News

download (2)

Impero Romano: temperature marine da record

Una ricerca condotta dall?Istituto di ricerca per la protezione  idrogeologica (Cnr-Irpi) in collaborazione con l?Istituto di scienze  marine (Cnr-Ismar) e l?Università di Barcellona, ha addotto nuovi dati sulla fase di eccezionale riscaldamento della superficie del  Mediterraneo durante il primo mezzo millennio dell?era cristiana. Lo  studio è pubblicato su Scientific Reports del gruppo Nature Continue reading…

Banner_riscopriletuegambe

Gambe stanche e pesanti: attenzione alla Malattia Venosa Cronica. La prevenzione e l’informazione viaggiano su Facebook

Prendersi cura della salute delle gambe è importante a qualunque età. In agguato c’è la Malattia Venosa Cronica (MVC), che consiste nel ristagno del sangue venoso che non riesce a risalire verso il cuore per un insufficiente funzionamento delle valvole venose e delle pompe muscolari degli arti inferiori. Insidiosa e potenzialmente pericolosa, colpisce 19 milioni di italiani (10-50% degli uomini, oltre il 50% delle donne). Una malattia non riconosciuta, trascurata e spesso considerata all’inizio come un problema estetico e, quindi, non curato.

Il Gruppo Servier in Italia, azienda leader in ambito vascolare e storicamente impegnata per la salute delle gambe, ha deciso di promuovere nel mese di luglio una serie di attività informative e promozionali: un servizio di informazione e sensibilizzazione per aumentare la conoscenza e la consapevolezza della patologia, fare prevenzione primaria e prevenire le complicanze attraverso la pagina Facebook dedicata “Riscopri le tue gambe”.

Gli angiologi Elia Diaco e Pier Luigi Antignani terranno una serie di dirette Facebook (20, 22, 27, 28 luglio) sulle problematiche legate alla Malattia Venosa Cronica con informazioni e consigli per rispondere a dubbi e quesiti degli utenti, interagendo in tempo reale con loro.

Inoltre per la prima volta Servier approda anche in televisione con una campagna dedicata al suo prodotto leader nella Malattia Venosa Cronica, per diffondere il messaggio legato “all’importanza di tornare a camminare in leggerezza” in un periodo come l’estate, quando le complicanze della patologia si accentuano.

Una malattia, quella Venosa Cronica, sottovalutata e molto spesso non riconosciuta: i primi sintomi sono prurito, bruciore, dolore, senso di pesantezza delle gambe e crampi notturni.

“Si tratta di sintomi generici che vanno inquadrati dallo specialista, angiologo o chirurgo vascolare, che si possono manifestare a tutte le età, nelle donne in genere compaiono dopo la gravidanza – dichiara Pier Luigi Antignani, Presidente FIV, Fondazione Italiana Vascolare e Presidente Onorario SIDV, Società Italiana di Diagnostica Vascolare – la MVC è la terza patologia più diffusa dopo allergie e ipertensione, eppure solo una persona su tre sa di essere malata e segue uno stile di vita e terapie farmacologiche idonee, che vanno attuate precocemente ancora prima che compaiano i capillari dilatati sulle gambe, per prevenire le temibili complicanze, quali varici, tromboflebiti e ulcere altamente invalidanti”.

La visita angiologica serve ad inquadrare il paziente e a individuare i fattori di rischio, primo tra tutti la familiarità, ma anche i fattori ormonali, l’attività lavorativa, l’eccessiva attività agonistica, che possono portare ad un’alterazione del sistema venoso. Gli accertamenti strumentali si avvalgono dell’ecocolordoppler degli arti inferiori, che va eseguito rigorosamente a paziente sdraiato e in piedi. 

Accertata la diagnosi è fondamentale partire dal cambiamento dello stile di vita associandolo all’utilizzo delle calze contenitive e all’assunzione di terapie farmacologiche qualora prescritte dallo specialista. In particolare, la frazione flavonoica purificata micronizzata, un vasoprotettore che agisce sia sui sintomi che sulle cause, conferisce rapidamente sollievo sul senso di pesantezza, sui crampi e sul dolore fornendo anche un beneficio importante sull’edema, disinfiammando le pareti dei vasi. 

Nei casi in cui la situazione è progredita con la formazione di varici venose, dilatazioni che si formano a seguito della MVC, dolorose specie nel periodo estivo, si deve intervenire chirurgicamente. Una terapia innovativa della quale in questi ultimi anni è stata dimostrata la comprovata efficacia è la scleromousse, che può essere praticata ambulatorialmente, solo da mani esperte, senza tagli e senza anestesia.

