughi, più aumentano gli stupri”

di Marco Valerio

Sull’allarme stupri in Italia, la leghista Claudia Bellocchi ha rilanciato a Radio Cusano Campus un vecchio cavallo di battaglia della Lega Nord: “Serve la castrazione chimica!”. Intervenendo a “La Storia Oscura” trasmissione curata e condotta da Fabio Camillacci, la presidente dell’associazione Donne Emiliane e membro del direttivo romano di ‘Noi con Salvini’, ha detto: “Alla luce di tutti questi stupri, credo sia giunto finalmente il momento che la politica affronti l’emergenza votando una nostra proposta di legge che è ferma da tempo in Parlamento. Non rimane che approvare presto la proposta di legge della Lega Nord sulla castrazione chimica per chi è riconosciuto colpevole di un atto brutale e orribile come la violenza sessuale. Queste persone che stuprano, non sono persone e quindi devono essere punite con pene severe”. Continue reading…

mertens rete

PANE E PALLONE, IL PUNTO SUL CAMPIONATO/ Dopo le prime 5 giornate si delinea un duello tra Juventus e Napoli per lo scudetto. Mertens come Maradona, Lazio al tappeto. Poker Roma

di Fabio Camillacci

Napoli e Juventus a braccetto in testa alla classifica, uniche due squadre a punteggio pieno dopo le prime 5 giornate di campionato. Le due big del nostro calcio, le due più accreditate per la conquista dello scudetto 2017-18, vincono anche nel turno infrasettimanale. Però, due vittorie di peso specifico diverso: pesa, e tanto, il successo per 4-1 dei partenopei a Roma contro una Lazio in gran forma. I bianconeri invece liquidano 1-0 allo Stadium la Fiorentina. Per entrambe, comunque, sono state due partite sofferte. Continue reading…

mar lazio selezione romana

Calcio a 8, Avallone: “Polisportiva Mar Lazio punta alla promozione in Serie A”

La Selezione Romana è lieta ed onorata di ufficializzare la fusione con la Polisportiva Mar-Lazio. Il nuovo team si sta preparando con rinnovato slancio e impegno al prossimo campionato di serie A2 Lega Calcio a 8. “Siamo pronti alla nuova avventura – afferma il Mister Fabrizio Avallone – con una squadra collaudata, che gioca a memoria e che punta a fare bene. Molto bene”. Non si nasconde il selezionatore 27enne, pupillo della Totti Soccer School: “Siamo un gruppo affiatato, giochiamo insieme da sei anni, siamo tutti giovani tra i 25 e i 26 anni e non è un segreto che puntiamo ad una promozione in Serie A, sfiorata già l’anno scorso e sfuggitaci per un soffio”. La Polisportiva Mar Lazio dunque ha fame di vittorie, sete di rivincite, nella consapevolezza di essere una società sana e solida: “Assolutamente sì – conferma mister Avallone -.  Anzì, io, staff e i giocatori ringraziamo il presidente della polisportiva, Michel Maritato, per aver sposato senza alcun dubbio e con immediata passione il progetto del calcioa8”.

dibala mask

PANE E PALLONE/ Il Var ha cambiato il modo di vivere le partite del campionato di Serie A. Intanto, Juventus, Napoli e Inter restano a punteggio pieno. Dybala show, Immobile fa volare la Lazio. Roma ok

di Fabio Camillacci

Prime osservazioni dopo le prime 4 giornate di campionato e alla vigilia di una settimana intensa visto che sono in programma due turni in 7 giorni. Il Var o la Var, fate voi, ha cambiato il modo di vivere le partite: ad esempio, ora da tifoso non sai più se esultare a un gol perchè la moviola in campo potrebbe annullarlo dopo qualche minuto, quando magari proseguono ancora i festeggiamenti per la rete. Al contrario, sempre da tifoso, in caso di un episodio contrario tipo rete subita o rigore fischiato contro: perchè disperare in certi casi? Magari il Var o la Var annulla. Insomma, la tecnologia sicuramente aiuta a ridurre gli errori arbitrali, ma, la bellezza del calcio era anche l’immediatezza, il momento: e questo adesso non c’è più o è comunque sulla strada della scomparsa. Ennesimo segnale di un calcio che si sta trasformando in un altro sport. E questo riguarda da tempo anche altri sport. Adriana Panatta tempo fa disse: “Questo non è più tennis, è kung fu”. E lo stesso potremmo dire del basket, della pallavolo, della formula 1: la lista è lunga. La modernità è bella, ma la nostalgia del passato è tanta, tantissima. Sorvoliamo sui recuperi “monstre” concessi dagli arbitri: 7, 10 minuti di recupero, quasi una sorta di overtime. Continue reading…

