Salute e benessere

disabili1

SABATO DA TORVAIANICA A OSTIA SI CORRE A TUTELA DEL DIRITTO ALLA SALUTE

 

C’è una profonda differenza tra la politica che si svolge all’interno dei palazzi con proposte, interrogazioni, interpellanze ed emendamenti e la vita reale con la quale i cittadini del Lazio si scontrano ogni giorno . troppi casi di malati gravi, terminali, o neurodegenerativi per i quali il sostegno economico per l’assistenza domiciliare non è sufficiente. Troppo spesso i familiari dei Malati domiciliari sono costretti a sacrifici abnormi per garantire Cure dignitose ai propri cari. Dov’è Zingaretti in queste situazioni? E forse troppo impegnato ad occuparsi delle beghe all’interno della segreteria del partito democratico? Se non è in grado di gestire le due situazioni farebbe bene a dimettersi. Sabato 21 luglio correremo in carrozzina dalla piazza di Torvaianica fino al pontile di Ostia percorrendo il lungomare per chiedere a gran voce insieme alle associazioni che parteciperanno, ai Parenti dei Malati ed agli amici che ci aspetteranno all’arrivo più dignità per i cittadini del Lazio che hanno il diritto di curarsi in maniera dignitosa anche a casa”.

Lo dichiara, in una nota congiunta, il dirigente del Lazio di Sud Protagonista, Simone Carabella, e il portavoce politico di Sud Protagonista, Michel Emi Maritato.

comune-roma-blocco-traffico-fascia-verde

GARBATELLA, ASSOTUTELA: “ESPOSTO SU VORAGINE-DISCARICA”

“E’ molto grave quanto testimoniato in queste ore dalle cronache mediatiche nel quartiere Garbatella, dove si è aperta una grande voragine, che qualche cittadino maleducato ha pensato bene di riempire con alcune buste dell’immondizia. Si tratta di una realtà igienico-sanitaria e infrastrutturale assolutamente inaccettabile e che, purtroppo, dimostra l’inadeguatezza delle politiche, messe in atto dal Campidoglio. Augurandoci che siffatti episodi non accadano più, presenteremo un apposito esposto in Procura della Repubblica sulla “voragine-discarica” di Garbatella al fine di accertare le responsabilità degli enti competenti”. Così, in una nota, il presidente della associazione Assotutela, Michel Emi Maritato.

carabinieri

CONTROLLI A TRASTEVERE, 2 DENUNCE E RIMOSSI ‘TAVOLINI SELVAGGI’

Due denunce, sanzionate due attività commerciali, sequestrati numerosi ‘tavolini selvaggi’, due buttafuori irregolari multati. E’ il bilancio dei controlli dei carabinieri della compagnia Roma Trastevere, in collaborazione con il Nucleo radiomobile di Roma e con il Nas, nella zona di Trastevere a Roma. Le operazioni dei carabinieri hanno permesso di denunciare due persone, di sanzionare due attività commerciali e di sequestrare, congiuntamente con gli agenti della polizia locale di Roma Capitale, numerosi ”tavolini selvaggi” che occupavano i vicoli storici. Lo scrive AdnKronos.

DIRITTI DISABILE NEGATI

DISABILITA’. ROMA CAPITALE: 800 EURO MENSILI PER PERSONE CON DISABILITA’ GRAVISSIME

Sono operative le linee guida per l’erogazione di contributi economici, prestazioni assistenziali e sostegno sociale in favore delle persone con disabilità gravissime, secondo quanto annunciato il 22 gennaio scorso sul sito istituzionale di Roma Capitale.
Si tratta di una sperimentazione della durata complessiva di dodici mesi, che consiste nell’erogazione di un assegno di cura per un importo mensile pari a 800 euro, oppure in un contributo di cura per il caregiver familiare pari a 700 euro mensili.
In base alle domande presentate dai Municipi e tramite le valutazioni formulate dai servizi sociali verrà elaborata una graduatoria unica cittadina. Una volta prodotti i punteggi il Dipartimento Politiche Sociali, Sussidiarietà e Salute assegnerà ai Municipi le risorse finanziarie, nei limiti dei trasferimenti regionali. Verrà assicurata priorità ai cittadini residenti a rischio istituzionalizzazione che, grazie al contributo mensile, potranno decidere di restare nella propria abitazione.
La Giunta capitolina recepisce la deliberazione della Giunta regionale del 7 marzo 2017, n.104, che introduce le “Linee guida operative agli ambiti territoriali per le prestazioni assistenziali, componente sociale, in favore delle persone non autosufficienti, in condizioni di disabilità gravissima, ai sensi del decreto interministeriale 26 settembre 2016”.