“La scleromousse – spiega Elia Diaco, angiologo e chirurgo vascolare – è una tecnica innovativa che può sostituire in tutta sicurezza tranquillamente lo stripping e il laser su vene di diametro da 7 millimetri a 2 centimetri con ottimi risultati.  Si inietta all’interno un liquido sclerosante schiumoso che agisce sulle pareti della branca varicosa e forma un trombo chimico che nel giro di qualche mese viene distrutto da cellule chiamate macrofagi e la vena varicosa scompare. Naturalmente va praticata da personale molto esperto e in maniera eco-guidata”.

Sulla pagina Facebook “Riscopri le tue gambe” (www.facebook.com/riscopriletuegambe) sono disponibili risorse informative e consigli sulla malattia Venosa Cronica e sul benessere delle gambe.

campidoglio

Sociale: Campidoglio, diffuse linee guida per la sicurezza dei Centri Anziani

Roma, 3 luglio 2020 – Roma Capitale ha inviato a tutti i Municipi e al Coordinatore Cittadino dei Centri Sociali Anziani le Linee Guida per la sicurezza delle strutture che si apprestano a riaprire.Si tratta di una guida operativa e dettagliata, elaborata con il supporto della Task Force capitolina per il Sociale in coordinamento con l’assessora alla Persona, Scuola e Comunità Solidale di Roma Capitale Veronica Mammì, contenente prescrizioni specifiche finalizzate ad accompagnare la graduale ripresa in sicurezza delle attività dei Centri Sociali Anziani, come prevede l’ordinanza sindacale.Riconoscendo l’importanza sociale, aggregativa e relazionale dei Centri, si evidenzia infatti la responsabilità di avviarne la graduale riapertura esclusivamente laddove le strutture garantiscano il rispetto di tutte le misure sanitarie necessarie. Attraverso i Municipi, le Linee Guida saranno diramate ai singoli Centri di ciascun territorio, oltre che ai Coordinatori municipali di riferimento.“Le Linee Guida contengono prescrizioni concrete, operative e funzionali, che indicano con chiarezza cosa è possibile fare e cosa invece evitare, perché il primo obiettivo è proteggere la salute delle persone anziane. Serve massima responsabilità, da parte di tutti. Ringrazio la Task Force capitolina per il Sociale, insieme ai Municipi e ai rappresentanti dei Centri Sociali Anziani con cui il raccordo è costante per condividere istanze e azioni da mettere in campo per i cittadini”, sottolinea l’assessora alla Persona, Scuola e Comunità Solidale di Roma Capitale Veronica Mammì. Le Linee Guida includono specifiche indicazioni sulla riorganizzazione degli spazi e sulle attività ricreative da poter avviare, sempre in piccoli gruppi, con il distanziamento prescritto, utilizzo della mascherina e igienizzazione frequente delle mani. Non sono previste attività che prevedano la condivisione di oggetti, come gioco delle carte e giochi da tavolo, e i balli ravvicinati. Sono invece previsti i balli di gruppo che garantiscano il rispetto della distanza dei due metri e le attività con materiali che è possibile igienizzare, come nel gioco delle bocce, predisponendo turni e squadre a composizione fissa. Specifiche precauzioni per scongiurare assembramenti si dovranno tenere nel caso di eventi musicali, dibattiti o convegni.Le Linee Guida sottolineano che i singoli Centri assicurino agli iscritti una corretta e chiara informazione sulle modalità di svolgimento delle attività e sulle misure di prevenzione previste, anche attraverso l’affissione di appositi depliant informativi, cartelloni o altra segnaletica. A ciascun iscritto sarà inoltre fornito un ‘patto’ da sottoscrivere per la ripresa del servizio, in cui siano specificate e chiarite le linee di indirizzo, le modalità di svolgimento delle diverse attività e i comportamenti da tenere per la sicurezza propria e degli altri ospiti.

pd2

ZTL DI TARQUINIA APPRODA IN CONSIGLIO COMUNALE: FINALMENTE I CONSIGLIERI POSSONO ESPRIMERSI

La discussione sulla ZTL approda in consiglio comunale martedì 7 luglio: doveva essere il luogo in cui dibattere sulla questione ben prima di mettere in atto la chiusura al traffico veicolare, abbiamo invece dovuto portarcela noi – insieme a parte della minoranza – con la richiesta della revoca di provvedimenti che riteniamo irresponsabili e mal fatti, che hanno determinato la chiusura di via vecchia della stazione e l’istituzione di una zona a traffico limitato all’interno del centro storico. Continue reading…

LATINA - CRO - OPERAZIONE GUARDIA DI FINANZA GDF CONTROLLI  - PATTUGLIE - AUTOMEZZI - PALAZZO M - FOTO: PAOLA LIBRALATO

OSIMO (AN) – GUARDIA DI FINANZA – OPERAZIONE INTERNAZIONALE “CENTO CARATI”. INDIVIDUATI DIECI MILIONI E MEZZO DI EURO DI RICICLAGGIO. DENUNCIATA LA COMPAGNA DI UN COMMERCIANTE DI DIAMANTI.