ferrari

Ferrari da sogno, domenica 17 settembre all’Ippodromo Arcoveggio di Bologna

30 fiammanti auto Ferrari, persino l’argentea “250” appartenuta al Drake Enzo Ferrari, si ritroveranno domenica 17 settembre all’ippodromo bolognese per sostenere le Onlus Aliante e ANGSA(Associazione Nazionale Genitori Soggetti Autistici), in occasione del GRAN PREMIO di trotto più importante della stagione, il CONTINENTALE.
Una sorta di gemellaggio fra Cavalli e “Cavallini”, con i soci dell Scuderia Red Passion-The Owner Club e Amici & Tifosi Ferrari provenienti da tutta Italia, proprio nel 70° della mitica casa automobilistica. “Una giornata circondata dalle Rosse si trasforma in un sogno, e questo sogno potranno condividere  tutti coloro che interverranno questa domenica all’Arcoveggio, in occasione del Gran Premio Continentale”.  Queste le parole di Arrigo Lacchini,  presidente della Scuderia Red Passion, Amici & Tifosi Ferrari “Realizzare iniziative socialmente utili, attraverso la nostra red passion –continua Lacchini- ci rende particolarmente orgogliosi.”. Sarà il noto attore comico Paolo Maria Veronica  ad animare la manifestazione e sostenere la solidarietà alle Onlus. Sarà possibile, inoltre, stampare al momento il proprio “selfie” ricordo presso una postazione allestita da ADIVISION, con un piccolo contributo  per le Onlus presenti. (La modalità per ottenere la foto è semplice, sarà sufficiente scattare il “selfie” con il proprio smartphone, condividerlo su Instagram con l’hashtag #ippodromobologna e ritirare la foto stampata.)

E tante altre attrazioni a bordo pista intratterranno gli spettatori ed i bambini: La Mostra “85 anni di Storia dell’Ippodromo Arcoveggio – Non sarà un’avventura”, a cura di Alberto Forti e Sandro Tinarelli, offrirà agli spettatori un’occasione unica per ripercorrere le tante emozionanti vicende dell’ippodromo bolognese, ammirando rari memorabilia, filmati, cimeli, manifesti e foto dal 1932 a oggi. Ci sarà anche l’Italia Basket Over 40 all’Arcoveggio: un altro gemellaggio sportivo con la grande ippica. Gli azzurri, guidati da coach Vincenzo Ritacca, lo scorso luglio hanno vinto il titolo mondiale Fimba battendo in finale l’Argentina. Stignani e compagni hanno fatto percorso netto conquistando cinque vittorie su cinque incontri disputati. Dal 15 al 17 settembre gli azzurri giocheranno le finali Aics a Bologna. L’Italia Basket Over 40 il prossimo giugno sarà infine a Maribor per gli europei di categoria.

Gli inni dei vincitori ed alcune romanze saranno cantati dal soprano Julia Burduli, che vanta un lungo percorso formativo iniziato in Russia all’Università di San Pietroburgo, proseguito al Conservatorio di Novara, all’Accademia del Teatro alla Scala, al Teatro Comunale di Bologna; artista poliedrica, sa interpretare diversi generi di musica in inglese, francese, spagnolo, arabo, naturalmente in russo, italiano e…napoletano. Ha sostenuto diversi concerti in molte città soprattutto italiane e russe; non è nuova agli ippici, essendosi già esibita all’Ippodromo di Mosca ed in quello di Napoli, anche in occasione del Lotteria. Inoltre, lo scultore Eugenio Lenzi , autore dei Trofei dei Gran Premi, darà vita ad una performance artistica, realizzando in estemporanea una scultura con auto Ferrari e cavalli al trotto.
Poi, il “Battesimo della sella” per i bambini con l’Allevamento S. Nicolò di Bologna, l’HippoTram ecologico per fare un giro nell’area Scuderie dei cavalli trottatori, i Maxigonfiabili nel verde Parco Giochi dell’Ippodromo e Animazioni per i bambini “Alla Scoperta dell’Ippodromo e della sua Storia”. A concludere il pomeriggio di emozioni e divertimenti, un Brindisi offerto a tutti gli spettatori con Prosecco DOC Serre di Pederiva distribuito da Rinaldi, Bologna.
Ingresso € 3,00  – Gratuito per signore e bambini.

