Arte

fruttoporibito

ARTE, MARIO D’IMPERIO PARTECIPA A “NOTHING BUT ART” IN GARA CON LE OPERE “IL FRUTTO PROIBITO” E “CAVALCATA DEGLI AMANTI”

Sabato 12 maggio, l’artista Mario D’Imperio prenderà parte alla mostra collettiva “Nothing but Art” nella splendida cornice di Palazzo Velli in Piazza S. Egidio 10 a Roma. La rassegna, giunta alla seconda edizione, è curata dalla gallerista Anna Isopo di Arte Borgo Gallery e dal critico d’arte Monica Ferrarini di M.F. Eventi ed è patrocinata dalla Regione Lazio e dal I Municipio di Roma Capitale. Continue reading…

2

TANTI ARTISTI AL MATRIMONIO/EVENTO DELLA FAMOSA FOTOGRAFA BARBARA GALLOZZI

Una location da favola, gli amici di sempre e tra loro molti personaggi dello spettacolo. Immersi in una aria frizzante, dalle forti emozioni, per uno di quegli eventi (magnificamente curato con gli addobbi floreali di Daniele Gori) che valgono l’inizio di una vita insieme. Martedì 8 maggio, la fotografa Barbara Gallozzi si è unita civilmente con la compagna Arianna Poggioli Ambrogi.  Il coronamento di un amore intenso, fortificatosi negli anni, una cerimonia suggestiva in spiaggia, al Red Beach di Maccarese, con apericena finale curata dallo chef Damiano Costanza e poi l’elegante ricevimento al Billions di Roma, con cena e spettacolo.  Barbara e Arianna, un amore sbocciato otto anni fa grazie ai colori giallorossi che hanno permesso loro di rincontrarsi, raccontarsi e innamorarsi.

Il resto è storia recente con la fotografa romana, tra le più note nel mondo della musica e dello spettacolo e, certamente, tra le più apprezzate della Capitale, sempre in giro per set fotografici, con l’inseparabile Arianna, con la quale gestisce lo studio “Imag&vents” a Roma 200 mq dove realizzano book, servizi di moda, videoclip e molti altri lavori. Insomma, compagne nella vita e nel lavoro.  Non ci si meraviglia, dunque, se al matrimonio da sogno di Arianna e Barbara, ci siano stati presenti molti VIP. A cerimoniare l’unione Michel Emi Maritato, presidente di Assotutela ed ex candidato a sindaco di Roma. Testimone d’eccezione Leopoldo Mastelloni, attore, regista e cantante per il quale parla la lunga carriera di successi. Non sono voluti mancare poi, la contessa Maria Rosaria Caracciolo di Torchiarolo – recentemente premiata con il Leone D’Oro alla Carriera -, Ivano Trau, rumorista “figlio d’arte” e patron del famoso talent “Fuoriclasse”, l’autore Paolo Audino (tra i suoi successi “Brivido felino”), i pluricampioni del mondo di tap D’Angelo Bros, Frankie Lovecchio apprezzatissimo “singer” già corista di Claudio Baglioni, e Alberto Mandolesi, noto giornalista televisivo.

E ancora gli amici di Radio Italia Anni ’60, tra cui Nick Caprera; Antonio Desiderio noto manager del mondo della danza e dell’opera lirica, Monsieur David performer di Colorado Cafè, e lo showman Antonio Delle Donne, che ha diretto in maniera impeccabile la serata del Billions, serata che si è conclusa con un gigantesco profiteroles della pasticceria Cristiani di Frascati e con in consolle “The king of the pop” dj Brezet, amico fraterno delle spose e con lui DJ Sandro Tommasi. Bella anche l’iniziativa di donare la somma destinata alle bomboniere alla Onlus dei Clown Dottori Comici Camici che opera negli ospedali pediatrici, invece della classica bomboniera agli ospiti è stata regalata una pergamena arrotolata contenente i confetti e a chiusura un nastrino con un nasetto da clown. Insomma, per Barbara e Arianna è stato il giorno perfetto… proprio come lo avevano sognato.

Photo by: Enrico Ripari e Roberto Moretti per Imag&vents

mimi

“C’era una volta Mimi’” : tappa romana per lo spettacolo teatrale di Domenico Santarella dedicato a Domenico Modugno