EMANUELA MARIA MARITATO
maritatonew

SORRISI, SOLIDARIETA’ E SOCIALE. LA BEFANA DI ASSOTUTELA FA QUATERNA

L’epifania tutte le feste si porta via. Ma non i sorrisi, la solidarietà, l’aiuto e la vicinanza al prossimo. E questo grazie all’impegno e alla dedizione dei volontari di Assotutela e del presidente Michel Emi Maritato, che nell’ultimo weekend hanno portato la Befana per ben quattro volte tra Roma e provincia, donando una calza ai bambini o un pasto caldo ai meno fortunati. Iniziative belle, solidali, importanti ma soprattutto naturali perché “per noi – spiega Maritato – stare vicini ai cittadini è la cosa più importante”. La festa è cominciata il 5 gennaio, quando i volontari della associazione sono andati alla stazione Termini e al quartiere di Tor Pignattara per distribuire pasti caldi ai senzatetto e ai poveri: “Per noi è un piacere ma anche un dovere mettere in campo iniziative di questo genere. Siamo per la solidarietà, la vicinanza al prossimo”, sottolinea ancora il presidente Maritato. Che sabato 6 gennaio, insieme a Luana Zaratti – testimonial di Assotutela contro la violenza sulle donne e personaggio da tempo impegnato nel sociale – hanno portato la Befana anche a San Cesareo all’evento organizzato dal Comune e dalla Proloco cittadina. Momenti emozionanti e felici si sono vissuti, infine, nella mattina di domenica 7 gennaio, quando Michel Maritato ha invitato Peppa Pig con la sua “ballon art” all’ospedale San Camillo Forlanini, dove i bambini dei reparti di Pediatria e Chirurgia Pediatrica sono rimasti piacevolmente sorpresi e divertiti. Presente anche il Direttore generale del grande nosocomio romano, Fabrizio d’Alba, e l’associazione EcoItaliasolidale. “E’ stata una epifania straordinaria per la nostra associazione che, come ormai ogni anno, ha organizzato una speciale Befana. Vedere i piccoli e i bisognosi sorridere è stata la gioia più bella”, ha detto il presidente di Assotutela, Michel Maritato.

Befana-02

ASSOTUTELA PORTA LA BEFANA A ROMA E SAN CESAREO

Assotutela porta la Befana a Roma e San Cesareo per la gioia dei più piccoli e il sollievo dei meno fortunati. L’associazione del presidente Michel Emi Maritato, da anni impegnata in iniziative sociali, anche quest’anno vuole fare del bene in questo weekend di festa. E organizzerà una serie di iniziative di beneficenza e solidarietà davvero importanti. Si comincia nella serata di venerdì 5 gennaio, quando il presidente Michel Maritato, l’esponente di Assotutela Andrea Haver e altri volontari della associazione saranno presenti alla stazione Termini, a partire dalle ore 20.30, per distribuire pasti caldi ai senzatetto e ai poveri: “Per noi è un piacere ma anche un dovere mettere in campo iniziative di questo genere. Siamo per la solidarietà, la vicinanza al prossimo”, sottolinea il presidente Maritato. Che sabato 6 gennaio, inoltre, sarà presente insieme a Luana Zaratti – testimonial di Assotutela contro la violenza sulle donne e personaggio da tempo impegnato nel sociale – all’evento organizzato dal Comune di San Cesareo (il sindaco Panzironi e consigliere delegato Gianluca Tocci) dalla Proloco cittadina (presidente Luca Malucelli): la 19esima Festa della Befana in Piazza, in piazza G. Cesare, per una splendida giornata che vedrà l’arrivo della Befana, mentre alle ore 16 sono previsti spettacoli di intrattenimento per i bambini con artisti di strada, giocolieri, mangiafuoco, gioco con bolle di sapone e molte altre sorprese. “Siamo contenti di poter dare il nostro contributo per la realizzazione di un evento così sentito. Non resta che attendere l’arrivo della più famosa vecchietta del mondo. Buona Befana a tutti”, conclude Maritato.

soldi

REDDITO DI INCLUSIONE COME SI CALCOLA E QUALI SONO LE NOVITA’

Il reddito di inclusione 2018, è il nuovo sostegno economico universale contro la povertà a cui potranno presto accedere le famiglie senza reddito, o con basso reddito che al momento della domanda risultano essere proprietarie di piccole proprietà immobiliari.

Già perché nel memorandum scritto a 4 mani dal Governo e dall’Alleanza contro la povertà, rete di associazioni e sindacati che più di tutte si è battuta per il rei, sono stati fissati i criteri, le condizioni, i requisiti e gli obiettivi del reddito di inclusione 2018 che sostituirà il SIA, Sostegno Inclusione attiva, ovvero la carta SIA, a partire dal 1° gennaio 2018.

Tra le tante novità reddito di inclusione 2018, inserite nel memorandum, la più importante forse è l’introduzione di una nuova soglia di limite di reddito ISEE che servirà alle famiglie per accedere al beneficio, che è stata fissata ora a 6.000 euro, rispetto ai 3.000 euro del SIA, di una nuova condizione che non determina più l’accesso o la permanenza del sostegno, ovvero, la possibilità di presentare la domanda anche se si ha una piccola casa di abitazione mentre l’altra novità è che si potrà continuare a percepire per qualche altro mese il sussidio universale contro la povertà, anche se si è trovato lavoro, cosicché da evitare che il Rei diventi un disincentivo per chi è alla ricerca di un posto di lavoro.

