Articoli di Sara Lauricella

66270525_2213632975407512_7926310351757377536_n

MUSIC INDIE CONTEST LA PRIMA TAPPA AFFASCINA SANTO STEFANO DI CAMASTRA

Music Indie Contest 2019, terza edizione del progetto dedicato ai cantautori indipendenti, è partito dalla caratteristica Santo Stefano di Camastra affascinando tutti i presenti. Pubblico attento nella prima tappa del contest, iniziato il 31 luglio, per i tanti cantautori che hanno presentato, per ognuno, due dei loro inediti. Variegati i generi musicali proposti da partecipanti ed ospiti partendo dal più classico cantautorato italiano alla sognante bossanova, passando per il jazz, il rock, l’indie pop, il chill-trap e pennellate di folk. Continue reading…

44748363-f4f0-4b1a-a20c-da9574fe19cb

TRAFFICO LIVE TOUR di Matteo Sica PARTE DA LUNGO IL TEVERE … ROMA

44748363-f4f0-4b1a-a20c-da9574fe19cbLungo il Tevere … Roma, il 27 LUGLIO 2019, h 22.30 sul “Palco Blu” lungotevere Ripa (Porta Portese) PRIMA TAPPA in anteprima del TRAFFICO LIVE TOUR di Matteo Sica, con il lancio del brano “TRAFFICO”.  Il vincitore del contest di Radio DeeJay riparte da Roma, con i live in full band, per la presentazione ufficiale al pubblico ed alla stampa del suo nuovo singolo che anticipa l’album in uscita in autunno.  Il brano “TRAFFICO”, scritto ed interpretato da Matteo Sica, è edito da Ravoro di Marcello Cirillo ed arrangiato da Matteo Costanzo, arrangiatore di brani di Ultimo. Durante la serata l’artista ci darà delle anticipazioni con una sorpresa che coinvolgerà il pubblico e tanti brani tra cui il celebre “Fino a Tre”. Per seguire l’artista https://www.instagram.com/mattewsica/

iTunes -> http://itunes.apple.com/album/id1473222872?ls=1&app=itunes

Apple Music -> http://itunes.apple.com/album/id/1473222872

https://open.spotify.com/track/6WYuL2fB1XoAUooqe0JbFc?si=RuIUHcgdRsSSDLtB_Lbkgg

YouTube -> https://youtu.be/ZumzBHnu9JA

Amazon Music -> https://www.amazon.it/Traffico-Matteo-Sica/dp/B07VDDZYHN/ref=sr_1_2?__mk_it_IT=ÅMÅŽÕÑ&keywords=matteo+sica&qid=1563704296&s=dmusic&sr=1-2

matteotti-casa-memoria

“Delitto Matteotti. Il mandante” incontro a Roma con gli autori

“Delitto Matteotti. Il mandante”, l’illuminante saggio scritto a quattro mani da Mario Gianfrate e Nicola Colonna sarà presentato a Roma martedì 18 giugno, alle ore 17,30, presso la Casa della Memoria e della Storia, in Via San Francesco di Sales n. 5. Una presentazione eccezionale in cui, insieme all’autore Mario Gianfrate, interverranno  Bianca Cimiotta-Lami, Presidente Fiap Roma e Lazio; Luca Aniasi, Presidente Associazione “Aniasi”  e Giorgio Benvenuto, Presidente Fondazione “Bruno Buozzi”. Sarà presente Laura Matteorri, nipote di Giacomo Matteotti, con un suo prezioso contributo. Il volume indaga sugli ultimi giorni del parlamentare e segretario del partito socialista unitario, Giacomo Matteotti, assassinato il 10 giugno 1924, dopo essere stato rapito dagli squadristi della Ceka, la polizia segreta agli ordini del Viminale. Nella seduta parlamentare del 30 maggio 1924, con un coraggioso discorso, aveva denunciato le violenze e i brogli con i quali il fascismo aveva vinto le elezioni.

Matteotti si apprestava a denunciare, nella successiva seduta, l’intreccio tra politica e affarismo legato alla vicenda petrolifera in cui era interessata l’Azienda americana Sinclair e che vedeva coinvolti in un giro di tangenti il Re e il fratello di Mussolini, Arnaldo, direttore del ”Popolo d’Italia”.

Di qui la decisione di sopprimere Matteotti la cui responsabilità, non solo morale ma anche penale, conduce, per gli autori dell’indagine, direttamente a Mussolini.

