Articoli di Marco Montini

EE1BD223-D914-4341-8F5A-D5D2714AD404

Wolf-Ferrari e Beethoven per il quarto appuntamento con la musica da camera del compositore italo-tedesco

Wolf-Ferrari e Beethoven per il quarto appuntamento con la musica da camera del compositore italo-tedesco

Quarto appuntamento del Progetto dedicato all’esecuzione in concerto e alla registrazione in CD, per la distribuzione dell’etichetta olandese Brilliant Classics, della produzione cameristica di Ermanno Wolf-Ferrari.
Domenica 4 dicembre, alle ore 18:30, nella Sala Maestra del Palazzo Chigi di Ariccia, il Quartetto Eos – Elia Chiesa e Giacomo Del Papa violini, Alessandro Acqui viola, Silvia Ancarani violoncello – insieme al violista Matteo Rocchi saranno protagonisti del concerto in cui verrà presentato al pubblico degli “Sfaccendati” il Quintetto con due viole di Ermanno Wolf-Ferrari.
Prima del Quintetto di Wolf-Ferrari il Quartetto Eos eseguirà uno dei capolavori quartettistici di Beethoven, l’ultimo dei cosiddetti Quartetti “di mezzo” composto nel 1810 ma pubblicato nel 1816, il Quartetto in fa minore op.95 che precorre i futuri orientamenti dell’autore tesi a superare le forme classiche in un “flusso continuo” del discorso musicale.
I Concerti dell’Accademia degli Sfaccendati al Palazzo Chigi di Ariccia sono realizzati dalla COOP ART di Roma (Socio AIAM) con il contributo del Ministero della Cultura, della Regione Lazio e del Comune di Ariccia
Info e prenotazioni: 3331375561 – 069398003

A9A64F5D-57B2-4000-BCC5-5C83E7E7475F

Ischia, Caramanica(Rea): “Tragedia è cartina tornasole del Sistema Paese”

Ischia, Caramanica(Rea): “Tragedia è cartina tornasole del Sistema Paese”

“Come Rivoluzione Ecologista Animalista intendiamo esprimere tutta la nostra più sentita vicinanza e tutto il nostro più profondo cordoglio alle famiglie delle vittime di Casamicciola, sull’isola di Ischia, a seguito di un violento nubifragio che ha causato morte, paura e ingenti danni materiali. Una vera e propria tragedia dove probabilmente il cambiamento climatico e la “mano” dell’uomo hanno purtroppo inciso in maniera diretta e determinante. Quanto accaduto a Ischia infatti riaccende i riflettori mediatici sul delicato e complesso tema dell’abusivismo edilizio e sulla incapacità della amministrazione pubblica di contenere un fenomeno che rischia di nuocere gravemente sulla sicurezza dei cittadini, degli animali e sull’ambiente, devastato dalle illegalità edilizie perpetrate da individui che se ne infischiano di regole e leggi: il tutto di fronte a uno Stato pachidermico e strapieno di burocrazia. Basti pensare che nel nostro paese nel 2021 le costruzioni autorizzate sarebbero state l’86,9%, mentre il rimanente 13,1% risulterebbe abusivo. Numeri impietosi, ai quali va strettamente collegato poi la questione dell’abbattimento degli edifici illegali: a fronte di migliaia di provvedimenti di demolizione, infatti, sono sensibilmente meno quelle eseguiti in maniera effettiva o gli immobili realmente acquisiti come patrimonio del Demanio. Siamo di fronte a un contesto davvero allarmante che richiede una necessaria inversione di tendenza. Rea, dunque, continuerà a monitorare e a denunciare tutte quelle situazioni di illegalità diffusa che incidono sull’incolumità pubblica e sull’ambiente nella speranza che tragedie come quelle di Ischia non accadano più”.
Così, in una nota, il segretario nazionale di Rivoluzione Ecologista Animalista, Gabriella Caramanica.