Inizio corse e divertimenti ore 15

ciclismooo

TROFEO PASSO PAMPEAGO IN RAMPA DI LANCIO

Domenica 17 settembre prenderà il via la sfida per eccellenza dedicata agli scalatori, il Trofeo Passo Pampeago dell’US Litegosa di Panchià, un’organizzazione collaudata che pur di offrire il meglio ai propri appassionati rinuncia anche alla possibilità di realizzare “grandi eventi”. Il C.O. aveva infatti presentato la propria candidatura alla Federazione Ciclistica nazionale per l’organizzazione del Campionato Italiano della Montagna – Amatori cronoscalata, ma questo avrebbe comportato partenza in linea e percorso allungato con trasferimento in pianura prima di affrontare la salita. Si è deciso quindi di comune accordo di rinunciare a questa succosa opportunità, per non compromettere il format “storico” della manifestazione che negli anni è sempre stata un vanto per tutto il Trentino. La partenza individuale cronometrata, con gli atleti a scattare a distanza di 30 secondi l’uno dall’altro, ed il percorso classico che da Tesero (TN) giunge al Passo di Pampeago dopo 10.5 km regalano una sfida unica nel suo genere, anche differente da tutte le altre cronoscalate della Südtirol Berg Cup di cui l’evento fa parte, prestigioso challenge fra Alto Adige e Trentino per chi ha nelle impennate ciclistiche una seconda pelle: “Vi aspettiamo numerosi come nelle passate edizioni, il nostro impegno sarà lo stesso e il nostro sogno di avere un domani un Campionato Italiano a cronometro sulla nostra salita non si ferma qui!”, chiude sempre con un occhio puntato al futuro lo staff capitanato da Dario Bellante e Luca Bertoluzza.

Il ritrovo dei cicloamatori è previsto per le ore 8.30, in Piazza Nuova a Tesero, mentre la cronoscalata partirà alle ore 10.30, come detto con trenta secondi di differenza fra ogni pedalatore.

L’arrivo al Passo di Pampeago garantirà poi ristoro finale e cambio di indumenti, con premiazioni e pasta party riservato a tutti i partecipanti al termine delle danze sui pedali presso la palestra di roccia in località Stava. La strada sarà chiusa al traffico nel tratto che va da Pampeago fino al Passo, e per chi desidera seguire da vicino le fasi principali della contesa ci sarà la possibilità di salire fino alla zona d’arrivo con la seggiovia Latemar. Partecipare è ancora possibile, usufruendo di un importante pacco gara composto da un trancio di speck, da un kit di integratori Total Energy Power Up, Named Sport Superfood e Hydrafit, e da una sempre utile borraccia, il tutto entro domani 15 settembre. Il comitato dell’US Litegosa di Panchià fa inoltre sempre bene a ricordare che, vista la concomitanza del Trofeo Passo Pampeago con la Fiemme Rollerski Cup, è possibile vi siano disagi alla viabilità per il passaggio di numerose autovetture lungo l’intera Val di Fiemme.

Ė pertanto consigliabile raggiungere la località di partenza solamente tramite la strada di fondovalle, salendo verso Tesero attraverso la rotatoria di Lago di Tesero. Una volta arrivati si dovrà attraversare la statale parcheggiando nei pressi della zona di partenza (scuole elementari), oppure nella piazza principale posta sotto l’area di partenza: “Grazie a tutti, ci vediamo domenica!”.

Info: www.latemar.it, mentre per le iscrizioni rivolgersi direttamente all’indirizzouslitegosa@gmail.com.