Nel memorandum, spazio anche al calcolo reddito di inclusione ed in particolare su come si calcola l’importo che spetta con il reddito di inclusione 2018 alle famiglie senza reddito o a basso reddito, ossia, su come si deve calcolare l’importo del bonus in base alla differenza tra il reddito disponibile della famiglia e l’indicatore della situazione reddituale (Isr).

L’importo del reddito di inclusione 2018, che andrà alle famiglie beneficiarie dovrà quindi coprire il 75% della differenza tra reddito disponibile e soglia Isee di accesso, e comunque non potrà essere inferiore all’importo dell’assegno sociale per chi ha più di 65 anni, che per il 2017 è pari a 485 euro.

Dal suddetto importo, andranno poi sottratte le somme percepite dalle altre misure assistenziali percepite dal nucleo familiare, ad eccezione dell’assegno di accompagnamento.

Alle famiglie quindi con un più basso valore ISR, spetterà un importo maggiore del sostegno.

Una volta calcolata la misura del bonus, questa sarà poi commisurata al numero dei componenti del  nucleo familiare, al fatto che siano presenti minori o disabili.

 

EMANUELA MARIA MARITATO

ciampino

CIAMPINO, NUOVA FARMACIA COMUNALE. COSI ABBONDATI

“I lavori e i servizi tecnici per la ristrutturazione e l’allestimento della nuova farmacia comunale, ancora chiusa, sono stati affidati dall’ASP di Ciampino attraverso un sistema spezzatino, con ben 4 contratti separati rigorosamente inferiori ai 40mila euro, soglia per la quale il codice unico degli appalti prevede l’affidamento diretto”. E’ quanto si legge in una nota del Capogruppo Sel-tutta un’altra storia Guglielmo Abbondati, che nei giorni scorsi aveva chiosato sulla spesa di 100mila euro già sostenuta dalla partecipata comunale, in assenza dell’apertura della farmacia dell’Acqua Acetosa.

“La nuova normativa in materia d’appalti  – spiega Abbondati – consente di dividere in lotti funzionali un appalto, purché si tratti di parti di un lavoro la cui progettazione e realizzazione sia tale da assicurarne funzionalità, fruibilità e fattibilità indipendentemente dalla realizzazione delle altre parti. Non è evidentemente il caso del locale di Via Marcandreola, le cui opere edili e d’idraulica, come quelle elettriche e di condizionamento sono tutte strettamente funzionali all’allestimento della farmacia comunale. Davvero singolare poi l’aggiudicazione delle opere di arredamento e falegnameria per 37mila euro con zero percentuale di ribasso rispetto al costo stimato, offerta, se così si può dire, ritenuta congrua dalla Società”.

“Sembra evidente – conclude Abbondati – l’aggiramento del divieto di frazionamento artificioso delle prestazioni, con il preciso scopo di mantenere il limite degli importi sotto soglia. Sarà a questo punto l’ANAC, cui nei prossimi giorni invierò specifico esposto, a dover verificare la correttezza delle procedure seguite dall’ASP, che operando in house providing è soggetta all’applicazione puntuale delle norme in materia di appalti, al pari dell’Amministrazione comunale”.

NIGUARDA PRESENTAZIONE ATTIVITA_ PRELIEVO E TRAPIANTOD_ ORGANO E

SANITÀ, AERONAUTICA: BIMBO 11 ANNI IN PERICOLO VITA DA SARDEGNA A ROMA

“Si è da poco concluso un trasporto sanitario d’urgenza da Elmas a Roma a favore di un bambino di 11 anni in imminente pericolo di vita. Un Falcon 50 del 31° Stormo è decollato prontamente da Ciampino (Roma) grazie all’equipaggio già presente in campo riducendo così di molto le consuete tempistiche. E’ giunto dopo circa un’ora a Cagliari-Elmas per poi fare ritorno a Roma dove il bambino è stato trasportato in ambulanza presso l’ospedale Bambino Gesù. La richiesta di supporto è pervenuta dalla Prefettura di Oristano alla Sala Situazioni di Vertice del Comando della Squadra Aerea, la sala operativa dell’Aeronautica Militare che ha tra i propri compiti anche quello di organizzare e gestire – in coordinamento con Prefetture, Ospedali e Presidenza del Consiglio dei Ministri – questo genere di trasporti su tutto il territorio nazionale. Equipaggi e velivoli da trasporto dell’Aeronautica Militare sono pronti giorno e notte per assicurare, laddove richiesto e ritenuto necessario per motivi di urgenza, il trasporto sanitario di persone in imminente pericolo di vita, oppure quello di organi ed equipe mediche per trapianti. Sono migliaia ogni anno le ore di volo effettuate dai velivoli del 31° Stormo di Ciampino, dal 14° Stormo di Pratica di Mare e dalla 46^ Brigata Aerea di Pisa, assetti sempre pronti ad intervenire sull’intero territorio nazionale, isole comprese, e quando richiesto dalle autorità competenti anche a favore dei cittadini italiani che si trovano all’estero”. Così in una nota l’Aeronautica Militare.