Musica e Letteratura

Molto Poco Zen

sce venerdì 18 gennaio per OverDubRecordings “Molto Poco Zen”, il secondo disco dei Rough Enough

Esce venerdì 18 gennaio per OverDubRecordingsMolto Poco Zen”, il secondo disco dei Rough Enough.

Frutto di un intenso percorso di crescita personale, raccoglie e sviluppa, in chiave punk, suoni sporchi, ritmiche viscerali e testi provocatori.

Molto poco zen” è la risposta a piccole crisi personali e raccoglie pensieri in bilico tra la metariflessione, la paura della morte, l’illusione e la noia. Al centro, una sorta di”urgenza sociale”, il bisogno di ritrovare la collettività che non riesce a trovar pace e diventa rabbia mista a delusione.

Il disco è la necessità di un cambiamento in positivo, la voglia di fare nonostante la complessità degli eventi.

I Rough Enough sono un duo alternative di Catania, in bilico tra rock, punk e suggestioni blues. I loro testi parlano di una società che guarda ma non vede, di responsabilità individuali e di un mondo che può cambiare solo se si abbandonano finalmente tutti gli alibi.

Il disco è stato anticipato dal video e dal singolo “MACKIE”:

 

TRACKLIST:

1- Mackie

2- Una lunga serie di scelte sbagliate

3- Finchè morte non ci separi

4- Non è colpa mia

5- Il quarto stato

6- Polvere

7- U.F.O.

8- Kairo

9- Ode ai relitti

10- Noia

11- Esercizio di stile

12- Molto poco zen

 

CREDITS

Fabiano Gulisano: chitarra, voce, testi

Raffaele Auteri: batteria, cori

Davide Iannitti: registrazione e mix presso Sonic Fun House (CT)

Filippo Strang: mastering al VDSS (Roma)

 

A&R: Marcello Venditti

Label & Management: Overdub Recordings www.overdubrec.cominfo@overdubrec.com

 

2222

Sanremo 2019: 24 cantanti e tanti ospiti sul palco dell’Ariston

È ufficialmente iniziato il countdown per l’attesissimo Festival di Sanremo. L’ansia, l’emozione, la trepidazione e le critiche che non possono mai mancare, si fanno sempre più vicine. Il 5 febbraio 2019 si aprirà, infatti, il sipario del Teatro Ariston, dove andrà in scena la 69esima edizione della kermesse musicale, che vede per il secondo anno consecutivo la direzione artistica di Claudio Baglioni.

Continue reading…

caroldisco3

CAROL MARITATO PRESENTA IL SINGOLO “DIMMI DI TE”, BAGNO DI FAN A RADIO ITALIA ANNI ’60

Successo, affetto e partecipazione per la presentazione del nuovo singolo di Carol Maritato, cantautrice romana e finalista nazionale ufficiale di categoria di “Sanremo Newtalent Winter”, concorso canoro tra i più seguiti in Italia. Ieri pomeriggio Carol ha fatto conoscere il suo attesissimo inedito presso gli studi di Radio Italia Anni ’60, in centro a Roma, alla presenza della stampa e dei fan, accorsi in massa per salutare la cantante capitolina. “Dimmi di te”, il titolo del nuovo brano di Carol Maritato: un testo che parla di amore, di emozioni, che punta a far vibrare i cuori della gente. “E’ stato un anno artisticamente intenso e chiudere il 2018 con la presentazione di questo singolo è il coronamento di un lavoro di gruppo, fatto di professionisti che non finirò mai di ringraziare”. Una squadra affiatata, competente e pronta a fare bene. Francesco Arpino, infatti, ha curato gli arrangiamenti e la scrittura del brano, mentre Enrico Petrelli, Michele Vitiello e Damiano Punzi, si sono occupati di tutti gli aspetti legati al video e alla comunicazione. “Dimmi di te” è edito dalla nota etichetta discografica “Terre Sommerse” del gruppo di Niccolò Carosi: “Ringrazio Niccolò per aver creduto in me, con lui e gli altri ragazzi è nata subito una sinergia artistica profonda e importante. Devo ringraziare Radio Italia Anni ’60, sempre attenta alla valorizzazione dei talenti, a Patrizio Polifroni e Giada Di Miceli, che hanno fortemente voluto questa collaborazione musicale”, ha detto Carol Maritato, accompagnata dall’amico Federico De La Vallee, noto speaker del “Morning Show” di Radio Globo e da Monsieur David, noto artista del “teatro del piede”. Carol Maritato, che ha poi firmato autografi e si è fatta qualche selfie con i suoi fans prima di brindare a un nuovo anno ricco di successi. Continue reading…

3525572_1701_gag

Lady Gaga: dalla malattia alle nomination

La cantante è incredula, si è aggiudicata la nomination sia ai Golden Globes che ai Grammy 2019 

In questi ultimi mesi si è parlato tanto dell’amatissima Lady Gaga. Qualche mese fa i fan si sono allarmati per il suo stato di salute. La musicista statunitense infatti ha svelato di soffrire di una patologia che le provoca forti dolori e molti problemi, con conseguente annullamento di alcuni concerti. Continue reading…

mussolini

R. MUSSOLINI (LISTA CIVICA CON GIORGIA). CORDOGLIO PER SCOMPARSA CARLO LOFFREDO

«La scomparsa del Maestro Loffredo addolora profondamente me e la mia famiglia di origine. Con lui perdiamo uno dei personaggi più significativi della musica italiana e l’ispiratore di una lunga serie di jazzisti.