atalanta dea

CHIAMATELA ITALIA LEAGUE/ L’ex Coppa Uefa sorride al calcio italiano. Una Lazio mai doma vince in Olanda. L’Atalanta si fa “Dea” e umilia l’Everton. Milan indiavolato in casa dell’Austria Vienna

di Fabio Camillacci

L’Europa minore, forse proprio perchè minore, regala ben tre vittorie alle squadre italiane impegnate. L’Europa League è un torneo mediocre, da sempre snobbato dai nostri club che non hanno mai capito che proprio perchè mediocre si può vincere. Tutta un’altra storia la Champions League dove albergano autentiche corazzate europee contro le quali le compagini italiane possono fare poco o nulla, tranne rare eccezioni. Non è un caso se l’Italia non vince la Coppa Campioni da 7 anni: l’ultima a trionfare fu l’Inter di Mourinho nel 2010. Consoliamoci con i bei successi di Atalanta, Milan e Lazio nel primo turno della fase a gironi di Europa League: per tutte e tre un bel ritorno in Europa. Continue reading…

michael van der mark

MOTOGP, VALENTINO ROSSI SALTA ANCHE ARAGON/ E’ l’olandese Van der Mark il sostituto del Dottore scelto dalla Yamaha: un centauro che arriva dalla Superbike

di Fabio Camillacci

Niente da fare: purtroppo Valentino Rossi, a causa della frattura di tibia e perone, dovrà saltare anche il Gran Premio d’Aragona. Questa almeno la situazione a oggi, ma Vale non molla. Il regolamento però parla chiaro: la Yamaha dovrà essere al via con due piloti. Così, dopo aver schierato il solo Vinales a Misano, ad Aragon la casa giapponese correrà con due centauri: lo stesso Maverick e Van der Mark (FOTO) in sostituzione del Dottore. Anche se quest’ultimo lavora ancora per esserci e soltanto mercoledì 20 settembre, a pochi giorni dalla gara, scioglierà tutti i dubbi. Solo a quel punto quindi sapremo se Van der Mark correrà veramente al posto al posto di Rossi. Continue reading…

Roma - Chievo

ROMA–ATLETICO MADRID, TAVOLO TECNICO IN QUESTURA: MISURE ANTITERRORISMO

Si è tenuto questo pomeriggio in Questura il tavolo tecnico finalizzato alla messa a punto dei sistema di sicurezza per l’incontro di calcio che avrà luogo domani sera allo stadio Olimpico tra Roma ed Atletico Madrid.
In apertura il Questore di Roma Guido Marino ha rappresentato soddisfazione per la “gestione di sistema” della gara di cartello Lazio – Milan, programmata in un orario di grave emergenza determinata dalle straordinarie precipitazioni.
In un sistema in cui ciascuno ha fatto il suo, ha ribadito il Questore, è stato possibile far disputare la gara regolarmente, in una giornata in cui lo spettacolo sportivo sembrava compromesso.
I ringraziamenti alla Lega, al Coni, al sistema di Protezione Civile del Comune di Roma ed alle forze dell’ordine tutte.
Nel prosieguo, si è passati ad analizzare le informazioni, relative all’incontro Roma – Atletico Madrid, valevole per la fase a gironi della Champion League, che non hanno fatto finora delineare un quadro preoccupante.
In campo le consuete misure antiterrorismo, anche attraverso una stretta collaborazione con le autorità spagnole.

fiemme cup

BRUNO FELICETTI RACCONTA LA ROLLERSKI CUP

Il comitato Nordic Ski Fiemme, con a capo il presidente Bruno Felicetti, il 16 e 17 settembre sarà impegnato in un nuovo appuntamento, il quale precederà i tradizionali Tour de Ski e Coppa del Mondo di combinata nordica, si tratta della Fiemme Rollerski Cup, un gradito ritorno per la disciplina in Val di Fiemme: “La Fiemme Rollerski Cup rappresenta per il comitato un’innovazione – sostiene Felicetti, – ossia la volontà di far parlare di sci anche in estate, o quanto meno in autunno, cercando di “sfruttare” l’interesse degli amatori in questo periodo dell’anno per gli skiroll, che rappresentano una delle attività di preparazione in vista della stagione invernale. Abbiamo deciso di entrare in un circuito internazionale che prevede delle tappe prestigiose in Scandinavia, dove hanno migliaia di partecipanti, con la speranza di poter attrarre questi appassionati a partecipare alla tappa italiana, che fra l’altro si svolge in parte sul percorso della mitica Marcialonga e nella parte conclusiva sulle rampe del Cermis, anche se ovviamente in un percorso asfaltato diverso da quello invernale. La notorietà di Marcialonga e della Final Climb, unitamente all’ospitalità nostrana, penso possano rappresentare tre motivazioni forti anche per gli stranieri per mettere in agenda la tappa italiana. Ovviamente siamo all’edizione numero zero e quindi i risultati si vedranno nel prossimo triennio”. Il Cermis è sfida per eccellenza dello sci di fondo mondiale al Tour de Ski. Novità previste per il prossimo gennaio o un format vincente non si cambia? “Grandi novità non sono previste, ma sempre un continuo miglioramento di tanti dettagli che alla fine fanno la differenza. La notorietà dell’evento è ormai altissima, stiamo lavorando sull’abbinamento fra l’evento sportivo e la vacanza sci in Val di Fiemme, per convincere molti appassionati a pensare sia all’evento sia ad un momento di relax sugli sci, non necessariamente stretti”.

