07_campidoglio

ROMA, SUD PROTAGONISTA: “GRAZIE A NOI RIUNIONE SINDACALE APERTA ANCHE ALLE MAESTRE PRECARIE”

“Oggi era prevista la riunione delle parti sociali per parlare dell’annosa questione delle insegnanti precarie di Scuola dell’Infanzia e Asili Nido di Roma Capitale, che dopo anni di precariato e sacrifici, nonostante le promesse del Campidoglio, ancora non vedono stabilizzata la proprio posizione lavorativa. Grazie al nostro intervento con il quale pretendevamo la presenza anche di cinque rappresentati delle maestre, eventualità osteggiata sin dall’inizio dai sindacati, l’incontro è stata rimandato a domani pomeriggio alla sala del Carroccio del Campidoglio con la possibilità che le maestre entrino e ascoltino cosa verrà detto e deciso. Siamo soddisfatti che si sia giunti a questa decisione di buonsenso che permetterà alle insegnanti di partecipare attivamente ad un momento di confronto che riguarda i loro diritti lavorativi. Diritti troppo volte calpestati dalle istituzioni competenti. La beffa per le maestre, infatti, è sembrata arrivare proprio in queste settimane, alla scadenza della proroga della graduatoria. L’amministrazione comunale, invece di assumere le precarie direttamente da suddetta graduatoria, aveva indetto un concorso riservato a tutte le insegnanti che avevano lavorato per le scuole di Roma Capitale per almeno 36 mesi, facendo così credere di assumere subito 50 insegnanti “vincitrici” e inserire le restanti “idonee” in una altra graduatoria permanente, che avrebbe garantito l’assunzione successivamente dalla graduatoria stessa. Tuttavia il Campidoglio avrebbe seria intenzione di rimangiarsi la parola presa: si vocifera, infatti, che con tale concorso verrebbero stabilizzate solo le 50/55 “vincitrici”, su una previsione di circa 2000 partecipanti, senza creare una graduatoria permanente con le “idonee”, come si era sempre fatto, anche nell’ultimo concorso pubblico del 2013. Tutto questo corrisponde al vero? Che fine faranno le restanti insegnanti “non vincitrici”, ad oggi senza stabilità lavorativa? Ci auguriamo che Raggi e compagni tornino sui propri passi, noi vigileremo sulla delicata questione e saremo al fianco delle maestre precarie in questa battaglia sociale”. Così, in una nota, il componente del Direttivo nazionale di Sud Protagonista, Alessandro Cogliati, i dirigenti del Lazio di Sud Protagonista, Simone Carabella, Nicola Colosimo e Gabriella Ferrari, e il portavoce politico di Sud Protagonista, Michel Emi Maritato.