Ambiente

Febbraio. Alla candelora i rospi vanno in amore.

20CC4617-7819-467B-8FC5-71C568520202Di Lorena Fantauzzi

Inizia la migrazione degli anfibi, si cercano rinforzi per posizionare barriere temporanee per rendere più facile l’attraversamento delle strade alla rana agile e al rospo comune a Rocca Priora. E invitare gli automobilisti a moderare la velocità. La zona più a rischio Pantani della Doganella e Bosco del Cerquone

Sos rospi nei Castelli Romani. Inizia la migrazione degli anfibi e, per evitare che vengano schiacciati dalle auto mentre attraversano le strade, il Parco ha avviato una campagna di salvataggio, lanciando anche un appello per reclutare volontari. La zona considerata a rischio è quella dei Pantani della Doganella, in località Vivaro, e del Bosco del Cerquone.Coordinati dal “Centro Studi Naturalistici Arcadia”, in collaborazione con il Parco regionale dei Castelli Romani, quanti prenderanno parte alle operazioni di salvataggio inizieranno con il posizionare delle barriere temporanee, utili a rendere più facile l’attraversamento delle strade alla rana agile e al rospo comune nel Comune di Rocca Priora.

Più nello specifico, gli anfibi che stanno migrando cercheranno un varco nella barriera disposta lungo la strada, la seguiranno e cadranno dentro alcuno contenitori precedentemente interrati, consentendo ai volontari di trasportarli al di là della strada. “Queste barriere collocate ai lati delle strade – specificano dal Parco – rappresentano un importante intervento di riconnessione ecologica volto alla salvaguardia dell’ecosistema, oltre a dare la possibilità di monitorare l’intero periodo in cui avviene il passaggio e a stimare le eventuali perdite”.

Raccomandato infine agli automobilisti di moderare la velocità nella zona. A tutela dei rospi che cercano stagni dove deporre le uova e dei volontari che cercano di aiutarli.

cinghiali-2

Roma/ Cinghiali a viale Cortina d’Ampezzo, Rivoluzione Animalista chiede chiarezza

“La storia si ripete e continuerà a ripetersi ancora se non faremo nulla per impedirlo in modo concreto e prospettico”. Questo il commento del Segretario Nazionale del partito Rivoluzione Animalista, Gabriella Caramanica, alla notizia apparsa su molti quotidiani relativa alla presenza di quattro cinghiali, a Roma, presso i giardini parrocchiali di viale Cortina d’Ampezzo. Continue reading…

Uccelli-selvatici-copertina

CAPODANNO, CARAMANICA(RA): “TROPPI SILENZI SU STRAGE UCCELLI. RAGGI CHIEDA SCUSA”

“Ribadiamo ancora una volta la nostra indignazione e la nostra tristezza per quando accaduto durante la notte di Capodanno a Roma, quando centinaia di uccelli – a causa dei botti e dei fuochi d’artificio – spaventati e disorientati, sono finiti in strada, contro le finestre dei palazzi o contro i cavi dell’alta tensione. Una strage animale che poteva e doveva essere evitata. Continue reading…

ecoitaliasolidale

TRASPORTI: BENVENUTI-ROSATI (FORZA ITALIA-ECOITALIASOLIDALE) ANCORA DISASTRO, BLOCCATA LA METRO C A POCHE ORE DALL’AUTOBUS INCENDIATO, DISAGI, NIENTE DISTANZIAMENTI, SEMPRE PIU’ AUTO PRIVATE ED INQUIAMENTO

A poche ore dalla sedicesima vettura dell’Atac distrutta dalle fiamme nei pressi di Piazza Irnerio, in zona Aurelio, questa settimana è iniziata con la metro C totalmente bloccata per mancanza di personale. Ciò vuol dire mancanza di programmazione e pianificazione delle risorse umane necessarie a tenere attivo un servizio essenziale. Un disagio incredibile ed inspiegabile in un’area vasta fra la Capitale sino ai Castelli Romani. Continue reading…

pp

AMA – PIANO FOGLIE : BENVENUTI (FORZA ITALIA- ECOITALIASOLIDALE) L’INESISTENTE PIANO FOGLIE DETERMINA PERICOLO SU STRADE E MARCIAPIEDI E FA INCREMENTARE IL TASSO DI PM10

Il Piano foglie dell’Ama non è mai partito quest’anno. I tappeti di foglie sui marciapiedi e le strade lo dimostrano chiaramente, e rappresentano un costante pericolo per gli allagamenti non essendo disostruite neanche le caditoie. Lo abbiamo visto ieri con la pioggia, ed allo stesso tempo vi è un incremento del tasso di inquinamento nella città. Anche le foglie non raccolte assorbono il PM10, le polveri sottili che in questo modo proseguono ad essere respirate in modo diffuso dai cittadini, soprattutto dai bambini. Continue reading…

ecoitaliasolidale

RIFIUTI: BENVENUTI (Ex Presidente AMA), a Roma, gran parte dei rifiuti dei soggetti in quarantena mischiati nei cassonetti. A rischio sanitario operatori AMA e cittadini

A Roma i rifiuti delle persone positive al Covid, in quarantena oppure in autoisolamento, dunque rifiuti possibilmente contagiosi, in buona parte vengono buttati nei cassonetti dell’indifferenziata, insieme a tutti gli altri, mentre l’Ama dovrebbe assicurare a tutti i positivi la raccolta a domicilio in piena sicurezza. Purtroppo però il servizio riesce ad essere operativo solamente in parte, circa 1.500 utenze su 4.000 interessate, perché la Asl non avrebbe comunicato tutti i nominativi e gli indirizzi delle utenze di chi vive in quarantena o in autoisolamento. A segnalare cio’ che accade è proprio l’amministratore unico di Ama, Stefano Zaghis, con una nota alla stampa. Continue reading…

IMG-20201009-WA0013

RIVOLUZIONE ANIMALISTA, ALESSANDRO CORICELLO NEO RESPONSABILE NAZIONALE COMUNICAZIONE POLITICA

Alessandro Coricello è stato nominato responsabile nazionale della comunicazione politica di Rivoluzione Animalista. Ad annunciarlo, in una nota stampa, è stato il segretario nazionale del partito politico, Gabriella Caramanica, che si è mostrata molto soddisfatta per un nome “di altri profilo e grande levatura umana e professionale, che saprà lavorare con efficienza a tutela dei nostri amici animali. Continue reading…

GABRIELLACARAMANICA-1

CAMPAGNANO DI ROMA, CARAMANICA(RA): “DA COMUNE INEFFICIENZE SU TUTELA ANIMALE”

“Non è mai una buona cosa quando una amministrazione comunale fallisce nel delicato e complesso settore della tutela e del controllo degli animali sul territorio, in particolare gli animali d’affezione. Succede, ad esempio, a Campagnano di Roma, dove Rivoluzione Animalista ormai da mesi denuncia con forza la presenza di animali di proprietà che vagano liberi nelle strade, Continue reading…

togliattiincendio

Ancona: incendio devasta il porto

Un incendio di vaste proporzioni si è verificato nel porto di Ancona. Le fiamme sono partite intorno alla mezzanotte da un capannone, forse per un corto circuito di un muletto di caricamento, ma sono in corso ulteriori indagini. Sul posto subito sono intervenute sedici squadre dei Vigili del fuoco provenienti  da Ancona, Macerata e Pesaro. Fortunatamente non ci sono vittime né feriti, l’incendio è stato circoscritto verso le 2 di notte, ma le operazioni di spegnimento, dicono i pompieri, proseguiranno per tutta la giornata in quanto sono presenti ancora alcuni focolai. Continue reading…