polizia 1024x500

Albano. Vendeva bevande alcoliche a minorenni: la Polizia di Stato appone i sigilli ad un locale dei Castelli.

A seguito di attività finalizzata al contrasto alla vendita di bevande alcoliche a minorenni, personale della Polizia Amministrativa del Commissariato di Albano Laziale, diretta da Antonio Masala, ha proceduto alla notifica, nei confronti di un cittadino straniero di 41 anni, del decreto del Questore di Roma ex art 100 T.U.L.P.S. con la conseguente sospensione della licenza alla vendita per cinque giorni nonché la chiusura dell’esercizio sito in Albano Laziale. Il provvedimento è stato adottato poiché la sera del 31 ottobre l’esercente aveva venduto bevande alcoliche ad una 15enne che, dopo averle consumate in compagnia di alcuni amici, aveva perso i sensi ed era stata soccorsa da personale del 118. In seguito a questo episodio, gli agenti hanno svolto un ‘attività mirata al controllo sulla vendita di alcolici. L’esito dell’indagine ha confermato che il predetto esercente era solito vendere alcolici a minori di anni 18.  Al titolare dell’esercizio commerciale sono state contestate le relative sanzioni sia in materia fiscale che per la violazione delle norme in materia di contrasto alla diffusione del virus COVID-19.

In ragione di quanto rappresentato, il Questore di Roma, considerando che l’attività in questione costituisce un serio pregiudizio per la sicurezza dei cittadini,  ha emesso il decreto  di sospensione dell’attività per esigenze di tutela sociale.

Roma, 7 dicembre 2020.