Scuola1

Scuola, scricchiola il governo: sit-in presso le piazze principali di 60 città italiane contro le decisioni della ministra Azzolina.

Dalle ore 18 l’appuntamento è a Roma, in Piazza San Silvestro ed in contemporanea la manifestazione sarà presente in altre 59 città come Firenze, Varese, Palermo, Ragusa o Modena.
Parteciperanno non solo gli studenti ma anche genitori ed insegnanti per fare sentire la loro voce contro lezioni da 40 minuti, doppi turni e sostanzialmente per richiedere l’ennesima volta di poter rientrare a scuola a settembre, sui banchi, in totale sicurezza.
Proprio alcuni punti della bozza del piano scuola 2020 – 2021 emanata dalla ministra Lucia Azzolina hanno particolarmente scaldato gli animi con: classi spezzate in piccoli gruppi e partecipate da alunni di diversa età, insegnamenti trasversali per poter accorpare materie e risparmiare un po’ di ore, oppure didattica mista, metà in presenza e metà da remoto, per gli alunni delle superiori.

Dalle prime indiscrezioni lo slogan che accompagnerà la protesta sarà : “NON È QUESTA LA SCUOLA CHE VOGLIAMO”.

Tra i partecipanti saranno presenti anche 48 organizzazioni nazionali del mondo dell’istruzione: sindacati, associazioni di docenti, di genitori e studenti.