Mario Gianfrate Storico, scrittore, autore di testi teatrali, già collaboratore dell’Avanti!negli anni ’80, e con la pagina culturale del Corriere del Giorno. E’ direttore del settimanale on-line “IlSudEst”. Ha svolto attività di ricerca presso l’Istituto Pugliese di Storia dell’Antifascismo e con la Fondazione “Giuseppe Di Vagno”.

Ha pubblicato i saggi Nel Regno del Sud, dalla Monarchia alla Repubblica (2002), Neutralisti e interventisti a Locorotondo nella prima Guerra Mondiale (2005), L’altra guerra (2007), Delitto Matteotti /Il mandante (2012), Le elezioni politiche del 1924 e i riflessi del delitto Matteotti in Puglia (2015), Adolescenti inquieti (2017), I trovatelli di Largo della Rotella (2018), Le verità negate. Repressioni e rappresaglie nella I G.M.(2018), I fatti di sangue del 23 marzo 1914 in Locorotondo (2018); e, dalla collaborazione con gli storici americani Jennifer Guglielmo e Kenyon Zimmer, Elvira Catello e la ‘Lux’ tra utopia e libertà (2011) e Michele Centrone. Dal vecchio al nuovo mondo – Anarchici pugliesi in difesa della libertà spagnola (2012)

Ha, inoltre, pubblicato opere di narrativa: Sogno di un aquilone (1989), L’ elmo di Scipio (2009), Occhi  di sabbia (2010), Ali di vento (2011), Per forza o per amore / Donne di briganti nel profondo Sud (2016), I giorni sospesi (2018).

Nicola Colonna insegna Storia del pensiero politico contemporaneo presso la facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Bari.

Allievo del prof. Giuseppe Vacca, è autore di numerosi studi sulla storia e sulle categorie teoriche del socialismo italiano, con particolare attenzione alle vicende meridionali e pugliesi, nonché sulle trasformazioni socio-economiche e culturali dell’Italia meridionale e della Puglia.

Tra le sue pubblicazioni ricordiamo: Marxismo e socialismo nel Novecento (1996), I gironi della Puglia rossa (1985), Alle origini del movimento fascista pugliese (1987), Economia e società a Brindisi tra fascismo e post-fascismo (1980).

IMG-20190524-WA0000[1]

ARTE IN MOSTRA E POESIA CON LUIGI MODESTI

IMG-20190524-WA0000[1]Mostra e poesia: il 31 maggio alle ore 18.30 presso il  “Polmone Pulsante”, storico salotto culturale attivo dal ’76, nell’antica Salita del Grillo n. 21, a Roma ci sarà un bellissimo pomeriggio di arte, poesia e  performance. Il Maestro Luigi Modesti, che abbiamo già avuto modo di conoscere e del quale abbiamo già visto alcune opere,  si presenterà nella duplice veste  di pittore, con la mostra di alcuni dei suoi coloratissimi e gioiosi quadri,  e nelle vesti di poeta, presentando alcuni dei suoi versi. Ci presenterà, difatti, la sua silloge di opere poetiche da lui prodotte dal titolo “Il Tempo Narra di Te”, con la preziosa moderazione dell’insegnante  Rosa Pucci e degli interventi previsti da parte di Benito Corradini, presidente della nota ”Accademia Internazionale La Sponda”. La Silloge “Il Tempo Narra di Te”, uscita ad aprile con  Europa Edizioni, è la prima opera poetica del maestro Luigi Modesti ed è un percorso tutto da scoprire per “mettere a nudo” un personaggio che, da sempre, vive di arte. Ed è proprio su questa longevità che verterà, possiamo darvene una piccola anticipazione,  l’intervento del presidente  Benito Corradini che ci racconterà della particolare coincidenza di aver ritrovato Luigi Modesti ancora attento a diffondere la sua arte, dopo averlo conosciuto, piu’ di quarant’anni fa, in occasioni artistiche di rilievo. L’evento sarà anche impreziosito dalle letture di talune  selezionate liriche, contenute nella silloge, ed interventi teatrali ad opera dell’attrice Chiara Pavoni, mentre a curare il tutto ci sarà la vulcanica Liliana Manetti.  L’evento vede il patrocinio dell’Accademia Internazionale La Sponda e di Roma Capitale con la divulgazione media seguita da #Differevent. Al termine verrà offerto un buffet. Una serata particolare…un modo per parlare d’arte che è fondamento essenziale delle nostre società e che è soprattutto incontro…e assaporare la vita in un sorso solo, come per un buon bicchiere di vino!