La combinata nordica è una disciplina complessa, ma nella complessità vi è anche la sua bellezza. Cosa deve fare il movimento per accaparrare maggior consenso ed interesse? “La cosa più importante sarebbe riuscire a portare gli atleti di casa a cogliere dei risultati importanti. Ci siamo riusciti l’anno scorso con il terzo posto nella staffetta di Pittin e Costa, ovviamente questi risultati vanno confermati e possibilmente migliorati con anche altri atleti e pure nelle gare individuali, dove ci è sempre mancato un briciolo di fortuna. Una volta che allo stadio abbiamo i tifosi il gioco per animarli e farli divertire è relativamente semplice”.

Come sempre la forza del comitato sta nei propri volontari, fiore all’occhiello di tutto il Trentino. Il ricambio generazionale previsto porterà qualche cambiamento? “Ogni anno qualche capo servizio si fa affiancare da nuovi collaboratori e collaboratrici, che in prospettiva potranno sostituirli. Ė un percorso necessario, ma che non prevede grandi cambiamenti improvvisi, e per questo meno traumatico”.

Cosa riserva il futuro al comitato Nordic Ski Fiemme? Fra Coppa del Mondo di salto, Mondiali ed Olimpiadi Euregio il calendario è fittissimo: “Stiamo facendo una serie di valutazioni a livello internazionale per capire quando è opportuno avanzare una nuova candidatura per il quarto Mondiale, sulla carta si può immaginare il 2025 o il 2027, con una preferenza a livello di calendario per questa seconda opzione. Per quanto riguarda un’eventuale candidatura olimpica noi siamo disponibili e abbiamo grandi chances, sia per il fondo che per la combinata nordica. Qui gli aspetti politici ed economici sono molto più complessi e non dipendono certo dalla sola disponibilità delle singole località. Stiamo alla finestra ad osservare e poi nel giro di un anno penso potremo decidere cosa vogliamo fare da grandi”.

Iscrizioni alla Fiemme Rollerski Cup a 40 euro entro il 15 settembre:

www.fiemmerollerskicup.it

totti roma

TOTTI STUDIA DA ALLENATORE/ Corso Uefa per l’ex Capitano della Roma, comincerà dai giovani. Ma l’ipotesi è per il futuro, il presente rimane quello di dirigente giallorosso

di Fabio Camillacci

Quando era ancora calciatore, Francesco Totti disse: “Non farò mai l’allenatore”. L’ex Capitano della Roma ha cambiato idea: farà il corso Uefa B per diventare tecnico di tutte le squadre giovanili, Primavera esclusa; e di tutte quelle dilettanti, fino alla Serie D inclusa. Come un fulmine a ciel sereno (anche se ultimamente nella Capitale, questa notizia come indiscrezione era filtrata), sul sito dell’Assoallenatori è stata pubblicata la graduatoria completa del corso di Roma (che l’ex capitano romanista dovrebbe fare a Trigoria) e in cima alla lista c’è proprio il suo nome: Totti, ammesso come campione del mondo. Continue reading…

italia

ITALIA BRUTTA MA VINCENTE/ Agli azzurri basta un gol del laziale Immobile per battere Israele: ora il playoff per il Mondiale è vicinissimo

di Fabio Camillacci

Inutile stupirsi: il livello del calcio italiano è questo e il c.t. è quello che è. L’Italia non ha i “top player” che ha la super Spagna (a parte alcuni “senatori” quasi a fine carriera) e nemmeno un commissario tecnico di grido. D’altronde, la squadra più importante allenata in carriera da Giampiero Ventura è il Torino, con tutto il rispetto. Quindi, teniamoci stretto il secondo posto nel girone (ormai quasi aritmetico visto che ci basta un solo punto) e puntiamo tutto sul playoff sperando che la sorte ci riservi un’avversaria abbordabile. La Nazionale ha deluso anche contro Israele a Reggio Emilia, ma, oggi contavano solo i tre punti per blindare il secondo posto nel gruppo alle spalle delle “Furie Rosse” iberiche. Al Mapei Stadium, un’altra brutta Italia s’impone per 1-0 con rete di Ciro Immobile al 53′. Per il resto, spiccano le sgroppate di Candreva e Zappacosta. Punto e basta, anzi: tre punti e basta. Va bene così; con riserva ovviamente. Continue reading…

