thumbnail_rc01

L’APPROFONDIMENTO – Tra moda e relax: ecco lo stile radical chic

Una delle tendenze più affermate degli ultimi anni è lo stile radical chic, il look al confine tra il trasandato e il curato diffusosi ormai anche tra i vip più in vista.

Si tratta di uno stile nato negli ambienti altoborghesi degli anni Settanta che oggi segue delle regole ben precise, combinando elementi raffinati e casual e rappresentando così un giusto compromesso tra la moda femminile più chic e uno spirito decisamente più rilassato. Come ricreare un outfit di questo tipo? Scopriamolo insieme.

I pezzi immancabili per creare questo look

Nel guardaroba del radical chic non dovrebbero mancare alcuni capi precisi che, mixati tra loro, permettono di creare outfit sempre nuovi e in linea con questa tendenza. Tra questi troviamo ad esempio gli intramontabili jeans dal taglio slim o leggermente larghi in stile mom fit, ma anche pantaloni semplici o lineari come i chino, in genere a tinta unita oppure caratterizzati da tessuti e pattern ricercati.

Un guardaroba radical chic non comprende però solo pantaloni: anche le gonne rientrano in questo stile, purché siano con le pieghe o di modelli come le pencil skirt. La particolarità di questo tipo di outfit è di abbinare capi “classici” come questi con altri capaci di sdrammatizzarne un esempio è l’abbinamento con pullover da donna come quelli presenti su YOOX, dalle fantasie eccentriche o oversize, perfetti per personalizzare e rendere unico il proprio look”

Infine, mai dimenticare le scarpe stringate, la ciliegina sulla torta dello stile radical chic. Queste calzature sono infatti diventate un vero e proprio must già da qualche anno a questa parte e hanno il vantaggio di essere facilmente abbinabili anche in altri tipi di outfit.

Dettagli personalizzati dal gusto vintage

Una volta creato l’outfit radical chic con i capi elencati sopra, arriva il momento di far brillare questo stile personalizzandolo con alcuni dettagli. Essendo un tipo di abbigliamento piuttosto sobrio, infatti, è bene renderlo più originale facendo abbinamenti particolari. Borse e zainetti in cuoio sono pezzi immancabili per l’outfit radical chic, insieme alle sciarpe larghe, leggere e colorate, solitamente a quadretti o dalle texture dal gusto retrò. Lo stesso può essere detto per i bracciali ricercati e vistosi, gli orologi vintage dal cinturino in pelle.

Trucco acqua e sapone e capelli basic

Lo stile radical chic, come abbiamo visto, tende all’esagerazione in alcuni casi e alla discrezione in altri, per creare volutamente contrasti e contraddizioni. Proprio per questo motivo, tutto ciò che non rientra nell’abbigliamento dovrebbe restare il più semplice possibile: per un perfetto stile radical chic, trucco e acconciatura dovrebbero essere davvero basic. Il make up dovrà essere quindi naturale e impercettibile, in modo da valorizzare al massimo i tratti del viso senza appesantirli. Da evitare quindi anche le acconciature troppo complesse e impostate: via libera invece ai capelli sciolti o tenuti appena con fermagli fantasiosi o tessuti dalle fantasie etniche.

Lo stile radical chic continua quindi a conquistare le donne di tutto il mondo, dalle più giovani a quelle che lo avevano già vissuto negli anni Settanta. Per ricreare un outfit di questo tipo serve solo un po’ di accortezza: la parola d’ordine è “semplicità”!