70D9F939-40C7-45A2-A9DF-A23FE026B560

Legge bilancio, Ambrogiani(Pd): “Manovra Meloni è iniqua e vuota”

“Poco o nulla per sanità, servizi sociali, lavoro e crescita produttiva; guerra ai poveri e favoritismi agli evasori; soluzioni temporanee e marginali contro gli aumenti dell’energia e il varo bollette. Quella del primo ministro Giorgia Meloni è una legge di bilancio decisamente povera, iniqua e vuota, la cartina di tornasole di ciò che realmente è il centrodestra alla guida del paese. Un centrodestra inefficiente e inefficace, che non pensa al bene degli italiani, che non ha il polso della situazione sulla portata e sugli effetti della crisi economico-finanziaria ai danni delle famiglie italiane. Insomma, siamo di fronte ad una manovra di bilancio lontana dalle reali esigenze e dai veri bisogni dei cittadini e, noi come Partito Democratico dobbiamo mettere in campo una opposizione seria e dura per cercare di raddrizzare e ottimizzare il documento proposto dal governo. Una opposizione senza sconti, che tuteli e difenda in parlamento i diritti sociali, economici e culturali degli italiani”.

Così, in una nota, il segretario cittadino del Partito Democratico di Marino, Sergio Ambrogiani.

MarcoMatteoni

TERRITORIO, MATTEONI: “PROMUOVERE BINOMIO EDILIZIA-SOSTENIBILITA’ AMBIENTALE CONTRO ABUSIVISMO”

“Quanto tragicamente accaduto nelle scorse ore a Casamicciola, sull’isola di Ischia, a seguito di un violento maltempo – che ha causato la morte di varie persone e ingenti danni materiali – riaccende purtroppo i fari mediatici sull’annoso problema dell’abusivismo edilizio in Italia: un fenomeno sociale mai sopito, di una gravità inaudita e che mette a serio rischio la sicurezza della nostra comunità, oltre a presentarsi come un grande pericolo per l’ambiente e la natura. Non a caso, in Italia nel 2021 le costruzioni autorizzate sarebbero state l’86,9%, mentre il restante 13,1% risulterebbe abusivo. Numeri critici, ai quali va strettamente legato poi il tema dell’abbattimento degli edifici illegali: a fronte di migliaia di provvedimenti di demolizione, infatti, sono sensibilmente meno quelle eseguiti in maniera effettiva o gli immobili realmente acquisiti come patrimonio del Demanio. Una situazione che la dice lunga sulla lentezza burocratica e sui ritardi amministrativi del nostro Paese. E’ chiaro ed evidente quanto sia necessaria e improcrastinabile una inversione di tendenza sul tema, con lo Stato che deve tornare a fare lo Stato, aumentando i controlli contro l’abusivismo, semplificando la burocrazia e promuovendo il binomio edilizia/sostenibilità ambientale perché costruire rispettando le regole a tutela di cittadini e ambiente, certamente si può. Vedremo, in questo senso, come si comporterà il governo Meloni”.
Così, in una nota stampa, Marco Matteoni, ex presidente della Confartigianato Edilizia di Roma e del Lazio, nonché tra i principali player nella riqualificazione immobiliare ed energetica.

CDCEC8BC-34A3-4F40-90EA-2E4A091D931E

“ ERA ORA”…MENO TRE GIORNI ALLA PRIMA PRESS DINNER

“ERA ORA”…MENO TRE GIORNI ALLA PRIMA PRESS DINNER

Ricerca del gusto, semplicità e sapori autentici:
fra tre giorni la prima press dinner da ‘Era Ora’
Un’elegante struttura ma di stampo rustico e familiare:
Era Ora ristorante e pizzeria apre poco più di un anno fa
a Roma in zona Fonte Meravigliosa, Via Tommaso Arcidiacono 66.

Esperienze uniche per i clienti, a partire dalla cantina.
Il locale vanta infatti numerose etichette dal Gewurztraminer D.O.C. ad un fresco Sauvignon,
e ancora Nebbiolo, Chianti, Nero d’Avola, Vermentino
e molti altri. Cosa piacerà ai giornalisti che interverranno
durante la prima cena stampa del locale, il 1^ dicembre?

Sul food vi invitiamo a seguire le pagine social del locale
specialmente da questo giovedì sera perché il “campo”
sarà lasciato a vip (influencer) e ospiti (blogger attori) che
con recensioni e storie vi racconteranno le prelibatezze
culinarie che avranno maggiormente gradito durante la prima
press dinner.

Un appuntamento da non perdere. “E solo il primo di una
lunga serie” sottolinea Roberta Nardi l’ufficio stampa di
“Era Ora”.