Nelle scorse settimane è stato notificato un avviso di conclusione indagini per il reato di riciclaggio di dieci milioni e mezzo di euro a una donna, Z.G. di 70 anni di Loreto, che era stata denunciata dai finanzieri della Tenenza della Guardia di Finanza di Osimo (AN), all’esito di complesse e articolate attività investigative coordinate dalla Procura della Repubblica di Ancona. Continue reading…

evasione-guardia-di-finanza

GUARDIA DI FINANZA: SEQUESTRO DI BENI PER OLTRE 8,7 MILIONI DI EURO

I Finanzieri del dipendente Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria di Pescara, hanno dato esecuzione, ad un decreto di sequestro preventivo sino alla concorrenza di euro 8.724.903,29 emesso dal G.I.P. di Pescara su richiesta della locale Procura della Repubblica. Il provvedimento è giunto all’esito di complesse indagini eseguite dalle Fiamme Gialle di Pescara, nei confronti di una società già fallita nel 2019. Le attività d’indagine eseguite hanno consentito di appurare la “manomissione” dei bilanci e della documentazione della società fallita; in particolare, sono stati accertati artifizi contabili concretizzatisi nella eliminazione di poste contabili creditorie, nella sottovalutazione di elementi attivi e nella sopravvalutazione di elementi passivi. La falsa rappresentazione dei dati contabili è stata asseverata da un professionista di fiducia della società, nella fase della domanda di ammissione al concordato preventivo. Prima del fallimento, la società ha fatto ricorso, abusandone, alla domanda della procedura concorsuale del concordato preventivo presentata in ben cinque occasioni, mai con esito favorevole e con finalità meramente dilatorie. Dalle indagini è emerso che alla fallita, già da tempo in cronico stato di insolvenza, è subentrata una “new-co” riconducibile al medesimo gruppo familiare. L’intervenuta cessione, nell’ambito del concordato, del ramo d’azienda produttivo della fallita (al prezzo di euro 2,2 milioni di euro contro il valore stimato pari a 6,2 milioni di euro) in favore della new-co, ha di fatto privato la società cedente, già in avanzato stato di decozione, di tutte le risorse necessarie, aggravandone il dissesto. L’esito degli accertamenti ha fatto emergere una complessiva esposizione debitoria della fallita per circa 26 milioni di euro (di cui circa 15 milioni per debiti tributari, costantemente lievitati nel tempo). Sono state notificate 5 informazioni di garanzia per reati fiscali e fallimentari, nei confronti degli amministratori pro tempore della società fallita e di un professionista, e contestualmente sono stati sottoposti a sequestro n. 10 fabbricati, n. 2 terreni, un opificio industriale, una cassetta di sicurezza e 15 conti correnti bancari

WhatsApp Image 2020-06-30 at 19.01.01

OSTIA, ASSOTUTELA: “CINGHIALI A SPASSO DURANTE IL PONTE. RAGGI INTERVENGA”

“Nuovi casi di cinghiali in giro per la Capitale d’Italia, come accaduto nella giornata di ieri a Ostia. Evidentemente vogliosi di sfruttare il soleggiato ponte e la festa dei Santi Pietro e Paolo, quattro ungulati hanno deciso di farsi una passeggiata nella celebre località marittima romana, costeggiando una strada non lontana dall’ospedale Grassi, dal deposito Ama e da un parco giochi. Continue reading…

muss

VIA BONN: R. MUSSOLINI (CON GIORGIA)-F.ROCCA (FDI). STRADA ANCORA CHIUSA, TRA DIPARTIMENTO E MUNICIPIO SOLO IDEE CONFUSE

Roma, 18 giugno 2020 – «Come avevamo già previsto un anno fa i tempi per la riapertura del tratto di Via Bonn, chiuso dal 2017, si allungano purtroppo notevolmente. L’amministrazione è, infatti, passata da una fase di indifferenza nei confronti del problema ad una fase confusa e rallentata Continue reading…

On. Luisa Regimenti__Eurodeputata Lega

Sanità. Regimenti (Lega): “Ue promuova ricerca su endometriosi in Programma salute 2021-2027”

“Promuovere la ricerca sull’endometriosi nel quadro del Programma UE per la salute 2021-2027 e favorire lo scambio dei dati clinici fra gli Stati membri per stabilire strategie condivise di intervento sulla malattia”. A chiederlo è l’europarlamentare della Lega Luisa Regimenti, in un’interrogazione alla Commissione, sottoscritta in maniera trasversale da altri eurodeputati.
Continue reading…