Esteri

usa_harris_kamala_biden_afp

Joe Biden sceglie la sua vice: è Kamala Harris

“Ho il grande onore di annunciare che ho scelto Kamala Harris come mia compagna di corsa”. Così il candidato democratico Joe Biden annuncia su Twitter la scelta della sua vice nella corsa alla Casa Bianca, che definisce “combattente senza paura” e “una dei migliori funzionari pubblici del Paese”. Senatrice della California, 55 anni, Harris – padre giamaicano, madre indiana – è uno degli esponenti di spicco del Partito Democratico americano ed è la prima donna afroamericana a essere nominata per la vicepresidenza. Continue reading…

ligue

LIGUE 1 GAME OVER FINO A SETTEMBRE/ Il governo francese ha deciso: stop al massimo campionato di calcio. Il premier Edouard Philippe: “Troppi rischi”

di Fabio Camillacci

Dopo Belgio, Olanda e Scozia, anche la Francia dice stop al campionato di calcio. Game over per la Ligue 1 2019-20, causa Covid-19. “Un fulmine a ciel sereno”, lo hanno definito molti addetti ai lavori transalpini e molti calciatori della Serie A francese. La decisione ovviamente è stata presa dal governo del Paese che ha preferito dare priorità alla ripresa di scuole e attività produttive. Censurando di fatto il calcio professionistico. Il premier Edouard Philippe ha dichiarato: “Ci fermiamo fino a settempre perhè ci sono troppi rischi legati ai grandi eventi e quindi anche alle partite che comunque mobilitano almeno un centinaio di persone, al di là dei protagonisti in campo, e ben oltre il limite di raduno di 10 persone”. Continue reading…

ue

Coronavirus, dall’Ue arriva il “Recovery Fund urgente”. Ma manca l’intesa su come realizzarlo: prestiti o contributi a fondo perduto?

di Fabio Camillacci

I capi di Stato e di governo dell’Unione europea, per la ripresa dalla crisi economica provocata dal coronavirus, hanno concordato sul fatto che serva un Recovery Fund. Così, tutti hanno accolto la proposta del presidente del Consiglio Giuseppe Conte, cioè: che venga identificato come urgente. Però, non è stato raggiunto l’accordo sulle modalità di finanziamento di questo strumento. Sui dettagli del fondo lavorerà la Commissione nelle prossime settimane. Continue reading…

eurogruppo

CORONAVIRUS, L’EUROGRUPPO TROVA L’ACCORDO PER L’EMERGENZA/ Raggiunta l’intesa sul documento economico. Mes senza condizioni per le spese mediche

di Fabio Camillacci

La notizia tanto attesa è arrivata: l’Eurogruppo ha trovato l’accordo sul Mes (il Meccanismo europeo di stabilità) per le spese sanitarie senza condizioni, sulla Bei (Banca europea per gli investimenti) e sul meccanismo anti-disoccupazione. Nell’intesa, che ora passa al vaglio dei singoli leader, non ci sarebbe però menzione di Eurobond (anche se qualcuno parla di “spiraglio”). Il portavoce del presidente Centeno ha fatto sapere che la riunione è durata meno di 45 minuti e si è conclusa con l’applauso dei ministri competenti. Al termine, il ministro delle Finanze francese Bruno Le Maire ha detto: “Mes a zero condizioni per le spese sanitarie. Il piano ha un valore complessivo da mille miliardi di euro”. Continue reading…

trump

Da Donald Trump altre sanzioni e altre accuse contro l’Iran: “Soleimani voleva colpire 4 ambasciate Usa”

di Fabio Camillacci

Gli Stati Uniti annunciano nuove sanzioni contro l’Iran dopo l’attacco missilistico effettuato da Teheran contro due basi americane in Iraq. Oltre a otto dirigenti ritenuti responsabili del raid, le sanzioni colpiscono vari settori tra cui il manifatturiero, il tessile e il minerario; acciaio e alluminio in particolare. Intanto, Donald Trump in un’intervista televisiva ha detto: “Il generale iraniano Soleimani aveva nel mirino 4 ambasciate Usa”. Continue reading…

aereo

Teheran, l’aereo ucraino precipitato sarebbe stato colpito da un missile iraniano. Il premier canadese Trudeau: “Abbiamo le prove”

di Fabio Camillacci

Colpo di scena: l’aereo ucraino precipitato a Teheran poche ore dopo l’attacco alle basi Usa in Iraq, sarebbe stato abbattuto per errore da un missile anti-aereo iraniano. Conferme in tal senso arrivano dal premier canadese Justin Trudeau dopo che nel corso della giornata di giovedi 9 gennaio si era fatto sempre più forte il sospetto che il disastro aereo, costato la vita a 176 persone (tra cui 63 canadesi), non fosse stato provocato da un problema tecnico. Continue reading…

londra

Attacco terroristico all’Europa nel Black Friday: morti a Londra, accoltellati a L’Aja, allarmi bomba a Parigi

di Fabio Camillacci

Europa sotto attacco da parte dei terroristi nel giorno del Black Friday. Colpite: Londra, L’Aja e Parigi. A poche ore dall’attacco al London Bridge nella capitale britannica, anche l’Olanda e la Francia dunque ripiombano nella paura. Diverse persone, almeno tre, sono state ferite a coltellate in una via dello shopping de L’Aja, La polizia ha reso noto che un sospetto è in fuga. L’uomo, di carnagione scura e di circa 45-50 anni, indossa una maglia nera, sciarpa e pantaloni da jogging grigi. Continue reading…

tir

Gran Bretagna, dramma dei migranti: dal camion dell’orrore l’ultimo messaggio alla madre di una delle 39 vittime

di Fabio Camillacci

In Gran Bretagna e nel  mondo si continua a parlare del tir dell’orrore. Ed emergono ulteriori particolari raccapriccianti. “Mi dispiace mamma. Il mio viaggio all’estero non è andato bene. Ti amo così tanto! Sto morendo perché non posso respirare”,  è questo il drammatico contenuto di un messaggio inviato da una delle vittime che si trovavano all’interno del camion arrivato in Inghilterra dal Belgio. Continue reading…

foto IPP/imagostock
bruxelles 17-10-2019
Consiglio europeo 
nella foto Boris Johnson primo ministro gran bretagna annucia in conferenza stampa il trovato accordo per la brexit
WARNING AVAILABL O NLY FOR ITALIAN MARKET

Brexit ingolfata: no alla mozione del governo di rimettere subito ai voti l’accordo con l’Ue. Johnson: “Negata la volontà del popolo”

di Fabio Camillacci

Si complica sempre più la questione Brexit. Lo speaker di Westminster John Bercow ha infatti respinto per un vizio di forma la mozione del governo di Boris Johnson per rimettere subito ai voti l’accordo raggiunto con l’Unione Europea, ma che la Camera dei Comuni sabato scorso ha rinviato con un apposito emendamento. Continue reading…

catalogna 3

Catalogna in fiamme: la polizia spara fumogeni e proiettili di gomma contro i manifestanti. Numerosi i feriti soprattutto a Barcellona

di Fabio Camillacci

Tensione alle stelle in Catalogna. La polizia nazionale spagnola ha sparato fumogeni e proiettili di gomma per sedare i disordini scoppiati per le vie di Barcellona. Inoltre, i Mossos d’Esquadra hanno segnalato su Twitter che davanti al quartier generale della polizia, si stanno verificando atti di vandalismo molto gravi con diversi incendi ancora attivi; pertanto, per motivi di sicurezza, hanno chiesto di non avvicinarsi all’area. Continue reading…