La proficua collaborazione tra mio padre e il Maestro Loffredo ha fatto sì che quest’ultimo diventasse una presenza costante nella vita di tutti noi, una persona cara che è stata capace di arricchire e rendere indimenticabili tanti momenti della mia infanzia.

In queste ore il mio pensiero va alla sua famiglia, a cui desiderio esprimere il più sincero, personale cordoglio».

Così Rachele Mussolini, consigliere comunale Lista Civica Con Giorgia e Vice Presidente della Commissione Controllo, Garanzia e Trasparenza di Roma Capitale.

carolstudio2

COLACE, SAKARA, MACHELLA E FERRARI A “E CI SEI TU”, LA TRASMISSIONE CONDOTTA DA CAROL MARITATO E VINCENZO CAPUA

Carol Maritato e Vincenzo Capua padroni di casa della trasmissione “E ci sei tu” on air dal 7 settembre sulla storica emittente romana, Radio Italia Anni 60, continuano con successo il loro salotto musical culturale. La trasmissione si può ascoltare e vedere ogni venerdì pomeriggio dalle 18 alle 19 su Radio Italia Anni ’60, in frequenza a Roma su 100.5 Fm Continue reading…

Dutch Nazari - Ce lo chiede l'Europa

E’ uscito venerdì 16 novembre per Undamento “Ce lo chiede l’Europa”, il nuovo album di Dutch Nazari

E’ uscito venerdì 16 novembre per UndamentoCe lo chiede l’Europa”, il nuovo album di Dutch Nazari.

Il disco è prodotto da Sick Et Simpliciter ed è disponibile su tutte le piattaforme streaming e digitali e in formato fisico (CD e Vinile).

Tra beats e poesia, impegno politico e romanticismo,
dutch nazari è uno dei pochi artisti italiani che riesce a immergere il cantautorato nel sound contemporaneo.

Tracklist:
1. Calma Le Onde, 2. Tutte Le Direzioni, 3. Mirò, 4. Fuori Fuoco,
5.  Guarda Mamma Senza Money, 6. Momento Clinico, 7. Lontana Tu,
8. Così Così. 9. Bella Per Sbaglio, 10. Girasoli, 11. Comunque Poesia, 12. L’Europa

Dutch Nazari – “Tour Europeo (In Italia)”
ecco le prime date, calendario in aggiornamento:

06/12/2018 – FIRENZE – Combo
07/12/2018 – ROMA –  Le Mura
08/12/2018 –  NAPOLI – Galleria 19
09/12/2018 – BARI – Garage Sound
15/12/2018 – BOLOGNA – Covo
20/12/2018 – MILANO – Biko
22/12/2018 – TORINO – Spazio 211

Booking: antennamusicfactory.com

 

Dutch Nazari torna con il suo “cantautorap” unico, atipico, sempre personale. sonorità elettroniche che ora si fanno più incalzanti, suoni stratificati che si mescolano con le metriche del rap e la cifra comunicativa dei poetry slam.
Al centro del brano il testo: una carrellata di immagini, situazioni, eventi raccontati attraverso un flow mozzafiato ed una tagliente ironia.
Ce lo chiede l’Europa” è una frase che è stata usata fino allo sfinimento dalla Politica negli ultimi otto/nove anni, di solito per giustificare scelte impopolari scaricandone la responsabilità. La foto di copertina (scattata a Bruxelles) è una raffigurazione simbolica del concetto di Europa: i ragazzi sorridenti rappresentano il capitale umano della cosiddetta “generazione Erasmus”, la prima a identificarsi come europea. Alle loro spalle un’edilizia orribile, simbolo di un altro aspetto di questa Europa, il modello di sviluppo economico liberista, che non tiene conto delle proprie risorse e spesso genera mostri “ –  Dutch Naza