CONTATTI
Via Tommaso Arcidiacono 66, Roma
www.eraorailristorante.com
TEL. 0654223870

A cura di Francesco Merli

5622E94A-F18B-4035-AB55-24A7605B4D8C

Roma, Floriana Colella nuovo Coordinatore del VII Municipio

Floriana Colella è il nuovo Coordinatore del VII Municipio di Roma Capitale per Rivoluzione Ecologista Animalista. L’incarico prestigioso e impegnativo è stato ufficializzato nelle scorse ore dal segretario nazionale del partito politico, Gabriella Caramanica che, in una nota stampa, esprime così la sua soddisfazione: “La strutturazione di Rea procede in maniera importante e concreta con la nomina e l’ingresso di numerose persone valide, competenti e professionali. In questa ottica, Floriana Colella rappresenta la figura perfetta per coordinare il nostro partito all’interno del VII Municipio, un territorio popoloso e complesso, che ingloba – tra le altre – realtà logistiche rilevanti come la zona di San Giovanni e della Tuscolana, dove le problematiche territoriali di certo non mancano e che Rea sta seguendo con grande attenzione. Per Floriana Colella, donna dalle ottime qualità umane e grande amante degli animali, dunque c’è molto lavoro da fare e sono sicuro che lo svolgerà in maniera autorevole. A lei rivolgiamo i nostri più sentiti auguri di buon lavoro”, ha concluso il segretario nazionale Rea, Gabriella Caramanica.

A50C447B-C7AA-40F7-B852-95F7D6B961E6

ROMA, PASCALE SIMONE NUOVO COORDINATORE COMUNALE REA

ROMA, PASCALE SIMONE NUOVO COORDINATORE COMUNALE REA
“Non si ferma il radicamento sul territorio da parte di Rivoluzione Ecologista Animalista, che nelle scorse ore ha vissuto un nuovo e importante ingresso: PASCALE Simone, neo coordinatore comunale Rea Roma, nominata dal segretario nazionale del partito politico, Gabriella Caramanica. Grande amante degli animali, funzionario amministrativo presso la presidenza del Consiglio dei Ministri, Pascale Simone è pronta a lavorare per il bene dei cittadini, degli animali, e a tutela dell’ambiente: “Sono molto felice di comunicare la sua nomina ufficiale. Per la Capitale d’Italia è necessaria una figura competente, professionale e organizzata, che sappia muoversi in un territorio ampio, complesso e delicato, come quello dell’Urbe Eterna: tutte qualità che ho da subito riscontrato in Pascale Simone, donna dotata peraltro di ottima leadership e visione programmatica – ha affermato Gabriella Caramanica -. Prosegue dunque con impegno e passione la strutturazione di Rivoluzione Ecologista Animalista con la costituzione di una fitta rete di coordinatori territoriali, nella consapevolezza maturata di essere il giusto collante tra comunità e istituzioni. Non ci fermiamo”, ha concluso il segretario nazionale Rea.

64EFAC46-E520-4AA1-833D-B7541F76C77A

ARDEA, REA: “CORDOGLIO PER MORTE ANZIANO IN INCIDENTE. QUELLA STRADA PERICOLOSA E MAL ILLUMINATA. IL SINDACO CHIARISCA”

ARDEA, REA: “CORDOGLIO PER MORTE ANZIANO IN INCIDENTE. QUELLA STRADA PERICOLOSA E MAL ILLUMINATA. IL SINDACO CHIARISCA”