Orario evento 18.30 – 20.30

Orario mostra 12.00 – 20.30

#differevent media partners

LA GIOCONDA in scena la donna ed il suo contrario

LA GIOCONDA LOCANDINA 8 MARZO 2019La Gioconda

 

Pièce teatrale in due atti

scritta e diretta da

Giovanni Lauricella

 

8 MARZO 2019 H 19.00

Galleria Ospizio Giovani Artisti

via Cernaia, 15 – Roma

La figura della donna in teatro con una performance a lei dedicata. Un omaggio, nel giorno della festa della donna, ad una precisa figura femminile: La Gioconda – e che ce l’ho scritto in fronte? Lei,  un particolare tipo di donna, quella meno considerata da una società tutta improntata al successo e all’arrivismo; condizione esistenziale ben conosciuta in taluni ambiti ma che è comunemente nascosta da un’ipocrisia latente. Il titolo, come tutti sanno, è quello della ben nota opera “La Gioconda” di Leonardo da Vinci, ma anche l’appellativo che in gergo comune si dà a un individuo un po’ “tonto”, che in questo caso tende a rimarcare quel genere di donna. Lungi dall’affrontare temi sociologici o politici, si vuole solo rappresentare un’immagine che offra provocazioni interpretative al solo fine di stimolare l’attenzione. Ma di ogni lei esiste anche il suo opposto o, semplicemente, l’altro lato di se, e così il palco si animerà con due donne, due tableaux vivants di due tendenze opposte, l’una passiva, l’altra che rifiuta il ruolo affibbiatole. In fondo, come ne La Gioconda di Leonardo, il vero tema sta nell’enigma dell’esistenza femminile, che il pittore rinascimentale ha ben rappresentato in quel misterioso e vago sorriso.

Una breve, enfatica recitazione vuole dichiarare di quale donna s’intende fare l’ironica e amara  rappresentazione.

Sorprendentemente, nell’8 marzo di quest’anno coincidono la celebrazione dei cinquecento anni dalla morte di Leonardo da Vinci e la Giornata della Donna.galleria ospizio giovani artisti

Interpretato da

Anna Maria Nagliero

Viviana Mauriello

Anastasia M.P.

Su testo e regia di Giovanni Lauricella da cui seguiranno video e foto di vari artisti.

Nello spazio OGA sarà possibile anche ammirare opere di diversi artisti internazionali esposte per il Finissage Esistenziale.

Venerdi 8 marzo, Galleria Ospizio Giovani Artisti alle ore 19, via Cernaia n 15, Roma

Segui l’evento su facebook:

https://www.facebook.com/events/2242411202685630/

Fashion In The City premia il cantautore Alberto Fortis

Gabriella Chiarappa e Alberto Fortis ok

Grande entusiasmo per la seconda Edizione di “Fashion in The City” di Paolo Distaso, l’evento si è svolto  Domenica 24 Febbraio 2019 durante la Milano Fashion Week presso il Circolo Filologico di Milano. Presenta l’evento Walter Longo di Lombardia web tv. In questa occasione, grande attenzione per i premiati tra cui: Alberto Fortis cantautore per i suoi 40anni di carriera, un artista di spessore, che ha collaborato con i grandi della musica internazionale, consegna il premio la fashion manager Gabriella Chiarappa direttore de “Le Salon de la Mode” e referente moda advisor Camera estera CC-ICRD. Premio “New Talent” a Valentina Scarnecchia una chef o meglio come lei si definisce “cuoca”, foodblogger e conduttrice di “Piatto Forte”, legata alle antiche tradizioni culinarie. Consegna il Premio l’avvocato Giovanna Elettra Livreri, presidente della Chaine Francigena Toscana e direttore generale della prestigiosa Camera estera CC-ICRD. Un appuntamento che ha regalato tante emozioni, dove la sinergia tra arte, moda, musica e food hanno trovato la giusta dimensione, l’apertura ha visto un vernissage di opere contemporanee allestite da “Incanti d’Arte”, un susseguirsi di emozioni, a seguire il fashion show, dove cinque stilisti di varie nazionalità si sono confrontati  con una capsule collection, dedicate per l’occasione. Nel corso della serata l’organizzatore ha dichiarato: “sono molto felice di aver creato questo format supportato dalla manager Patrizia Gaeta, per le aziende, dando  opportunità  sia di promozione che di vendita”. Sinergie varie, quindi per quest’appuntamento, dove varie realtà, nazionali ed internazionali si sono messe a confronto, mettendo in azione un reale concetto di Social impact, che consiste nel mettere in atto politiche innovative e nel come raccontare attraverso l’arte e l’industria del fashion, nuove idee.  Fashion Show, brand partecipanti: Asmoni,  Vanilla Style, MollyBracken, Molly Bracken, Mad Mad, M’art.

