Dititto di Cronaca e Tutela Cittadini

ASSOTUTELA

Mobilità: il miracolo della “fase 2” di Marino è il solito bluff

“Scioperi selvaggi con insolita ‘coda’ di due ore, incendi sulla linea metro alimentati dalle vettovaglie di sbandati senzatetto, blocco dei binari e utenti giustamente inferociti. Lo scenario che ci troviamo di fronte, nella cosiddetta “fase 2” della giunta Marino è desolante. Non avevamo dubbi: i millantati poteri taumaturgici dell’assessore Esposito sono il solito bluff di un sindaco all’arrembaggio”. Lo dichiara il presidente di AssoTutela Michel Emi Maritato Continue reading…

La lupa in Piazza del Campidoglio. Roma 03 dicembre 2014. ANSA/ANGELO CARCONI

Roma capitale

Il governo in persona del ministro Alfano ha comunicato il rinvio della relazione sul comune di Roma a seguito dell’inchiesta su “mafia capitale” al 27 agosto. È vergognoso che bisogna attendere il rientro dalle ferie dei nostri politicanti, visto che dal mese di dicembre i cittadini attendono chiarezza ed invocano il rispetto della legalità in una città in mano a “criminali della prima ora”. Non ci sono ferie che tengano: Si sciolga il comune di Roma. Basta temporeggiare, perché così facendo, chi ha fatto del male a questa città continuerà ad imperversare. Lo dichiara in una nota l’Avv. Andrea Tropea di AssoTutela.

unnamed

ASSOTUTELA – NEMI, TAGLIO DEGLI ALBERI IN VIA DE SANCTIS: LA FORESTALE MULTA IL SINDACO ALBERTO BERTUCCI

E’ un risultato concreto quello che AssoTutela con il suo responsabile Roma nord e Castelli Romani Ivan Galea incassa sulla storia degli alberi tagliati a Nemi su via De Sanctis

Nemi (RM) – Piovono due sanzioni amministrative al sindaco di Nemi Alberto Bertucci per un importo di circa 2 mila e 300 euro per aver tagliato gli alberi in via De Sanctis, a Nemi alta, senza le regolari autorizzazioni. Il Corpo Forestale di Velletri ha inviato le multe in Comune. Inoltre la Procura della Repubblica di Velletri valuterà se vi sono anche reati penali perseguibili. Di fatto è stato acclarato che mancavano persino le preventive autorizzazioni dell’Ente Parco Regionale dei Castelli Romani. E così viene definitivamente fugato ogni dubbio sulla palese incapacità di gestione dell’amministrazione comunale rispetto alla semplice manutenzione del verde pubblico. Continue reading…