“Rivoluzione Ecologista Animalista intende esprimere profondo cordoglio e sentita vicinanza alla famiglia dell’anziano rimasto coinvolto nel terribile incidente avvenuto nelle scorse ore, sulla litoranea Ostia–Anzio, ad Ardea, all’altezza di Colle Romito. L’uomo, residente nel consorzio, purtroppo è deceduto qualche ora dopo l’incidente. Una morte che addolora tutta la comunità ardeatina e che riaccende i riflettori mediatici sulla pericolosità di quel tratto di strada, su cui da tempo in tantissimi chiedevano interventi infrastrutturali e azioni di messa in sicurezza. Ricordiamo infatti che la litoranea in oggetto presenta numerose criticità e problematiche: dal traffico caotico alla velocità incontrollata degli automobilisti fino alla illogicità di alcuni sensi unici: sarebbe il caso, ad esempio, di realizzare dossi prima dei due ingressi al consorzio Colle Romito per rallentare le vetture. Senza contare che i sensi unici messi agli ingressi creano ancora più velocità, e quindi pericolo per i pedoni. L’illuminazione pubblica, inoltre, è vero che c’è ma è da tempo spenta in questo tratto, lasciando al buio le fermate Cotral, mettendo a serio rischio l’incolumità delle persone in attesa del bus. Un contesto logistico – pertanto – di una gravità inaudita, di cui il sindaco di Ardea non può non essere a conoscenza e su cui, alla resa dei conti, le istituzioni competenti stanno mostrando immobilismo amministrativo. Con l’invio di una apposita pec, dunque, solleciteremo il primo cittadino a una presa di posizione seria e concreta al fine di evitare nuovi incidenti e ulteriori tragedie stradali: dobbiamo smetterla con il “vizio” della politica locale di pensare solamente alla “Rocca” e lasciare nel degrado e nell’oblio le zone periferiche della città. I cittadini di Ardea non meritano questo trattamento”.
Così, in una nota stampa, il segretario nazionale del partito Rivoluzione Ecologista Animalista, Gabriella Caramanica, e il coordinatore Rea Lazio, Monica Fasoli.

E70AA7A4-4214-4602-8329-0BE348E189B4

X Municipio, Roberto Longo è il nuovo coordinatore Rea

X Municipio, Roberto Longo è il nuovo coordinatore Rea

Roberto Longo è il nuovo coordinatore per il X Municipio di Roma Capitale di Rivoluzione Ecologista Animalista. La scelta è stata ufficializzata nelle scorse ore dal segretario nazionale del partito politico, Gabriella Caramanica, che in una nota stampa ha sottolineato così: “Rea, il cui radicamento territoriale è avviato con passione e impegno in tutta Italia, si sta strutturando con decisione anche nella Capitale. Continue reading…

A1834015-58A2-43E9-8F08-935E3B80A1A1

Roma, Patrizia Palleri nominata coordinatore provinciale Rea

Roma, Patrizia Palleri nominata coordinatore provinciale Rea

“Sono molto lieta di annunciare che Patrizia Palleri è stata nominata nuovo coordinatore Provinciale Roma e Provincia di Rivoluzione Ecologista Animalista”. A sottolinearlo, in una nota stampa, è il segretario nazionale del partito politico, Gabriella Caramanica, che poi continua: “Il radicamento e la strutturazione del nostro partito continuano a gonfie vele, all’insegna dell’impegno e della competenza. In questa ottica ho deciso di designare la figura di Patrizia Palleri per la provincia di Roma, un territorio delicato e complesso, composto da 120 comuni dove le tematiche ambientali e animali sono sempre attualissime. Alla luce di tutto questo, sono assolutamente convinta che Patrizia Palleri farà un grandissimo lavoro a tutela della comunità e del territorio, grazie alle sue ottime capacità umane e professionali. A lei, dunque, Rivoluzione Ecologista Animalista rivolge i più sentiti auguri di buon lavoro”, ha chiosato il segretario nazionale Rea, Gabriella Caramanica.

marco matteoni

SUPERBONUS, MATTEONI: “NO IPOTESI CILAS ENTRO 25 NOVEMBRE

SUPERBONUS, MATTEONI: “NO IPOTESI CILAS ENTRO 25 NOVEMBRE. POSTICIPARE A FINE DICEMBRE PER AIUTARE CITTADINI E IMPRESE”

