Politica

Visita fiscale a Berlusconi ''Non sussiste un legittimo impedimento''. Resta ricoverato fino a domani.

Europee. Berlusconi annuncia: “mi candido alle elezioni”

“Ho deciso di presentarmi alle Europee per portare la mia voce in un’Europa che va cambiata:  ho deciso per senso di responsabilita’ di andare in Europa dove manca il pensiero profondo del mondo” e “per fermare i comunisti”.  Lo ha detto Silvio Berlusconi, a margine di un comizio a Quartu Sant’Elena, in Sardagne.  “Il centrodestra unito e’ vincente in Italia- aggiunge- e’ il futuro dell’Italia, Continue reading…

salvini

GOVERNO, TISO(IC): “ALTRA SPACCATURA LEGA-M5S. PRIMI CEDIMENTI?”

“Osserviamo preoccupati i continui contrasti tra Lega e Movimento 5 Stelle, che in queste ore si sono spaccati pure in commissione Ambiente del Senato sul parere relativo alla nomina del nuovo presidente del Parco del Circeo. Che tutto questo rappresenti un esempio di segnali di cedimento dell’accordo che ha portato al governo gialloverde? Già siamo di fronte a un governo di cui condividiamo poco la linea politica – dall’immigrazione all’economia -, se poi lo stesso comincia a essere puntualmente in contrasto sui temi cari al Paese, allora siamo messi davvero male. Auspichiamo che Lega e M5S ritrovino una linea comune, l’Italia non ha bisogno di un governo spaccato su tutto”.

Così, in una nota, il portavoce di Iniziativa Comune, Rocco Tiso.

 

raggii

ROMA, CARAMANICA(RA): “REGOLAMENTO ANIMALI NON CONVINCE. RAGGI E’ PER ABBANDONO FELINI”

“Negli ultimi giorni la giunta della sindaca Raggi ha approvato in giunta il nuovo regolamento sulla tutela degli animali: un testo incompleto e lacunoso. Tante, infatti, le incongruenze presenti nel documento che dovrà ora andare al vaglio dell’Assemblea Capitolina: il regolamento favorirebbe, innanzitutto, l’abbandono dei felini sul Continue reading…

premio-cervia-1024x1024

Trenta: “Bisogna riconoscere gli errori dello Stato verso una famiglia che merita rispetto e verità”

Roma 15 gennaio – Il Ministro della Difesa Elisabetta Trenta, incontrerà domani i familiari di Davide Cervia, sergente esperto di guerra elettronica, scomparso misteriosamente a Velletri 28 anni fa.
La magistratura ha accertato che si trattò di un rapimento e ha condannato il Ministero della Difesa a risarcire i familiari per “avere violato il loro diritto alla verità”. Una condanna simbolica al pagamento di un euro, che il precedente governo aveva impugnato.
Il ministro Trenta ha disposto di non dar seguito a quel ricorso e di “riconoscere gli errori dello Stato, verso una famiglia che merita rispetto e verità”, come ha dichiarato.
Domani il Ministro consegnerà simbolicamente alla famiglia un euro, per dare esecuzione alla sentenza e rendere giustizia a Davide.
L’incontro avrà luogo presso la sede del Ministero della Difesa, Palazzo Baracchini, in via XX settembre 8, alle ore 16:30.

La candidata sindaco di Roma del Movimento 5 Stelle, Virginia Raggi, ospite del programma Rai "Porta a porta", condotto da Bruno Vespa, Roma, 01 marzo 2016. 
ANSA/GIORGIO ONORATI

POVERTA’. R.MUSSOLINI (LISTA CIVICA “CON GIORGIA”): ROMA NON AIUTA GLI ULTIMI

«Con il senzatetto trovato questa mattina nel parco della Resistenza a Piramide il numero dei clochard deceduti per il freddo dall’inizio della stagione sale a dieci. Considerato che siamo ancora a gennaio, temo che, nella nostra città, la lista delle vittime di gelo e stenti sia destinata ad allungarsi ancora. Una cosa è certa: Continue reading…

mussolini

BATTISTI. R.MUSSOLINI (LISTA CIVICA “CON GIORGIA”): SODDISFATTA PER LA CATTURA. PAGHI PER CRIMINI DI CUI SI È MACCHIATO

Roma, 14 gennaio 2019 – «Dopo quasi quaranta anni di fuga infinita, finalmente, Cesare Battisti viene assicurato alla giustizia italiana. Sconterà l’ergastolo, pena che, pur non riportando in vita quanti sono caduti per mano sua, forse restituirà un po’ di serenità alla famiglia delle sue vittime.

La sua cattura chiude il triste capitolo della stagione del terrorismo nel nostro paese. Mi auguro, però, che ora, a pagare per i gravi crimini di cui si sono macchiati, siano anche tutti gli altri terroristi italiani ancora latitanti all’estero.

Una domanda su come sia stato possibile questo fenomeno della latitanza di così tanti terroristi prima o poi bisognerà farsela, anche per capirne eventuali coperture e connivenze».

Così Rachele Mussolini, consigliere comunale della lista civica Con Giorgia e Vice Presidente della Commissione Controllo, Garanzia e Trasparenza di Roma Capitale.