monza gp

FORMULA 1, GP D’ITALIA/ Grande pubblico a Monza ma la Ferrari delude: doppietta Mercedes, vittoria di Hamilton che scavalca Vettel in testa al Mondiale. Seb solo 3°. Marchionne furioso: “Il distacco tra Ferrari e Mercedes è imbarazzante”

di Fabio Camillacci

Doppietta Mercedes nel GP d’Italia, 13° appuntamento del Mondiale di Formula 1, sul circuito di Monza. A trionfare: Lewis Hamilton, scattato dalla pole, secondo posto per il compagno di squadra Valtteri Bottas. Unica consolazione per la Ferrari, il terzo posto di Sebastian Vettel. Poco, veramente poco per lo splendido pubblico di Monza (foto). Si tratta del sesto successo stagionale per Hamilton. Il britannico, al quarto trionfo in carriera nel GP d’Italia, diventa così il nuovo leader del Mondiale togliendo lo scettro a Vettel: ora 238 a 235, tre lunghezze di vantaggio per Lewis. Per Hamilton, si tratta inoltre della 59° vittoria in un Gran Premio. Ai piedi del podio, Dani Ricciardo su Red Bull, autore di una grande rimonta, quinta la Ferrari di Kimi Raikkonen. Sesto Ocon su Force India, davanti a Stroll e Massa della Williams. Completano la top ten: Perez con la Force India e Verstappen su Red Bull. Continue reading…

valentino yamaha

MOTOGP, IL DOTTORE OPERATO DOPO LA CADUTA/ Valentino Rossi: “Mi dispiace ma tornerò presto sulla mia Yamaha”

di Fabio Camillacci

La Yamaha ha diffuso le prime parole di Valentino Rossi dopo l’intervento chirurgico al quale il Dottore è stato sottoposto la notte scorsa all’ospedale Torrette di Ancona per ridurre la frattura di tibia e perone della gamba destra, subita mentre si allenava su una moto enduro: “E’ andata bene, mi sono svegliato e mi sentivo bene. Volevo ringraziare lo staff dell’Ospedale di Ancona e in particolare il dottor Pascarella che mi ha operato. Mi spiace davvero per l’incidente. Voglio tornare in moto al più presto, farò del mio meglio perché accada”.

Il bollettino medico. Il dottor Raffaele Pascarella, che ha eseguito l’intervento, ha spiegato in conferenza stampa che i tempi di recupero non si possono precisare in modo univoco: “L’intervento è durato un’ora. I tempi per la ripresa? Dipenderà da lui credo che dovrà stare certamente 30-40 giorni a riposo, poi si valuterà. La gamba è gonfia, ma è normale, in due-tre giorni penso che lo dimetteremo. L’entità della frattura? Quella alla tibia era molto vicina alla frattura del 2010, il perone vicino al ginocchio. Per fortuna non era esposta come fu quella del Mugello. Grave il fatto che sia avvenuta sulla stessa gamba? No, sono storie cliniche differenti”.

La scelta di Vale. È stato il pilota a scegliere il trasferimento nella struttura anconetana dall’ospedale di Urbino, dove era stato portato subito dopo la caduta. Sempre la Yamaha, nella nota diffusa al mattino, ha fatto sapere che l’operazione è stata effettuata senza complicazioni tra le 2 e le 3 del mattino, ed è stato impiegato un fissatore metallico intramidollare.

La privacy del Dottore. Il reparto di Ortopedia e Traumatologia, al quarto piano dell’ospedale Torrette di Ancona, dove è ricoverato il campione, è off limits. Le porte sono state oscurate per garantire la privacy al “Folletto di Tavullia”, e per evitare che si avvicinino curiosi c’è una discreta sorveglianza. Operativi a tal proposito: i vigilantes dell’ospedale, quelli privati e i poliziotti. Stando a quanto si è appreso, con Valentino c’è la mamma Stefania Palma. In bocca al lupo al Dottore per una pronta guarigione: la speranza è di rivederlo presto in sella alla sua M1.