“In attesa dell’entrata in vigore del nuovo decreto Aiuti quater – la cui pubblicazione in Gazzetta ufficiale sarebbe attesa per la prossima settimana, secondo indiscrezioni – apprendiamo dalla stampa quelle che potrebbero essere alcune delle modifiche al “vecchio” Superbonus, il famigerato maxi-incentivo introdotto dal Decreto Rilancio del 2020. Dopo lo stop alla cessione del credito deciso il 7 novembre da Poste Italiane e la temporanea sospensione di nuove pratiche da parte di Bnl e Intesa Sanpaolo, sarebbe in arrivo la nuova versione del superbonus, che metterebbe vincoli decisamente più stringenti sulla detrazione delle spese per interventi edilizi di efficientamento energetico, consolidamento statico e riduzione del rischio sismico. Nel decreto Aiuti quater, infatti, l’agevolazione potrebbe essere ridotta dall’attuale 110% al 90%. Ma c’è pure altro: nel decreto verrebbe introdotto pure un doppio vincolo nella fase transitoria per imprese e proprietari di abitazioni che, di fatto, salvano il 110% per coloro che hanno già deliberato l’intervento e presentano entro il 25 novembre la Cilas. Una data, quest’ultima, che ci auguriamo non venga confermata, una volta che il decreto sarà pubblicato in Gazzetta Ufficiale: il 25 novembre, d’altronde, è dietro l’angolo e questo rischierebbe di creare una corsa alla consegna della relativa documentazione, creando disagi a cittadini e imprenditori. Per questa ragione, sollecitiamo il governo Meloni a posticipare al 31 dicembre la possibilità di invio della Cilas, la Comunicazione Inizio Lavori Asseverata Semplificata. Sarebbe un provvedimento coerente e di buonsenso, anche alla luce dei complicati meandri burocratici che attagliano storicamente la pubblica amministrazione del nostro Paese”.
Così, in una nota stampa, Marco Matteoni, ex presidente della Confartigianato Edilizia di Roma e del Lazio, nonché tra i principali player nella riqualificazione immobiliare ed energetica.

branco-lupi

Ambiente, Rea contro Lollobrigida: “Su orsi e lupi da Ministro toppa peggio del buco”

Ambiente, Rea contro Lollobrigida: “Su orsi e lupi da Ministro toppa peggio del buco”

”Il dietrofront del ministro dell’Agricoltura, della Sovranità alimentare e forestale, Francesco Lollobrigida, in merito all’abbattimento di lupi e orsi rappresenta sicuramente una toppa peggiore del buco. Primo perché la butta sul “politichese”, bollando come pretestuosa una polemica invece delicata e complessa – che il nostro partito ha responsabilmente sollevato – non riuscendo altresì ad accettare l’opinione democraticamente espressa dai suoi detrattori. Secondo perché il ministro, anziché proporre soluzioni al problema, si nasconde dietro il “supporto della scienza”, denotando una preoccupante e imbarazzante carenza di conoscenza della materia animale e ambientale. Insomma, una partenza in sordina per il ministro Lollobrigida che in futuro, invece di ignorarci, auspichiamo possa confrontarsi lealmente con il nostro partito prima di suggerire fantomatici abbattimenti dei grandi carnivori, la cui specie deve essere protetta, non decimata”.

Così, in una nota stampa, il segretario nazionale del partito politico Rivoluzione Ecologista Animalista, Gabriella Caramanica.

Parlamento Politica - Tagli legge di Stabilità

Ambiente, Rea: “Su abbattimento orso e lupo ministro Lollobrigida illogico e fuori luogo”

“Non c’è che dire: il neo ministro dell’agricoltura e della sovranità alimentare del governo Meloni, Francesco Lollobrigida, inizia la sua avventura istituzionale, come peggio non si poteva, paventando l’ipotesi di un eventuale abbattimento di lupi e orsi considerati “dannosi” per gli allevatori. Davvero una riflessione politica miope e illogica, innanzitutto da un punto di vista etico e di buonsenso se è vero come è vero che un ministro della Repubblica dovrebbe lavorare per la tutela e il benessere degli animali e non avallarne sic et simpliciter l’abbattimento. Inoltre, sono numerosissime le leggi e le disposizioni che tutelano queste due specie: per quanto riguarda il lupo basta citare la Convenzione di Berna sulla Conservazione della vita selvatica e degli Habitat in Europa. Mentre l’orso viene tutelato nella Direttiva Habitat 92/43/CEE (recepita dall’Italia con DPR 8 settembre 1997 n.357, modificato e integrato dal DPR 12 marzo 2003 n.120) quale specie di interesse comunitario che richiede una protezione rigorosa. Dunque, caro ministro Lollobrigida, il quadro normativo internazionale, europeo e nazionale impone allo Stato Italiano la responsabilità di assicurare un soddisfacente stato di conservazione alle popolazioni di orso bruno e lupo, presenti sul territorio nazionale. Alla luce di tutto questo Rivoluzione Ecologista Animalista vigilerà con attenzione acciocché il Ministro e le autorità competenti non violino il diritto alle vita degli animali selvatici, come nel caso specifico, eludendo le leggi che li tutelano”.