Tra gli ospiti presenti, ricordiamo: Consolati, Camere di Commercio estere,giornalisti ,Tv, fashion blogger, influencer, fotografi ecc.

Si ringraziano

Del Mare 1911:  abito Paolo Distaso

Elisa Sandoval Eco Couture: abito Patrizia Gaeta 

Make up & hair stylist ufficiale: Paolo Demaria

Fotografo ufficiale: Marco De Nigris

Main Sponsor: MRT distribuzione, Osservatorio sulla violenza, Unique Models Italia

Sponsor tecnici: Mita Cosmetics bio,Patatas Nana, Serena la Sciampista, Old Kombucha, H&M make up, Diffitalia Group, Lombardiawebtv.

 

Press Office

LE SALON DE LA MODE

Contatti : lesalondelamode@gmail.com

DANCE EXPLOSION IL CUORE DELLA DANZA ad ANAGNI

IMG-20190219-WA0006[1] Dance Explosion fa battere forte il cuore della danza nella bella Anagni il 9 e 10 marzo 2019. Presso il Palazzetto dello Sport una rosa di artisti, maestri, coreografi ed appassionati di danza si ritroveranno  per il “Dance Explosion International Contest” con la giornata dedicata all’hip-hop per il II trofeo URBAN STREET (art director Gaetano Porto)  il 9 marzo,  e la gioranta dedicata al IV trofeo ANAGNI DANZA (art director Gisella Zilembo) il 10 marzo.  Un consueto appuntamento, quello della Dance Explosion, giunto alla sua IX edizione che accoglierá anche dei noti coreografi di fama nazionale e internazionale quali Garrison Rochelle, Bill Goodson, Maura Paparo, Roberta Fontana, Senna Amarnis, Desireè di Giuseppe e tanti tanti altri maestri di prestigio. Tutti i giurati  si avvincenderanno no solo per dare giudizi ma anche per dare preziosi consigli ai partecipanti che potranno essere loro utili nel percorso professionale. Ambiti i trofei anche per il valore degli stessi: sono infatti, come oramai di tradizione, due opere del maestro orafo Maurizio Imperia. Ma nel corso del contest saranno assegnati anche tanti PREMI speciali, PREMI in denaro, Borse di studio per prestigiose accademie ed eventi nazionali di danza, coppe, medaglie, attestati di partecipazione.

La due giorni di contest, presentati da Gaetano D’Onofrio e da Annamaria Ranelli,  sarà anche l’occasione per il lancio e la presentazione del nuovo brand “Clothing-line” della linea di abbigliamento targata #danceexplosion, con capi tecnici per la danza e costumi di scena creati made to measure.  Particolarmente emozionato Marco Franceschetti, presidente dell’associazione Dance Explosion, sia per la buona riuscita di quest’undicesima edizione, sia per il lancio del brand che per l’impegno di far confluire il mondo della danza nella sua città in questi due giorni. Fervono ormai gli ultimi preparativi per la macchia organizzativa, con il patrocinio della Regione Lazio e del Comune di Anagni che si è anche prodigato per  favorire la situazione logistica e dei trasporti. Per il periodo sarà allestito un servizio navetta gratuito per permettere a tutto il pubblico di visitare le bellezze della città oltre a godere degli spettacoli e saranno attivate anche convenzioni alberghiere, percorsi turistici e tanto altro.
Per info danceexplosion@libero.it – 3899041407
Sara Lauricella

MISTER TOURISM WORLD III EDIZIONE A ROMA

received_603808213410274[1]La Mister Tourism World Organization è stata fondata nel 2016 ed è un marchio globale e una società registrata in Inghilterra e Galles con sede a Londra, nel Regno Unito. Questo è un concorso annuale per l’uomo più “Charmingly Cultured” del mondo. Esso diventerà ambasciatore di amicizia, unità, moda, turismo, biodiversità e cause umanitarie attraverso la collaborazione internazionale e lo scambio culturale.