Biografia
Dutch Nazari, classe 1989, è nato e cresciuto a Padova, dove all’età di 16 anni si è avvicinato alla scena hiphop, contribuendo a fondare il collettivo Massima Tackenza.
Negli anni dell’università, l’incontro con il poeta Alessandro Burbank e con il producer Sick et Simpliciter (al secolo Luca Patarnello) lo portano ad avvicinarsi a sonorità elettroniche e a mescolare le metriche del rap con la cifra comunicativa dei poetry slam.
Nel 2014 Dutch Nazari entra nel roster di Giada Mesi, etichetta fondata da Dargen D’Amico, con la quale nell’autunno dello stesso anno pubblica l’ep dal titolo “Diecimila Lire”. Interamente prodotto da Sick et Simpliciter, riscuote grande interesse sia da parte della critica che del pubblico, posizionandosi ai vertici delle classifiche dei “migliori dischi del 2014” dei principali portali del settore.
Nell’estate del 2016 l’uscita dell’ep “Fino a Qui” prepara la scia per il primo album ufficiale: “Amore Povero” esce a marzo 2017 per Undamento/Giada Mesi. L’album è ancora una volta il frutto della collaborazione con Sick et Simpliciter, presente sia in studio nella realizzazione del progetto, che sul palco nelle performance live.
L’uscita dell’album “Amore Povero” porta alla consacrazione nazionale, con un tour di oltre sessante date in tutta Italia, e la partecipazione a festival di grande prestigio come il Mi Ami (Milano) e l’AMA Festival (Asolo). L’album riceve recensioni positive da riviste e giornali dall’estrazione più varia, da Rockit a La Repubblica, proiettando il progetto al di fuori del genere musicale “rap”.
Tra la fine del 2017 e l’inizio del 2018 escono due nuovi singoli (“Qui da Poco” e “Mai Via”)
Il 18 settembre esce “Calma le Onde”, primo brano estratto da “Ce Lo Chiede L’Europa”, il nuovo album di Dutch Nazari in uscita il 16 novembre per Undamento, distribuzione FUGA (digitale) / Self (fisico)
INSTAGRAMFACEBOOK SPOTIFY

La foto di copertina è stata scattata a Bruxelles, credits: Tommaso Biagetti
Progetto grafico: Jacopo Baco

Bar Ponderoso - Pacifico

“Pacifico” è il debut album dei Bar Ponderoso

“Pacifico” è il debut album dei Bar Ponderoso, uscito venerdì 16 novembre per INRI.

L’album, che segue l’EP Uno, vede la produzione di Gianluca Bartolo (Il Pan del Diavolo), con cui il power duo ha iniziato a lavorare nel 2017 dopo diverse date in giro per l’Italia.

Pacifico come l’Oceano, Pacifico per suscitare un ossimoro rispetto alle sonorità dell’album. Il disco contiene dieci storie che s’intrecciano al rock graffiante del power duo: dieci racconti simili a quelli che ci si ritrova ad ascoltare persi di notte in un bar mai visto prima.

La formula per i Bar Ponderoso è semplice: basso e batteriasudore e passione.

Così i due anni di intenso lavoro, nascosti in un garage, hanno portato a un album senza fronzoli, arricchito dalle collaborazioni con Gianluca Bartolo (Il Pan del Diavolo), Cappadonia Johann Sebastian Punk.

“Il sound del disco è stato pensato affinché gli strumenti che avevamo a disposizione fossero al massimo delle loro potenzialità sonore. La misura dei fusti della batteria ha consentito di avere un sound molto profondo ed al contempo intellegibile. Il basso è stato registrato, oltre che dal suo amplificatore anche da uno per chitarra elettrica, questo per completare il range di frequenze che non appartengono propriamente al basso. Infine in alcuni brani è stata aggiunta una chitarra elettrica per sottolineare alcuni riff o solo per completare l’immagine sonora.” (Bar Ponderoso)

Tracklist & Credits

1. Gisella / 2. Pacifico / 3. C’è Qualcuno / 4. Festa Pt.1 / 5. Una Diana e più niente / 6. Andrès (Per un Autogol) / 7. Morena Blues / 8. Lucio Perché? / 9. Mi vs ME / 10. Festa Pt.2

Prodotto da Gianluca Bartolo. Mixato e Masterizzato da Andrea Scardovi al DUNA Studio di Russi (RA) Suonato e arrangiato dal Bar Ponderoso. Chitarre in Gisella, Festa pt.1 e Festa pt.2 di Gianluca Bartolo. Chitarre in Pacifico di Cappadonia. Chitarre in Lucio Perché? di Johann Sebastian Punk. Keyboards in Lucio Perché? di Antonio Stella

Biografia

Manuel e Luca suonano e cantano delle storie di chi vive a SUD: dove c’è vento, polvere, sole ma anche pioggia, dove molte cose sono brutte e sporche e altre bellissime e straordinarie. Quasi ogni luogo del mondo è a sud di qualche altro luogo.

Anche l’Islanda è a SUD dell’isola Jan Mayen!
Il Bar Ponderoso nasce nel 2015 da una costola degli Anelli Soli per necessità con base a Milano.
Nel 2016 registrano l’EP “Uno” e suonato per un anno intero tra la Sicilia e la provincia di Milano passando per il Linoleum, il Rock’n roll fino al CapoPeloroFest.
Nel 2017 incontrano Gianluca Bartolo del Il Pan del Diavolo e insieme prende vita l’idea di lavorare ad un primo full album: nello stesso anno presso il Duna Studio di Russi (RA) di Andrea Scardovi viene registrato “Pacifico” il primo disco con la produzione artistica di Gianluca Bartolo.
Nel 2018 entrano ufficialmente nel roster INRI.

Pagina Facebook della band / Account Instagram della band