Così, in una nota, il segretario nazionale del partito politico Rivoluzione Ecologista Animalista, Gabriella Caramanica.

phoca_thumb_l_34 - adriano palozzi

SANITA’, PALOZZI(IAC): “FARE DI PIU’ PER LE PERSONE COLPITE DA CHERATOCONO”

“Reputiamo necessario e improcrastinabile che le istituzioni competenti lavorino maggiormente a tutela delle persone affette da Cheratocono, una malattia degenerativa della cornea, che si manifesta nell’infanzia o nella pubertà e progredisce in buona parte dei casi fino ai 35-40 anni e in alcuni soggetti può progredire anche oltre. Il Cheratocono colpisce ogni anno circa cinquanta persone ogni centomila, sia uomini che donne, è considerato come malattia rara, dunque chi ne viene colpito ha diritto al codice di esenzione RF0280 anche nella Regione Lazio. Per poter sfruttare l’esenzione è necessario rivolgersi a strutture pubbliche dove a causa delle liste di attesa per avere la prima visita oculistica si può arrivare ad aspettare anche più di anno rendendo quindi di fatto inefficace il codice stesso: un contesto delicato e complesso che richiede l’intervento della Regione Lazio. Per questa ragione, abbiamo già depositato una interrogazione in cui chiediamo quali azioni si possono adottare al fine di poter potenziare l’attuale codice di esenzione RF0280 prevedendo un’eventuale priorità nelle liste di attesa per i pazienti affetti da questa malattia rara, ed estendendo tale esenzione all’acquisto dei colliri e delle lenti a contatto, che ad oggi gravano completamente sul malato. Sarebbero azioni davvero importanti al miglioramento della vita sociale delle persone affette da Cheratocono”.

Così, in una nota, il consigliere regionale del Lazio e responsabile nazionale Enti Locali di Italia al Centro, Adriano Palozzi.

roma

ECOSISTEMA URBANO 2022, MATTEONI: “MALE ROMA. ACCELERARE SU RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA E AMBIENTALE”

“Per l’amministrazione comunale del sindaco Gualtieri e per l’esecutivo del premier Meloni nei prossimi anni è attesa una sfida tanto grande quanto necessaria: lavorare per la promozione della riqualificazione ambientale, sociale ed energetica della Capitale d’Italia. Per Roma, infatti, al pari di altri capoluoghi italiani, è stato un 2021 delicato e complicato, in forte affanno anche nella fase post pandemia. E, più in generale, sono poche le città che sono riuscite a fare la differenza puntando, davvero, sulla sostenibilità ambientale. A dare l’esempio è Bolzano la nuova regina green, come testimoniato da Ecosistema Urbano 2022, il report di Legambiente realizzato in collaborazione con Ambiente Italia e Il Sole 24 ORE, sulle performance ambientali di 105 Comuni capoluogo che tiene conto di 18 indicatori, distribuiti in sei aree tematiche: aria, acque, rifiuti, mobilità, ambiente urbano ed energia. La classifica finale afferma inoltre che la Capitale è all’88esimo posto: una posizione che purtroppo la dice lunga su quanto c’è ancora da fare al fine di contrastare l’emergenza energetica, ambientale e sociale in atto. Ci auguriamo dunque che il Campidoglio sappia mettere in campo le giuste soluzioni per rilanciare l’Urbe Eterna, trovando la diretta e fondamentale collaborazione del nuovo governo nazionale. Bisogna operare, ad esempio, sul maggiore sviluppo degli impianti fotovoltaici sui tetti, e delle energie rinnovabili, sulla riqualificazione degli edifici pubblici, sull’elettrificazione del trasporto pubblico e privato, e sulla concretizzazione di sistemi completare di economia circolare, nonché tante altre misure suggerite dalla stessa Legambiente. Ci riusciremo?”.

A sottolinearlo, in una nota stampa, è Marco Matteoni, ex presidente della Confartigianato Edilizia di Roma e del Lazio, nonché tra i principali player nella riqualificazione immobiliare ed energetica