Mister Tourism World è una competizione in rapida crescita per gli uomini è legata a organizzazioni culturali e turistiche riconosciute a livello mondiale e ad un’industria orientata ai viaggi come il Ministero del Turismo e della Cultura, l’Ente per il Turismo e le Istituzioni Educative. Ciò è stato dimostrato già dalla prima edizione che si è svolta nella città storica di Vigan nelle Filippine nel 2016 e nella terra delle Pagode dorate a Yangon, Myanmar nel 2017.

30 candidati confermati dall’Asia, dal Sud America, dall’Europa e dall’Africa sono tutti eccitati per il periodo del concorso. Vedremo sicuramente un’edizione straordinaria poiché è la prima volta che un concorso internazionale maschile viene ospitato nella città eterna di Roma, che è il luogo perfetto per Mister Tourism World 2019.

La terza edizionepartirà dal 26 gennaio 2019 a concludersi con la finae il 3 febbraio 2019. Per i candidati provenienti da tutto il mondo, sarà una settimana pieno di avventure, grande lavoro, glamour e incredibili eventi in collaborazione con aziende privati e supportati dal enti locali della capitale.

MISTER TOURISM WORLD

27 Gennaio – Cerimonia d’Apertura
Villa Monte Mario
Via Trionfale, 6157
ore 16:00

La cerimonia d’apertura si svolgera’ a Villa Monte Mario, la residenza ufficiale dei concorrenti durante l’intero periodo del concorso. Verranno presentati i 30 concorrenti da tutto il mondo alla stampa italiana ed internazionale da parte del Mister Tourism World Organization con la Presidentessa Precious Ann Medina da Londra, Regno Unito e del partner dell’evento, il Presidente dell’OMPSECO, Sig. Liberato Mirenna. L’evento sarà presentato da Chase Dasalla – Vice Presidente del MTW Organization e Jaiane Morales.

31 Gennaio – Semifinali
Gold Tv Italia
Via Giacomo Peroni, 131
Ore 15:00

I 30 concorrenti si sfideranno in questa fase semifinale e sfileranno nei loro Costumi Nazionali, Costume da Bagno e Abito Elegante. La serata presentata da Nicolas Paccaloni e Jaiane Morales. Alla serata saranno presenti ospiti VIP internazionali ed Italiani e stampa internazionale ed italiana.

2 Febbraio – World Tourism Fashion Festival
Le Mura
Via Montebello, 130
Ore 16:00

Giorno dedicata alla moda per i 30 concorrenti che sfileranno per 5 stilisti Italiani ed Internazionali (Filippines, Republica Dominicana, Indonesia). La serata sara presentata da Miss Summer World 2018 Kacey Coleen Lim da Londra e Xian Gallardo dalle Filippine.

3 Febbraio – 3* Mister Tourism World Gran Finale
Auditorium del Massimo
Via Massimiliano Massimo, 1
Ore 15:00

La serata finale della 3a Edizione di Mister Tourism World si svolgerà all’Auditorium del Massimo in cui il vincitore uscente, Joshua Lennet, dalla Malaysia, incoronerà il nuovo vincitore. Sara Jasmine Restaino ospite della serata e’ l’attore e cantante dal Myanmar, Okkar Min Maung e vincitore del Mister Tourism World nel 2016. Grandi nomi come ospiti della serata provenienti da tutto il mondo e dall’Italia. Presenti stampa internazionale ed italiana. A presentare l’evento sara’ il Nepalese Sangit Shrestha preoveniente dall’Australia e dalla bellissima Jaiane Morales.