di Sara Lauricella

Mimì torna a Roma l’11 maggio 2018, dalle ore 21, presso il Teatro Vigna Murata, lo spettacolo teatrale ideato, scritto ed interpretato da Domenico Santarella e dedicato a Domenico Modugno.  Lo spettacolo, prodotto da Produzioni Why Not…? di David Pironaci e Tomas Conforti, è stato fortemente voluto dalla Diamond Production di Ivano Trau e Catiuscia Siddi, dopo il grande successo del debutto romano e delle tappe del tour che ha toccato anche la Svizzera.  “C’ERA UNA VOLTA MIMI’” .. uno spettacolo semplice ma di grande impatto come la vita e la musica di Modugno: Domenico Santarella canta e suona sul palco, accompagnato dalla coreografa e danzatrice Cora Gasparotti,  riproponendo  la musica, il canto, i racconti e la vita di uno delle voci che ha fatto la storia della musica e dello spettacolo italiano. Due vite cronologicamente diverse ma in realtà molto simili quelle dei  due Mimì, entrambi pugliesi ed entrambi alla ricerca di un posto nel mondo della musica e dello spettacolo. In questo viaggio di vite parallele il pubblico viene coinvolto in un percorso musicale, ma anche in un percorso storico e della memoria. Com’è cambiata l’Italia, com’è cambiata la musica, com’è cambiato il modo di cantare e di fare arte dagli anni 40 ai giorni d’oggi. Si parte dalle prime canzoni di Domenico Modugno in dialetto salentino e siciliano ispirate alla sua amata e mai dimenticata Puglia, che parlano del mare, del sole, di pescatori, di minatori, di cicorie, di tamburelli, di gatti neri, di grilli innamorati, di svegliette, di donne dai capelli ricci, di pesci spada, per poi passare alle canzoni in napoletano divenute parte della quotidianità di tutti i tempi come “Tu si na cosa grande”, “Resta cu me”, “Io mammeta e tu”, “O ccafè”, ‘’Lazzarella’’, ai grandi successi in italiano, “Vecchio Frack”, “Meraviglioso”, “Piove”, “La lontananza”, ”Nel blu dipinto di Blu”.  Non solo Domenico Modugno in C’era una volta Mimì! Durante lo spettacolo c’è anche spazio per musiche e monologhi di altri grandi artisti che hanno fatto la storia dell’arte italiana e che si sono relazionati con Domenico Modugno nel corso degli anni: Eduardo De Filippo, Totò, Renato Carosone, Nino Manfredi, Fred Buscaglione, Aurelio Fierro, Fabrizio De Andrè, Gigi Proietti. Una prova emotiva, oltre che artistica, per il giovane Domenico Santarella … uno spettacolo che riporta ad immagini e luoghi che, nonostante non siano tanto lontani da noi, già non ci sono più. Partners media della serata  #Differevent e  Radio Impegno con la collaborazione di Kasanova.   Potete seguire l’evento su facebook nella pagina dell’Accademia Why Not. Biglietto E. 10 con sconti per gruppi e persone sotto i 6 anni e oltre i 65 anni.  Per info e prenotazione posti e biglietti accademiawhynotroma@gmail.com, info@whynotroma.it

3494256087 Tomas Conforti

338733941 Domenico
Evento Facebook ‘’C’era una volta Mimì’’: https://www.facebook.com/events/239902479905459/

Trailer: https://www.youtube.com/channel/UCuVOolIaoU9lzottIeyoIJA

andreacasta

Andrea Casta vince il Dance Music Awards 2017 come miglior performer

Andrea Casta, il violinista elettrico più richiesto nei locali e club di tendenza in Italia e all’estero, ha vinto il titolo di miglior performer della 6ª edizione del Dance Music Awards, l’unico e più importante premio che celebra, anche in ambito internazionale, i protagonisti della scena dance e della musica elettronica italiana, riconoscimento assegnato durante la serata di Gala condotta da Francesco Facchinetti al Sio Cafè di Milano e trasmessa in diretta su Match Music, il canale televisivo musicale da poco rinato sul digitale terrestre. Dopo essere stato inserito in nomination insieme a decine di altri protagonisti della nightlife e club culture italiana, divisi in 20 categorie, Casta è risultato primo dopo un mese di televoto da parte del pubblico, determinante per il 50% del risultato, unito al restante 50% espresso dal voto della giuria formata da esperti del settore e dai vincitori dello scorso anno. Alcuni dei nomi prestigiosi premiati nelle altre categorie: Luca Agnelli (miglior techno dj producer), Leandro da Silva (miglior House dj producer), gli SDJM (miglior edm dj producer), attualmente al top delle classifiche con la loro “That Way”, Rudeejay & Da Brozz (miglior mashup); premiato anche Andrea Damante, considerato “outsider” ma protagonista della tv che, riscuotendo grande successo sulle consolle della penisola e supportato dall’acclamazione del pubblico al televoto, raggiunge la targa di miglior guest dj. Andrea Casta, reduce dalla recente Miami Music Week, dove ha presentato in anteprima mondiale il suo progetto discografico multimediale, studiato con un team internazionale, dal titolo fantascientifico “The Space Violin” che verrà circuitato nei grandi Festival internazionali di musica elettronica, si conferma come uno dei grandi protagonisti della Nightlife e della Club Culture da pubblico e addetti ai lavori. Le prime tracce verranno pubblicate entro l’estate, sotto la regia di North Border Group, un management norvegese che annovera nel suo roster dj e artisti internazionali di successo nel mercato della musica elettronica e dance. I prossimi appuntamenti di Andrea che, avendo toccato ormai più di 20 nazioni nei suoi tour, con il suo violino elettrico, è stato protagonista nei maggiori festival e club più cool, saranno, domenica 22 aprile l’Aperyshow di Piazzola sul Brenta (Pd), il più importante evento benefico organizzato nella scena dance italiana, e lunedì 23 al Festival elettronico Spring Break Invasion di Umago (Croazia) nella cui Line Up Casta troverà posto per il terzo anno consecutivo.