Pablo e Pedro il duo comico con Io e Te

A 034(1)Il duo comico Pablo e Pedro al debutto con un nuovo esilarante spettacolo: “Io e tu”

Al Teatro Tirso de Molina dal 23 gennaio al 17 febbraio

Con la travolgente carica di simpatia che li caratterizza da sempre il duo comico Pablo e Pedro torna in scena con un nuovo spettacolo, “Io e tu”, al teatro Tirso de Molina, spazio nel quale si pone in evidenza la salvaguardia della cultura romana. Dal 23 gennaio al 17 febbraio i due attori romani saranno i protagonisti di uno show che cavalca, con un virtuosismo ormai acclarato, un format dai meccanismi puri della commedia dell’arte, con ribaltamenti scenici ed esercizi di stile che ne fanno uno spettacolo più maturo e allo stesso tempo mostruosamente comico. Henri Louise Bergson, un filosofo francese, diceva: “Non c’è comico al di fuori di ciò che è propriamente umano”. Una frase che sintetizza alla perfezione l’ennesima esilarante avventura, nella quale Fabrizio Nardi e Nico Di Renzo nel loro viaggio creativo si domandano: “Cosa sarebbe l’uomo senza l’ausilio dell’emisfero femminile?”, “Come ci poniamo davanti alle aspettative che la vita ti chiede?” , “Cos’è veramente l’amicizia e soprattutto siamo in grado di chiamarla tale per sempre?” Quesiti ai quali troverete risposta solo prenotando un posto in platea, accompagnati da una profonda e autentica certezza: Non smetterete mai di ridere!

Teatro Tirso De Molina, via Tirso 89

Orario spettacoli: merc. giov. ven. ore 21 – sab ore 21 – domenica ore 17,30

Parcheggi convenzionati: Parioli Parcheggi Via Tirso, 14 (aperto 24h)

Ufficio Promozione Federica Pinto 068411827

www.teatrotirsodemolina.it

Direzione Artistica

Achille Mellini

MATTEO SICA APRE IL CONCERTO DI IRAMA E I THE KOLORS SUL PALCO DI RADIO DEEJAY

FB_IMG_1546256480078[1]Matteo Sica, il cantautore vincitore del Deejay On Stage 2018, aprirà il 1 gennaio alle ore 16.00, il concerto di Irama e dei The Kolors sul palco di Piazzale Ceccarini a Riccione nella tre giorni della Deejay On Ice (la versione invernale di Deejay On Stage). Il contest, con la conduzione di Rudy Zerbi, I Vitiello e Chicco Giuliani, ha attirato nella città romagnola giovanissimi, ma anche meno giovani, che sono accorsi da tutta Italia per vedere live i propri beniamini. Nella prima giornata è esplosa sul palco l’energia dei Maneskin, nella serata del 31 quella del comico Antonio Mezzancella di Tale e Quale Show, di Alessio Bernabei ex dei Dear Jack, e della cover band Qluedo per poi proseguire, dopo il brindisi, con un Dj Set.  Dedicata ai giovanissimi la pomeridiana conclusiva del 1 gennaio che vedrà coinvolto il nostro Matteo Sica. “Come affronti quest’importante evento?”: “Sono felice, emozionato, carico e non vedo l’ora di esibirmi. E’ una gioia condividere il palco con Irama, i The Kolors ed il rapper Fasma. Loro sono tre simboli delle scelte musicali dalla mia generazione e sono tutti fortissimi. Per me è una bellissima esperienza per cui mi sento di ringraziare Radio DeeJay”.

“Quest’estate hai vinto il contest DeeJay On Stage con il tuo brano Fino a Tre. Cos’è successo dopo?”: “Per più di un mese  il brano è stato passato su Radio Deejay ed è stato molto ricercato e scaricato. Un successo inaspettato e che mi ha dato la voglia di scrivere ancora ed ancora”. “Ricordiamo infatti che tu, oltre a cantare, scrivi anche le tue canzoni e che scrivi anche per altri interpreti”: “Si ho intrapreso questo doppio percorso di cantautore e di autore. Stò già avendo delle belle soddisfazioni e nell’aria c’è qualcosa di molto interessante, il bello deve ancora venire e questi risultati mi stanno dando tanto coraggio”. “Tu sei un ragazzo che studia molto?”: “Mi piace affrontare le cose seriamente per cui studio pianoforte e chitarra; difatti spesso mi accompagno da solo con l’uno e con l’altro strumento, e sono sempre in giro per fare formazione e cercare di imparare e migliorarmi. Voglio crescere musicalmente e ci metto tutto me stesso per farlo, pur non tralasciando l’università”. “Cosa possiamo aspettarci da te nel prossimo futuro?”: “Ci stiamo preparando per un progetto bellissimo con un’importante etichetta!”. Facciamo i migliori in bocca al lupo al bravo Matteo Sica e ci godiamo il concerto.

https://www.instagram.com/mattewsica/

https://www.facebook.com/profile.php?id=100004038423556

 

La cucina romana di Quinto Quarto e la pizza InForno con le sue farine

IMG_3296_risultatoFarina che passione, ma anche le materie prime eccellenti, i Dop ed il presidi Slow Food e le attenzioni per la cucina vegana e per ciliaci. Ed una cena assaggio si trasforma in una festa per il palato, per gli occhi, per il desiderio di conoscenza. E si perché prima di ogni cibo si mette in bocca la cultura, l’amore per i prodotti della nostra bella Italia, la ricchezza di varietà di ogni singolo cibo. Tutto nasce da un incontro di passioni: quella per la varietà delle farine e dei tanti possibili impasti, quella per le selezioni di carni, delle selezioni casearie, dei vini: insomma la passione per il cibo doc e dop. Ed ecco uniti, dal febbraio del 2015, nel locale Inforno ad Ostia, Corso Duca di Genova 22L, le passioni di Inforno e di Quinto Quarto o meglio di Andrea e Paolo che hanno dato vita ad un locale in cui convivono l’eccellenza della pizza, della birra e della buona cucina in genere.

I proprietari, provenienti da esperienze professionali diverse, hanno le loro idee sulla qualità, sulle materie prime selezionate tra eccellenze italiane, DOP e presidi Slow Food. E così il tripudio di  pregiate farine biologiche, anche macinate a pietra, diventano impasti per i vari tipi di pizza ottenuti dopo mesi di prove ed assaggi, i tagli di carne italiana (provenienti da uno dei migliori allevamenti biologici a Km 0) diventano morbide e che si sciolgono in bocca amalgamate ad accostamenti sapienti, ed anche un semplice supplì diventa pregiato con l’uso dello zafferano e del gorgonzola di pregiata proveninza e gusto. Ogni cibo ha il suo accompagnamento con il bere:  dalle migliori birre, tradizionali ed artigianali, nazionali ed estere, ai vini selezionati ed accostati in modo da evidenziare il gusto del cibo senza mai coprirlo.  In questo luogo del gusto, che è molto riduttivo chiamare pizzeria o ristorante, si svolgono periodicamente cene a tema sia regionale, che per tipologia, dando risalto anche alla quotidianità che offre degustazioni anche per vegani e ciliaci. Vi consigliamo di seguire le date e le iniziative sul sito http://www.inforno.eu/ . Prossimamente sarà disponibile il video della serata sul canale You Tube di Made in Italy Press. In questa specifica occasione abbiamo avuto modo di presiedere alla cena romana. Ecco che cosa abbiamo assaggiato per voi.

CENA DEGUSTAZIONE “LA ROMANA” DEL QUINTO QUARTO

Un viaggio nella tradizione gastronomica romana che fonde la cucina del Quinto Quarto con gli elementi culinari tipici di InForno. Prende così vita uno sfizioso menù preparato dal giovanissimo Chef Leonardo Contestabile, formatosi alla Scuola di Cucina Internazionale Alma di Gualtiero Marchesi, e da un’altrettanta giovane brigata di cucina che dalla bruschetta arriva al maritozzo con la panna deliziando i palati dei commensali in un percorso alla scoperta di straordinarie e gustose materie prime.

Si inizia con un tris di bruschette con coppa di testa e carpaccio di arancia, trippa alla romana e pecorino ancestrale di Sergio Pitzalis di Palo  per proseguire con due supplì: uno con cacio e pepe ed  uno coda alla vaccinara. Seguono due pizze: una con la pajata di Luca Terni di Capalbio, miglior macellaio d’Italia nel programma di Rai Due ‘Detto fatto’, ed una gricia con guanciale Antico Nero d’Aspromonte di Francesco Riggio presidio Slow Food e pecorino ancestrale di Sergio Pitzalis di Palo, realizzate con impasto di farina multicereali tipo 2 farro monococco, segale integrale e grano duro antichi grani senatore Cappelli. Farine biologiche, lentamente macinate a pietra nell’antico Mulino Cavanna della Riviera di Dronero (CN), una struttura che nasce su un canale benedettino del 1670. Ad accompagnare il tutto, il vino corposo e avvolgente Pancarpo IGP Lazio dell’Azienda Agricola biologica Donato Giangirolami. Degna conclusione della cena romana un gustoso maritozzo con la panna accompagnato dal passito Apricor IGP Lazio sempre dell’Azienda Agricola Giangirolami.

Sara Lauricella